DIRETTA / Andria Messina (RISULTATO FINALE 0-1): info streaming video Sportube

- Stefano Belli

Diretta Andria Messina: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma sabato 1 aprile 2017

fidelis_andria_corsa_gruppo_lapresse_2017
Video Andria Akragas (LaPresse)

una sfida delicata per più ragioni nel girone C della Lega Pro 2016-2017. I padroni di casa arrivano da tre sconfitte consecutive e intendono assolutamente tornare alla vittoria; dall’altra parte il Messina intende ottenere un successo prestigioso per dimenticarsi dei problemi societari. A questo proposito il direttore sportivo del club siciliano, Marcello Pitino, ha così introdotto il match contro la Fidelis Andria, come riportato da Messinasportiva.it: Questa squadra è abituata al sacrificio. Dobbiamo ripartire e fare una grande partita ad Andria. Sono arrabbiato perché 5 gol pesano per la differenza reti, ma questi ragazzi reagiranno come sanno. Si poteva evitare questo passivo così pesante, non possiamo subire gol con questa leggerezza. (agg. di Giuliani Federico) 

Quali saranno i protagonisti di Fidelis Andria-Messina? Andiamo a scoprirli insieme, iniziando dai padroni di casa per la partita di Lega Pro che avrà inizio alle ore 20.30. La Fidelis Andria è in un momento negativo ed è reduce da tre sconfitte consecutive nel girone C del campionato. Per uscire dal tunnel, i pugliesi proveranno ad affidarsi a Pietro Cianci, attaccante che in stagione ha fin qui messo a segno 4 centri in 25 incontri disputati. Oltre a Cianci scalpita anche Riccardo Berardino, pronto per esser schierato nuovamente in mediana. Dall’altra parte il Messina risponde con Giuseppe Madonia e Maniel Milinkovic, due tra gli uomini più interessanti della rosa a disposizione del club siciliano. (agg. di Federico Giuliani)

La Fidelis Andria gioca fra le mura amiche contro il Messina. I pugliesi sono in zona playoff grazie ad una buona difesa, che ha subito solo 27 reti in stagione. L’attacco non sta mantenendo lo stesso rendimento, e ha siglato appena 25 gol in totale. A favorire la posizione di classifica sono stati i pareggi, che sono 14 in 31 sfide. Il Messina invece è la terza squadra per numero di sconfitte, ben 15, quasi la metà rispetto alle partite giocate. I gol segnati dalla compagine siciliana sono 29, mentre le reti subite sono 45. Tra nona e la venticinquesima giornata, la Fidelis Andria ha registrato una serie di ben 17 risultati utili di fila, in cui curiosamente non ha mai segnato oltre 2 gol a partita; dal turno numero 26 i pugliesi hanno frenato, incassando 4 ko (3 di fila) nelle ultime 6 giornate. Tornando ai gol nel singolo match, la Fidelis Andria non ne ha mai segnati più di 2 ma solo una volta ne ha subiti di più: è successo alla terza giornata sul campo del Catanzaro (sconfitta per 3-0). Per il Messina invece un solo successo esterno in questo campionato, quello della quinta giornata proprio a Catanzaro (0-1). (aggiornamento di Carlo Necchi)

In avvicinamento ad Andria Messina, facendo un confronto fra le due formazioni, va sottolineato innanzitutto che la formazione pugliese è reduce da ben tre sconfitte consecutive, mentre il Messina sembra che si stia tirando fuori dalla bagarre in zona playout e vorrà provare ad allontanarsi ancora di più da quella zona calda. Sarà una partita molto interessante anche perché i padroni di casa non possono più sbagliare se vogliono rimanere in zona playoff. Passando dal testa a testa sullo stato di forma a quello dei confronti fra le due squadre, ecco che gli ultimi cinque precedenti sono a favore dei peloritani: tre vittorie del Messina, una dell’Andria ed un solo pareggio. All’andata fu un pareggio per 1-1, grazie alle reti siglate da Cruz Pereira e Demiro Pozzebon per i siciliani. Stavolta sarà una sfida molto importante per Andria e Messina, che con una vittoria potrebbero cambiare la propria stagione. (agg. di Mauro Mantegazza)

Dal signor Guida di Salerno, sabato 1 aprile alle ore 20.30, sarà l’anticipo serale della tredicesima giornata di ritorno nel girone C del campionato di Lega Pro. Un faccia a faccia importante tra due squadre che stanno lottando per obiettivi diversi. Per l’Andria la qualificazione ai play off sta diventando però quasi una chimera, considerando la brusca inversione di tendenza alla quale la formazione pugliese è andata incontro nelle ultime settimane. Dopo una lunghissima serie positiva, l’imbattibilità perduta contro la Casertana lo scorso 18 febbraio ha avviato un momento no culminato con le ultime tre sconfitte consecutive subite contro Cosenza, Siracusa e domenica scorsa sul campo della Vibonese, ultima in classifica ma in netta ripresa.

Così come era segnalato in netta ripresa il Messina fino all’ultima trasferta in casa del Matera, con i lucani che in vista della finale di Coppa Italia di Lega Pro contro il Venezia hanno ritrovato brillantezza, travolgendo con un perentorio cinque a uno i peloritani. Una prova da dimenticare per i siciliani che pure erano reduci da sette punti conquistati nelle precedenti tre partite, e che ora si ritrovano comunque con cinque lunghezze di vantaggio rispetto alla zona play out: dote da preservare se non vorranno vivere un finale di campionato a dir poco infuocato. 

Allo stadio Degli Ulivi scenderanno in campo queste probabili formazioni: Andria schierata con Cilli tra i pali e il romeno Rada, Tartaglia e il brasiliano Curcio titolari nella difesa a tre. Berardino, Cianci e Vasco avranno il compito di presidiare la zona centrale della linea mediana, mentre Tito sarà impiegato come esterno laterale di destra e Annoni come esterno laterale di sinistra. In attacco l’altro brasiliano Cruz Pereira sarà chiamato ad affiancare Croce.

Risponderà il Messina con Berardi in porta, Grifoni schierato in posizione di terzino destro e De Vito in posizione di terzino sinistro, mentre i due difensori centrali saranno Rea e Giordano Maccarone. A Sanseverino, Musacci e Foresta i compiti da titolari nel terzetto di centrocampo, mentre il brasiliano Gladestony completerà il tridente offensivo al fianco del serbo Milinkovic e di Anastasi.

Secondo il tecnico Favarin, le assenze dell’ultimo periodo hanno giocato un ruolo decisivo nel calo di risultati piuttosto brusco che i pugliesi hanno dovuto fronteggiare nelle ultime settimane. Andria sempre schierata col 3-5-2, mentre Cristiano Lucarelli opporrà il 4-3-3 visto negli ultimi mesi che ha permesso al Messina di risalire di prepotenza la classifica, pur passando attraverso battute d’arresto anche pesanti, come quella di domenica scorsa a Matera con la cinquina subita contro la squadra di Auteri.

L’Andria continua a mantenere un vantaggio considerevole in classifica rispetto al Messina, pur con un solo punto di vantaggio sulle inseguitrici nella zona play off. Per quanto riguarda le scommesse sul match, vittoria pugliese quotata al raddoppio da Betclic, mentre Paddy Power offre a 3.15 la quota del pareggio ed Eurobet moltiplica invece per 4.00 la posta scommessa sul successo esterno dei siciliani.

Sarà come sempre il sito sportube.tv a trasmettere in diretta streaming video esclusiva Andria Messina, sabato 1 aprile alle ore 20.30, mentre come per tutte le partite di Lega Pro non sarà prevista diretta tv

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori