Video/ Novara Ternana (1-2): highlights e gol della partita (Serie B 2016-2017, 33^ giornata)

- La Redazione

Video Novara Ternana (1-2): highlights e gol della partita della Serie B 2016-2017, valida per la 33^ giornata. Le immagini salienti del match al Piola (1 aprile 2017)

pallone serie b
Sorteggio Calendario Serie B (LaPresse, repertorio)

Allo Stadio Silvio Piola la Ternana, un po’ a sorpresa, trova la prima vittoria stagionale in trasferta superando per 2 a 1 il Novara. Primo tempo abbastanza movimentato per entrambe le squadre con i piemontesi a proporsi in avanti fin da subito con Sansone, tuttavia in fuorigioco, a cui risponde il colpo di testa di Meccariello. L’occasione mancata da Orlandi per i padroni di casa è poi seguita dal palo colpito su calcio di punizione da Galabinov ma i rossoverdi si vedono annullare una rete di Palombi per fuorigioco. Sempre Galabinov crea pericoli poco dopo sebbene siano gli ospiti a crescere e sfiorare il vantaggio con Petriccione al 43′. Il secondo tempo si rivela ancor più acceso a cominciare dalla rete segnata da Palombi al  54′, sfruttando una respinta corta di Da Costa su Petriccione. La squadra di Boscaglia vuole fortemente il pareggio e lo trova al 77′ col bel goal di Calderoni. La Ternana non ci sta e firma il sorpasso definitivo all’84’ per merito di Palombi, autore di una doppietta. Analizzando le statistiche dell’incontro emerge come il Novara avrebbe forse meritato di raccogliere qualcosa in più della Ternana a cominciare dal possesso palla favorevole con il 60%, supportato dal numero superiore di palloni giocati, 620 a 429 con 49 appoggi completati da Troest e ben 23 palle recuperate da Chiosa. In fase offensiva, i piemontesi hanno creato 11 conclusioni pericolose contro le 7 degli umbri, con Galabinov in evidenza grazie a 10 tentativi totali. Infine, dal punto di vista disciplinare, l’arbitro Baroni della sezione di Firenze ha estratto 5 volte il cartellino giallo ammonendo rispettivamente Chiosa, Sansone ed Adorjan da un lato, Diakite ed Aresti dall’altro. (Alessandro Rinoldi)




© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori