DIRETTA/ Siracusa Vibonese (risultato finale 4-1): altro poker dei siciliani

- La Redazione

Diretta Siracusa-Vibonese: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 5 marzo 2017

Siracusa_tifosi
Diretta Siracusa Fondi, Foto LaPresse

Siracusa-Vibonese 4-1: unaltra vittoria importante per la formazione siciliana che irrompe nei piani alti della classifica del girone C. Non avesse iniziato così male, la neopromossa oggi si potrebbe addirittura giocare la promozione diretta: dopo il poker sul campo del Matera, oggi arrivano quattro gol contro una Vibonese che diventa ultima in classifica con la vittoria del Melfi (a Catania). Partita senza storia fin dal primo tempo: il Siracusa colpisce tre volte nel giro di 21 minuti e mette al sicuro un risultato che la Vibonese tenta di riaprire al 59 con la rete di Minarini. Serve a poco: in pieno recupero, dopo aver agevolmente controllato la situazione, il Siracusa trova anche il gol del 4-1 grazie ad Azzi. Sono 41 i punti del Siracusa, che è sesto in classifica: la quinta dista sette lunghezze, ma ci sono ancora 10 giornate per sognare in grande. 

Siracusa-Vibonese 3-0: il primo tempo è appena finito e, con il duplice fischio dellarbitro, anche la sfida di Lega Pro girone C sembra ormai andata a favore dei padroni di casa. Un Siracusa che dimostra il suo momento straordinario: la scorsa settimana la neopromossa siciliana era andata a vincere 4-0 in casa del Matera e adesso sta rifilando tre gol a una Vibonese sempre più in difficoltà. Ad aprire i conti dopo 20 minuti è Emanuele Catania, che segna lundicesima rete nel suo campionato e stacca i compagni di squadra nella classifica dei marcatori interni; al 33 il raddoppio porta la firma di Nicola Valente, esterno destro che realizza la quinta marcatura stagione, mentre al 41 il difensore centrale Marco Turati conferma la sua propensione al gol mettendo dentro il quarto del suo campionato. Game, set and match: a meno di un clamoroso harakiri nella ripresa, la vittoria del Siracusa sembra ormai essere al sicuro. 

Siracusa-Vibonese sarà un match molto interessante. I padroni di casa sono reduci da 2 successi consecutivi e nell’ultimo turno hanno addirittura vinto per 4-0 sul campo del Matera. Riusciranno i siciliani a ripetersi anche contro la Vibonese? Sulla carta, la risposta sembrerebbe affermativa. Tuttavia, Andrea Sottil farà bene a non sottovalutare una squadra a caccia di punti salvezza. Intanto ecco l’analisi del tecnico del Siracusa al termine del trionfo ottenuto nell’ultimo turno sul campo del Matera: Penso che la vittoria sia stata meritata. Una grande partita e sono soddisfatto anche perché col cambio di modulo abbiamo avuto tre giorni per preparare la partita e siamo stati abili ad adattarci. Abbiamo iniziato bene, abbiamo avuto subito le occasioni, siamo stati propositivi. Arrivavamo prima sui palloni, tanti anticipi vincenti molti duelli. Voglio elogiare i miei ragazzi perché abbiamo fatto una grande partita e siamo stati bravi a vincere tanti duelli e portare via tanti palloni. 

Nella sfida casalinga contro la Vibonese, il Siracusa cerca punti preziosi per rimanere attaccato al treno playoff. Di contro gli ospiti devono risalire la china ed uscire dalla fascia playout. Finora il miglior giocatore del Siracusa a livello realizzativo è stato Emanuele Catania, autore di 11 gol stagionali (10 in campionato e 1 in Coppa Italia Lega Pro). Seguono Filippo Scardina con 5 gol e Nicola Valente a quota 4. Per quanto riguarda gli assistman il migliore del Siracusa è ancora Valente: lesterno classe 1991 ha servito 7 passaggi decisivi per i compagni. Passando alla Vibonese, il top scorer è Andrea Saraniti arrivato a 8; tutti gli altri marcatori della squadra calabrese sono fermi a quota 1. Saraniti è anche il miglior assistman della Vibonese con 2 servizi vincenti, alla pari con il terzino Gabriele Franchino. Al difensore centrale Luigi Manzo spetta invece la palma di giocatore più presente nella stagione rossoblu: il trentunenne ex Pomigliano ha giocato tutte le partite di campionato e Coppa Italia Lega Pro senza saltare nemmeno uno dei 2700 minuti ufficiali. 

Il Siracusa torna a giocare in casa contro la Vibonese nella 28^ giornata di Lega Pro, reduce dalla roboante vittoria conquistata a Matera, che ha portato la compagine siciliana a quota 38 punti e in ultima piazza per i tabelloni dei playoff. Con 10 vittorie a bilancio gli aretusei puntano ai tre punti in palio oggi al De Simone per assicurarsi il nome in lista per la fase finale della stagione, ma le loro ambizioni si scontrano con la grande necessità della Vibonese di mettere su punti per continuare a sognare la salvezza, dato che i rossoblu al momento rimangono al penultimo posto in classifica con appena 19 punti e solo 4 vittorie a bilancio, di cui lultima realizzata contro la Casertana solo tre turni di Lega Pro fa. Se in casa del Siracusa le statistiche ci ricordano una differenza reti nulla (33 contro 33 grazie al supporto di Catania con 10 reti personali) ,la Vibonese sconta un bilancio pesantemente negativo, fisso sul  14:36  cui solo Saraniti ha messo un freno nella discesa mettendo a tabella 6 reti personali. 

Siracusa e Vibonese si sono ovviamente sfidate nella partita di andata di questo girone C: è finita 0-0 ed è un risultato che oggi non sarebbe visto di buon occhio dai siciliani, che sono in forma smagliante e puntano in alto. Lo scorso anno entrambe le squadre erano inserite nel girone I di Serie D: il Siracusa lo aveva vinto, la Vibonese era poi stata ripescata a completamento degli organici di Lega Pro. Nel match in Calabria il Siracusa ebbe la meglio con un sonoro 3-0, firmato dalle reti di Nicola Arena, Ange Tresor Dezai ed Emanuele Catania; al De Simone invece, per la seconda giornata di campionato, era finita 2-2. Il Siracusa aveva segnato due gol nei primi 27 minuti con una doppietta di Lorenzo Crocetti, ma negli ultimi 10 minuti la Vibonese aveva trovato il pareggio con Silvio Vincenzo Calabrese e Ciro Castaldo. 

Dall’arbitro Luigi Carella della sezione di Bari, domenica 5 marzo 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida tra due squadre che hanno preso ormai una china completamente diversa, nel programma della nona giornata di ritorno nel girone C del campionato di Lega Pro. Il Siracusa è sempre più una realtà di questo campionato, con i siciliani partiti per salvarsi ma capaci, partita dopo partita, di arrampicarsi sempre più in alto nella graduatoria. 

La formazione allenata da Sottil è reduce probabilmente dalla giornata di gloria più importante nel suo cammino stagionale, il clamoroso quattro a zero rifilato a domicilio al Matera. Certo, l’espulsione di Carretta tra i lucani ha influenzato la partita, ma pur in superiorità numerica per tre quarti di gara gli aretusei hanno lasciato a bocca aperta per efficacia e capacità di saper colpire i punti deboli di una squadra che fino a qualche settimana fa sembrava la più credibile candidata per il salto in Serie B.

Il Siracusa a questo punto ha tutto per credere nella qualificazione ai play off, ma per concretizzarsi questa speranza dovrà essere perorata dai risultati. L’occasione offerta dal calendario è ghiotta visto che la Vibonese continua ad arrancare, reduce da due sconfitte consecutive contro Juve Stabia e Lecce che non le hanno permesso di staccare ulteriormente l’ultimo posto occupato da un Melfi in caduta libera, ma comunque lontano ancora solo due lunghezze. Sasà Campilongo si aspetta che ora la sua squadra cambi marcia e cominci a mostrare sul campo i benefici dovuti al cambio di allenatore.

Le probabili formazioni dell’incontro: il Siracusa giocherà con Santurro estremo difensore alle spalle della difesa a tre composta dal francese Diakité, da Turati e da Pirrello. Al centro della mediana ci sarà spazio per il brasiliano Dentello Azzi e per Brumat, mentre Malerba coprirà la corsia laterale di destra di centrocampo e Russo sarà invece l’esterno mancino. Catania e Longoni saranno avanzati in posizione da trequartista, con Scardina confermato nel ruolo di terminale offensivo.

Risponderà la Vibonese con Mengoni in porta, Franchino in posizione di terzino destro e Scapellato in posizione di terzino sinistro, vista la squalifica di Silvestri espulso per doppia ammonizione nella trasferta di Lecce. Minarini e Manzo saranno i due centrali di difesa, con Viola, Giuffrida e Favasuli che formeranno il terzetto di centrocampo. Il gambiano Sowe e Cogliati formeranno il tandem offensivo, supportati dal trequartista argentino Bubas.

3-4-2-1 schierato dal tecnico del Siracusa Sottil, una squadra che è in grado sia di creare gioco, sia di sfruttare spazi e ripartenze all’occorrenza. Dopo un lieve rallentamento nel mese di gennaio, le vittorie contro Melfi e Matera stanno permettendo alla formazione siciliana di riprendere a correre e di avanzare una candidatura estremamente credibile per la qualificazione ai play off, risultato che sarebbe davvero notevole per una neopromossa. La Vibonese di Campilongo giocherà con un 4-3-1-2 che dovrà ora concretizzare il lavoro dell’allenatore dopo un momento molto difficile dovuto anche a un calendario particolarmente aspro.

Siracusa nettamente favorito considerando la differenza di risultati e di classifica tra le due compagini. Quota 1.50 offerta da Paddy Power per il successo interno, mentre Betclic propone a 3.90 la quota relativa al pareggio e Bet365 moltiplica per 7.00 quanto investito sull’eventuale affermazione esterna dei calabresi. Diretta streaming video per Siracusa Vibonese, domenica 5 marzo 2017 alle ore 14.30, garantita a tutti gli abbonati al sito sportube.tv, mentre non ci sarà diretta tv per l’incontro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori