DIRETTA / Udinese-Cagliari (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: vincono i friulani!

- Claudio Franceschini

Diretta Udinese Cagliari: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A

DiGennaro_Kums_Cagliari_Udinese_lapresse_2017
Diretta Cagliari Udinese (LaPresse)

Resa dei conti alla Dacia Arena, vince l’Udinese che batte il Cagliari per 2 a 1 e si porta a 43 punti in classifica consolidando l’undicesimo post. Nelle battute conclusive del match, dopo che Perica aveva di nuovo sfiorato la doppietta al 77′ con un destro a giro deviato all’ultimo momento in calcio d’angolo, gli ospiti provano a tornare in partita e all’86’ Borriello accorcia le distanze segnando così il suo 16^ gol in campionato, gara riaperta quando la formazione friulana stava già assaporando i tre punti. All’88’ la squadra di Rastelli potrebbe addirittura pareggiare con Farias che dopo un rapido scambio con Borriello libera il destro ma lo fa male calciando in bocca a Karnezis. Nel recupero i padroni di casa pensano più che altro a difendersi, ma a tempo praticamente scaduto Karnezis esce a vuoto lasciando la porta sguarnita, Farias rimette il pallone al centro per Salamon che non trova la conclusione vincente, decisivo il salvataggio sulla linea da parte di un difensore dell’Udinese. (agg. di Stefano Belli) 

Alla mezz’ora della seconda frazione di gioco è cambiato il punteggio alla Dacia Arena con l’Udinese che ora sta battendo il Cagliari per 2 a 0. In questa fase del match prevale la noia anche se le due squadre non rinunciano a proporsi nelle rispettive metà campo avversarie, senza comunque arrivare all’ultimo passaggio e ad andare alla conclusione in porta. Nel tentativo di sbloccare lo stallo il tecnico Del Neri getta nella mischia Perica che al primo pallone toccato firma la rete con la quale sblocca la contesa al 70′ non lasciando scampo a Rafael con un destro a giro. Passano altri tre minuti e i friulani raddoppiano con Angella che sugli sviluppi di un corner colpisce in mischia il pallone e lo deposita in rete alle spalle dell’estremo difensore avversario. Al 75′ l’Udinese potrebbe addirittura calare il triss con Perica che colpisce il palo a negargli la gioia della doppietta. (agg. di Stefano Belli) 

Alla Dacia Arena siamo giunti al quarto d’ora della ripresa per quanto riguarda la sfida tra Udinese e Cagliari, il punteggio è sempre fermo sullo 0-0. È successo poco sul terreno di gioco in questo inizio di ripresa, fatta eccezione per un’incursione dei padroni di casa nell’area di rigore avversaria: al 52′ De Paul crossa per Zapata che prova ad arrivare sul pallone ma viene anticipato dall’uscita di Rafael che spazza via il pallone neutralizzando il pericolo nei pressi della sua porta. Anche gli ospiti dimostrano di essere in partita e quando attaccano creano sempre qualche grattacapo al reparto difensivo della squadra di Del Neri. (agg. di Stefano Belli) 

Intervallo alla Dacia Arena dove si è appena concluso il primo tempo di Udinese-Cagliari, l’arbitro Marini manda tutti negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 0-0. Dopo il rigore sbagliato da Thereau i padroni di casa hanno comunque creato altri pericoli dalle parti di Rafael, proprio allo scoccare del 45′ De Paul si presenta davanti al portiere avversario e libera il tiro trovando la chiusura provvidenziale di Murru che si rifugia in calcio d’angolo. Poco prima gli ospiti si erano affacciati con Sau che aveva cercato la porta senza successo. Squadre molto sciolte sul terreno di gioco, non avendo obiettivi di classifica una sconfitta per l’una o per l’altra avrebbe conseguenze relative in classifica e dunque il clima è assolutamente disteso. (agg. di Stefano Belli) 

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Udinese-Cagliari è fermo sullo 0-0. Dopo un inizio particolarmente vivace in cui entrambe le squadre hanno provato a sbloccare la contesa, nei minuti successivi sia i padroni di casa che gli ospiti hanno abbassato i ritmi e fanno girare il pallone con più calma e tranquillità. Non si segnalano grosse occasioni da gol sia da una parte che dall’altra del campo, finché al 30′ Widmer non viene atterrato in area da Barella che interviene in maniera disastrosa mancando completamente il pallone e prendendo in pieno coi tacchetti l’avversario, l’arbitro Marini non esita un istante e indica dal dischetto, dagli undici metri però Thereau si fa ipnotizzare da Rafael con Hallfredsson che sbaglia il tap-in sparando il pallone direttamente in tribuna, non cambia dunque il risultato alla Dacia Arena. (agg. di Stefano Belli) 

Allo Stadio Friuli (Dacia Arena) l’arbitro Marini ha fatto cominciare il match valido per il 33^ turno di Serie A 2016-2017 tra Udinese e Cagliari, al quindicesimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Anche qui, come su tutti gli altri campi, prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Michele Scarponi che ieri mattina ci ha tragicamente lasciato dopo essere stato travolto da un furgone mentre pedalava per le strade di Filottrano. Entrambe le squadre giocano senza alcun obiettivo di classifica essendo lontanissime dalle posizioni che contano per l’Europa ma comunque a distanza di sicurezza dalla zona retrocessione, si respira la tipica atmosfera da ultimo giorno di scuola anche se dopo questa gara mancano altre cinque partite al termine del campionato. Al 5′ arriva il primo tiro in porta da parte della formazione di Del Neri, Zapata serve Thereau che va al tiro, nessun problema per Sorrentino che si trova sulla traiettoria del pallone e interviene senza problemi. Un minuto dopo l’Udinese va a un passo dal gol con Zapata e De Paul che costringono Sorrentino a entrare nuovamente in azione per blindare la propria porta. Si affaccia in avanti anche la formazione di Rastelli, al 10′ viene annullato un gol a Borriello per una netta posizione di offside del centravanti ospite. (agg. di Stefano Belli) 

Eccoci finalmente al calcio d’inizio di Udinese-Cagliari: possiamo subito andare a vedere quale sia la composizione delle formazioni ufficiali che si affrontano alla Dacia Arena. I friulani sono disposti con il solito modulo 4-3-3: Angella è in difesa al fianco di Danilo con Felipe che si allarga sulla corsia sinistra, confermato il tridente con De Paul a destra e Thereau a sinistra mentre in mezzo Hallfredsson va in cabina di regia. Nel Cagliari c’è Deiola che gioca in mediana con Barella e Tachtsidis mentre in difesa abbiamo Salamon in coppia con Bruno Alves al centro dello schieramento; Joao Pedro alle spalle delle due punte che sono come sempre Borriello e Sau. Il calcio d’inizio è previsto per le ore 15. 1 Karnezis; 27 Widmer, 4 Angella, 5 Danilo, 30 Felipe; 8 Badu, 23 Hallfredsson, 14 Jankto; 10 De Paul, 9 D. Zapata, 77 Thereau. Allenatore: Luigi Delneri 1 Rafael A.; 3 Isla, 2 Bruno Alves, 35 Salamon, 29 Murru; 18 Barella, 77 Tachtsidis, 27 Deiola; 10 Joao Pedro; 25 Sau, 22 Borriello.

Udinese-Cagliari è una sfida tra due squadre ormai salve e che non devono lottare per nessun traguardo. Friulani e sardi disputeranno infatti ogni gara da qui al termine del campionato con la mtente sgombra da ogni possibile pressione. Nell’Udinese ci sono due giocatori da tenere sotto stretta sorveglianza. Si tratta di De Paul e Duvan Zapata: il primo è un trequartista atipico, capace di fare la differenza in ogni momento, mentre il secondo è un attaccante di peso che ha trovato la via del gol. Il Cagliari risponde con un Marco Borriello in forma super e un Joao Pedro rivitalizzato dalla doppietta siglata al Chievo nell’ultimo turno di campionato. (agg. Giuliani Federico) 

Udinese-Cagliari è una gara che si è ripetuta per un totale di 54 volte. I precedenti sorridono alla formazione friulana, con 22 vittorie ottenute, 18 pareggi e soltanto 14 sconfitte. L’ultima è arrivata nel match di andata, quando i rossoblù si imposero tra le mura amiche con il risultato di 2-1 per effetto delle reti realizzate da Sau e Farias. L’Udinese non ottiene bottino pieno contro i sardi dalla stagione 2013-2014: allora, il 6 ottobre 2010, i bianconeri vinsero 2-0. Dopo quel match si sono contati tre ko e un pareggio, 2-2 nella 19^ giornata del campionato 2014-2015. La partita con più gol? Udinese-Cagliari del 31 maggio 2009: i padroni di casa superarono gli ospiti con il tennistico punteggio di 6-2. (agg. Giuliani Federico) 

L’Udinese giocherà contro il Cagliari alla Dacia Arena oggi pomeriggio: ecco alcune statistiche sulle due formazioni che si affronteranno per la 33^ giornata di Serie A. I friulani nello stadio casalingo hanno perso sei volte, ottenendo anche sette vittorie e tre pareggi, di cui uno con la capolista Juventus. Rendimento non esaltante ma più che buono per una tranquilla salvezza. Le sconfitte della compagine di mister Luigi Delneri sono quattordici, undici le vittorie e sette i pareggi per giungere a quota 40 punti. Stesso discorso per il Cagliari, anch’esso di fatto già salvo, che tuttavia fuori casa fa troppa fatica. La compagine sarda ha conquistato solo undici punti lontano dal Sant’Elia, arrivati con tre vittorie e due pareggi, ai quali si aggiungono ben undici sconfitte. Il problema principale della squadra di Massimo Rastelli sono i 62 gol subiti; bene invece in attacco, grazie a 45 reti all’attivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Sarà diretta dall’arbitro Marini; trentatreesima giornata di Serie A 2016-2017 alla Dacia Arena, con le due squadre che scendono in campo alle ore 15 di domenica 23 aprile. Uno scontro interessante tra due formazioni che non hanno grosse preoccupazioni di classifica. Infatti sia Udinese che Cagliari sono tranquille per quanto concerne la salvezza: la distanza dal Crotone, attualmente terz’ultimo, è tale da poter pensare di essere salvi.

Si prospetta comunque una gara ricca di interesse visto che sono due squadre pronte a giocarsela la gara e che non vorranno affatto risparmiarsi. Proprio da questa sfida può uscire divertimento e tanti gol in favore dello spettacolo e di coloro che guarderanno la gara del Friuli. Udinese e Cagliari sono due delle squadre più in forma del momento e che perciò vorranno mettere in mostra tutte le loro qualità per dimostrare di poter far bene in questo finale. 

D’altronde per le ultime partite della stagione non avendo alcun obbiettivo da perseguire ci si concederà maggiormente allo spettacolo più che alla tattica. Ecco perché al Friuli è lecito pensare che andrà in scena una gara molto interessante tra Udinese e Cagliari. L’Udinese arriva da una sconfitta, una vittoria e un pareggio. La partita di Napoli era molto difficile ed era auspicabile una sconfitta anche se nella precedente col Genoa si è vista la vera Udinese.

La formazione di Gigi Delneri infatti ha voglia di far capire che da qui a fine stagione può dire la sua e soprattutto può continuare a far bene come successo nel girone di ritorno. A Napoli una gara segnata dal dominio degli azzurri e dalla sofferenza continua per la difesa dell’Udinese che fin qui comunque ha retto più che bene. Chi invece vive un buon momento è il Cagliari che arriva da 2 vittorie e una sconfitta.

Entusiasmo alle stelle in casa dei rossoblu dove la formazione di Rastelli è reduce dal pensate 4-0 inflitto al Chievo Verona in casa. La squadra sarda sta dimostrando di poter fare molto bene in queste ultime gare della stagione e perciò non è da escludere che possa essere una delle mine vaganti. Cagliari che se la giocherà a viso aperto anche a Udine considerando che l’ultima trasferta è stata vinta per 3-1 contro il Palermo. Negli ultimi 5 precedenti il dominio è stato del Cagliari. In ben 3 occasioni la formazione sarda ha avuto la meglio sulla squadra friulana che ha vinto in una sola partita, oltre ad un solo pareggio.

Partite che sono sempre state ricche di gol e spettacolo per cui è lecito attendersi una bella prestazione da parte di ambo le squadre che sanno di potersela giocare senza particolari preoccupazioni di classifica. I tifosi vogliono divertimento come successo anche nell’ultima occasione al Friuli di Udine. Fu una gara sofferta soprattutto per il Cagliari che lottava per evitare la retrocessione che poi arrivò alla fine del campionato. Fu 2-2 in quella sfida grazie ai gol di Joao Pedro e Avelar per i sardi mentre furono Allan e Thereau a stabilire il risultato di partità.

Divertimento anche nella sfida del girone d’andata di questa stagione quando il Cagliari si è imposto per 2-1 sull’Udinese grazie ai gol di Farias e Sau a cui ha risposto il centrocampista francese Seko Fofana sicuramente assente nella gara di domenica per via di un gravissimo infortunio.

Per quel che riguarda le quote della gara tra Udinese e Cagliari, l’agenzia di scommesse Bwin quota la vittoria dei padroni di casa friulani a 1.85. Il pareggio invece viene quotato a 3.85 mentre il colpo esterno della formazione sarda a 4.10.

Mister Delneri si è detto soddisfatto dell’andamento dei suoi in questo girone di ritorno, pur consapevole che l’ultima sconfitta col Napoli ha messo in mostra la netta superiorità dei partenopei. Tranquillità maggiore invece per Rastelli, una piacevole rivelazione in massima serie quest’anno. L’ex mister dell’Avellino infatti ha dimostrato di avere le carte in regola per poter fare bene in serie A nonostante sia la sua prima stagione da mister in questa categoria. Lo stesso tecnico si è detto entusiasta di questo campionato fatto dal Cagliari.

Udinese Cagliari sarà un appuntamento in diretta tv riservato agli abbonati al pacchetto Calcio di Sky: partita visibile su Sky Calcio 4 con possibilità di assistere alle immagini della Dacia Arena anche su PC, tablet e smartphone grazie alla diretta streaming video attivabile con l’applicazione Premium Play. In alternativa, su Diretta Gol Serie A (Sky Super Calcio) verranno trasmessi i gol e le azioni salienti in tempo reale da tutti i campi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori