PAGELLE/ Fiorentina Bologna (1-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 30^giornata)

- La Redazione

Pagelle Fiorentina Bologna: i voti per il fantacalcio della partita in programma al Franchi, valida nella 30^ giornata del campionato di Serie A 2016-2017.

fiorentina_esultanza_gol_kalinic_lapresse_2017
Diretta Fiorentina Sampdoria - LaPresse

La Fiorentina continua a vincere: al ‘Franchi’ nel derby dell’Appennino contro il Bologna arriva il terzo 1-0 di fila per Sousa, che non vuole mollare il sogno-Europa League, per quanto difficile possa sembrare… Decisivo stavolta il gol di Babacar, appena subentrato all’infortunato Kalinic, ad inizio secondo tempo, su assist di Milic. Molto male il Bologna, salvato solo da Mirante, bravo ad evitare un passivo più pesante. Gioca meglio degli avversari, merita la vittoria e sfrutta un ottimo momento di forma. Per inseguire un sesto posso non del tutto impossibile… V Primo tempo pessimo, secondo leggermente migliore ma nel complesso deludente: eravamo stati cauti al 45, la bocciatura arriva però inesorabile per una squadra che sembra non essere più molto “agganciata” al proprio tecnico Unico motivo di interesse, nella valutazione della sua prova, la mancata espulsione di Gastaldello per trattenuta su Kalinic, nel primo tempo. Esattamente la stessa azione che aveva portato al rosso per il capitano del Bologna all’andata: stavolta è andata differentemente… Episodio dubbio che non influisce sul match, diciamo così.

Impegnato poco o nulla, le migliori occasioni per il Bologna portano a conclusioni fuori dallo specchio della sua porta. Pomeriggio tranquillo

Gioca bene, contro l’avversario migliore (Krejci), alternando entrambe le fasi con bravura

Qualche rischio di troppo nei disimpegni, quando si dimentica di non essere più centocampista ma ultimo uomo nello schieramento di Sousa… Promosso, comunque

Destro lo impensierisce pochino, lui ne approfitta per sganciarsi e provare a segnare ma il colpo di testa in solitaria, nel primo tempo, andava sfruttato molto meglio

Prestazione positiva con il plus dell’assist per il gol di Babacar

Domina a centrocampo, sfruttando una giornata complicata dei mediani rossoblu. Regia lucida e attenta

Non gioca bene per buona parte del match, sbaglia un gol non impossibile ma poi recupera, con un finale da trascinatore, prezioso per la squadra

Si batte, regala più calci agli avversari che passaggi ai suoi compagni, insufficiente anche se non sfigura

Conquista una serie indefinita di calci d’angolo, con il consueto movimento in profondità a destra. Continuo

Prova senza grande determinazione a sbloccarsi e trovare la via del gol, nel complesso porta a casa la pagnotta con onestà

L’episodio arbitrale che poteva portare a rosso per Gastaldello e rigore per la Fiorentina resta l’unico vero acuto del suo pomeriggio, chiuso già al 45 per via di una botta che lo mette KO –

Gran gol di testa, decisivo per la vittoria dei suoi. Entra e risolve i problemi della Fiorentina

Meritava certamente la soddisfazione personale, ancora una volta è tra i migliori pur partendo dalla panchina. Mirante toglie un suo gran destro dall’incrocio dei pali nel finale

La Fiorentina rischia poco o niente, gioca meglio del solito e merita i 3 punti. Il finale di stagione, forse, non sarà così scontato…

Prodigioso in almeno 3 occasioni sugli attaccanti viola, migliore in campo per distacco

Soffre la velocità degli avversari, pagando anche con un piccolo infortunio il pomeriggio difficile

Si fa scappare Babacar nel corpo a corpo, in occasione del colpo di testa vincente della punta viola. Prova negativa, sbaglia anche un’incornata in avanti che poteva portare al pari

Sofferenza continua sia su Kalinic che su Babacar, a differenza del match di andata l’arbitro lo “grazia” nel corpo a corpo con il croato…

Diverse le sue chiusure determinanti in area di rigore, il migliore della retroguardia rossoblu

Come tutti i centrocampisti del Bologna, finisce nel vortice creato dal movimento continuo di Badelj & co, uscendone con le ossa rotte

Già nel primo tempo, quasi trasparente. Nella ripresa, se possibile, anche peggio

Fa arrabbiare a lungo Donadoni, che toglie lui e Viviani per disperazione

E’ l’unico a provarci in avanti con determinazione, prestazione sufficiente

Da’ la sensazione di poter cambiare ritmo ma lo fa poco, troppo poco. L’esordio in Nazionale non lo ha portato ad un’esaltazione tecnica, nemmeno in solitaria…

Abbandonato a sè stesso, questo è vero, ma ancora una volta senza lampi, spunti individuali, tentativi di emergere dal nulla del Bologna

Si fa sentire nella seconda parte della ripresa, dopo l’ingresso in campo, anche se ci voleva molto poco per fare meglio di Taider e Viviani

Stesso discorso fatto per Nagy, non riesce a invertire il trend negativo anche se non sfigura, quantomeno

Purtroppo per lui la squadra sembra fare fatica a credere in qualcosa, in questa strana stagione, con pochi obiettivi da perseguire e tante gare perse piuttosto malamente

Dopo un primo tempo nel quale la Viola ha fatto sicuramente di più, senza trovare però efficacia al tiro, Fiorentina e Bologna sono ferme sullo 0-0 nel derby dell’Appennino del ‘Franchi’! Ecco allora le pagelle della prima frazione. Prova non all’altezza della squadra di Donadoni, non a caso molto insoddisfatto in panchina: pochissimi gli acuti di Verdi (voto 5,5) & co, che hanno subito costantemente l’iniziativa dei padroni di casa. Diverse le occasionissime a referto, a partire da quella per Milic (voto 6) al minuto 2, un tiro-cross messo fuori dalla difesa rossoblu, non senza affanno. Poi le uniche due “uscite” dalla propria metà campo degli ospiti, con una volata di Krejci (voto 6) prima e con un lancio lungo di Mirante (voto 7) per Verdi poi: in entrambi i casi nessun problema per Tatarusanu (voto 6). Dall’altra, a cavallo della mezzora, le palle gol più nitide, con il colpo di testa di Astori (voto 6) sugli sviluppi di calcio d’angolo al minuto 36 a fare la parte del leone, quanto a pericolosità! Traiettoria troppo centrale però e parata di Mirante, bravissimo poco dopo ad opporsi anche a Borja Valero (voto 5,5), colpevolmente impreciso al tiro da ottima posizione. Insomma dominio viola o quasi in questa prima frazione, il punteggio in ogni caso non si è mosso dallo 0-0 e ci aspettiamo una ripresa diversa, se non altro per una (probabile) reazione chiesta da Donadoni ai suoi, dopo 48′ di gioco deludenti! Da segnalare, a metà tempo, anche una protesta accesa di Kalinic (voto 6) e Sousa per un contatto tra la punta e Gastaldello (voto 5,5), già all’andata espulso per un fallo del tutto simile: stavolta l’arbitro non ha fischiato, facendo arrabbiare non poco il tecnico dei toscani…

Tante le azioni d’attacco prodotte e per questo preoccupante, per Sousa, il fatto di non aver sbloccato il parziale… Occhio alla botta incassata nel finale da Kalinic, che potrebbe costringerlo a uscire Buona la sua prova finora, tra fase difensiva e riproposizione del gioco in avanti; duello interessante con Krejci Potrebbe fare molto meglio nel finale, a tu per tu con Mirante. E in generale sembra il parente povero del grande giocatore ammirato negli scorsi campionati

Graziata dagli errori di mira della Viola, la squadra rossoblu subisce in lungo e in largo per tutto il primo tempo. Urge cambiamento immediato di rotta, per non soccombere Un paio di interventi salva-risultato, favoriti anche dalla mancanza di “cattiveria” degli attaccanti viola. Decisivo per i suoi Lui e Taider sono gli indiziati numero 1 a lasciare il campo, visti i richiami continui di Donadoni. Per una prova davvero negativa, senza personalità e qualità (Luca Brivio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori