Diretta/ Akragas Siracusa (risultato finale 1-0) streaming video Sportube.tv: Cocuzza firma il derby!

- Stefano Belli

Diretta Akragas Siracusa: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 2 aprile 2017

akragas_gruppo_ginocchio_lapresse_2017
Akragas, ultima in casa contro il Fondi (foto LaPresse)

Il derby siciliano tra Akragas e Siracusa vede la bella vittoria della compagine biancazzurra per 1-0: il gol decisivo è stato segnato da Cocuzza al 59, in un secondo tempo molto più brillante rispetto alla prima frazione di gioco. Dopo un primo tempo infatti dai ritmi davvero bassi, la ripresa ha visto scendere in campo un Siracusa con rinnovata energia: proprio degli aretusei è la prima azioni pericolosa del secondo tempo, con valente che impegna Longo senza però riuscire a spuntarla. Lazione ha subito svegliato lAkragas che ora prenderà di nuovo il pallino del gioco, che prima con Russo e poi con Cocuzza provano a sbloccare il derby: solo il secondo però ci riesce al 59. Il gol di vantaggio ha ridato animo ai giganti, che provano il raddoppio al 75 con Klairc, fermato poi da Cossettino in area. Di fronte agli ospiti di nuovo spenti, lAkragas non si arrende e già dopo due minuti è Palmiero e impegnare la difesa del Siracusa. Gli aretusei vanno in attacco solo a pochi secondi dalla conclusione con Persano, ma Pane blocca con sicurezza: nei pochi minuti di recupero concessi è ancora lAkragas ad andare avanti, approfittando dei grandi spazi concessi da uno sconfitto Siracusa. Nulla da fare per i giganti che si contentano del successo per 1-0. ( agg Michela Colombo)

Si è concluso sul 0-0 il primo tempo del match tra Akragas e Siracusa, in programma nella 32^giornata di Lega Pro. La partita benché il tabellone iniziale non abbia ancora subito alcuno scossone è iniziata subito bene per entrambe le compagini, che hanno impostato un buon ritmo di gioco. La prima azione pericolosa della prima frazione porta la firma del giocatore del Siracusa Valente che fa partire il primo traversone a cui Pane risponde senza alcun problema, come ha poi dovuto rifare anche con Brumat. Poche altre emozioni nel proseguo del match, che registra nella sua parte centrale ritmi davvero lenti: lultimo squillo di questa prima parte del match è arrivato al 39 con Palermo che approfitta del pasticcio di Longo per tentare di bucare la porta del Akragas, senza però aver successo. Proprio i biancazzurri provano  a rispondere a questi con Klaric, ma lazione non si sviluppa poi in area. (agg Michela Colombo) 

Sfida interessante quella tra Akragas e Siracusa. Entrambe le squadre arrivano da una serie positiva di risultati utili e faranno di tutto per proseguire nella loro striscia. Classifica alla mano, il Siracusa parte favorita ma l’Akragas promette battaglia. Lo conferma mister Raffaele Di Napoli, che ha introdotto così la sfida in programma allo stadio Essento, al termine del match contro il Melfi: Sono contento e soddisfatto della prestazioni della squadra. L’obiettivo era dare continuità ai risultati e ci siamo riusciti giocando anche bene su un campo difficile e contro un avversario in salute. Potevano far gol nel primo tempo, mentre nella ripresa abbiamo sbagliato alcune importanti ripartenze. Ancora una volta voglio fare i complimenti ai giocatori per l’impegno e l’attaccamento alla maglia. Adesso testa al derby con il Siracusa. (agg. Giuliani Federico) 

Akragas-Siracusa è una partita che mette di fronte due squadre separate in classifica da 17 punti. I padroni di casa hanno uno degli attacchi meno prolifici del torneo, e per cercare di raccogliere almeno un punto si affideranno a al blocco difensivo formato da Riggio e Pane. Il primo è un difensore autore fin qui di una discreta stagione mentre il secondo è il portiere della squadra, rimasto imbattuto nelle ultime tre partite. Dall’altra parte il Siracusa punterà tutto sulla forza d’urto dell’attacco, che per l’occasione dovrebbe essere affidato a Filippo Scardina ed Emanuele Catania, autori fin qui di 6 e 11 reti. (agg. di Federico Giuliani) 

L’Akragas affronta il Siracusa nel derby siciliano di oggi, domenica 2 aprile 2017. I padroni di casa non possono vantare una buona fase offensiva avendo segnato appena 25 reti, per una media molto inferiore al gol a partita. I gol subiti non riescono a migliorare la situazione della squadra visto che sono 40, oltre uno per gara. Il Siracusa è riuscito ad insediarsi in zona playoff grazie ad un buon attacco, che è andato in gol 40 volte dall’inizio del campionato. Se la difesa fosse riuscita a subire meno reti rispetto alle 35 attuali, la squadra sarebbe certamente più in alto. Nel girone di ritorno, lAkragas ha già ottenuto più successi (4) rispetto ai 3 della prima metà di campionato. Inoltre la difesa della squadra agrigentina non ha concesso gol nelle ultime 3 gare: lultima rete subita è quella di Antonio Croce all89 di Fidelis Andria-Akragas (5 marzo), poi si è aperta unimbattibilità di 270 e spiccioli. Il Siracusa ha perso solo una volta nel 2017 (2-1 a Lecce l11 febbraio), e pareggiando domenica scorsa con la Reggina ha interrotto a 5 la serie di vittorie consecutive (in cui ha segnato 13 gol subendone appena 2). (agg. di Carlo Necchi) 

Derby siciliano importantissimo per entrambe le formazioni quello fra Akragas e Siracusa. Infatti lAkragas è una squadra che lotta per evitare la retrocessione e rischia di essere coinvolto nella zona playout; il Siracusa invece continua nel suo ottimo momento e si trova in piena zona playoff, che vorrà approcciare nella migliore posizione possibile. In tempi recenti troviamo due soli precedenti tra queste due formazioni: una vittoria a testa per Akragas e Siracusa. Per provare a capire cosa potrebbe succedere oggi, il confronto più significativo è naturalmente quello della partita dandata, che fu un match spettacolare in casa del Siracusa, visto il 4-2 finale in favore dei padroni di casa. Gomez e Cochis portarono in vantaggio l’Akragas ma poi Turati, la doppietta di Catania e Valente ribaltarono la situazione al termine di una partita memorabile. Oggi la posta in palio si annuncia più delicata: prevarrà il tatticismo o sarà ancora spettacolo? (agg. di Mauro Mantegazza) 

Dal signor Camplone di Pescara, domenica 2 aprile alle ore 14.30, sarà il derby siciliano che aprirà il programma domenicale della tredicesima giornata del girone di ritorno nel gruppo C di Lega Pro 2016-2017. I padroni di casa mantengono due punti di vantaggio sulla zona play out, dopo sette punti conquistati nelle ultime tre partite di campionato.

Dopo aver battuto Taranto e Matera, l’Akragas ha imposto lo zero a zero interno ad un Melfi che era reduce da tre successi consecutivi. Risultato particolarmente importante in chiave salvezza, non solo perché ottenuto in trasferta, ma anche perché ha impedito ai diretti avversari di portarsi ad un solo punto di distanza dalla compagine siciliana. 

Il Siracusa mantiene il sesto posto in classifica, ma per la squadra di Sottil, reduce da cinque vittorie consecutive, il pari interno contro la Reggina ha rappresentato un’occasione perduta, con la fame di punti-salvezza degli amaranto che ha portato l’attacco siracusano a restare bloccato nel momento in cui sarebbe servito l’assalto finale per la vittoria. E l’attacco al quinto posto della Virtus Francavilla è andato a vuoto. 

Ecco quelle che saranno le probabili formazioni della sfida allo stadio Esseneto di Agrigento: Akragas schierato con Pane in porta, alle spalle della difesa a tre composta dal brasiliano Cazé da Silva, da Mileto e da Riggio. Bramati, Coppola e Palmiero saranno i tre centrali di centrocampo nella linea a cinque con Longo che sarà impiegato sulla corsia laterale di destra e Sepe che sarà impiegato sulla corsia laterale di sinistra. Salvemini e Cocuzza saranno confermati in coppia sul fronte offensivo.

Il Siracusa scenderà invece in campo con Santurro tra i pali, mentre al centro della difesa mancherà Turati, espulso nel match interno contro la Reggina. A far coppia con Pirrello ci sarà il francese Diakité, mentre Dentice a destra e Malerba a sinistra saranno i due esterni laterali della linea a quattro. L’argentino Spinelli e Palermo a centrocampo saranno i vertici arretrati dietro i tre incursori, l’altro argentino Longoni, il brasiliano Dentello Azzi e Valente. La boa d’attacco, nel ruolo di unica punta, sarà Pippo Scardina.

Il tecnico dell’Akragas, Di Napoli, aveva spiegato come la salvezza fosse l’obiettivo fondamentale per gli agrigentini a prescindere da come sarebbe stata ottenuta. Gli ultimi risultati vedono i biancazzurri però poter puntare anche al pass diretto per restare in Lega Pro, col 3-5-2 del mister finalmente equilibrato tra difesa ed attacco. Il 4-2-3-1 di Sottil ha subito invece una frenata inaspettata contro la Reggina, in una partita in cui il furore agonistico dei calabresi ha imposto il pari agli aretusei che avevano vinto nove delle precedenti dieci partite disputate in casa.

Derby di difficile lettura e l’equilibrio delle quote offerte dai bookmaker lo dimostra. Il fattore campo consente all’Akragas di avere un lieve favore nei pronostici, con vittoria interna quotata 2.65 da Eurobet, mentre Paddy Power fissa a 3.15 la quota dell’eventuale pareggio e Bet365 a 2.88 la quota relativa alla vittoria del Siracusa in trasferta. La partita non sarà trasmessa in diretta tv, ma Akragas Siracusa, domenica 2 aprile 2017 alle ore 14.30, potrà essere seguita in diretta streaming video da tutti gli appassionati muniti di abbonamento al portale internet sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori