DIRETTA/ Juve Stabia Andria (risultato finale 2-1) info streaming video Sportube: Tardiva la rete di Curcio

- Stefano Belli

Diretta Juve Stabia Andria: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma domenica 23 aprile 2017

fidelis_andria_corsa_gruppo_lapresse_2017
Video Andria Akragas (LaPresse)

Allo Stadio Romeo Menti di Castellamare di Stabia la Juve Stabia supera meritatamente la Fidelis Andria per 2 a 1. I padroni di casa fanno la partita per almeno tutta la prima frazione di gioco portandosi in vantaggio a ridosso dell’intervallo al 44′ con Kanouté, autore di un gran doppio dribbling sul diretto marcatore e sul portiere avversario. Nella ripresa gli ospiti provano a pareggiare senza fortuna e Ripa chiude i discorsi in favore delle vespe col raddoppio del 76′, sfruttando l’assist dalla sinistra di Lisi. Inutile dunque il goal realizzato da Curcio su calcio di punizione con la complicità dell’estremo difensore Russo al 79′, con la Juve Stabia che sale dunque a quota 58 punti mentre la Fidelis Andria rimane ferma con 45 punti in classifica.

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Juve Stabia e Fidelis Andria ed il punteggio è di ora di 2 a 1. Col passare dei minuti, dopo un leggero sbandamento, i campani trovano la rete del raddoppio al 76′ con Ripa, approfittando del cross dalla sinistra di Lisi. Solo allora gli ospiti riescono a segnare a loro volta grazie ad una prodezza di Curcio direttamente su calcio di punizione al 79′, sfruttando pure l’incertezza del portiere Russo.

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Juve Stabia e Fidelis Andria è ancora di 1 a 0. In queste prime battute del secondo tempo i padroni di casa tentanto di confermare quanto fatto vedere nella frazione precedenze spingendosi subito all’attacco ma entrambe le formazioni, rientrate in campo con gli stessi uomini che hanno disputato il primo tempo, regalano poche emozioni agli spettatori.

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco, le formazioni di Juve Stabia e Fidelis Andria sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Vantaggio meritato per i padroni di casa che sono riusciti a portarsi avanti nel finale di frazione grazie alla rete al 44′ di Kanouté, autore di una grande azione personale dribblando un difensore ed il portiere in area avversaria. In precedenza, le vespe avevano collezionato diverse buone opportunità senza sfruttarle nel migliore dei modi. Per gli ospiti solo Rada mette paura al 43′ con una punizione mal gestita dal portiere di casa. 

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Juve Stabia ed Andria è di 0 a 0. I padroni di casa sembrano avere in mano l’andamento dell’incontro creando almeno tre opportunità: al 16′ il tiro-cross mal calibrato da Lisi sfiora il palo della porta avversaria e sempre oltre la linea di fondo terminano pure i tentativi di Mastalli al 25′ e quello di Ripa del 28′. 

Al Menti l’incontro tra Juve Stabia e Fidelis Andria è cominciato da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In queste prime battute della partita sono sicuramente gli ospiti a spingere maggiormente sull’acceleratore senza però riuscire a creare alcuna azione pericolosa così come i padroni di casa rimangono a subire gli avversari. 

La Juve Stabia ospiterà la Fidelis Andria: in vista di questo match per la 36^ giornata del girone C di Lega Pro, diamo uno sguardo alle statistiche stagionali delle due formazioni. Le vespe allo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia hanno vinto nove volte, ottenuto cinque pareggi e assaporato il sapore amaro della sconfitta tre volte. I gialloblu di mister Guido Carboni hanno fatto registrare trentacinque gol allattivo e diciassette subiti nelle partite in casa. Attenzione però alla Fidelis Andria, che ha la seconda miglior difesa in trasferta, dove la formazione pugliese allenata da mister Giancarlo Favarin ha conquistato tre vittorie, racimolato nove pareggi e perso cinque gare, dunque lAndria non è avversario facile da sconfiggere. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Nella 36^giornata di campionato la Juve Stabia, in campo oggi contro lAndria, deve blindare la sua quarta posizione in classifica per provare a fare bene nei play off. Per lo storico degli ultimi anni si segnalano 7 testa a testa occorsi tra le due compagini dal 1999 a oggi tutti nella terza serie calcistica italiana, per un totale di unaffermazione da parte dei federiciani e 4 vittorie da parte dei gialloblu. Lultimo precedente chiaramente risale al girone di andata della stagione in corso dove furono i federiciani a trovare la vittoria in casa per 2-1 grazie ai gol di Cruz Pereira e allautogol di Cancellotti. Lultima vittoria della Juve Stabia risale invece alla 27^ giornata della stagione 2010-2011 di Lega Pro dove i campani si affermarono in casa per 3-1. (agg Michela Colombo) 

In settimana, il difensore della Juve Stabia Tommaso Cancellotti ha preso parte alla conferenza stampa in vista del match interno contro la Fidelis Andria. Queste le dichiarazioni relative ai prossimi avversari: La Fidelis è un’ ottima squadra la vittoria in casa manca ormai da tanto (22 dicembre 2016, 4-0 al Catania, ndr) ma noi vogliamo che il Menti ritorni ad essere il nostro fortino e siamo intenzionati a riconquistare la vittoria sia in casa che fuori. Quanto ai risultati altalenanti del 2017, il ventiquattrenne nato a Gubbio ha parlato di sfortuna e di disattenzioni da parte dei giocatori, che in diverse occasioni avrebbero potuto fare di meglio: Ci siamo fatti un esame di coscienza e continuiamo a dare quella solidità che servirà nei playoff, in cui le partite sono molto delicate e dove saranno i dettagli e i particolari a fare la differenza. Cancellotti ha replicato anche ai rumors di calciomercato che lo hanno avvicinato a squadre di Serie B, in particolare Salernitana e Spezia: Gli interessamenti di squadre di altre categorie fanno piacere perchè significa che il duro lavoro fatto da tutti quanti non è passato inosservato. La mia squadra, però, è la Juve Stabia e penso a dare il massimo per questa maglia, per cui tali voci non distolgono la mia concentrazione da quello che è il mio lavoro e i miei obiettivi. (aggiornamento di Carlo Necchi) 

Dal signor Schirru di Nichelino, domenica 23 aprile 2017 alle ore 14.30, nel programma della terzultima giornata di ritorno nel girone C del campionato di Lega Pro, sarà una sfida tra due formazioni chiamate a mantenere la loro posizione in classifica, in bilico dopo i risultati delle ultime settimane. 

Dopo aver ottenuto solo tre punti nelle ultime cinque partite disputate, l’ultimo dei quali in casa della Virtus Francavilla nel sabato di Pasqua, la Juve Stabia dovrà difendere il quarto posto dall’assalto del Siracusa, lontano solo una lunghezza, mentre dopo lo scontro diretto pareggiato la Virtus Francavilla non sembra più in grado di insidiare la quarta piazza.

Le Vespe hanno invece visto fuggir via quasi irrimediabilmente il Matera, lontano ormai sei punti che rappresentano un margine quasi impossibile da recuperare a sole tre giornate dalla fine della regular season. In chiave qualificazione play off è ormai da diverso tempo in grande difficoltà l’Andria, che ha perso in casa nell’ultima sfida di campionato contro l’Unicusano Fondi e che a quota quarantacinque punti si trova sulla linea di confine della zona che vale gli spareggi promozione di fine stagione. Un peccato per i biancazzurri che mancando la post season vanificherebbero i grandi risultati ottenuti nella prima metà della stagione.

Allo stadio Menti di Castellammare di Stabia si confronteranno queste probabili formazioni. Vespe padrone di casa schierate con Danilo Russo alle spalle di una difesa a quattro composta dall’out di destra a quello di sinistra da Cancellotti, Camigliano, Allievi e dal francese Giron. A centrocampo ci sarà spazio per Gianluca Esposito, Izzillo e Mastalli, mentre nel tridente offensivo partiranno dal primo minuto Lisi, Ripa (in gol nella trasferta di Francavilla) e Cutolo.

Risponderà l’Andria con Cilli estremo difensore alle spalle della difesa a tre composta dal romeno Rada, da Tartaglia e da Allegrini. L’altro romeno Onescu sarà il fulcro centrale di una zona di centrocampo in cui sarà affiancato dal brasiliano Curcio e da Minicucci, mentre Tito sarà l’esterno laterale mancino ed Annoni sarà invece chiamato a presidiare la fascia destra. L’altro brasiliano Cruz Pereira giocherà in attacco al fianco di Volpicelli.

Modulo 4-3-3 per la Juve Stabia di Fontana, 3-5-2 per l’Andria di Favarin, ma in campionato sia i campani sia i pugliesi hanno vinto solamente due delle ultime dieci partite disputate. Per le Vespe questo ha significato dire addio a un primo posto che sembrava possibile nel girone d’andata, per i biancazzurri rischiare di uscire dai play off che sembravano acquisiti nel periodo invernale.

Per quanto riguarda le valutazioni delle agenzie di scommesse, la vittoria casalinga delle Vespe viene comunque considerata il risultato più probabile, nonostante il trend negativo che vede protagonista entrambe le squadre. Successo interno quotato al raddoppio da William Hill, mentre Paddy Power offre a 3.20 la quota relativa al pareggio e Snai moltiplica per 4.00 la puntata sul blitz esterno dei pugliesi allo stadio Menti.

Per Juve Stabia Andria, domenica 23 aprile 2017 alle ore 14.30, la piattaforma Lega Pro Channel trasmetterà la diretta streaming video per gli abbonati via internet al sito sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori