Diretta / Reggina Casertana (risultato finale 3-0): tris dei calabresi, salvezza più vicina

- La Redazione

Diretta Reggina Casertana: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 5 marzo 2017

reggina_granillo_fumogeni
Lo stadio Granillo di Reggio Calabria (Lapresse)

Reggina-Casertana 3-0: la formazione calabrese vince una partita davvero importante per la salvezza e sale a quota 27 punti, tenendo il passo del Catanzaro che ha fatto il colpo contro il Matera. Riscatto calabrese dunque, mentre la Casertana abbandona forse le speranze di quarto posto con una sconfitta che interrompe un buon periodo. Già nel primo tempo la Reggina sblocca il risultato con il gol di Bangu al 20 minuto; nella ripresa il raddoppio di Claudio Coralli spezza le gambe di una Casertana che non raddrizza la partita nemmeno con i cambi (dentro Ciotola e Giorno per De Marco e Rajcic). Anzi: al 70 De Francesco realizza il terzo gol che dà una dimensione ancora più netta alla vittoria della Reggina. Che adesso può davvero sperare nella salvezza, anche se i calabresi sanno di dover fare ancora tanta strada per riuscire a centrare la permanenza in Lega Pro. 

Il primo tempo al Granillo, dove è in corso il match tra Reggina e Casertana, è terminato solo pochi istanti fa con un tabellone che arride alla compagine di casa, avanti per 1-0. La magia per i granata è stata messa a segno da Bangu al 20: vantaggio meritato visto che i ragazzi di Zeman, si sono mostrati superiori e più aggressivi rispetto ai rossoblù. Dopo un avvio equilibrato il match si volge ben presto a favore della Reggina, più incisiva ed efficace sia nei passaggi che di fronte allo specchio avversario, nonostante un avvio della compagine granata un poco disordinato. Da parte della casertana, la prestazione dei ragazzi di Tedesco si è rivelata nei primi 45minuti di gioco al Granillo piuttosto opaca oltre che poco efficace: servirà quindi rinfrescarsi le idee e scendere in campo dopo lintervallo con maggior energia per non permettere alla Reggina di chiudere in fratta lincontro.  

Reggina-Casertana è una sfida che mette di fronte due squadre dagli obiettivi e dallo stato di forma totalmente differente. La Reggina è invischiata nei piani bassi della classifica e cerca punti salvezza, mentre la Casertana è in piena zona playoff e arriva da 2 vittorie consecutive. A questo proposito, ecco l’analisi di Salvatore D’Alterio, uno dei giocatori più importanti della formazione ospite: Manca ancora qualche punto per il raggiungimento del nostro obiettivo. Soltanto dopo daremo fondo alle nostre energie cercando di capire dove possiamo arrivare. Dobbiamo conquistare quei punti che mancano per poi giocare con minore pressione e dare modo anche ai nostri giovani di mettersi in evidenza. Ma ora conclude S’Alterio a Casertanafc.it – dobbiamo pensare alla Reggina. Le squadre che lottano per salvarsi sono le più difficili da affrontare soprattutto in questa fase della stagione. 

Reggina e Casertana stanno inseguendo obiettivi diversi ma hanno segnato quasi lo stesso numero di gol: 28 gli amaranto calabresi, 29 i rossoblu campani. Per la Reggina luomo-gol di riferimento è Claudio Coralli, giocatore di grande esperienza e bomber navigato: per il Cobra 10 gol in campionato ma anche 6 assist, che ne fanno il miglior rifinitore della sua squadra. Sempre relativamente alla metacampo offensiva, importante anche il contributo del centrocampista Antonio Porcino: per il ventunenne ex Benevento 4 reti e 5 assist vincenti, mentre il congolese Luzayadio Bangu ha realizzato 4 gol. Nella Casertana spiccano i 6 gol di Gaston Corado, centravanti argentino di 28 anni; poi il centrocampista croato Ivan Rajcic con 3 reti allattivo. Il terzino destro Mario Finizio è invece il giocatore rossoblù con il maggior minutaggio sul groppone, essendo rimasto in campo per 2319 minuti tra campionato (2123) e Coppa Italia Lega Pro (196). Per quanto riguarda gli assist il migliore della Casertana è ancora Corado, che ha sfornato 3 passaggi decisivi ai suoi compagni. 

La Reggina cerca di uscire dalla zona rossa dei playout, affrontando la Casertana tra le mura di casa del Granillo nella 28^ giornata del campionato di Lega Pro. Se diamo un occhio ai numeri e alla classifica la sfida di questo pomeriggio si annuncia ostica per la formazione amaranto, bloccata alla 17^ posizione con 24 punti e nessuna vittoria risalente a prima del 21 gennaio scorso. La casertana dal conto suo si presenta in trasferta dopo due vittorie di seguito, che lha fatta volare alla 7^ posizione con 39 punti e tante ambizioni di vetta, oltre che una differenza reti positiva che pare vicina ad ampliarsi ulteriormente (fissata sul 29:26) grazie a Corado, già a quota 7 reti. La Reggina però farà di nuovo conto su Coralli, vicino alla doppi cifra nella classifica dei marcatori del girone C, per tentare di recuperare il -15 che ancora segna nella statistica. 

Per trovare gli ultimi precedenti tra Reggina e Casertana – escludendo ovviamente la partita di andata, terminata 2-2 allo stadio Pinto – dobbiamo tornare alla stagione 2014-2015, quando entrambe le squadre giocavano nel girone C di Lega Pro. Proprio alla prima giornata di campionato, dunque ancora a fine agosto, Reggina e Casertana av avevano curiosamente pareggiato 2-2: calabresi avanti con Roberto Insigne ma ripresi e sorpassati da Michel Cruciani e Nicola Mancino. Nel finale però ancora Insigne jr aveva completato la sua doppietta regalando il pareggio alla Reggina di Ciccio Cozza; la sfida di ritorno era terminata 0-0. Da segnalare anche che il 10 agosto 2014 le due formazioni si erano incrociate nel primo turno di Coppa Italia: la Casertana aveva espugnato il Granillo con un gol di Cruciani, ripetutosi poi in campionato come già detto. 

Dall’arbitro Daniel Amabile della sezione di Vicenza, domenica 5 marzo 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida tra formazioni che continuano a procedere tra alti e bassi nel girone C del campionato di Lega Pro. Prosegue nella sua politica dei piccoli passi la formazione amaranto, che nell’ultima trasferta di Castellammare di Stabia si è resa però protagonista di una clamorosa rimonta contro una formazione che di fatto si trova in piena lotta per la promozione in Serie B. 

La Reggina infatti si è ritrovata sotto con il punteggio di tre a uno sul campo della Juve Stabia, ma negli ultimi venti minuti del match grazie ad un micidiale uno-due firmato da De Vito e Leonetti è riuscita a strappare un punto prezioso ed ormai insperato dallo stadio Menti. A quota ventiquattro punti, appaiati a Catanzaro ed Akragas, i calabresi vedono al momento lontana tre lunghezze la salvezza diretta, ma possono comunque sperare considerando la voglia di lottare messa in mostra contro le Vespe. Si sta invece riaffacciando con convinzione in zona play off la Casertana, che contro la Virtus Francavilla in casa ha ottenuto la terza vittoria nelle ultime quattro partite di campionato disputate. Un successo, quello ottenuto contro la matricola pugliese, che ha regalato ai campani continuità dopo l’altro importantissimo successo in casa dell’Andria, ottenuto per giunta contro una squadra che veniva da una lunga serie positiva.

Allo stadio Granillo si fronteggeranno queste probabili formazioni: la Reggina affronterà la sfida col portiere Sala alle spalle della difesa a tre formata da De Vito, dal serbo Kosnic e da Gianola, mentre a centrocampo si muoveranno nella zona centrale della linea mediana De Francesco, lo svizzero Botta e il danese Knudsen. Romano sarà l’esterno di fascia destra e Porcino l’esterno di fascia sinistra, con il congolese Bangu che sarà avanzato in posizione di trequartista alle spalle dell’unica punta di ruolo, Bianchimano.

Risponderà la Casertana con Ginestra estremo difensore e Lorenzini e Rainone in coppia al centro della difesa, mentre D’Alterio e l’uruguaiano Ramos giocheranno sulle corsie laterali, rispettivamente di destra e di sinistra, in difesa. Il croato Rajcic sarà affiancato da Magnino e da De Marco nel terzetto di centrocampo, mentre l’argentino Corado come centravanti completerà il tridente offensivo assieme a Ciotola e a Carriero, quest’ultimo autore del gol vincente per i rossoblu contro la Virtus Francavilla.

Il passaggio al 3-5-1-1 per Karel Zeman e la sua Reggina è stato controverso, ma ha prodotto comunque un secondo tempo vibrante a Castellammare di Stabia, con i calabresi che raramente nel corso di questa stagione erano stati in grado di sfoderare tanto carattere. 4-3-3 confermato per la Casertana di Andrea Tedesco che nel complesso sembra aver trovato una buona continuità, anche se i campani non sembrano pronti per il salto di qualità. La formula allargata dei play off potrebbe però permettere ai rossoblu di essere comunque presenti nella post season.

Quote equilibratissime, con i bookmaker che hanno consapevolezza della fame di punti della Reggina e del buon momento attraversato dalla Casertana. Vittoria interna calabrese quotata 2.65 da Unibet, mentre Bet365 propone a una quota di 2.88 la vittoria esterna. Betclic offre invece a 3.10 la quota relativa all’eventuale pareggio. Per seguire Reggina-Casertana, domenica 5 marzo 2017 alle ore 14.30, sfida per la quale non ci sarà diretta tv, sarà necessario un abbonamento al portale sportube.tv che permetterà di vedere la diretta streaming video via internet. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori