DIRETTA/Verona-Modena (0-3 risultato finale) info streaming e tv: riscatto Modena! (playoff Superlega, gara 2)

- La Redazione

Diretta Verona-Modena: info streaming video e tv su Raisport orario e risultato live della partita di volley maschile valida quale gara 2 dei playoff scudetto di Superlega oggi 9 marzo 2017.

volley_verona
Diretta Siena Verona (LaPresse)

Time out di Grbic. “Attenzione a Ngapeht. Tutti i palloni non perfetti e le palla morte saranno per lui.” E’ questa l’indicazione del tecnico serbo in vista della fine del terzo set. I veronesi seguono il tecnico riuscendo a murare proprio Ngapeth con Kovacevic ma la palla schizza fuori. Il Verona rimane in balia degli avversari, mostrando evidenti segnali di affaticamento. Nelle battute finali sale nuovamente in cattedra Ngapeth. E’ suo il punto che mette la parola fine sul match. Tre set a zeto per i canarini. Vince il Modena in maniera netta rimettendo tutto in discussione e facendo scivolare il discorso qualificazione alla gara 3. In programma a Modena.
 

Il secondo set è spettacolare. Sia da una parte che dall’altra il livello delle giocata si alza vertiginosamente. Alla fine la spunta Modena. Risultato finale, ancora di 23-25. La squadra emiliana riesce a mettere in campo forza e precisione. Vettori si limita ad accompagnare le azioni dei compagni mentre il Verona sbaglia molto. Tanti palloni e tanta confusione tra le fila degli scaligeri. Ngapeth non si fa sorprendere proponendo continue e precise chiusure. Vettori trova punti decisivi a inizio terzo set. Grbic chiama il time out sul 5-9 per gli avversari. “Cosa succede? Che problema c’è? Nessuno ci spara. Quello che mi spiace è che noi non riusciamo a giocare. Stiamo tranquilli, siamo capaci, giochiamo come sappiamo”. Queste le parole del tecnico serbo nel tentativo di scuotere Verona. Tentativo che per il momento non porta frutti. Vettori subito realizza il punto del 5-10.
 

Partenza positiva degli emiliani anche nel secondo set. I canarini giocano con maggior precisione smorzando la tensione che sembrava attanagliarla nei primi minuti di gara. Verona prova a ragionare ma Modena non concede nulla. Ngapeth salva clamorosamente il parziale e permette a Petric di chiudere il punto. Il coach di Verona, Nikola Grbic, chiede il time out per incoraggiare i suoi. “Non si tratta di tecnica. Ora serve tranquillità. Tranquilli, ragazzi. Riconoscete le situazioni e ritornate in partita.” Queste le parole del tecnico serbo ai suoi uomini. Modena però non si fa sorprendere rimanendo in vantaggio di almeno 3 punti. Petric si rivela una spina nel fianco per gran parte del secondo tempo. Le sue schiacciate trovano quasi sempre l’angolo giusto per sorprendere la difesa avversaria.

Video check. Boris torna sui suoi passi e concede un punto a Modena dopo una palla dubbia. Il replay mostra che il pallone, di poco, è rimbalzato sulla linea. Il Verona riesce a tenere a bada gli avversari ma sbaglia parecchio in questa prima parte del match tenendo in gara gli avversari. Ci pensa Djuric a scuotere i compagni. Il bosniaco trova un ottimo attacco lungolinea. Molto imprecisa Verona nelle battute, commettendo ben 4 errori sulle prime 5 palle giocate. Fallo del muro di Modena e time out. Il primo set si arresta sul parziale di 14-11. Il tecnico dei canarini chiede maggiore attenzione ai suoi ma le cose non migliorano. Calzedonia riesce a mantenere gli avversari a distanza di sicurezza. Fa il suo ingresso intanto Travica tra le fila del Modena, subito assist-man per Vettori. Il Modena trova il pari grazie a un muro nei confronti di Kovacevic. Ci si gioca il set sul filo di lana con le due squadre che propongono un livello molto alto nelle ultime palle. La spunta Modena, vincitrice di 3 punti. Ngapeth protagonista.  

Che in casa Modena umore non sia dei migliori certamente non è un segreto: dopo i fasti della scorsa stagione e i successi conseguiti nella pria parte del campionato odierno, la compagine emiliana è scivolata in un vortice di tensione e problemi a cui neanche laddio di coach Piazza e larrivo sulla prima panchina di Tubertini sono risusciti a mettere un freno. Modena oggi scenderà in campo contro Verona nella speranza di vincere il match che riaprirebbe per Ngapeth e componi lopportunità di strappare  a gara tre un pass per le semifinali dei play off di superlega. Lo stesso Tubertini al termine di gara 1 persa proprio con Verona lo scorso sabato ha dichiarato: piangersi addosso per una partita persa non porta a niente. Siamo entrai in campo con lo spirito giusto, abbiamo incontrato una squadra forte, che da due anni sta cercando di entrare in semifinale, ha la testa per provarci. Noi dobbiamo capire questa cosa qui: io credo che abbiamo lapproccio giusto e che dobbiamo crescere su alcuni fondamentali. Ci sono degli attaccanti di livello dallaltra parte, è normale fare fatica nella ricostruzioni. Quello che oggi non è andata è la battuta, con troppi errori e questa cosa va capita meglio, si può fare qualcosa di meglio.

PARLA TUBERTINI Che in casa Modena umore non sia dei migliori certamente non è un segreto: dopo i fasti della scorsa stagione e i successi conseguiti nella pria parte del campionato odierno, la compagine emiliana è scivolata in un vortice di tensione e problemi a cui neanche laddio di coach Piazza e larrivo sulla prima panchina di Tubertini sono risusciti a mettere un freno. Modena oggi scenderà in campo contro Verona nella speranza di vincere il match che riaprirebbe per Ngapeth e componi lopportunità di strappare  a gara tre un pass per le semifinali dei play off di superlega. Lo stesso Tubertini al termine di gara 1 persa proprio con Verona lo scorso sabato ha dichiarato: piangersi addosso per una partita persa non porta a niente. Siamo entrai in campo con lo spirito giusto, abbiamo incontrato una squadra forte, che da due anni sta cercando di entrare in semifinale, ha la testa per provarci. Noi dobbiamo capire questa cosa qui: io credo che abbiamo lapproccio giusto e che dobbiamo crescere su alcuni fondamentali. Ci sono degli attaccanti di livello dallaltra parte, è normale fare fatica nella ricostruzioni. Quello che oggi non è andata è la battuta, con troppi errori e questa cosa va capita meglio, si può fare qualcosa di meglio.

Dagli arbitri Pasquali e Boris, è la partita di volley maschile in programma oggi 9 marzo 2017 alle ore 20.30 presso lAGSM Forum e valida come gara 2 dei play off scudetto del campionato di volley maschile di Superlega.Questa sfida rappresenterà il quarto di finale più atteso tra quelli in programma: i gialloblu infatti si trovano a +1 nello scontro diretto e oggi potrebbe consumarsi lultima possibilità per la compagine emiliana di convincere i propri tifosi oltre che riaprire la questione semifinali in gara 3.  I padroni di casa hanno terminato la loro corsa in campionato alla quinta posizione, con 50 punti grazie a 16 vittorie e 10 sconfitte. Gli ospiti invece sono arrivati al quarto posto, con 3 punti in più dei veneti, grazie a 20 vittorie e 6 sconfitte.

Nelle due partite di regular season in cui queste due squadre si sono incontrate il risultato è stato lo stesso sia all’andata che al ritorno. Un secco 3-0 ha infatti consegnato la vittoria a Modena all’andata, e con lo stesso risultato Verona si è aggiudicata la partita di ritorno, ma chiaramente in testa a test più recente è occorso solo lo scorso sabato in casa degli emiliani, battuti in gara 1 di questi play off scudetto per 3-1.   Per la posizione in classifica delle due squadre è stata determinante l’ultima giornata, in cui Modena ha compiuto il sorpasso grazie alla sconfitta di Verona con la corazzata Perugia. C’è una cosa molto curiosa in questa sfida, infatti si sfideranno i due fratelli Holt, statunitensi.

Il maggiore Maxwell è in forza a Modena, mentre il giovanissimo Samuel gioca tra le file di Verona, un vero scontro nello scontro quindi.  Il coach di Verona, Nikola Grbic, dovrebbe schierare in campo la seguente formazione dall’inizio dell’incontro: Michele Baranowicz al palleggio, Andrea Giovi come libero, Aidan Zingel e Stefano Mengozzi i due centrali, Mitar uric come opposto e in posizione quattro Alexandre Ferreira. Lorenzo Tubertini, l’allenatore degli emiliani dovrebbe rispondere con il seguente sestetto: Santiago Orduna al palleggio, Salvatore Rossini come libero, i due centrali saranno Kévin Le Roux e Maxwell Holt, come opposto giocherà Luca Vettori e in posizione quattro Brian Cook.

Entrambi gli allenatori avranno a disposizione la rosa completa per questo appuntamento. I giocatori da tenere d’occhio sono sicuramente i due americani di Modena, Maxwell Holt e Brian Cook, capaci di grandi cose. Tutto dipenderà da come Verona riuscirà ad arginare i due talenti statunitensi. Ricordiamo infine che la partita tra Verona e Modena sarà visibile in diretta tv sulla Rai che ha riservato a tale evento spazio sul proprio canale tematico Raisport + dalle ore 20.20: sarà quindi confermata anche la diretta streaming video dellincontro, disponibile tramite il servizio gratuito raiplay.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori