DIRETTA / Spal Trapani (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: la decide Antenucci! (Serie B)

- Stefano Belli

Diretta Spal Trapani: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma lunedì 17 aprile 2017

Spal_curva_SerieB_lapresse_2017
Diretta Spal Chievo (LaPresse)

Risultato finale che esalta la rimonta dei padroni di casa ferraresi nellanticipo della 36^ giornata di Serie B, che fanno festa grazie alla decisiva doppietta di Antenucci nel secondo tempo, che ha premiato la supremazia della capolista. Il Trapani alla lunga non ha resistito e, dopo un buon primo tempo, nella ripresa non è riuscito ad opporsi allassalto della Spal. Dopo il gol del pareggio è infatti continuato lassedio dei ferraresi, con altre occasioni fino al minuto 77, quando si è concretizzato il secondo gol della Spal e di Antenucci. Schema su punizione, Schiattarella finta la conclusione potente ma mette al centro per il numero 7, che controlla e batte Pigliacelli. Poco dopo Antenucci sfiora addirittura la tripletta, poi nel finale il Trapani tenta una reazione e nel recupero sfiora anche il pareggio con Manconi, sul quale Meret si esibisce in una bella parata che salva la meritata vittoria della Spal al 93. Tre punti e un altro passo avanti verso quella che sarebbe la seconda promozione consecutiva per la Spal. (aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Secondo tempo tutto di marca ferrarese finora nellanticipo della 36^ giornata di Serie B, dunque possiamo definire più che meritato il gol del pareggio segnato da Antenucci al 10 minuto del secondo tempo. Raccontiamo dunque subito lazione del gol: lattaccante controlla palla in area avversaria e poi calcia di destro, tiro che diventa imparabile anche a causa di una leggera deviazione di Legittimo. Un pizzico di fortuna dunque per la Spal, che però sta sostanzialmente dominando. Prima del gol cerano state già almeno tre occasioni per i ferraresi, una a testa per Lazzari, Vicari e Finotto, lunico dei tre che era però riuscito a inquadrare la porta chiamando Pigliacelli allintervento. Dopo il gol invece da annotare unoccasione per Schiattarella, che ha seriamente impegnato il portiere del Trapani, salvatosi solo con laiuto di Legittimo. Dunque cè quasi solo la Spal ora, per il Trapani si annuncia un finale di partita complicato. (aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Primo tempo piacevole nellanticipo della 36^ giornata di Serie B e risultato probabilmente inatteso ma non del tutto immeritato, anche se con il passare dei minuti la Spal è cresciuta e ai punti (come si suol dire) avrebbe meritato di pareggiare. Al 27 da segnalare un palo di Mora con un cross che prende una strana traiettoria, rischiando di beffare Pigliacelli. Il Trapani però risponde subito: al 29 infatti Manconi ci prova con un tiro da lunghissima distanza, approfittando di Meret fuori dai pali; esecuzione ottima, il pallone esce di poco. Nel finale cresce la Spal: al 38 colpo di testa di Antenucci su cross di Finotto, ma Pigliacelli para senza troppi problemi. Al 43 invece Mora ci prova per ben due volte – la prima di tacco – ma viene sempre respinto dalla difesa siciliana, senza che Pigliacelli debba intervenire. Un solo ammonito: è Visconti del Trapani, sanzionato per una trattenuta su Lazzari. (aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Inizio pirotecnico per lanticipo della 36^ giornata di Serie B. Al terzo minuto infatti il Trapani gela lo stadio di Ferrara con un bel tiro da fuori area di Barillà, sul quale a dire il vero forse Meret avrebbe potuto fare meglio, probabilmente ingannato dalla traiettoria. Dunque immediato gol dei siciliani, che ha acceso la sfida fin da subito: da segnalare infatti che nel giro di un minuto la Spal avrebbe potuto pareggiare immediatamente, grazie a Schiattarella che approfitta di un rilancio errato di Maracchi per calciare in porta, conclusione però salvata da Pigliacelli con un bel riflesso. Il Trapani però sta facendo una figura davvero più che positiva per il momento e ha sfiorato anche un altro gol al minuto 11, con un tiro a giro dal limite dellarea che è stato però respinto da Vicari di testa. Inizio dunque non molto buono per la Spal, che dovrà cambiare ritmo se vorrà festeggiare la Pasquetta come si deve (aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Avrà inizio fra pochi minuti allo stadio Mazza di Ferrara, dove sono già state comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre che daranno vita allanticipo che apre la 36^ giornata di Serie B. Le posizioni in classifica sono molto diverse, la Spal è splendida capolista pur essendo neopromossa mentre il Trapani deve pensare a salvarsi, ma dopo Capodanno ha cambiato passo e dunque   la sfida si annuncia molto interessante, perché nel 2017 i siciliani hanno dato fastidio a tutti. Modulo 3-5-2 per la Spal di Leonardo Semplici, che in attacco propone Antenucci e Finotto, mentre Alessandro Calori propone il Trapani con il 4-3-2-1 con tridente dattacco composto da Barillà e Nizzetto alle spalle della punta centrale Manconi. Parola dunque al campo, perché Spal-Trapani sta per cominciare! SPAL (3-5-2): Meret; Vicari, Cremonesi, Giani; Lazzari, Castagnetti, Mora, Schiattarella, Costa; Antenucci, Finotto. Allenatore: Leonardo Semplici. TRAPANI (4-3-2-1): Pigliaceli; Casasola, Pagliarulo, Legittimo, Visconti; Maracchi, Rossi, Raffaello; Barillà, Nizzetto; Manconi. Allenatore: Alessandro Calori.

La capolista Spal giocherà in casa contro il Trapani nellanticipo che apre la 36^ giornata di Serie B. Andiamo allora a vedere alcune statistiche circa il cammino in campionato svolto finora dalle due squadre che si accingono ad aprire una Pasquetta di grande calcio. I ferraresi hanno un ruolino di marcia da sogno per una neopromossa che adesso sogna un altro salto di categoria, perché la Spal ha raccolto finora diciotto vittorie, dieci pareggi e sette sconfitte, che hanno permesso alla storica Società Polisportiva Ars et Labor di essere in testa alla classifica del campionato cadetto, dal quale la formazione di Ferrara mancava da molti anni. La squadra estense possiede anche il miglior attacco del campionato con 57 gol fatti, punto di forza della Spal. Il Trapani, protagonista di una rimonta memorabile, è fra le squadre con più punti nel girone di ritorno: sembravano spacciati a Capodanno, adesso puntano addirittura ad evitare i playoff grazie ai 38 punti ottenuti con otto vittorie, quattordici pareggi e tredici sconfitte. I siciliani hanno segnato 38 reti stagionali, 46 sono quelle al passivo: differenza reti -8, ma anche questo dato è in netto miglioramento. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Due i precedenti testa a testa tra SPAL e Trapani, di fronte nella giornata di Pasquetta per la 36^ giornata di Serie B. Il primo risale all8 agosto 2010, quando le due formazioni si trovarono di fronte per il primo turno eliminatorio della Coppa Italia. Lallenatore della SPAL, che militava in Lega Pro Prima Divisione, era allora Egidio Notaristefano, mentre sulla panchina del Trapani sedeva Roberto Buscaglia che poi ha portato la squadra in Serie B. In quel pomeriggio estivo furono i siciliani ad imporsi con il punteggio di 2-3: a segno Paolo Gancitano, Giuseppe Madonia e Corrado Montalbano, in mezzo le reti della SPAL entrambe ad opera di Alessandro Marongiu. Laltro precedente è quello di questa stagione: nel girone dandata Trapani e SPAL hanno impattato sull1-1: a fine primo tempo vantaggio degli estensi con Mirco Antenucci (44), ad inizio ripresa il pari amaranto grazie al croato Bruno Petkovic (51, su calcio di rigore). SPAL che quindi cerca il primo successo della sua storia contro il Trapani. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Spal Trapani sarà diretta dal signor Juan Luca Sacchi della sezione Aia di Macerata nella 36^ giornata del campionato cadetto: il direttore di gara potrà avvalersi del prezioso supporto da parte dei due assistenti di linea De Troia e Fiore e del quarto uomo Maggioni. In questa prima fase di stagione Sacchi ha diretto 14 gare del campionato cadetto mostrando una media di 5,1 cartellini gialli con un solo cartellino rosso peraltro frutto di doppia ammonizione ed ha assegnato 5 calci di rigore. Passando ai precedenti tra il fischietto di Macerata e le due compagini attese in campo ricordiamo che Sacchi ha diretto la Spal in questa annata soltanto una volta alla 13esima giornata, dove  i ferraresi hanno vinto per 1-0 contro il Novara. Per il Trapani  invece in questa stagione non si trovano precedenti con Sacchi, anche se il direttore di gara ha avuto modo di incontrare i granata  in tre occasioni nella sua carriera . (agg Michela Colombo)

Dal signor Sacchi di Macerata, lunedì 17 aprile 2017 alle ore 12.30 sarà il lunch match che aprirà col botto il turno di Pasquetta del campionato di Serie B. Per la capolista infatti l’esame è più severo di quanto non possa suggerire la classifica. Il Trapani dopo un girone d’andata vissuto costantemente all’ultimo posto in classifica, si è infatti reso protagonista di una grande rimonta che lo ha portato, dopo l’ultima vittoria casalinga contro il Perugia, di un punto fuori dalla zona play out, con la salvezza diretta che sembra addirittura a portata di mano per i siciliani.

Entrambe le formazioni sono reduci in campionato da due vittorie consecutive. Prima del Perugia il Trapani aveva piegato il Vicenza in trasferta, mentre la Spal ha saputo riprendersi la vetta della classifica superando prima il Novara in casa e poi il Brescia in trasferta. Gli estensi hanno approfittato così dei tentennamenti di Frosinone ed Hellas Verona, con i ciociari distanziati di due punti in classifica e gli scaligeri addirittura di cinque, ‘tesoretto’ questo importantissimo perché anche il secondo posto a fine stagione garantisce comunque la promozione diretta nella massima serie. Un risultato che sarebbe clamoroso considerando che la Spal ha abbandonato la Serie A nel 1968 senza farvi più ritorno, e che quest’anno è tornata in Serie B dopo ventitré anni di assenza. Il Trapani proverà a rimescolare le carte forte di uno stato di forma eccellente, che gli ha permesso di ottenere venticinque punti in questo girone di ritorno.

Le probabili formazioni che si confronteranno allo stadio Mazza di Ferrara: Spal in campo con Meret tra i pali e una difesa a tre con Cremonesi, Vicari e Giani impiegati come centrali. L’esterno di fascia destra sarà Lazzari mentre il laterale mancino sarà invece Costa. A centrocampo spazio a Schiattarella, Mora (autore della doppietta che ha trascinato la squadra nella vittoria di Brescia) e Castagnetti, mentre in avanti dovrebbe tornare Floccari al fianco di Antenucci. Risponderà il Trapani con Pigliacelli tra i pali, mentre Legittimo e Pagliarulo saranno i due difensori centrali. Fazio sulla fascia destra e Rizzato sulla fascia sinistra saranno i due esterni laterali di difesa, mentre a centrocampo il terzetto titolare sarà formato da Barillà, Maracchi e Colombatto. Nizzetto confermato trequartista alle spalle del tandem offensivo composto dal brasiliano Coronado e Manconi, autore quest’ultimo di due reti contro il Perugia.

Tatticamente il 3-5-2 di Semplici nella Spal può evolvere in un 5-3-2 come si è visto nella trasferta di Brescia, in cui la formazione estense è stata molto abile nello sfruttare le ripartenze, colpendo al momento giusto e portando a casa tre punti preziosissimi, considerando che le dirette concorrenti Frosinone e Verona non sono andate oltre il pari nelle trasferte di Ascoli e Novara. La Spal sta dimostrando di credere fortemente al sogno di Serie A, più di quanto forse fosse lecito attendersi da una neopromossa che mancava da oltre vent’anni dal palcoscenico cadetto. 4-3-1-2 per il Trapani di Calori che ha invece ritrovato continuità e serenità, forse solo dopo aver psicologicamente tagliato i ponti con la straordinaria stagione passata, in cui i siciliani sono arrivati ad un passo dalla prima, storica, promozione in Serie A. La salvezza è ancora in bilico ma il Trapani ha praticamente già ottenuto il doppio dei punti dell’andata nel girone di ritorno, segnale inequivocabile di inversione di tendenza.

Il momento di grande crescita del Trapani induce alla prudenza riguardo alle valutazioni sul match. Resta comunque la Spal la grande favorita per il lunch match del lunedì dell’angelo, con vittoria interna estense quotata 1.75 da Bwin, mentre Paddy Power propone a 3.60 l’eventuale pareggio e Bet365 offre a 5.50 la quota relativa al successo in trasferta dei siciliani.

La diretta tv di Spal Trapani, lunedì 17 aprile 2017 alle ore 12.30 sarà esclusiva per gli abbonati Sky, che potranno collegarsi sui canali 206 e 251 del bouquet satellitare (ovvero Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD) e anche in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori