VIDEO/ Roma Atalanta (1-1): le parole di Spalletti. Highlights e gol della partita (Serie A 2017)

- La Redazione

Video Roma Atalanta (risultato finale 1-1): highlights e gol della partita che si è giocata all’Olimpico ed è stata valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A

pallone Brighton Bournemouth
Lapresse

Non può essere soddisfatto Luciano Spalletti che con il pareggio contro l’Atalanta dice, forse, definitivamente addio al sogno Scudetto e vede il Napoli avanzare a meno due. Ora l’imperativo per la Roma, dopo il pari contro l’Atalanta, è quello di mantenere almeno il secondo posto che consente l’accesso diretto alla prossima Champions League. Così a fine partita il tecnico di Certaldo ha parlato a Sky Sport: “Involontariamente succede questo nel calcio che quando le cose non ti riescono cerchi di fare qualcosa di più, magari di toccare di più la palla. Non viene fuori la qualità della squadra e viene avvantaggiata la squadra che difende. Così la squadra avversaria si difende meglio e si organizza in campo. Abbiamo sbagliato nel primo tempo quando ci lasciavano i terzini liberi e non abbiamo spinto. Sono passati in vantaggio poi loro. Nella ripresa sono cambiate le cose, abbiamo giocato con più agilità e meritato un risultato diverso”. (agg. di Matteo Fantozzi)

Allo Stadio Olimpico la Roma non va oltre un pareggio per 1 a 1 contro l’Atalanta e perde due punti dalla capolista Juventus, vittoriosa invece a Pescara. Nel primo tempo il possesso palla dei giallorossi non aiuta la squadra di Spalletti che subisce il gioco in ripartenza degli uomini di Gasperini, bravi a portarsi in vantaggio al 22′ con Kurtic su cross dalla sinistra di Conti dopo aver saltato Rudiger. I numeri sorridono dunque ai nerazzurri che però subiscono il ritorno della Roma nel secondo tempo a cominciare dal pareggio di Dzeko al 50′, facile tocco sotto porta approfittando di un colpo di testa di Salah su lancio di Mario Rui. Nemmeno la fortuna sembra aiutare i padroni di casa come dimostrano il palo colpito in rovesciata da De Rossi al 56′ e la traversa colpita da Nainggolan al 64′ ed il finale di gara si rivela amaro pur con l’ingresso di capitan Totti.

Analizzando le statistiche dell’incontro emerge come, grazie alla prestazione del secondo tempo, la Roma abbia dominato nei numeri a cominciare dal possesso palla favorevole con il 57%. In fase offensiva i giallorossi hanno collezionato un buon 11 a 5 nel computo delle occasioni da goal, 3 a testa per Dzeko e De Rossi, a cui si aggiunge il 13 a 5 nei tiri totali di cui 8 a 2 nello specchio, 2 ciascuno sempre per il bosniaco e l’azzurro, senza dimenticare i legni colpiti da Nainggolan ed il solito De Rossi. In palleggio, però, l’Atalanta ha saputo gestire meglio il pallone recuperando 23 possessi a fronte dei 17 degli avversari, Kessie recordman a 5, e perdendone di meno, 22 a 40 di cui addirittura 7 di Dzeko. Infine, dal punto di vista disciplinare, i romanisti sono stati meno fallosi dei bergamaschi visto il 17 a 8 nel computo dei falli subiti e l’arbitro Giacomelli della sezione di Trieste ha estratto il cartellino giallo 5 volte ammonendo rispettivamente Mario Rui e Rudiger da un lato, Kurtic, Hateboer e Gollini dall’altro. (Alessandro Rinoldi)




© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori