DIRETTA / Fondi Foggia (risultato finale 2-2) info streaming video Sportube.:Storica promozione per il Foggia

- Stefano Belli

Diretta Fondi Foggia: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 23 aprile 2017

Foggia_selfie_lapresse-2017
Diretta Foggia Salernitana (Foto LaPresse)

Allo stadio Purificato di Fondi si è appena conclusa la sfida tra i padroni di casa ed il Foggia che si è conclusa sul punteggio di 2 a 2 e che ha quindi regalato la matematica promoazione alla squadra di Giovanni Stroppa che torna così nella serie cadetta. Gli ospiti hanno iniziato la gara cercando il gol per evitare sorprese e mettere al sicuro la promozione e così già al 18′ è stato Coletti a sfiorare il vantaggio con un bolide che Baiocco è riuscito a deviare a fatica sopra la traversa. Al 23′ lo scatenato Rubin sulla sinistra ha messo dentro un bel cross per Gerbo il cui colpo di testa un pò debole è stato deviato in corner con un bel balzo dall’estremo difensore di casa. Il vantaggio è nell’aria ed arriva al 43′ con Maza che, dopo aver ricevuto palla in area di rigore, ha segnato con un preciso diagonale rasoterra che si è infilato nell’angolino basso del palo lontano. La ripresa si è aperta con il Foggia ancora in attacco e vicino al raddoppio al 60′ quando Mazzeo, dopo aver saltato in uscita Baiocco, è scivolato sul più bello mandando fuori a porta sguarnita. L’attaccante però trova il gol al 73′ quando è riuscito a deviare in rete con un bel colpo di testa l’ennesimo cross dell’imprendibile Rubin; la partita sembra ormai chiusa ma il Fondi non si arrende e trascinato da Calderini trova il gol al 75′ quando l’esterno ha crossato dal fondo trovando al centro dell’area Gambino che ha segnato anticipando tutti con un bel colpo di testa. All’81’ arriva poi l’imprevedibile quando ancora Calderini ha costretto al fallo Coletti in area di rigore e così l’arbitro ha decretato la massima punizione che il neo-entrato Albadoro ha trasformato spiazzando Guarna e ristabilendo così la parità. Dopo aver raggiunto il pareggio, il Fondi ha decisamente abbassato il ritmo anche perchè il Foggia ha puntato sul possesso del pallone fino al 92′ quando il triplice fischio del direttore di gara ha dato il via ai grandi festeggiamenti degli ospiti che travolti dal calore dei propri tifosi che non hanno fatto mancare l’inevitabile invasione di campo possono festeggiare questa importante promozione.

Siamo ormai giunti all’80’ della sfida tra Fondi e Foggia ed il punteggio ora è sul 2 a 2. Gli ospiti sono riusciti a raddoppiare al 73′ quando Mazzeo è riuscito a segnare con un bel colpo di testa sull’ennesimo cross di Rubin. Quando la partita sembrava ormai chiusa però i padroni di casa sono riusciti a reagire due minuti al 75′ con lo scatenato Calderini che ha messo un bel cross dal fondo che ha trovato Gambino bravo ad anticipare tutti con un colpo di testa. Poi all’82’ l’incredibile quando ancora Calderini è stato atterrato in area di rigore e l’arbitro ha così concesso la massima punizione al Fondi che Albadoro ha trasformato in gol spiazzando Guarna. Ora assisteremo a 10 bellisimi ed emozionatissimi minuti di questo finale.

Siamo ormai giunti al 65′ della sfida tra Fondi e Foggia ed il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 1, a decidere è ancora la rete messa a segno da Maza al 42′. Mister Pochesci ha deciso di effettuare un cambio durante l’intervallo cambiando l’assetto della propria squadra inserendo Albadoro al posto di D’Angelo e passando così ad un 4-2-3-1. Al 48′ altro cambio ancora per il Fondi che ha inserito Pompei al posto di Tommaselli. I padroni di casa provano ad affacciarsi in avanti con Giannone al 50′ il cui potente tiro è stato bloccato senza problemi da Guarnna. Al 55′ Poschesci si gioca a sorpresa l’ultimo cambio a disposizione mandando in campo Tiscione al posto di Giannone. Al 58′ gran bell’azione di Calderini che, dopo essersi liberato ha calciato a giro dal limite dell’area sfiorando il palo lontano della porta difesa da Guarna. Il Foggia però non ci sta e reagisce subito al 59′ trascinata ancora una volta da Rubin il cui bel cross è stato deviato da Mazzeo verso la porta ma Baiocco si è superato deviando in corner. Al 60′ clamorosa occasione ancora per Mazzeo che, dopo aver ricevuto palla in verticale da Maza ed aver saltato in uscita Baiocco, è scivolato calciando malamente fuori.

E’ terminato da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Fondi e Foggia ed il punteggio è cambiato ed è ora sull’0 a 1. Il Foggia ha trovato il vantaggio al 43′ con Maza che, dopo aver controllato palla in area di rigore, ha superato Baiocco con un preciso diagonale rasoterra che si è infilato nell’angolino basso. Gli ospiti, dopo aver rischiato di subire gol dopo il buon avvio dei padroni di casa, sono riusciti a crescere nettamente sfiorando il vantaggio al 18′ con un bolide di Coletti sul quale Baiocco si è superato deviando sopra la traversa. Ancora Coletti vicino alla marcatura al 20′ quando sul cross di Rubin ha messo fuori di poco con un colpo di testa. Lo scatenato Rubin ha poi messo in mezzo l’ennesimo pallone pericoloso per Gerbo il cui colpo di testa un pò debole è stato deviato in corner da Baiocco in tuffo.

Siamo giunti al 25′ di questa partita che potrebbe diventare storica tra Fondi e Foggia a cui manca solamente un punto per garantirsi la promozione diretta nella serie cadetta ed il punteggio è fermo sullo 0 a 0. La squadra di Stroppa è scesa in campo subito desiderosa di portarsi in vantaggio per ipotecare il risultato necessario per poter festeggiare al termine di questi novanta minuti e si sono resi pericolosi al 6′ quando Chiricò è penetrato in area di rigore mettendo un pallone velenoso in area di rigore che però non ha trovato nessun compagno pronto alla deviazione. I padroni di casa hanno provato comunque a reagire con Gambino al 10′ che liberato davanti a Guarna ha sprecato tutto calciando addosso all’estremo difensore ospite. Al 16′ ancora Fondi vicinissimo al vantaggio con Giannone che è scivolato proprio sul più bello, quando stava per deviare davanti a Guarna perdendo così l’attimo giusto per sbloccare il punteggio. La gara è vibrante e il Fondi non sembra voler subire la storica possibilità del Foggia di conquistare la promozione.

L’Unicusano Fondi ospiterà il Foggia primo in classifica, che oggi dovrebbe sigillare definitivamente la promozione nella 36^ giornata del girone C di Lega Pro. In attesa del fischio dinizio, diamo uno sguardo alle statistiche stagionali di queste due formazioni. I laziali in casa hanno vinto sette volte e possono vantare lo stesso numero di pareggi, con sole tre sconfitte patite. I gol subiti sono diciotto, quelli fatti ventisei (sempre considerando solo i match casalinghi per il Fondi). Il Foggia ha il miglior rendimento esterno del campionato: dieci vittorie, cinque pareggi e due sconfitte subite lontano da casa, uno dei segreti di una promozione per la quale manca ormai un solo punto. I satanelli in trasferta hanno segnato venticinque reti e ne hanno prese quindici. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Nella 36^ giornata di Lega Pro il capolista Foggi ascende in campo in trasferta contro il Fondi alla ricerca del punto che permetterebbe ai satanelli di mettere in cassaforte la promozione al campionato cadetto. Contro le ambizioni dei rossoneri però vi sarà la volontà degli universitari di mettere in sicurezza il proprio piazzamento ai prossimi play off. Lo storico recente tra le due compagini ci ricorda appena un precedente a cui possiamo fare riferimento, ovvero al match del girone di andata occorsa nella stagione di Lega Pro in corso. Allo Zaccheria nella 17^ giornata di campionato si registrò la clamorosa la vittoria del Fondi per 3-2: dopo i gol rossoneri di Sarno e Gerbo, furono Varone, Calderini e Albadoro a segnare le reti dei laziali. (agg Michela Colombo) 

Allo stadio Purificato, casa del Fondi, il Foggia potrà anche pareggiare per assicurarsi la matematica promozione in Serie B. Si tratta quindi del primo match ball per i rossoneri di mister Giovanni Stroppa, reduci da 10 successi consecutivi. Lultimo è maturato in casa contro la Reggina, al termina di una partita dai due volti come ha sottolineato lo stesso tecnico: Nel primo tempo eravamo nervosi, alla ripresa però, con il campo in migliori condizioni, non c’è stata partita, la Reggina si è difesa giocando con un unico attaccante di ruolo, il secondo tempo è stato figlio di voler chiudere a tutti i costi la partita. Riguardo allo strepitoso sprint delle ultime settimane, Stroppa ha dato merito ai suoi ragazzi elogiando in particolare il capitano Cristian Agnelli, centrocampista di 31 anni: Lui ha giocato con tutti i cuori dei tifosi foggiani, ha portato dentro e fuori dal campo la foggianità e tutti i valori che questa città poteva trasmettere, Agnelli meriterebbe l’intitolazione di una strada, bisognerà fare una conferenza stampa su tutti i giocatori perchè tutti hanno dato qualcosa, vorrei che ognuno pensasse che il merito è solo il loro. Ora il Fondi, unica squadra ad aver vinto allo Zaccheria in questo campionato: per Stroppa, quella del girone dandata fu comunque una buona partita da parte del Foggia. (aggiornamento di Carlo Necchi) 

Dal signor Camplone di Pescara, domenica 23 aprile 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida che potrebbe segnare un momento storico in questo campionato di Lega Pro. I pugliesi sono infatti ad un passo dalla promozione in Serie B, con l’ultima vittoria interna ottenuta contro la Reggina che ha sancito ormai un passo decisivo verso il ritorno in cadetteria dopo diciannove anni di attesa per la squadra di Stroppa. 

A tre giornate dalla fine della regular season nel girone C, la formazione rossonera si trova a gestire otto punti di vantaggio e lo scontro diretto favorevole nei confronti della più immediata inseguitrice, il Lecce. Il che significa che ai Satanelli sarà sufficiente ottenere un pareggio in casa dell’Unicusano per festeggiare l’agognato ritorno al secondo piano del calcio nazionale. Di contro i rossoblu vogliono provare a ritagliarsi un posto nei play off: l’obiettivo sembrava scivolare via lentamente per la squadra di Pochesci, che ha fatto registrare però un colpo di coda importante nel turno del sabato di Pasqua, andando ad espugnare il campo dell’Andria. Il gol di Calderini alla mezz’ora ha riagganciato i laziali al treno delle squadre in lotta per un posto nella post-season. Servirà continuità in queste ultime tre partite, quella continuità che in tempi recenti è mancata ai fondani, ma certo guastare la festa ad un Foggia reduce da dieci vittorie consecutive in campionato appare senz’altro molto complicato.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo presso lo stadio Purificato di Fondi. I padroni di casa dell’Unicusano giocheranno con Baiocco a difesa della porta, mentre Galasso sarà impiegato in posizione di terzino destro e Tommaselli in posizione di terzino sinistro. Il danese Marino giocherà al centro della difesa al fianco di Bertolo, mentre De Martino manterrà il suo posto in cabina di regia affiancato da D’Angelo e da Varone. In attacco, spazio al tridente composto dal match winner della sfida di Andria, Calderini, affiancato a Gambino e Giannone. La risposta del Foggia sarà affidata a Guarna come estremo difensore, mentre Martinelli e Coletti formeranno la coppia di difensori centrali, Loiacono (che ha deciso con un suo gol l’ultimo match contro la Reggina) coprirà la corsia laterale di destra sulla retroguardia e Rubina sarà invece l’esterno mancino. Tris di centrocampo con Vacca, Agnelli e Deli titolari, mentre nel tridente offensivo ci sarà spazio per Chiricò, Mazzeo e Di Piazza.

Match di difficile lettura tattica, due 4-3-3 a confronto con esigenze di classifica comunque diverse. Il Foggia di Stroppa punterà ad ottenere il punto che gli serve, l’Unicusano Fondi di Pochesci, con la salvezza ormai in cassaforte, potrà affrontare il match con la forza dei nervi distesi.

Quote sbilanciate a favore del Foggia ma non troppo, considerando che il pareggio potrebbe far comodo ad entrambe le formazioni. Vittoria esterna rossonera quotata 2.40 da William Hill, con la stessa agenzia di scommesse che moltiplica invece per 4.00 quanto investito sull’affermazione interna dei laziali. L’eventuale pareggio viene invece quotato 2.60 da Paddy Power. Per seguire la diretta streaming video via internet di Fondi-Foggia, domenica 23 aprile 2017 alle ore 14.30, sarà necessario un abbonamento al portale che trasmette le riprese del canale ufficiale Lega Pro Channel, ovvero sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori