CRISTIANO RONALDO/ 375mila dollari per mettere a tacere uno stupro?

Cristiano Ronaldo violenze, l’accusa a Cr7 arrivano da Football Leaks. Il calciatore del Real Madrid, reduce dalla doppietta contro il Bayern Monaco finisce in una vera e propria bufera.

15.04.2017 - Matteo Fantozzi
Ronaldo_Portogallo_Europei_lapresse_2017
Cristiano Ronaldo - La Presse

Arrivano un po’ a sorpresa delle accuse di violenza sessuale per uno dei calciatori più importanti del mondo e cioè Cristiano Ronaldo. Football Leaks mette Cr7 letteralmente in una bufera. Der Spiegel, settimanale tedesco, avrebbe sostenuto di avere il nome della ragazza vittima di violenza che sarebbe stata risarcita con 375mila dollari per fare silenzio. Una transazione curata dall’avvocato portoghese Carlos Osorio nel 2010. Il calciatore portoghese e il suo entourage smentiscono la vicenda e chiaramente sottolineano di essere pronti ad agire per vie legali. Una situazione che sicuramente desta perplessità e, anche se nessuno può giudicare il calciatore finchè non ci sia un processo (ammesso che ci si arrivi e ci sia una accusatrice), mette pressione al calciatore in un momento delicatissimo della stagione. La violenza avrebbe avuto luogo a Las Vegas quando il calciatore avrebbe avuto dei rapporti con una donna contro la sua volontà. Ovviamente il beneficio del dubbio è importante da conservare e nessuno può puntare il dito sul calciatore portoghese che avrà la possibilità di difendersi nelle sedi opportune. 

Sicuramente le accuse di violenza nei confronti di Cristiano Ronaldo arrivano nel peggior momento possibile. Il calciatore del Real Madrid è reduce da una splendida doppietta in Champions League a Monaco contro il Bayern e in pochi giorni con la squadra di Zinedine Zidane si gioca la Liga e l’accesso alle semifinali della coppa dalle grandi orecchie. Non è un momento in cui sarà molto complicato gestire le forze psicologiche e che sicuramente porterà il calciatore a dover cercare di separare il campo con ciò che accade fuori. Intanto la eco di questa vicenda diventa sempre più grande.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori