DIRETTA/ Verona Cittadella (risultato finale 2-0)info streaming video TV:Un gol per tempo con Bessa e Pazzini

- Carlo Necchi

Diretta Verona Cittadella: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma lunedì 17 aprile 2017 alle ore 15:00

Bentegodi Verona Napoli
(LaPresse repertorio)

DIRETTA VERONA CITTADELLA (2-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE (OGGI, SERIE B 2017) UN GOL PER TEMPO CON BESSA E PAZZINI- Si è concluso da pochissimi minuti l’incontro tra Verona e Cittadella sul punteggio di 2 a 0, a regalare il successo ai ragazzi di Pecchia sono stati Bessa e Pazzini che hanno segnato un gol per tempo regalando tre punti tra i fischi del Bentegodi che non ha apprezzato la prestazione dei gialloblù che, dopo aver trovato il vantaggio, si sono accontentati abbassando il raggio d’azione, trovando il raddoppio grazie ad un errore di Alfonso che ha ribattuto il tiro di Bessa sui piedi di Pazzini che all’82’ ha di fatto chiusa la sfida che l’ex della sfida Iunco ha provato a riaprire all’85’ con un gran tiro che ha toccato la parte superiore della traversa. Dopo ben 7 minuti di recupero si è concluso questo match che ha permesso ai padroni di casa di ritrovare il successo davanti al pubblico amico che mancava dal 28 Febbraio contro la Ternana.

DIRETTA VERONA CITTADELLA (1-0): INFO STREAMING VIDEO E TV, RISULTATO LIVE (OGGI, SERIE B 2017) NESSUN CAMBIO NELL’INTERVALLO- ricominciato da circa 15 minuti il secondo tempo della sfida tra Verona e Cittadella ed il punteggio è ancora fermo sull’1 a 0, a decidere la gara finora è quindi la rete messa a segno al 16′ da Bessa. Dopo aver subitola rete, il Cittadella però ha provato a reagire sfiorando il pareggio al 25′ che ha tentato in azione personale conclusa con un tiro bloccato da Nicholas. Al 27′ ancora ospiti avanti con un incursione di Litteri il cui cross rasoterra ha attraversato tutta l’area di rigore. I padroni di casa hanno invece sfiorato il raddoppio al 46′ con Fares che ha concluso con potenza dal limite dell’area ma Alfonso è riuscito a deviare con un gran tuffo mettendo in calcio d’angolo. Il pubblico di casa nonostante il vantaggio sta rumoreggiando per il gioco che finora latita.

.BESSA SBLOCCA IL RISULTATO- Siamo ormai giunti al 20′ della sfida tra Verona e Cittadella ed il punteggio è cambiato al 16′ quando Bessa ha segnato con un gran tiro dal limite dell area che si è infilata imparabilmente sul palo lontano. Il centrocampista gialloblù è il grande protagonista del match visto che già al 5′ su un suo cross Luppi ha potuto colpire da ottima posizione mettendo fuori di non molto.

Derby veneto fra Hellas Verona e Cittadella: quella dello stadio Marcantonio Bentegodi sarà naturalmente una delle partite di cartello della 36^ giornata di Serie B che caratterizza la giornata di pasquetta, dunque per avvicinarci al fischio dinizio andiamo a vedere alcune statistiche salienti sul cammino in campionato delle due squadre venete che fra poco si affronteranno. Gli scaligeri sono al terzo posto con il secondo miglior attacco grazie a 53 reti segnate, mentre in difesa i gialloblù hanno un po lasciato a desiderare, incassando 35 gol. La differenza reti è comune un ottimo +18. Le vittorie racimolate dal Verona sono sedici, accompagnate da undici pareggi e otto sconfitte: il ottimo è di 59 punti, che in rapporto alle ambizioni iniziali dellHellas non possono comunque essere sufficienti. Il Cittadella ha invece un bilancio di sedici vittorie, sei pareggi e tredici sconfitte per 54 punti, un fantastico quarto posto per una neopromossa dalla Lega Pro. La squadra di mister Venturato ha segnato 46 reti e ne ha subite 41, dunque la differenza reti del Cittadella è di +5. Ecco allora quali sono le formazioni ufficiali di Verona-Cittadella. Nicolas, Rómulo, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen, Bessa, Zuculini, Fossati, Luppi, Pazzini, Fares. Allenatore: Fabio Pecchia Alfonso, Salvi, Scaglia, Pelagatti, Benedetti, Pasa, Iori, Valzania, Chiaretti, Litteri, Strizzolo. Allenatore: Roberto Venturato (agg. di Mauro Mantegazza) 

, appassionante derby veneto che allandata si era risolto in una netta vittoria del Cittadella; a caccia di rivincita (e di punti utili per provare a prendersi la promozione diretta), gli scaligeri si affidano ai loro talenti che però devono iniziare a girare come una squadra. Tra questi anche Matteo Bianchetti: scuola Inter e già grande protagonista in Under 21 (finalista allEuropeo 2013), il difensore centrale è forse alla prima vera esperienza continuativa, dopo aver giocato poco con Spezia ed Empoli. A Verona è tornato dopo essersi fatto le ossa in Serie A (34 presenze totali, compresa una con gli azzurri di Toscana) e in questa stagione Fabio Pecchia lo ha reso il leader di una difesa non sempre impeccabile, e che adesso deve diventare ermetica se il Verona vuole veramente mettere le mani su primo secondo posto. In questo senso Bianchetti è importante tanto quanto Pazzini; nel Cittadella invece Andrea Arrighini vuole tornare a un gol che ormai gli manca da quasi due mesi, visto che era il 24 febbraio quando ha segnato al Brescia. Arrighini ne ha realizzati 5 in questa stagione, ma dopo i primi tre in 10 partite (quelle giocate) è fermo a due in 28 apparizioni); non un grande bomber, ma anche le sue reti possono essere importanti per provare a spingere il Cittadella alla qualificazione ai playoff. (agg. di Claudio Franceschini) 

Il derby veneto tra Verona e Cittadella è tornato questanno dopo 3 stagioni di assenza. Il primo confronto del nuovo millennio risale al 25 agosto 2002: nella fase a gironi di Coppa Italia lHellas piegò il Cittadella con il minimo scarto, gol decisivo firmato dal fratello darte Massimiliano Vieri. Era il Verona di Alberto Malesani, mentre sulla panchina granata sedeva Rolando Maran che oggi allena proprio al Bentegodi. In 9 testa a testa tra le due squadre, solo una volta si è registrato un risultato di parità: è successo esattamente quattro anni fa, il 16 aprile 2013 quando la sfida tra Verona e Cittadella terminò 0-0. Tra lagosto 2007 e lagosto 2010, il Cittadella ha ottenuto 3 successi consecutivi contro lHellas Verona senza subire nemmeno un gol. Il bilancio complessivo racconta 3 vittorie veronesi, 5 affermazioni dei padovani e lunico pareggio di cui sopra. Allandata il Cittadella simpose sul Verona con un clamoroso 5-1 al Tombolato. (aggiornamento di Carlo Necchi)

La partita tra Verona e Cittadella sarà diretta nella 36^ giornata della serie B dal signor Riccardo Pinzani di anni 38 ed originario di Empoli, mentre completano la quaterna arbitrale gli assistenti di linea Rossi e Tardino con il quarto uomo Mantelli. Per Pinzani in questa stagione sono state giù 17 le gare arbitrate nel campionato cadetto: durante questi incontri ha tirato fuori in media 5,5 cartellini giallo a match, sanzionato 5 cartellini rossi di cui solo uno diretto e fischiato 3 calci di rigore. Il fischietto toscano vanta due precedenti in questa annata con il Verona: si conta infatti coi gialloblu un pareggio esterno per 1-1 sul campo della Salernitana nella seconda giornata e  una vittoria per 4-1 sul campo dello Spezia nella 13esima giornata del campionato. Uno solo invece il precedente tra Pinzani e il cittadella nella stagione in corso: il toscano diresse i granata nella 20^ giornata contro il Vicenza. (agg Michela colombo) 

Sarà diretta dallarbitro Riccardo Pinzani, trentottenne della sezione di Empoli. Nel giorno di pasquetta, lunedì 17 aprile 2017, scende in campo la Serie B con la 36^giornata, la quindicesima del girone di ritorno. Alle ore 15:00 sono in programma 8 partite tra cui anche quella dello stadio Bentegodi, che vede lHellas Verona ospitare il Cittadella in un derby veneto dal sapore playoff.

Entrambe le squadre si trovano infatti tra le prime 8 in classifica: il Verona di Fabio Pecchia è terzo con 59 punti, a meno 3 dal Frosinone secondo, mentre il Cittadella segue in quinta posizione a quota 54. Ai nastri di partenza la zona playoff era considerata lobiettivo minimo per il Verona, mentre in pochi potevano prevedere un campionato di così alto tenore da parte del Cittadella, neopromosso dalla Lega Pro. Nel girone di ritorno il Verona ha vissuto un calo piuttosto netto: restando alle ultime 6 giornate, i gialloblu hanno vinto solo una volta mentre nel turno precedente, disputato in posticipo sul campo del Novara, solo un gran gol di Pazzini ha evitato la sconfitta numero 9 in campionato.

Il 2-2 del Piola ha permesso allHellas di rimanere nella scia del Frosinone, secondo a +3, mentre la capolista SPAL ha accumulato 5 lunghezze di vantaggio. Non che il Cittadella abbia passato indenne linverno: tra il 28 gennaio e il 18 marzo la squadra di mister Venturato ha vinto solo una volta in 9 partite, perdendo qualche gradino in graduatoria; negli ultimi 4 turni però i padovani hanno ripreso a correre ottenendo 10 punti, frutto di 3 successi e 1 pari. In questa serie positiva inoltre il Cittadella non ha mai subito gol: attualmente la porta di Enrico Alfonso è inviolata da 364 minuti recuperi esclusi. Il Verona è quindi avvisato, anche se a fungere da monito per gli scaligeri basterebbe il ricordo della partita dandata, che il Cittadella si aggiudicò addirittura per 5-1.

Riguardo alle probabili formazioni del return match, Fabio Pecchia riproporrà il modulo 4-3-3 ma deve fare ancora a meno del terzino Eros Pisano e di Juanito Gomez, mentre lattaccante Luca Siligardi rimane in dubbio dopo linfortunio di settimana scorsa. Davanti al portiere brasiliano Nicolas i difensori centrali saranno Alex Ferrari e Bianchetti, a completare la retroguardia i terzini Romulo e Souprayen. Chiavi del centrocampo affidate a Fossati, mentre Daniel Bessa e Bruno Zuculini agiranno da mezzali. Davanti naturalmente Pazzini, capocannoniere della B con le sue 21 reti, sugli esterni invece spazio a Valoti e Luppi.

Nel Cittadella squalificato il terzino Pedrelli: a rimpiazzarlo sarà Salvi che invece ha scontato il suo turno di sospensione. Mister Venturato si affiderà al solito 4-3-1-2 con Alfonso tra i pali, Filippo Scaglia e Pelagatti al centro della difesa, Salvi sullout di destra e Amedeo Benedetti dallaltra parte. In mezzo al campo capitan Iori: ai suoi fianchi Valzania e uno tra Pasa e Bartolomei. Per la trequarti favorito Lucas Chiaretti, che ispirerà il tandem dattacco formato da Litteri e Strizzolo. Unocchiata anche alle quote per il pronostico di questo derby veneto: snai.it favorisce nettamente il segno 1 per la vittoria del Verona, opzione abbassata a 1,75. Il segno X per il pareggio corrisponde a quota 3,50, mentre il segno 2 per il successo del Cittadella moltiplica per 5 la vostra puntata.

La partita di Serie B Verona Cittadella sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 2 HD, il numero 252: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice dacquisto pay-per-view è 404213. Sui canali Sport 1 HD (numero 201) e Super Calcio HD (n.206) andrà in onda Diretta Gol Serie B, con aggiornamenti live da tutti i campi del pomeriggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori