CLASSIFICA MARCATORI SERIE A/ Capocannoniere: stop di Belotti, ne approfitta Higuain? (33^ giornata)

- Matteo Fantozzi

Classifica marcatori Serie A: prende il via la 33^ giornata e per il titolo di capocannoniere ci sono cinque giocatori a sfidarsi. Oggi in campo Belotti e Higuain, domani gioca Dzeko.

dzeko_bellusci_seriea_lapresse_2016
Quasi out dai Mondiali la Bosnia di Dzeko (foto LaPresse)

Gonzalo Higuain è chiamato a rispondere nella classifica marcatori di Serie A: dopo i gol di Mauro Icardi (doppietta) e Dries Mertens il Pipita non vuole farsi trovare impreparato e, nella partita che la Juventus gioca contro il Genoa, cerca di avvicinare nuovamente la vetta per il titolo di capocannoniere, sfruttando anche la giornata a secco di Andrea Belotti. Il Pipita ha superato la mini-crisi (cinque partite consecutive senza segnare) con due doppiette contro Chievo e Pescara, per un totale di 4 gol nelle ultime due gare; la sua media è arrivata a una rete ogni 108 minuti in campionato e i suoi gol sono 23. Siamo a -13 dal grande record fatto registrare lo scorso anno; certo nessuno si aspettava che Higuain potesse replicare o addirittura superare quanto fatto nellirripetibile stagione con il Napoli, e infatti va detto che ala 32 giornata del 2015-2016 largentino aveva segnato già la bellezza di 30 gol, e la 33esima sarebbe stata la seconda di tre giornate di squalifica per lespulsione di Udine. Ora dunque il Pipita ha, diciamo così, altre due giornate per provare ad accorciare le distanze rispetto al suo stesso bottino dello scorso campionato; Belotti e Edin Dzeko sono a due reti di distanza ma adesso tra loro e Higuain si è frapposto anche Icardi, e Dzeko giocherà domani sera a Pescara. In ogni caso, come abbiamo già detto, la classifica marcatori è davvero entusiasmante questanno. (agg. di Claudio Franceschini) 

Grandi sviluppi nella classifica marcatori di Serie A: prima la tripletta di Mauro Icardi, poi il sigillo di Dries Mertens e infine la doppietta di Ciro Immobile. Il tutto aspettando Gonzalo Higuain, impegnato questa sera, e Edin Dzeko che giocherà domani nel Monday Night: continua ad alzarsi lasticella e, se il ritmo rimarrà questo, sarà davvero più di un giocatore a poter oltrepassare la quota dei 30 gol al termine del campionato. Ricapitolando, anche Immobile entra nel club dei 20 segnando due gol in due minuti al malcapitato Palermo, e dedicandosi poi agli assist (pregevole quello per Keita Balde Diao); sono adesso sei i calciatori che hanno raggiunto tale cifra, praticamente un record per un campionato nel quale i primi della classifica dei bomber stanno mantenendo un passo pazzesco. Si segna però anche nelle posizioni più in basso: arriva infatti la sedicesima rete per Diego Falcinelli, poi la dodicesima di Diego Falcinelli che, insieme a Simy, tiene vive le speranze del Crotone di salvarsi. La giornata sarà anche ricordata, tuttavia, per il ritorno al gol di Arkadiusz Milik e Domenico Berardi: il primo non segnava da metà settembre, laltro (su azione) da fine agosto. Nel 2-2 di Reggio Emilia cè anche il loro sigillo. (agg. di Claudio Franceschini) 

Il primo a scendere in campo per la lotta al titolo di capocannoniere della Serie A è sicuramente Dres Mertens, titolare in Sassuolo-Napoli col fischio d’inizio alle 12.30. L’attaccante belga è un po’ a sorpresa a ventuno reti, in quinta posizione. Giocatore rapido e dotato di grande senso della posizione è la vera sorpresa di questo campionato con Maurizio Sarri che dopo l’infortunio di Arkadiusz Milik è stato spostato al centro del reparto offensivo. Giocatore dotato di grande ritmo potrà fare la differenza anche oggi? Certo a ventuno reti e a meno quattro dalla testa dove ci sono Belotti e Dzeko c’è ancora la possibilità che l’ex Psv Eindhoven possa vincere la classifica marcatori della Serie A. Staremo a vedere se arriverà un lunch match con molte reti oppure se Dres Mertens rimarrà a digiuno. (agg. di Matteo Fantozzi)

Tra i calciatori che hanno sicuramente possibilità di vincere la classifica dei marcatori c’è Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco è pronto a mettere a segno altri gol, ma per farlo dovrà aspettare domani. La Roma di Luciano Spalletti infatti sarà in campo nel monday night allo Stadio Adriatico di Pescara. I giallorossi sono pronti a giocare ancora per mantenere la posizione di classifica con il Napoli che preme dietro. Prima di vedere Edin Dzeko in campo domani ci sarà la possibilità di capire se dovrà inseguire Andrea Belotti del Torino, oggi in campo contro il Chievo Verona. I due sono appaiati in testa alla classifica dei marcatori e si giocano con altri calciatori di spessore il titolo di capocannonieri. Attenzione anche a Dres Mertens che è il primo a scendere in campo alle ore 12.30 quando si giocherà la sfida Sassuolo-Napoli.

Si torna in campo oggi dopo i due anticipi di ieri Bologna-Atalanta e Fiorentina-Inter. La classifica dei marcatori della Serie A mai come quest’anno è stata così combattuta. La tripletta di Mauro Icardi ha sicuramente spostato gli equilibri alla ricerca di un titolo di capocannoniere che tutti vorrebbero vincere. In testa ci sono Edin Dzeko e Andrea Belotti con il primo che giocherà domani e il secondo invece che scenderà sul rettangolo verde oggi. Il Gallo sarà in campo titolare contro il Chievo Verona di Rolando Maran allo Stadio Bentegodi. E’ lui la vera sorpresa di questa stagione del massimo campionato italiano, perché sicuramente in pchi si aspettavano potesse riuscire ad avere un impatto così devastante. Chi invece è stato superato dalla tripletta da Icardi nella classifica marcatori è Gonzalo Higuain. Ora sotto di una rete e costretto a rincorrere il connazionale il Pipita vuole segnare oggi in Juventus-Genoa, posticipo della giornata di Serie A. Reduce dalla complicata, per lui, partita del Nou Camp di Barcellona Higuain non vuole fermarsi proprio ora.

Edin Dzeko (Roma), Andrea Belotti (Torino) 25

Mauro Icardi (Inter) 24

Gonzalo Higuain (Juventus) 23

Dries Mertens (Napoli) 22

Ciro Immobile (Lazio) 20

Marco Borriello (Cagliari) 16

Nikola Kalinic (Fiorentina), Alejandro Gomez (Atalanta), Lorenzo Insigne (Napoli) 14

Carlos Bacca (Milan) 13

Diego Falcinelli (Crotone) 12

Marek Hamsik (Napoli), Mohamed Salah (Roma), Giovanni Simeone (Genoa), Cyril Thereau (Udinese), Iago Falque (Torino), Keita Balde Diao (Lazio) 11

José Callejon (Napoli), Ivan Perisic (Palermo), Ilija Nestorovski (Napoli), Federico Bernardeschi (Fiorentina), Luis Muriel (Sampdoria), Patrik Shick (Sampdoria) 10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori