VIDEO/ Anderlecht Manchester United (1-1):highlights e gol. Mourinho: attacco superficiale (Europa League)

- Stefano Belli

Video Anderlecht Manchester United (risultato finale 1-1): tutti gli highloghts e i gol della partita valida l’andata dei quarti di finale di Europa League 2016-2017.

manchester united gruppo
Pronostici Europa League (repertorio LaPresse)

-MOURINHO: ATTACCANTI SUPERFICIALI – Il Manchester United ha impattato sull1-1 contro lAnderlecht nel match di andata dei quarti di finale di Europa League: il risultato chiaramente non ha sodisfatto i tifosi e la panchina dei Red Devils, che ora si giocheranno la qualificazione alle semifinali in casa. Al termine del match in conferenza stampa il tecnico del Manchester United Josè Mourinho ha dichiarato: non abbiamo giocato in attacco col giusto istinto, perdendo troppo la palla. Abbiamo sprecato contropiedi per scelte e tocchi superficiali, dandogli lopportunità per coglierci in contropiede. Fortunatamente i nostri difensori erano concentrati e hanno evitato problemi. Se fossi un difensore dello United sarei molto deluso, perché davanti dovevano chiudere la gara e non lhanno fatto. La delusione per il risultato ottenuto certo è molto evidente dalle parole dello Special One, che ora si affiderà al fattore campo nel match di ritorno.

Ll Manchester United non riesce a espugnare lo stadio Vanden Stock di Bruxelles dove finisce 1-1 l’andata dei quarti di Europa League 2016-2017 tra i Red Devils e l’Anderlecht, un risultato che consentirebbe comunque alla squadra di Mourinho di qualificarsi per le semifinali anche con uno 0-0 mentre quella di Weiler ha bisogno di vincere o di pareggiare almeno 2-2 per ottenere il passaggio del turno. Nel primo tempo giocano decisamente meglio gli ospiti che colpiscono prima il palo di Lingard e poi, seppur faticosamente, sbloccano la contesa con Mkhitaryan abile a sfruttare una respinta non impeccabile di Ruben sulla prima conclusione di Rashford. Per vedere la reazione degli ospiti occorrerà attendere l’inizio della ripresa quando Valencia si immola letteralmente per fermare i lanciatissimi Bruno e Acheampong. Nel corso del secondo tempo i Red Devils calano e dopo aver sciupato la palla del raddoppio con Pogba subiscono la rimonta dei belgi con Dendoncker che di testa sovrasta Darmian e insacca il pallone in rete alle spalle di Romero per il definitivo 1-1, la resa dei conti tra una settimana all’Old Trafford dove il Manchester United, oltre al gol in trasferta, potrà sfruttare il fattore campo per avere la meglio su una squadra giovane e forte, benché inesperta (a questi livelli).

Tanti rimpianti per gli uomini di Mourinho che nonostante il 60% di possesso palla, i 7 tiri in porta e le 5 conclusioni respinte dalla retroguardia dell’Anderlecht non sono riusciti a fare più gol dei biancomalva che nel finale ne avevano decisamente di più dopo aver sofferto tantissimo le iniziative degli ospiti che nei minuti conclusivi invece hanno pagato gli sforzi profusi soprattutto nella prima frazione di gioco. Sentiamo cos’ha da dire lo Special One, José Mourinho, che non può essere pienamente soddisfatto del verdetto espresso dal Vanden Stock di Bruxelles: “Sicuramente il fatto di aver segnato in trasferta ci dà un vantaggio in vista del match di ritorno all’Old Trafford, il risultato di per sé non è negativo per noi ma nella ripresa avevamo avuto l’occasione di raddoppiare e ipotecare la semifinali ma non siamo riusciti a sfruttare le palle gol create a causa della mancanza di cattiveria e determinazione sotto porta. Tuttavia prima di giovedì prossimo dobbiamo affrontare il Chelsea in campionato, quindi fino a domenica penseremo solamente alla sfida con i Blues dove dovremo dare più del massimo per strappare i tre punti, sperando di avere più fortuna con gli arbitri rispetto al match di andata”.

Sponda Anderlecht, scopriamo cosa ha dichiarato Youri Tielemans ai microfoni di Sky Sport: “Credo che non possiamo lamentarci del risultato, soprattutto se consideriamo che avevamo di fronte un avversario del calibro del Manchester United e io personalmente mi esalto a giocare contro squadre così forti. Gli osservatori dell’Inter in tribuna per vedere me? Non ne sapevo nulla, io cerco sempre di dare il massimo a prescindere da chi mi stia guardando, al momento non posso escludere nulla, quest’estate avrò sicuramente modo di definire nei dettagli il mio futuro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori