MORTO TIFOSO ITALIANO/ Incidenti per Sporting Lisbona-Benfica: investito mentre fuggiva

- La Redazione

Morto tifoso italiano. Incidenti per Sporting Lisbona-Benfica: perde la vita un 41enne vicino allo stadio Da Luz. Marco Ficini, questo il nome della vittima, è stato investito da un’auto

pallone Brighton Bournemouth
Lapresse

Violenti scontri tra ultrà di Sporting Lisbona e Benfica. A farne le spese è un tifoso italiano di 41 anni, morto questa notte dopo esser stato investito da un auto vicino allo stadio Da Luz di Lisbona. Marco Ficini, questo il nome della vittima, si trovava nei pressi dell’impianto, dove in quel momento erano in corso tafferugli tra i sostenitori dei club portoghesi. Ficini è stato travolto da un mezzo prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. stata aperta un’inchiesta per fare luce sull’accaduto. Il quotidiano Record descrive Marco Ficini come un italiano con forti legami con la Fiorentina, ma anche tifoso dello Sporting Lisbona. Ficini apparteneva infatti al gruppo ultrà fiorentino denominato Settebello e si trovava in Portogallo per celebrare il gemmellaggio con la tifoseria del club di Lisbona, amica di quella gigliata. Difficile descrivere con esattezza quanto accaduto nella tragica notte di venerdì.

Dalle prime ricostruzioni dei giornali locali, l’italiano si trovava insieme al gruppo ultrà dello Sporting Juve Leo nelle vicinanze dello stadio Da Luz. Qui pare fosse in programma un appuntamento per uno scontro fisico con la tifoseria del Benfica, storica rivale di quella biancoverde. Un lancio di pietre tra le parti avrebbe scatenato il parapiglia generale. Ficini è stato travolto da un’auto in fuga e lasciato esanime sulla strada. Gli ultrà sarebbero poi scappati prima dell’arrivo della polizia. In un clima simile, questa sera va in scena la sfida tra Sporting Lisbona e Benfica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori