DIRETTA / Fed Cup 2017 Italia Taiwan streaming video SuperTennis: Errani, vittoria facile! (oggi)

- Claudio Franceschini

Diretta Italia Cina Taipei, Fed Cup 2017: streaming video SuperTennis.tv, sabato 22 aprile si apre la sfida che a Barletta sancirà la squadra che giocherà il prossimo anno nel World Group II

Jasmine_Paolini_tennis_lapresse_2017
Jasmine Paolini gioca le qualificazioni di Wimbledon 2017 (Foto LaPresse)

Ha chiuso velocemente la pratica del secondo singolare di Italia-Cina Taipei per la Fed Cup 2017 sulla terra rossa di Barletta. Dopo avere vinto per 6-0 il primo set della partita contro Chieh-Yu Hsu, il secondo parziale è stato solo di pochissimo più combattuto, dal momento che è stato vinto 6-2 da Sara Errani. Per la giocatrice di Taiwan almeno la soddisfazione di avere conquistato due game, ma non cè davvero mai stata partita grazie ai due break conquistati dalla Errani nel corso del terzo e del quinto game del secondo set, che hanno definitivamente spianato per lazzurra la strada verso la vittoria. Domani ci saranno gli altri due singolari ed eventualmente il doppio, ma lauspicio in casa Italia è naturalmente quello di chiudere i conti già nella prima partita, che metterà di fronte proprio Sara Errani a Ya-Hsuan Lee, che oggi è stata protagonista di una vera e propria maratona contro Martina Trevisan. Appuntamento alle ore 11.30. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Sara Errani ha cominciato nel migliore dei modi il secondo singolare di Italia-Cina Taipei per la Fed Cup 2017 sulla terra rossa di Barletta. Dopo la lunghissima battaglia vinta da Martina Trevisan nel terzo set della prima partita, ecco che Sara Errani ha regolato per 6-0 Chieh-Yu Hsu in un set che non ha avuto storia, come il punteggio spiega daltronde in modo più che eloquente, senza bisogno di troppi commenti. A questo punto lauspicio è che lattuale numero 110 della classifica mondiale Wta possa chiudere la pratica per portare lItalia sul 2-0 al termine della prima giornata di questo spareggio per evitare di scivolare addirittura nella Serie C della Fed Cup. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Martina Trevisan ha vinto una vera e propria maratona contro Ya-Hsuan Lee nel primo singolare di Italia-Cina Taipei per la Fed Cup 2017. Il terzo e decisivo set è infatti finito 12-10 per lazzurra: attenzione, non stiamo parlando del punteggio del tie-break, bensì di ben 22 game disputati, perché in Fed Cup in caso di terzo set non è appunto previsto il tie-break e di conseguenza per vincere il parziale bisogna avere due game di vantaggio, con qualsiasi punteggio. Ecco dunque spiegato il perché di questo punteggio pazzesco, che comunque ha portato allItalia il primo punto nella sfida contro Taiwan per rimanere almeno nella Serie B di una competizione che fino a pochi anni fa vedeva le nostre tenniste ben più protagoniste. Adesso tocca a Sara Errani, che nel secondo singolare di giornata deve sfidare Chieh-Yu Hsu. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

, sfida di Fed Cup 2017 per rimanere almeno nel World Group II, ci sta riservando un primo singolare piuttosto equilibrato fra Martina Trevisan e l’asiatica Ya-Hsuan Lee. Entrambe sono oltre il numero 200 nella classifica mondiale Wta e hanno vinto un set per parte: 6-2 per la tennista di Taiwan nel primo, replica dell’azzurra nel secondo per 6-3. Dunque due set a dire il vero non molto combattuti, ma che globalmente danno una sfida che si deciderà solamente nel terzo e decisivo parziale. Nel secondo singolare schiereremo l’unica big che ci è rimasta in Fed Cup, cioè Sara Errani: sarebbe importante riuscire a consegnarle una situazione già favorevole nel punteggio a Barletta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

In avvicinamento a Italia-Cina Taipei, sfida di Fed Cup 2017 per un posto nel World Group II che inizia fra pochi minuti con il match Trevisan-Lee, sono arrivate le parole della nazionale azzurra che sarà protagonista a Barletta. E un impegno importante ha detto Tathiana Garbin, capitano non giocatore, che nella conferenza stampa di presentazione ha affrontato il tema del ricambio generazionale ma non ha voluto sentir parlare di inesperienza: La chiamerei gioventù, le ragazze vogliono esprimersi al meglio e realizzare un grande sogno che è quello di tutte. La Garbin ha poi espresso la soddisfazione per linversione di campo (chiesta proprio da Cina Taipei, il sorteggio aveva posto lItalia in trasferta) che ha permesso la scelta della superficie, e chiamato a raccolta il pubblico: Qui abbiamo sempre fatto grandi cose e anche questa volta ci aspettiamo un grande coinvolgimento da parte della gente. Parole anche per lavversario: Le abbiamo studiate e le ho viste allenarsi: hanno un buon livello e non dimentichiamoci che il ranking conta poco in una competizione come la Fed Cup, la classifica è irrilevante. Anche Sara Errani ha detto la sua: Mi fa piacere condividere questa esperienza, per me indossare i colori della nazionale è sempre un onore e alle compagne più giovani dico di sfruttare questa esperienza (agg. di Claudio Franceschini)

Di Fed Cup comincia tra poco; le nostre avversarie arrivano al match di Barletta dopo aver perso, lo scorso febbraio, il playoff del World Group II esattamente come le azzurre. Cina Taipei è caduta a Mosca, contro la Russia: dopo la prima giornata era 1-1 con la vittoria di Chang Kai-Chen contro Anna Blinkova, ma la differenza lhanno poi scavata Ekaterina Makarova e Natalia Vikhlyantseva che hanno vinto entrambi i match della domenica, con punteggio poi fissato da un doppio che a quel punto non era più influente. A quella sfida Cina Taipei era arrivata riuscendo a imporsi nel 2016 grazie alla vittoria del Promotional Playoff nella zona delle Americhe: nel pool B tre vittorie su Cina, Kazakhstan e Corea del Sud (6-3 nelle singole sfide), primo posto e sfida al Giappone (che invece era stato secondo nel pool A alle spalle della Thailandia). In queste partite, va ricordato, si gioca al meglio delle tre partite e dunque occorre vincerne due: dopo la sconfitta di Chang Kai-Chen per mano di Kurumi Nara, Su-Wei Hsieh (la veterana del gruppo) aveva pareggiato i conti superando in tre set (e in rimonta) Nao Hibino, poi le sorelle Chan avevano vinto 6-3 6-3 contro Shuko Aoyama e Eri Hozumi, ottenendo così la qualificazione a questo playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

Vale un posto nel World Group II della prossima Fed Cup, ovvero quella che si giocherà nel 2018. La formula del torneo dedicato alle nazionali femminili è abbastanza complessa: si gioca di fatto su più livelli, il più alto dei quali è il World Group che parte dai quarti di finale e arriva alla finale di novembre. Le squadre che perdono il primo turno giocano qualche settimana più tardi un playoff contro le nazionali che invece hanno vinto il primo turno del World Group II: la vittoria permette di tornare nel Gruppo Mondiale (di fatto la Serie A), la sconfitta fa retrocedere nel Secondo Gruppo Mondiale, quello nel quale per intenderci lItalia è stata impegnata a febbraio perdendo contro la Slovacchia. Una sconfitta che per lappunto ha portato a un altro playoff: questo è per non retrocedere in Serie C, dove non si tratta più di giocare scontri ad eliminazione diretta ma si entra in un sistema di più gruppi. Nella zona euro-africana che interesserebbe lItalia ci sono quattro gironi, le vincenti si incrociano in due sfide che determinano chi andrà a giocare i playoff del Secondo Gruppo Mondiale (ovvero quelli della sfida di oggi), le altre vanno a disputare altre sfide per i posizionamenti dellanno seguente. Ciò vale anche per la zona delle Americhe e per quella di Asia/Oceania. (agg. di Claudio Franceschini)

, sfida di Fed Cup 2017, si disputa tra sabato 22 e domenica 23 aprile presso il Circolo Tennis di Barletta; si parte alle ore 13:30 di oggi ma siamo ben lontani dai nastri e i trofei del Gruppo Mondiale, giocheremo esclusivamente per provare a rimanere in Serie B (ovvero il World Group II) dove siamo sprofondate lo scorso anno perdendo il playoff contro la Spagna.

In caso di vittoria avremo centrato lobiettivo; una sconfitta ci porterebbe invece a giocare nei vari gruppi di zona, sprofondando ancor più. Per questo incrocio di Fed Cup 2017 Tathiana Garbin, da questanno capitano non giocatore dellItalia, conferma la strada del ringiovanimento: Sara Errani, che compirà 30 anni tra una settimana, resta lunica veterana di un gruppo che per il resto ha tra le convocate Jasmine Paolini (21 anni), Martina Trevisan (23 anni) e Camilla Rosatello (21 anni).

Tutte giocatrici oltre la 150esima posizione nel ranking Wta, ma diciamolo chiaramente: Cina Taipei non è sicuramente uno squadrone e anche con questa formazione siamo favoriti. Basta guardare le scelte di Shi-Ting Wang, capitano delle avversarie: tra Ya-Hsuan Lee, Chieh-Yu Hsu, Ching-Wen Hsu e Chia-Jung Chuang non cè una singola giocatrice che entri nella sfida con una posizione di classifica che avvicini la 250.

Per di più Cina Taipei si presenta a Barletta senza le tre tenniste che qualche grattacapo avrebbero potuto crearlo: Su-Wei Hsieh, che è stata numero 23 Wta e ha vinto due Slam nel doppio (Roland Garros e Wimbledon) dove ha formato una coppia fortissima con la cinese Shuai Peng, e le sorelle Chan Hao-Ching e Chan Yung-Jan (la seconda, che è la maggiore, ha appena vinto Indian Wells con Martina Hingis).

Insomma: vincere tre match è impresa ampiamente alla portata di unItalia che, pure in ricostruzione, non dovrebbe mancare la conferma nel Secondo Gruppo Mondiale di Fed Cup. Naturalmente bisogna concedere rispetto allavversario, ma partiamo nettamente in vantaggio nelle previsioni.

La diretta tv di Italia Cina Taipei, sfida di Fed Cup 2017, sarà trasmessa come sempre su SuperTennis, la web-tv tematica aperta a tutti sul canale 64 del televisore; per chi volesse è disponibile anche la diretta streaming video per tablet e smartphone, visitando il sito www.supertennis.tv senza costi aggiuntivi. Se vorrete invece seguire la sfida sui social, le pagine ufficiali del torneo sono facebook.com/fedcup e, su Twitter, @fedcup.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori