Diretta / Renate Lucchese info streaming video Sportube: risultato finale 0-0, vince l’equilibrio!

- Carlo Necchi

Diretta Renate Lucchese: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone A è in programma sabato 1 aprile 2017

jacopo_scaccabarozzi_renate_legapro_lapresse_2017
Diretta Renate Fano (LaPresse)

Finisce zero a zero la sfida di Lega Pro tra Renate e Lucchese, al termine di novanta minuti in cui ha prevalso l’equilibrio. Nel primo tempo davvero poche emozioni, i padroni di casa non si sbilanciano e i rossoneri mantengono un atteggiamento prudente. Ne esce una gara non particolarmente vibrante dal punto di vista delle emozioni. Nella ripresa i toscani mettono mano a qualche sostituzione per provare a sbloccare la gara. Mister Lopez preleva Tavanti, al suo posto entra Merlonghi. Poi Gargiulo subentra a Maini, ma la musica non cambia. Inutili i tentativi finale della Lucchese, la sfida col Renate termina in pareggio. 

Zero a zero il risultato del primo tempo di Lega Pro tra Renate e Lucchese. Primi quarantacinque minuti di gioco piuttosto equilibrati e poco esaltanti dal punto di vista del gioco. Sulla panchina dei rossoneri debutta mister Giovanni Lopez. Il nuovo tecnico non ha rivoluzionato la squadra, ma ha ritrovato De Feo subito schierato in attacco con Fanucchi. Le due squadra hanno concesso poco spazio allo spettacolo in questo primo tempo, vedremo se nella ripresa riusciremo a raccontarvi qualche gol. L’intervallo agli sgoccioli, a breve le due formazioni torneranno sul rettangolo verde per disputare il secondo tempo. 

Il Renate giocherà in casa contro la Lucchese nella 32^giornata del campionato di Lega Pro in un match che richiama già il prossimo tabellone dei playoff di fine stagione. Diamo quindi un occhio a qualche statistica a confronto: i lombardi non hanno un attacco molto prolifico, visto che i gol realizzati sono appena 33, ma la squadra è in piena zona playoff grazie ad un’ottima difesa, da 30 gol subiti in 31 partite, e ad un gran numero di pareggi, vale a dire dodici. La Lucchese ha lo stesso numero di pareggi degli avversari e un andamento simile fra gol fatti e subiti: i gol segnati infatti sono 39, le reti subite invece sono 33. Curiosamente entrambe le formazioni approdano allo Stadio Città di Meda provenendo da una sconfitta rimediata nel precedente turno di campionato: lo stato di forma nel breve periodo premia, a confronto, i lombardi che negli ultimi 5 incontri hanno ottenuto 2 vittorie e 2 pareggi, mentre i toscani hanno realizzato nel medesimo periodo  3 sconfitte e un solo successo. (agg Michela Colombo) 

Quella tra Renate e Lucchese è una partita che potrebbe dire molto per il futuro di entrambe le compagini. Nessuna delle due vuole regalare punti agli avversari: ecco perché sarà lecito attendersi una sfida molto emozionante allo stadio Città di Meda. La formazione nerazzurra vuole confermarsi in zona play-off mentre i toscani non vogliono perdere l’occasione di agganciare la zona utile per gli spareggi promozione. All’andata fu 1-1 in terra toscana nell’unico precedente giocato: la Lucchese scese in campo con Nobile in porta e retroguardia a cinque formata da Cecchini sulla destra, Nolè a sinistra e Dermaku, Espeche e Maini a protezione dellarea. Centrocampisti Merlonghi, Mingazzini e Terrani, attaccanti De Feo e Forte. 3-5-2 per il Renate che schierava, davanti al portiere Cincilla, i difensori Vannucci, Di Gennaro e Malgrati. In mezzo al campo Scaccabarozzi, Palma e Pavan, sulle fasce Lavagnoli ed Anghileri e in attacco Marzeglia e Napoli. Due reti nel match ed entrambe nel primo quarto dora: al vantaggio del Renate con Marzeglia (4) rispose il pareggio della Lucchese con Merlonghi (12), a segno direttamente dal calcio di punizione. (agg. di Carlo Necchi)

Sarà diretta dallarbitro Alessandro Pietropaolo della sezione di Modena, assistito dai guardalinee Alessandro Salvatori di Rimini ed Alex Cavallina di Parma. Sabato 1 aprile alle ore 16:30 ha inizio la gara inserita nel programma della 32^giornata del campionato di Lega Pro girone A che vede in campo il Renate e la Lucchese. 

Un match che ha una certa rilevanza per quanto concerne la lotta per centrare i play off e magari sognare una promozione nella serie cadetta. Infatti, in questo momento la graduatoria vede al settimo posto il Renate con 45 punti con uno score di 33 gol fatti e 30 incassati mentre la Lucchese occupa lundicesimo posto con 40 punti ed un bilancio realizzativo fatto di 39 gol fatti e 33 subiti. Per analizzare meglio questo interessante confronto è necessario valutare il rendimento rispettivamente in casa ed in trasferta del Renate e della Lucchese.

In casa la Renate ha un ottimo cammino con ben 33 punti conquistati sui 48 disponibili ed una sola sconfitta incassata. Meglio hanno fatto soltanto lArezzo e lAlessandria. In trasferta la Lucchese non è proprio eccezionale soprattutto per quanto concerne le ultime uscite: infatti nelle ultime cinque gare lontano dalle mura amiche la Lucchese ha portato a casa un solo punto. Lunico precedente tra le due compagini è quello che si è consumato nella gara di andata con tanto di pareggio per 1-1 con reti di Merlonghi per la Lucchese e Marzeglia per il Renate. Lo stato di forma è nettamente migliore quello del Renate con 8 punti conquistati nelle ultime 5 contro i soli 4 della Lucchese.

Per quanto concerne i probabili schieramenti, il Renate si dovrebbe disporre sul rettangolo di gioco con un 4-3-3 abbastanza offensivo. Cincilla sarà lestremo difensore mentre faranno parte del pacchetto arretrato Anghileri sulla corsia di destra, nel mezzo Di Gennaro nonostante la sfortunata autorete dellultima giornata con Teso e nel ruolo di terzino sinistro si va verso un ballottaggio tra Vannucci e Graziano. In mediana il ruolo di metronomo è affidato a Malgrati ai cui fianchi ci sarà senza dubbio Scarabozzi come interno di sinistra mentre sul fronte destro Palma se la gioca alla pari con Bizzotto. In avanti il tridente avrà come terminale centrale Florian, Lavagnoli sulla destra mentre largo a sinistra dovrebbe esserci Napoli senza escludere lopzione Mora.

La risposa della Lucchese è affidata ad un 3-4-3 di concezione abbastanza offensiva. In porta Nobile mentre il trio difensivo vedrà largentino Espeche nel mezzo, Maini sul centro destra ed uno tra Dermaku e Merlonghi sul centrosinistra. A centrocampo il compito di proteggere le corsie e dare sostegno nella fase offensiva verrà affidato a Tavanti sulla destra e Cecchini sulla sinistra. In mezzo confermato Muccini mentre Mingazzini rischia di essere scalzato da Bragadin. In avanti tridente tutto fantasia e velocità composto da Fanucchi, Raffini e Nolè.

Gli schieramenti delle due formazioni lasciano immaginare ad un incontro molto aperto, dove si baderà soprattutto alla fase di costruzione senza fare barricate a difesa dei rispettivi portieri. Dunque ci sarà un certo spettacolo e potrebbe avere la meglio la formazioni che saprà essere più equilibrata e corta. In particolare sarà cruciale la sfida sulle corsie laterali con relativo tentativo di arrivare sul fondo per mettere palloni interessanti per i propri attaccanti.

La maggior parte dei bookmaker, tra cui anche SNAI, pensano ad una gara dove il Renate possa avere la meglio. Infatti, la quota per la vittoria dei padroni di casa (segno 1) è stata fissata a 1,85, contro un pareggio (segno X) a 3,30 mentre la vittoria della Lucchese (segno 2) moltiplicherebbe per 4,15 la posta in gioco. Inoltre, cè da attendersi pochi gol in quanto lUnder 2,5 è quotato 1,60 mentre lOver 2,5 si attesta intorno al 2,15.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Renate Lucchese sarà trasmessa in diretta streaming video dal sito internet sportube.tv; da questanno il servizio del canale web Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal portale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori