BARCELLONA JUVENTUS / Probabili formazioni: Busquets vs Khedira. Quote, novità live (Champions League)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Barcellona Juventus: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al Camp Nou ed è valida per il ritorno dei quarti di finale di Champions League

Rincon_Umtiti_Juventus_Barcellona_lapresse_2017
Probabili formazioni Barcellona Juventus: Tomas Rincon contrasta Samuel Umtiti (LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Barcellona Juventus possiamo identificare tanti duelli stuzzicanti. Ne scegliamo uno a centrocampo, tra Sergio Busquets e Sami Khedira, due elementi fondamentali nel gioco di Luis Enrique e Massimiliano Allegri. Limportanza di Busquets in un assetto sempre molto offensivo come è quello del Barcellona è emersa in tutta la sua evidenza allandata, quando pure lassenza del numero 5 ha contribuito alla batosta che i catalani hanno subito allo Stadium. Adesso ritorna e dovrà fare la sua parte in un Barcellona che attaccherà molto, ma non potrà permettersi di subire altri gol. Anche Khedira sarà daltronde come sempre molto importante nel gioco di una Juventus che da una parte deve stare molto attenta ma dallaltra non deve nemmeno commettere lerrore di chiudersi troppo, perché il punto debole del Barcellona è appunto la difesa e bisognerà cercare di approfittarne per segnare ancora, magari proprio con un inserimento dello stesso tedesco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Per analizzare i migliori di Barcellona Juventus prendiamo in esame le statistiche fornite dal sito ufficiale uefa.com; i blaugrana dominano nei numeri offensivi, basti pensare agli 11 gol segnati da Leo Messi oppure agli otto assist allattivo per Neymar. Numeri altisonanti, che però allo Stadium non hanno avuto alcun effetto: serviranno almeno adesso per tentare la rimonta storica? I giocatori della Juventus in queste graduatorie non sono ai primi posti: Paulo Dybala, miglior realizzatore bianconero, ha segnato 4 gol cioè tanti quanti Neymar e Arda Turan, che seguono Messi fra i bomber catalani a rispettosa distanza. Come numero di tiri in porta spiccano Leo Messi e Gonzalo Higuain, rispettivamente con 14 e 12 conclusioni, anche se La Pulce ne ha tratto ben 11 gol e il Pipita solamente 3. Per la percentuale di passaggi accurati spicca limpressionante 95% di Javier Mascherano, simbolo delle qualità di gioco del Barcellona che però la Juventus allandata seppe annullare in modo più che egregio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Barcellona-Juventus è sempre più vicina: tiene ancora banco in casa blaugrana il dubbio sulla formazione che Luis Enrique manderà in campo per affrontare i bianconeri e ribaltare il 3-0. Ieri avevamo già parlato della possibilità di giocare con il 3-3-1-3 mandando Messi alle spalle della linea di attacco; tuttavia oggi si parla anche di un eventuale 3-4-3, nel quale il ballottaggio sarebbe tra Jordi Alba e Javier Mascherano. Con la difesa a tre El Jefecito sarebbe impiegato in mediana al fianco di Sergio Busquets, allargando la posizione di Rakitic e Iniesta. Una soluzione che permetterebbe a Leo Messi di mantenere la sua posizione a destra, così da puntare con continuità Alex Sandro. Da vedere quello che Luis Enrique deciderà; tre settimane fa la difesa a tre gli ha permesso di rimontare il Psg, ma è pur vero che i transalpini hanno avuto almeno due clamorose occasioni per far fuori definitivamente i blaugrana. Nessun calcolo invece per Massimiliano Allegri, che eventualmente cambierà qualcosa nel piano partita e nella tattica ma lascerà invariato il suo 4-2-3-1 con la presenza di Paulo Dybala alle spalle di Gonzalo Higuain. (agg. di Claudio Franceschini)

Molti sono i diffidati nelle formazioni di Barcellona Juventus: questa dunque potrebbe essere una variabile molto importante in vista della partita al Camp Nou. Va ricordato che le diffide saranno cancellate al termine dei quarti, per arrivare puliti alle semifinali. Tuttavia, se un diffidato viene ammonito oggi, la squalifica scatta regolarmente e il giocatore dunque dovrà saltare landata della semifinale (oppure la prima partita della prossima stagione, se è della squadra che verrà eliminata). Dunque, ecco perché è molto importante ricordare chi è diffidato: in casa Juventus sono a rischio Cuadrado, Khedira e Mandzukic, non cè bisogno di molte spiegazioni per far capire la delicatezza della situazione, dal momento che sono tre giocatori molto importanti per Massimiliano Allegri. Nomi pesanti in diffida anche per il Barcellona: parliamo infatti di Neymar, Piquè, Rakitic e Suarez. Tuttavia Luis Enrique deve tentare la grande rimonta, dunque i catalani non possono fare calcoli di alcun genere e si prenderanno tutti i rischi necessari per provarci. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

In vista di Barcellona Juventus, vanno sottolineati alcuni ballottaggi nelle probabili formazioni delle due squadre. Per quanto riguarda il Barcellona, i due dubbi si concentrano entrambi in difesa, dove Mascherano e Umtiti si contendono una maglia da centrale mentre Jordi Alba e Mathieu si contendono il posto da terzino sinistro. Potrebbero essere leggermente favoriti Mascherano e Jordi Alba, che hanno vissuto tante serate memorabili come quella che il Barcellona spera di vivere al Camp Nou tentando una rimonta che appare difficilissima. In casa Juventus la situazione è molto simile, nel senso che i dubbi principali sono in difesa: il grande ex Dani Alves appare leggermente favorito su Lichtsteiner come terzino destro, così come Chiellini dovrebbe avere la meglio su Barzagli al fianco di Bonucci, anche se in questo caso sappiamo che comunque Allegri cadrebbe in piedi, visto il valore assoluto dei difensori che sono i perni anche della Nazionale italiana. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Rappresenta il momento della verità per la squadra di Massimiliano Allegri: nel ritorno dei quarti di Champions League 2016-2017 (mercoledì 19 aprile alle ore 20:45) i campioni dItalia devono difendere il 3-0 di otto giorni fa. Impresa che sembrerebbe non solo alla portata ma anche piuttosto semplice, ma non va dimenticato che il Barcellona arriva dalla clamorosa rimonta sul Psg con la quale ha scritto la storia del torneo, e ha lasciato intendere di poterci riprovare con esito positivo. Certo agli uomini di Luis Enrique servirà una super prestazione per aver ragione di una Juventus parsa solidissima; al Camp Nou in ogni caso tutto è possibile. Sarà lolandese Bjorn Kuipers larbitro di questa partita; noi possiamo andare ad analizzare in maniera più dettagliata le possibili scelte dei due allenatori a poche ore dal calcio dinizio, studiando le probabili formazioni di Barcellona Juventus.

Uno sguardo alle quote previste dalla Snai per Barcellona Juventus ci dice che il segno 1 (vittoria Barcellona) vale 1,53; il segno X (pareggio) vale 4,50 mentre il segno 2 (vittoria Juventus) vale 5,75 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto

Alla vigilia Luis Enrique ha lanciato la provocazione, affermando di essere pronto a giocare con otto attaccanti pur di rimontare. Chiaramente una boutade, che però lascia intendere quali siano i piani del Barcellona; il ritorno di Sergio Busquets è preziosissimo perché consentirà ai blaugrana di avere una maggiore protezione nel suo reparto di mezzo e scatenare così la qualità del tridente MSN, composto naturalmente da Messi (doppietta in campionato lo scorso sabato), Luis Suarez e Neymar. Il grande dubbio per il tecnico asturiano riguarda il ruolo di mezzala destra: assodato che Iniesta sarà in campo, bisognerà valutare chi tra Rakitic e André Gomes sia maggiormente indicato per operare una rimonta, nel 6-1 al Psg era stato il croato ad avere la meglio e dunque dovremmo vedere la stessa soluzione. Inoltre, è possibile che il Barcellona giochi ancora a tre, come lo scorso 8 marzo: Umtiti in difesa insieme a Piqué e Mascherano (restituito al ruolo che si è ritagliato in Catalogna), Messi a fare da trequartista tra le linee supportando i due di cui sopra e un terzo giocatore, che potrebbe essere il recuperato Arda Turan oppure Paco Alcacer, in fiducia perché ultimamente è riuscito a sbloccarsi sotto porta.

In casa Juventus ovviamente la grande attesa risiede nel dubbio Dybala: cosa farà Allegri? Largentino ha recuperato dal problema fisico di Pescara e quindi è regolarmente a disposizione del suo allenatore, ma bisogna anche considerare il 3-0 dellandata e le altre partite che eventualmente i bianconeri dovranno giocare; per questo motivo possiamo anche ipotizzare che inizialmente Dybala vada in panchina, con Allegri che si potrà riservare la possibilità di schierarlo nel secondo tempo se le cose dovessero mettersi male. Una scelta che ricalcherebbe quella dello scorso anno contro il Bayern Monaco, e allora si partiva da un 2-2 a Torino e lattaccante era anche rimasto a casa; il possibile sostituto è Pjanic, con Rincon o Sturaro a giocare al fianco di Khedira nella linea mediana (meno probabile la soluzione Marchisio, viste le caratteristiche). Il resto della formazione non si discosterà da quella che ha giocato landata: davanti a Buffon si riforma la coppia Bonucci-Chiellini, con Dani Alves che farà il suo primo ritorno a Barcellona nelle vesti di avversario e Alex Sandro che invece giocherà sulla corsia mancina. Davanti, al netto del dubbio Dybala, i soliti noti: Cuadrado a destra con Mandzukic a sinistra, mentre davanti a tutti ci sarà Gonzalo Higuain che, reduce dalla doppietta contro il Pescara (la seconda consecutiva in campionato), deve sfatare il tabù Camp Nou, perché non ha mai segnato in questo stadio.

1 Ter Stegen; 3 Piqué, 14 Mascherano, 23 Umtiti; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 8 Iniesta; 10 Messi; 7 Arda Turan, 9 L. Suarez, 11 Neymar

A disposizione: 13 Cillessen, 24 Mathieu, 18 Jordi Alba, 20 Sergi Roberto, 6 Denis Suarez, 21 André Gomes, 17 Paco Alcacer

Allenatore: Luis Enrique

Squalificati:

Indisponibili: A. Vidal, Rafinha

1 Buffon; 23 Dani Alves, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 5 Pjanic; 7 Cuadrado, 21 Dybala, 17 Mandzukic; 9 Higuain

A disposizione: 25 Neto, 26 Lichtsteiner, 15 Barzagli, 24 Rugani, 22 Asamoah, 28 Rincon, 8 Marchisio

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati:

Indisponibili: Pjaca

Arbitro: Bjorn Kuipers (Olanda)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori