RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE / Juventus e Monaco volano in semifinale!

- Claudio Franceschini

Risultati Champions League, diretta gol live score dei quarti di finale: si giocano mercoledì 19 aprile le partite di ritorno, in programma Barcellona Juventus e Monaco Borussia Dortmund

Chiellini_gol_Barcellona_lapresse_2017
Foto La Presse

Arrivano i verdetti di questa serata appassionante di Champions League: Juventus e Monaco volano in semifinale. I bianconeri guidati da Massimiliano Allegri reggono l’urto contro il Barcellona e portano a casa uno zero a zero che vale oro per la vecchia signora. La Juventus ha dimostrato una grande solidità difensiva, giocando una partita maschia e tosta. I blaugrana hanno provato ad accendere le proprie speranze di rimonta con le giocate delle sue stelle, ma la retroguardia capitanata da Gianluigi Buffon ha fatto un gran lavoro, pur soffrendo parecchio durante i novanta minuti. Dall’altra parte va segnalato il successo netto del Monaco, che archivia la pratica Borussia Dortmund con un secco tre a uno. Mbappè spiana la strada ai suoi dopo tre minuti con una conclusione ravvicinata che si rivela vincente, poi Falcao raddoppia al diciassettesimo. Nella ripresa Reus illude i suoi di una improbabile rimonta, fino al tris firmato Germain a pochi minuti dal triplice fischio. 

Il Borussia Dortmund rientra in partita e nella qualificazione alla semifinale di Champions League: in apertura di secondo tempo, al 48 minuto, arriva il gol di Marco Reus che si dimostra ancora una volta fondamentale per questa squadra. La rete del trequartista tedesco arriva come un fulmine a ciel sereno, quando il Monaco pensava di essere in controllo; non cambia ancora drasticamente le cose ma rende la rimonta del Dortmund leggermente più abbordabile, perchè adesso ai gialloneri servono due gol per arrivare ai tempi supplementari, pareggiando il risultato centrato allandata. A Barcellona invece è il momento più difficile per la Juventus, che soffre tanto le iniziative del Barcellona: Messi e Sergi Roberto sfiorano il gol senza però trovarlo, i bianconeri rispondono con due iniziative di Cuadrado che nel primo caso non trova la porta per questione di centimetri. Tuttavia i bianconeri resistono in un Camp Nou che diventa sempre più una bolgia; manca sempre meno al termine della partita, ma le capacità offensive del Barcellona non lasciano tranquillo Massimiliano Allegri. (agg. di Claudio Franceschini) 

Da pochi istanti si sono conclusi i primi tempi di questa serata di Champions League. Al Camp Nou, dove sta andando in scena la sfida tra il Barcellona e la Juventus, il risultato è ancora fermo sullo zero a zero. Partita divertente ed emozionante, coi bianconeri che collezionano un paio di opportunità interessanti nei primi minuti con Cuadrado e Higuain. Gli spagnoli rispondono con una bellissima giocata di Messi, la cui conclusione finisce di poco a lato. Alla mezzora la stella del Barcellona chiama alla parata Gianluigi Buffon, che riesce a respingere il pericolo con un bell’intervento. Nell’altra partita, quella tra Monaco e Borussia Dortmund, i padroni di casa stanno conducendo per due reti a zero grazie alle marcature di Mbappè al terzo minuto e di Falcao al diciassettesimo. I tifosi regalano un fragoroso  applauso ai propri ragazzi all’intervallo, mentre per i tedeschi si fa durissima: per superare il turno servono tre gol.  

Il Monaco è in vantaggio con il suo uomo di punta delle ultime settimane: Kylian Mbappé realizza il terzo gol in questo quarto di finale e di fatto archivia la qualificazione per il Monaco. Continua la strepitosa del diciannovenne francese di origini camerunesi: si tratta del ventiduesimo gol, il quinto in 7 partite di Champions League. Al 17′ arriva anche il raddoppio: Radamel Falcao torna a segnare e adesso per il Borussia Dortmund c’è una montagna da scalare, perchè sono quattro i gol che i gialloneri dovrebbero fare per andare in semifinale di Champions League. Al Camp Nou invece la Juventus corre grandi brividi con le invenzioni di Leo Messi, vacilla e subisce gli assalti del Barcellona; la prima occasione però è sua, con un destro di Higuain da ottima posizione che termina alto di poco. Man mano che il tempo passa la pressione blaugrana aumenta; per il momento non crolla però il fortino bianconero, siamo ancora fermi sullo 0-0. (agg. di Claudio Franceschini)

Prendono il via le due partite di Champions League: occhi puntati sul Camp Nou per la Juventus che difende il 3-0 dell’andata contro il Barcellona, ma è davvero interessante anche la sfida del Louis II. Il match di andata tra Borussia Dortmund e Monaco si è giocato in mezzo a mille polemiche. A causa di un attentato al pullman della formazione giallonera, la gara è stata spostata di un giorno. La formazione tedesca, nonostante avesse perso il difensore Bartra in seguito alle esplosioni e fosse sotto schock, è comunque scesa in campo a 24 ore dal regolare calcio d’inizio. L’episodio ha certamente influito sulla prestazione degli umini di Tuchel, usciti ko per 3-2 nel primo atto della sfida contro il Monaco. A distanza di circa una settimana il Dortmund ha la chance di aggiustare il risultato in una trasferta molto ostica. Se i tedeschi hanno le carte in regola per ribaltare il tutto, la grande incognita è rappresentata dallo stato psico-fisico del club. Il Borussia ha smaltito la paura dell’attentato? Riuscirà a giocare con la mente libera? Dalle parole di tecnico e giocatori? Ce lo dirà il campo, che risponderà anche alla voglia della Juventus di raggiungere la semifinale di Champions League: è tutto pronto, adesso si gioca! (agg. Giuliani Federico)

Contro ogni pronostico il Monaco si trova ai quarti di finale di Champions League. Non solo, i monegaschi, dopo aver superato per 3-1 il Borussia Dortmund nel match di andata, si giocano il pass per l’accesso alle semifinali. La formazione allenata da Jardim è l’autentica rivelazione del torneo. Andiamo a ripercorrere il percorso dei monegaschi, a cominciare dal girone E, terminato al comando davanti a Leverkusen, Tottenham e Cska Mosca con 11 punti, 3 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta. Agli ottavi finale il Monaco si è ritrovato di fronte alla corazzata Manchester City. Bandiera bianca? Nemmeno per idea, perché all’Ethiad Stadium la formazione monegasca perse 5-3 dando del filo da torcere ad Aguero e compagni. Al ritorno il Monaco ribaltò tutto vincendo 3-1. Gli uomini chiave? Mbappé, Bernardo Silva e il ritrovato Radamel Falcao. (agg. Giuliani Federico)

Barcellona-Juventus non è soltanto una sfida tra la squadra balugrana e quella bianconera. In campo si affronteranno alcuni tra i migliori giocatori del mondo. In particolare focalizziamo la nostra attenzione sul tridente d’attacco catalano e sulla difesa juventina. Il Barcellona spera di imbastire la rimonta affidandosi alla forza d’urto di Luis Suarez-Messi-Neymar. I tre sono rimasti a secco nel match di andata ma in stagione hanno fatto venire gli incubi a tantissimi avversari, soprattutto tra le mura amiche del Camp Nou. Dall’altra parte la Juventus risponde non solo cn Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, ma anche e soprattutto con la miglior difesa di questa edizione della Champions League. Un pacchetto arretrato, quello a disposizione di Massimiliano Allegri, che ha fin qui subito soltanto 2 reti: Buffon, Chiellini, Bonucci e compagni sono pronti a scrivere la storia. (agg. Giuliani Federico)

La Juventus, quest’anno come non mai, ha la grandissima occasione di alzare al cielo la Champions League. Con una squadra di primissimo livello, dotata di campioni in ogni reparto, i bianconeri hanno la chance di vincere finalmente la Coppa dalle grandi orecchie. Se la Juventus dovesse affrontare il Barcellona allo stesso modo dell’andata, gli uomini di Massimiliano Allegri non avranno nulla di cui temere. Il 3-0 del primo atto lascia ben sperare anche in vista delle prossime sfide. Agli eventuali quarti e in finale, contro qualunque avversario, Higuain e compagni saranno una squadra temutissima. Che sia finalmente la volta buona? Forse sì, Barcellona permettendo. (agg. Giuliani Federico)

Barcellona-Juventus è una delle partite più attese dei quarti di finale di Champions League. Nel match di ritorno i blaugrana devono ribaltare il pesante ko rimediato nel turno di andata, quando i bianconeri si imposero per 3-0 per effetto delle reti realizzate da Dybala (doppietta) e Chiellini. Adesso, per accedere alle semifinali, il Barça deve vincere con quattro gol di scarto: un’impresa ardua contro la migliore difesa d’Europa. Riusciranno i catalani a compiere la remuntada? Difficile dirlo, anche se agli ottavi il Barcellona riuscì a compiere un’impresa storica. All’andata il Paris Saint-Germain vinse 4-0, strapazzando Messi e compagni, ma al Camp Nou i francesi crollarono nei minuti finali perdendo 6-1. Allegri sa già che il club spagnolo è pericolosissimo: con il Milan, nella stagione 2012-2013, vinse all’andata 2-0 ma al ritorno, in Spagna, fu sconfitto con un pesante 4-0. Juventus avvisata. (agg. Giuliani Federico)

Mercoledì 19 aprile è il giorno dedicato agli altri due quarti di finale di Champions League 2016-2017, di cui si gioca il ritorno alle ore 20:45. Barcellona Juventus e Monaco Borussia Dortmund: sono queste le due partite che ci attendono e naturalmente grande attenzione è riposta sui bianconeri, che vanno al Camp Nou a 14 anni di distanza dal 2-1 che aveva permesso loro di volare in semifinale di Champions League.

Corsi e ricorsi storici ovviamente; allepoca per altro la partita di andata era finita 1-1, mentre qui partiamo da un netto 3-0 a favore della Juventus. In Spagna sono convinti che il Barcellona non riuscirà a mettere in piedi unaltra rimonta come quella contro il Psg; anche se i blaugrana hanno subito un gol in meno rispetto allottavo di andata cè la sensazione che la squadra di Massimiliano Allegri sia un avversario ben più tosto e che segnarle quattro gol sia impresa al di là della portata di una squadra che sabato ha faticato anche in campionato.

Sia come sia, la Juventus sa bene di non potersi fidare perché al Camp Nou le cose potrebbero drasticamente cambiare e farlo anche in fretta; la qualificazione alla semifinale è oggettivamente e onestamente vicina e nell’ambiente bianconero serpeggia ottimismo come è giusto che sia, ma bisognerà mettere in campo tutto quello che si ha senza pensare al 3-0.

Stesso discorso per il Monaco, che parte dallottimo 3-2 del Signal Iduna Park; la formazione del Principato ha dimostrato tutto il suo valore prendendosi una vittoria esterna importantissima, ma la serata dello scorso martedì è stata strana e condizionata inevitabilmente dallattentato che ha colpito l’autobus sul quale viaggiavano i calciatori del Borussia Dortmund.

I quali ovviamente non sono scesi in campo con la giusta serenità; questa sera la partita rischia di essere piuttosto diversa da quella vista una settimana fa, perché nel frattempo il Borussia Dortmund ha ripreso vigore (come ha dimostrato in Bundesliga) e nel corso della stagione ha dimostrato di essere squadra temibilissima su qualunque campo (nel girone eliminatorio è arrivato davanti al Real Madrid senza perdere contro i blancos).

Staremo quindi a vedere quale sarà lesito di queste due partite; ci auguriamo che la Juventus compia la grande impresa e si qualifichi per la semifinale, che sarebbe la seconda negli ultimi tre anni, sarebbe lunica rappresentante del nostro calcio ad arrivare a questo punto delle due grandi manifestazioni europee. In ogni caso ci attendono due partite davvero di grande qualità, e potrebbero non bastare i 90 minuti dei tempi regolamentari per conoscere le altre due semifinaliste della Champions League 2016-2017.

Mercoledì 19 aprile

FINALE Barcellona-Juventus 0-0 (andata 0-3)

FINALE Monaco-Borussia Dortmund 3-1 – 3′ Mbappé, 17′ R. Falcao, 48′ Reus, Germain 81′ (andata 3-2)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori