Diretta/ Piacenza Livorno (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: un punto a testa!

- Carlo Necchi

Diretta Piacenza Livorno: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone A è in programma sabato 22 aprile 2017

piacenza_legapro_lapresse_2017
Video Piacenza Pro Piacenza (LaPresse)

Piacenza-Livorno si chiude con il risultato di 0-0. Tante emozioni ma nessun gol allo stadio Garilli, dove le due formazioni si sono affrontate a viso aperto. Ai numeri, meglio forse i labronici, che hanno colpito anche un palo. Andiamo però con ordine e partiamo dalla doppia occasione ospite, prima con Vantaggiato poi con Maritato. Il Piacenza risponde al 19′ con un tiro da fuori di Saber bloccato da Mazzoni. Al 24′ il Livorno colpisce la traversa con Venitucci mentre al 41′ ancora Vantaggiato spreca un match ball davanti a Miori. Nella ripresa i ritmi calano vistosamente e segnaliamo soltanto un calcio di punizione di Taugourdeau neutralizzato da Mazzoni.

Quando siamo arrivati al 65′ di gioco il risultato di Piacenza-Livorno è sempre fermo sullo 0-0. Non si sblocca la gara del Garilli, con le due squadre che cercano in tutti i modi di portarsi in vantaggio senza trovare fortuna. Al 54′ il Piacenza sfiora il gol con magistrale calcio di punizione battuto da Taugourdeau, il cui tentativo viene respinto in corner da un attento Mazzoni. Poco dopo risponde il Livorno, con Miori bravissimo a murare su Giandonato e svelto poco dopo a ripetersi su Luci. Enorme questa chance non sfruttata dai labronici. Il Piacenza torna a farsi vedere al 62′, con il solito Saber a imbeccare Romero: l’attaccante biancorosso viene trattenuto in area ma per il sognor Miele non ci sono gli estremi per il calcio di rigore.

Finisce a reti inviolate il primo tempo di Piacenza-Livorno. Il big match fino a questo momento ha reglato diverse emozioni ma nessuna delle due squadre è riuscita a trovare la via del gol. Al 24′ c’è da segnalare una clamorosa traversa colpita dal Livorno con Venitucci, che ha centrato in pieno il montante con un gran tiro dalla distanza. Al 39′ altra chance sprecata dai labronici, questa volta con Valiani che si è divorato l’1-0 sul perfetto assist di Vantaggiato. Al 41′ è proprio quest’ultimo a calciare da buona posizione trovando la pronta risposta di Miori.

Quando siamo al 20′ di gioco il risultato di Piacenza-Livorno è sempre fermo sullo 0-0. Il big match del Garilli, che mette in palio tre punti pesantissimi, si apre con un’occasione per gli ospiti. Al 5′ Vantaggiato riceve palla in area avversaria e tenta la battuta. Decisiva, però, l’opposizione della difesa piacentina. Il Livorno continua a creare pericoli e al 10′ sfiora nuovamente il vantaggio. Maritato non arriva per un soffio sul pallone che avrebbe potuto rompere l’inerzia del match. Per vedere la risposta del Piacenza bisogna attendere il 19′: Saber prova il tiro dalla distanza ma Mazzoni neutralizza il tentativo del centrocampista in due tempi.

Nella 37^giornata di Lega Pro è attesa la sfida la vertice tra Piacenza e Livorno, di cui ora metteremo a confronto qualche statistica interessante. Gli emiliani in casa hanno uno score di nove vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte, grazie a 25 reti segnate; le reti subite invece ammontano a quindici in diciassette partite al Garilli. Il Livorno, già qualificato per i play-off, prova a raggiungere il terzo posto grazie ad un ottimo rendimento esterno con otto vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte, venti gol fatti e quattordici subiti. Nel medio e breve periodo le statistiche relative allo stato di forma premiano la compagine biancorossa, che nelle ultime 10 partite giocate ha raccolto 7 vittorie e un pareggio, mentre nel medesimo periodo i granata hanno raccolto 3 successi e 4 pareggi. (agg Michela Colombo) 

E in programma per la 36^ giornata di Lega Pro il match tra Piacenza e Livorno, sfida che ha alle sua spalle diversi precedenti testa a testa nel campionato cadetto. Curiosando nello storico infatti notiamo che dal 2004 a oggi si contano ben 7 testa a testa occorsi tra le due compagini di cui 6 nella serie B,dove si registrano ben 5 affermazione da parte dei toscani. Il Piacenza torna tra le mura di casa a secco, con lobbiettivo di invertire questo trend. Lultimo testa a testa risale ovviamente al match di andata di questa stagione in corso, dove al Picchi la partita terminò 2-2 al termine di una gara divertente: la doppietta di Franchi mandò in vantaggio il Piacenza, mentre Maritato e Cellini siglarono il pareggio. Lultima vittoria del Livorno risale invece alla 40^ giornata della serie B 2010-2011, dove i granata vinsero in casa per 1-0 grazie alla rete di Dionisi. (agg Michela Colombo)

Sarà diretta dallarbitro Davide Miele della sezione di Torino, assistito dai guardalinee Francesca Di Monte di Chieti e Christian Zanardi di Genova. Il match dello stadio Garilli, in programma sabato 22 aprile 2017 alle ore 14:30, si presenta come uno dei più interessanti nel quadro della 36^giornata di Lega Pro, relativamente al girone A.

Fino a qualche anno fa queste due squadre lanciavano calciatori di spessore come Nainggolan e Tavano nel grande calcio. Oggi provano a risalire la china dopo alcuni anni decisamente bui. Sono due tra le formazioni migliori del girone A, pronte a darsi battaglia anche per quanto concerne i playoff. Dunque le due formazioni vorranno dare spettacolo anche perché vincendo potrebbero migliorare la loro posizione in vista degli spareggi.

Si preannuncia perciò una sfida di grande interesse e che vedrà opposte due squadre che hanno grandi capacità tecniche. Piacenza e Livorno non si risparmieranno anche perché vengono entrambe da ottimi momenti che hanno permesso di capire quanto effettivamente possano essere all’altezza della serie B. Una gara che si prospetta davvero ricca di interesse e che potrebbe davvero far capire chi delle due potrebbe arrivare fino in fondo ai playoff.

Per la formazione di casa il modulo sarà sempre il 3-5-2 che bene ha reso nelle ultime settimane. In porta giocherà Miori mentre in difesa spazio per Pergreffi, Silva e Sciacca. In mezzo al campo agiranno Segre, Cazzamalli e Hraiech come interni mentre sulle fasce agiranno Castellana e Masullo, che avranno il compito di far male dai lati alla squadra toscana. In avanti il pericoloso tandem composto da Nobile e Romero.

Da verificare le condizioni di Taugourdeau, che ha saltato lultimo match per un problema ad un ginocchio. Livorno che invece opterà per il 4-3-1-2 con Mazzoni in porta. In difesa previsti Lambrughi, Benassi, Gasbarro e Galli con Valiani, Luci e Marchi disposti a centrocampo. Da trequartista agirà Venitucci mentre in avanti la coppia formata da Maritato e dall’esperto bomber Vantaggiato. Lex Bari e Crotone è tornato qualche settimana fa da un infortunio.

La formazione emiliana ha trovato in Razzitti un bomber di fondamentale importanza assieme a Romero. Il primo partirà dalla panchina con ogni probabilità mentre il secondo sarà in campo dal primo minuto. Piacenza che vuole vincere anche perché ha dimostrato di avere un centrocampo all’altezza della zona alta della classifica. Hraiech, Cazzamalli e Segre sono ottimi per creare gioco ed occasioni gol.

Il Livorno non può sbagliare quello che è a tutti gli effetti un big match che potrebbe far avvicinare al terzo posto. La squadra di Foscarini ha bisogno perciò del suo bomber, Vantaggiato, elemento cruciale in questa fase. La formazione di casa (segno 1) viene quotata da Bwin a 2.10, mentre a 2.50 troviamo il segno X per il pareggio. Infine il colpo esterno del Livorno (segno 2) viene quotato a 2.65 dimostrazione di quanto sia equilibrata la gara.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Piacenza Livorno sarà trasmessa in diretta streaming video dal sito internet sportube.tv; da questanno il servizio del canale web Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal portale oppure il singolo evento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori