DIRETTA/ Frosinone Avellino (risultato finale 1-1): Castaldo frena la capolista! (Serie B 2017)

- Stefano Belli

Diretta Frosinone Avellino: risultato finale 1-1. Segnano Dionisi e Castaldo: la capolista si ferma ancora – secondo pareggio consecutivo – e ora può essere agganciata da Spal e Verona

Frosinone_gol_Ciofani_lapresse_2017
Video Frosinone Parma (LaPresse)

Frosinone-Avellino 1-1. La capolista della Serie B si ferma ancora: nellanticipo della trentaquattresima giornata il Frosinone non va oltre il pareggio contro lAvellino e spreca loccasione di una partita casalinga per allungare su Spal e Verona. Le quali invece domani sera potranno effettuare laggancio: potremmo avere una classifica con tre squadre in testa a otto giornate dal termine. Questa sera a nulla è servito il quattordicesimo gol in campionato di Federico Dionisi: nel secondo tempo lAvellino è salito di colpi fino ad arrivare al gol del pareggio realizzato dal veterano Luigi Castaldo (80 minuto). LAvellino conferma così il suo buon momento e, dopo aver battuto la Spal, si prende un ottimo punto sul campo della prima in classifica; sale a quota 41 punti in classifica, per il momento +7 sulla zona playout. Il Frosinone ha fatto 8 punti nelle ultime cinque partite; non si può chiaramente parlare di crisi, ma certamente è un rallentamento di passo che può favorire altre squadre e, chissà, permettere anche al Perugia di inserirsi nella corsa per la promozione diretta. (agg. di Claudio Franceschini)

E’ iniziato il secondo tempo di Frosinone-Avellino: il risultato è ancora di 1-0 in favore dei ciociari per effetto del gol realizzato da Federico Dionisi. Un cambio per Pasquale Marino a fine primo tempo: dentro Krajnc al posto di Ariaudo, un difensore per un difensore e dunque non cambia niente nello schieramento tattico del Frosinone che rimane un 3-5-2. L’Avellino è tornato in campo con buon piglio, sta provando a controllare il ritmo con Castaldo, entrato appena dopo la mezz’ora al posto di Federico Moretti, ed Eusepi che cercano di tenere impegnata la difesa del Frosinone. Per adesso i ciociari tengono ma concedono qualcosa: al 63′ calcio d’angolo in favore dell’Avellino, dà una mano anche Daniel Ciofani che allontana il pallone. Staremo a vedere quello che succederà nell’ultima mezz’ora scarsa qui al Matusa. (agg. di Claudio Franceschini)

La gara Frosinone-Avellino è arrivata alla metà del primo tempo e il risultato è cambiato, siamo infatti sull’1-0 per i padroni di casa. La rete che ha sbloccato il match l’ha messa a segno l’attaccante dei ciociari Federico Dionisi, autore di una giocata davvero di spessore che sicuramente ha regalato emozioni subito alla squadra capolista che gioca in anticipo per mettere pressione alle inseguitrici Spal e Verona impegnate entrambe domani. La gara è ancora lunga e c’è da dire che essendo un turno infrasettimanale in cadetteria non in molti sono abituati a questi ritmi e quindi spesso ci sono delle sorprese. Sarà importante quindi trovare la continuità per diversi calciatori che riusciranno a dare spessore alla manovra durante tre quarti di gara ancora da giocare. (agg. di Matteo Fantozzi)

Sta per cominciare: prende il via il turno infrasettimanale di Serie B. Al Matusa per la capolista è arrivato il momento di riprendere la marcia: la squadra allenata da Pasquale Marino è reduce dal pareggio di Cesena, uno stop indolore visto che la Spal ha perso (proprio contro lAvellino) e ha mancato il controsorpasso. Adesso però il Frosinone deve onorare limpegno interno: vincere questa sera significherebbe mettere una seria ipoteca sulla promozione, mentre lAvellino intravede la salvezza e vuole dare seguito alla bella vittoria di venerdì. Ecco dunque le formazioni ufficiali di Frosinone-Avellino, il calcio dinizio è alle ore 20:30. 22 Bardi; 4 A. Russo, 15 Ariaudo, 26 Terranova; 29 Fiamozzi, 21 Sammarco, 8 Maiello, 5 Gori, 27 Mazzotta; 18 Dionisi, 9 D. Ciofani. Allenatore: Pasquale Marino 22 Radunovic; 32 A. Gonzalez, 5 Djimsiti, 6 Migliorini, 3 M. Perrotta; 19 Laverone, 4 F. Moretti, 21 Omeonga, 8 DAngelo; 26 Bidaoui, 9 Eusepi. Allenatore: Walter Novellino

La capolista Frosinone si prepara a sfidare l’Avellino: manca ormai poco al calcio d’inizio allo stadio Matusa. Vediamo quindi qualche statistica a confronto tra le due compagini attese allo Stadio matusa.  I ciociari dimostrano di avere una buona difesa, che ha subito 31 reti fino ad ora, ma peccano un po’ in fase di realizzazione con 44 gol siglati: inoltre sono la squadra con più vittorie raccolte, vale a dire diciassette. L’Avellino ha una pessima difesa, fra le peggiori dell’intero campionato cadetto, avendo subito la bellezza di 44 reti. I gol fatti dagli irpini invece sono 32. In termini territoriali la formazione biancoverde registra una media di possesso palla del 49% contro il 51% del Frosinone che registra inoltre anche una percentuale maggiore di passaggi riusciti (58.8% contro il56.2% dellAvellino) oltre che un maggior numero di palle giocate, ben 510 contro il 475 degli ospiti. In termini di pericolosità sono ancora i ciociari ad avere dati migliori: 46.4% contro il 35.6% degli irpini. (agg Michela Colombo)

Frosinone-Avellino sarà diretta dallarbitro Valerio Marini: fischietto di 34 anni e affiliato alla sezione di Roma, prende il posto di Marco Serra che era stato inizialmente designato per arbitrare questa partita. Da comunicato dellAia, non cambiano gli assistenti che saranno sempre Fiore e Rocca, così come il quarto uomo che rimane Di Martino; Marini in questa stagione ha diretto 14 partite di Serie B e una di Coppa Italia. Il totale parla di 94 ammonizioni che sono davvero tante, visto che siamo a più di 6 per gara. Soltanto tre le espulsioni (due in maniera diretta) mentre i rigori fischiati sono stati tre. Cinque volte, con Marini come arbitro, la squadra impegnata in trasferta ha avuto la meglio in questa stagione; tra queste anche lAvellino, che il fischietto di Roma ha incrociato lo scorso 18 febbraio in occasione della partita contro il Cittadella, e che gli irpini hanno vinto – a sorpresa – per 3-1. Secondo incrocio stagionale anche con il Frosinone, che Marini ha diretto in casa contro la Ternana: è finita 1-1, e dunque almeno secondo i precedenti lAvellino ha un piccolo vantaggio. Dicevamo dei tanti ammoniti: per ben due volte questanno larbitro romano ha estratto nove cartellini gialli, è successo in Trapani-Cittadella e Carpi-Ascoli. Quando invece lo ha fatto di meno è stato in Spezia-Vicenza: la partita del Picco è terminata 0-0. (agg. di Claudio Franceschini)

Frosinone e Avellino sono pronte a sfidarsi nellanticipo di Serie B; uno sguardo ai precedenti tra queste due squadre. Nel match di andata, allo stadio Partenio-Lombardi di Avellino, il Frosinone vinceva su calcio di rigore grazie a Daniel Ciofani. Da quel lontano novembre sono cambiate molte cose, però, soprattutto in casa Avellino, dove l’arrivo del tecnico Walter Novellino ha lasciato finalmente emergere le vere potenzialità di una squadra può giocarsela con tutte, e che difatti nell’ultimo turno ha battuto la più quotata Spal. A Frosinone, invece, la continuità e i risultati favorevoli in alcuni scontri diretti hanno fatto avanzare l’11 di Pasquale Marino fino all’attuale primo posto. Purtroppo per gli irpini i precedenti al Matusa non sono del tutto favorevoli: nel 2014, nella stagione che avrebbe poi sancito la promozione in A dei laziali, al Matusa fu 0-0, ma nei tre precedenti incontri il Frosinone era riuscito a portare a casa il bottino pieno, lultima volta nellottobre 2012 per 2-1 grazie ai gol di Robert Gucher e Davide Bottone (Raffaele Biancolino per lAvellino). Cè una sola vittoria dellAvellino al Matusa: agosto 2005, primo turno di Coppa Italia. Fu però una vittoria a tavolino, perchè il Frosinone aveva schierato David DAntoni che era squalificato: sul campo i ciociari avevano vinto 5-3. (agg. di Claudio Franceschini)

Dall’arbitro Marco Serra della sezione di Torino, lunedì 3 aprile 2017 alle ore 20.30, sarà il primo anticipo che aprirà il programma della tredicesima giornata di ritorno del campionato di Serie B 2016-2017, che si disputerà in turno infrasettimanale. Partita molto importante per i ciociari che sono chiamati, in questa volata finale del torneo cadetto che si appresta a cominciare, a dare lo strappo decisivo in classifica per ottenere l’immediato ritorno in Serie A dopo la retrocessione dello scorso anno.

I gialloazzurri mantengono il primo posto in classifica dopo il pareggio ottenuto in extremis nell’ultima trasferta di Cesena. Per la prima volta per la squadra di Marino il gol decisivo è arrivato grazie ad una risorsa della panchina, il belga Mokulu che di testa ha regalato un punto ormai insperato in Romagna per i ciociari. La graduatoria resta però molto corta: il Frosinone ha due punti di vantaggio sulla Spal, battuta nello scontro diretto e poi sconfitta anche ad Avellino, e sul Verona che è risalito grazie al fondamentale successo di Trapani. L’Avellino arriva al ‘Matusa’ proprio dopo l’impresa interna contro la Spal.

Dopo aver ottenuto solo due pareggi nelle ultime cinque partite, gli irpini grazie ad una rete di Eusepi in apertura di ripresa hanno battuto la seconda della classe, riuscendo a distanzare di sei punti la zona play out e a dare quindi un’importantissima boccata d’ossigeno alla propria classifica, in attesa di quelle che potranno essere le decisioni della Giustizia Sportiva in merito al processo relativo al calcioscommesse, nel merito del quale il Procuratore Federale ha chiesto ben sette punti di penalizzazione per gli irpini.

Ecco quelle che saranno le probabili formazioni che scenderanno in campo allo stadio Matusa: Frosinone in campo con Bardi dietro la difesa a tre formata dallo sloveno Krajnc, da Terranova e da Ariaudo. Sammarco, Soddimo e Maiello si muoveranno per vie centrali, mentre Fiamozzi avrà il compito di presidiare la fascia destra e Crivello sarà invece l’esterno mancino. Confermata la coppia Dionisi-Daniel Ciofani in attacco.

Risponderà l’Avellino con il portiere serbo Radunovic alle spalle dei due difensori centrali, l’albanese Djimsiti e Migliorini. L’uruguaiano Alejandro Gonzalez e Perrotta giocheranno a destra e a sinistra sulle corsie esterne, mentre i laterali di fascia a centrocampo saranno Laverone a destra e D’Angelo a sinistra, con Paghera e il belga Omeonga che occuperanno la zona centrale della linea mediana. Il match winner del match contro la Spal, Eusepi, farà coppia con Ardemagni sul fronte offensivo.

La difesa a tre è ormai una prerogativa del Frosinone di Marino, schierato con un 3-5-2 che non sta ancora producendo però quella continuità per lo strappo decisivo in vetta alla classifica di cui dicevamo in precedenza. A Cesena la squadra ha saputo reagire di fronte ad una situazione difficile, ma i romagnoli hanno messo in grande difficoltà una squadra che non è riuscita a riprodurre la qualità di gioco vista nella trionfale trasferta di Ferrara.

A livello tattico confermato anche il 4-4-2 di Novellino, che da quando è arrivato sulla panchina dell’Avellino ha visto la sua squadra disputare partite importanti, con una serie positiva spezzata anche dalle notizie extra-campo che sono coincise con le recenti cinque partite senza vittoria. La vittoria sulla Spal rappresenta un segnale importante per una squadra che vuole blindare la salvezza a prescindere da ciò che deciderà la giustizia sportiva.

Il Frosinone in questa stagione ha fatto vedere spesso in casa le cose migliori, ed i ciociari non possono permettersi di rallentare il ritmo col fiato del Verona di nuovo sul collo, oltre a quello della Spal. Gialloazzurri dunque favoriti dai bookmaker con vittoria interna quotata 1.63 da Snai, mentre Paddy Power propone a 3.70 la quota relativa all’eventuale pareggio e Bwin alza fino a 6.25 la quota per il successo irpino allo stadio Matusa. 

Frosinone Avellino, lunedì 3 aprile 2017 alle ore 20.30, sarà trasmessa in diretta tv esclusiva per tutti gli abbonati Sky che si collegheranno sul satellite sul canale 252 (Sky Calcio 2 HD). Per tutti coloro che vorranno seguire in diretta streaming video la partita, basterà invece un collegamento via internet sul sito skygo.sky.it. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori