Diretta/ Inter-Napoli (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: Sarri espugna il Meazza!

- Stefano Belli

Diretta Inter Napoli: info streaming video e tv, risultato live e cronaca. La partita di Serie A è in programma domenica 30 aprile 2017 alle ore 20.45

Pioli_Sarri_Inter_Napoli_lapresse_2017
Calciomercato Juventus, ultime notizie domenica 30 giugno (Foto LaPresse)

Il Napoli si aggiudica lo scontro diretto contro l’Inter vincendo di misura con il punteggio di 1 a 0, la squadra di Sarri in classifica si avvicina nuovamente alla Roma riaprendo la lotta per il secondo posto, nuova battuta d’arresto per i nerazzurri che vedono allontanarsi sempre di più l’Europa. Nelle battute conclusive del match gli ospiti pensano più che altro a contenere il ritorno dei padroni di casa alla caccia disperata del pari, tuttavia nel recupero l’unico a impensierire in qualche modo Reina è Nagatomo che cerca di farsi perdonare per il grave errore nella prima frazione di gioco con un colpo di testa che non sorprende l’estremo difensore avversario. Al triplice fischio di Rocchi esulta il Napoli che sbanca il Meazza e si mette nuovamente in scia ai giallorossi. (agg. di Stefano Belli) 

Al trentacinquesimo minuto del secondo tempo resiste il vantaggio del Napoli sull’Inter, al Meazza la situazione vede i partenopei sempre avanti per 1 a 0. Pioli corre ai ripari togliendo dal campo Joao Mario per inserire Perisic e dare più qualità al gioco offensivo dei nerazzurri; Sarri risponde con Rog che rileva un generosissimo ma ormai esausto Zielinski. Gli ospiti sfiorano il raddoppio a più riprese con Insigne che per almeno due volte costringe Handanovic a effettuare parate impegnative e salvataggi al limite del miracoloso per evitare lo 0-2 che chiuderebbe la partita ben prima del novantesimo, dall’altra parte del campo Candreva calcia al volo senza inquadrare lo specchio della porta di Reina mentre Perisic non riesce ad angolare il tiro consegnando di fatto la sfera all’estremo difensore avversario. Inter che soffre parecchio sulle corsie esterne con Nagatomo che viene sovrastato fisicamente da Mertens, non proprio un gigante. (agg. di Stefano Belli) 

Allo stadio Meazza di Milano è ricominciato dopo l’intervallo il posticipo della 34^ giornata di Serie A 2016-2017 tra Inter e Napoli, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Sarri sempre avanti per 1 a 0. Rispetto alla prima frazione di gioco il copione non cambia più di tanto con gli ospiti che quando accelerano fanno sudare freddo i difensori avversari, al 53′ Mertens con un gran numero serve Insigne che calcia di prima intenzione e non trova la porta per questione di centimetri. Dall’altra parte del campo ci prova solamente Eder mettendoci la potenza ma non la precisione, nel frattempo Murillo e Brozovic diventano i primi ammoniti della gara. (agg. di Stefano Belli) 

Intervallo al Meazza di Milano dove l’arbitro Rocchi ha mandato tutti negli spogliatoi per la pausa, il primo tempo di Inter-Napoli si è concluso sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione di Sarri. Gli uomini di Sarri insistono e al 34′ colpiscono il palo con Mertens che si presenta tutto solo davanti ad Handanovic mancando però l’appuntamento con l’1 a 0 e stampando il pallone sul legno che salva i nerazzurri. Passano altri tre minuti e gli ospiti impostano un’altra azione d’attacco con Zielinski che innesca Insigne, il numero 24 con un numero da circo va alla conclusione senza però inquadrare la porta. Da segnalare l’infortunio di Murillo che si apre il sopracciglio e perde tanto sangue dovendo quindi ricorrere alle cure dello staff medico. Al 43′ cambia il risultato, Nagatomo sbaglia clamorosamente il disimpegno nell’area piccola e regala il pallone a Callejon che ringrazia per il favore e lo deposita in rete per il vantaggio del Napoli. (agg. di Stefano Belli) 

Alla mezz’ora della prima frazione di gioco Inter e Napoli rimangono sullo 0-0. Partita che continua a regalare emozioni al pubblico sugli spalti del Meazza e davanti al televisore, al 12′ i nerazzurri guadagnano un calcio d’angolo e sugli sviluppi del corner Icardi illude i suoi tifosi scuotendo l’esterno della rete. I partenopei non vogliono assolutamente essere meno, al 14′ Insigne dopo un rapido scambio con Mertens che disorienta Murillo tenta il cucchiaio, palla che esce di poco a lato. Nuovo affondo degli ospiti al 19′ quando Callejon rimette il pallone in mezzo per Mertens che non ci arriva per questione di millimetri. Per quanto riguarda i padroni di casa da segnalare una conclusione dalla distanza di Gagliardini al 21′ ribattuta da Koulibaly, sulla ripartenza successiva Mertens semina Medel e si invola verso la porta di Handanovic che in uscita bassa salva la situazione; al 23′ Candreva con un tiro senza pretese mette in difficoltà Reina che non trattiene e per poco non si fa anticipare dal tap-in di Icardi; al 25′ Hamsik intercetta di testa il cross di Insigne col pallone che sorvola la traversa. (agg. di Stefano Belli) 

Allo stadio Meazza di Milano l’arbitro Rocchi ha dato il via alle ostilità tra Inter e Napoli che si affrontano nel posticipo della 34^ giornata di Serie A 2016-2017, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. A inizio gara gli ospiti si propongono subito in avanti con Zielinski che attacca la profondità sulla fascia destra procurandosi un calcio d’angolo, al 4′ Mertens accelera per vie centrali lasciando sul posto Murillo, Medel interviene per portargli via la sfera nei pressi dell’area di rigore, poco dopo è Callejon ad affacciarsi nei pressi della porta di Handanovic con Nagatomo che interviene per spazzare via la sfera. I nerazzurri attaccano usando l’arma del contropiede ma Icardi non riesce a servire bene Candreva sul secondo palo, al 10′ prima palla gol per il Napoli con Hamsik che ruba palla agli avversari e va al tiro angolando troppo il pallone che termina sul fondo. Ci sono tutte le premesse per assistere a una gara spettacolare con tanti capovolgimenti di fronte ed entrambe le squadre determinate a vincere a tutti i costi. (agg. di Stefano Belli) 

Sta per avere inizio la partita tra inter e Napoli, attesa al Meazza per chiudere la 34^ giornata della serie A. La sfida di questa sera oltre per il valore delle rose in campo pare senza dubbio molto importante anche per quanto riguarda la classifica generale del campionato, oltre che per quella dei marcatori, dove spiccano i profili del nerazzurro Icardi e dell’azzurro Dries Mertens. Andiamo quindi subito a vedere le formazioni ufficiali attese in campo, appena diramate dalle due società: Pioli si affiderà alla coppia di centrali in difesa Medel-Murillo, visto il risentimento muscolare sofferto da Miranda, mentre in attacco non mancherà Maurito icardi con Candreva e Eder al suo fianco. Nessun cambio a sorpresa invece per il Napoli, dove Sarri ha confermato la formazione titolare, con Zielinski e Diawara a centrocampo assieme al capitano Marek Hamisk. Vediamo ora le formazioni ufficiali di Inter-Napoli nel dettaglio, prima di dare la parola al campo. : 1Handanovic; 33 D’Ambrosio, 24 Murillo, 17 Medel, 55 Nagatomo; 5 Gagliardini, 77 Brozovic; 87 Candreva, 6 Joao Mario, 23 Éder; 9 Icardi. A disp. Carrizo, Andreolli, Kondogbia, Palacio, Biabiany, Banega, Sainsbury, Perisic, Yao, Barbosa. All. Stefano Pioli. : 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 20 Zielinski, 42 Diawara, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 Insigne. A disp. Rafael, Sepe, Strinic, Giaccherini, Allan, Maggio, Jorginho, Maksimovic, Chriiches, Rog, Pavoletti, Milik. All. Maurizio Sarri (agg Michela Colombo) 

Il big match Inter-Napoli inizia tra poco: entrambe le squadre sono in corsa per l’Europa (da una parte la Champions immediata, dall’altra l’Europa League anche con il preliminare, visto il settimo posto) e dunque le prossime partite saranno altrettanto importanti. Per una sfida simile non si possono fare calcoli sui diffidati, ma entrambe le squadre devono comunque valutare quali siano i calciatori a rischio squalifica: senza ombra di dubbio è l’Inter la formazione che rischia di più, perchè nella prossima partita – sul campo del Genoa – Stefano Pioli potrebbe ritrovarsi senza il suo portiere Samir Handanovic, Gary Medel che sotto la sua gestione è diventato un titolare inamovibile e Jeison Murillo, che si è fatto soffiare il posto proprio dal cileno. Murillo oggi non dovrebbe giocare, quindi eventualmente sarebbe adisposizione per la partita contro il Genoa al posto di Medel; nel Napoli invece c’è un solo diffidato e si tratta di Kalidou Koulibaly. Dovesse ricevere un’ammonizione questa sera, Maurizio Sarri per la gara interna contro il Napoli lo sostituirebbe con uno tra Lorenzo Tonelli (che è tornato a disposizione dopo un altro problema fisico), Vlad Chiriches e Nikola Maksimovic, mantenendo invece lo spagnolo Raul Albiol come leader del reparto difensivo della squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

E’ in programma per questa sera il posticipo di lusso fra Inter e Napoli: mettiamo a confronto le ultime statistiche delle due formazioni attese al Meazza in questa 34^ giornata di serie A.  I nerazzurri in casa hanno vinto dieci volte, mentre i gol fatti dalla compagine di mister Pioli sono addirittura 38 e le reti incassate solo diciassette. Il Napoli ha il miglior attacco del campionato di Serie A, il miglior rendimento esterno della stagione, prima di Juventus e Roma: la formazione azzurra fuori casa ha vinto dieci volte, e sta inaugurando anche la media inferiore a diverse auto. I gol segnati dagli azzurri sono stati numerosi, vale a dire 77 in totale. Ampliando le statistiche ricordiamo che l’Inter ha realizzato 457 tiri di cui 229 in porta, oltre a 40 assist vincenti su un totale di 110 realizzato: nei medesimi dati il Napoli ha invece messo a bilancio 473 tiri di cui 267 verso lo specchio avversario e 119 assist di cui 45 finalizzati con successo. (agg Michela Colombo)  

La partita tra Inter e Napoli, big match della 34^ giornata di Serie A sarà diretta dall’arbitro Gianluca Rocchi della sezione di Firenze: a collaborare con lui ci saranno i due guardalinee Di Liberatore e Cariolato, il quarto uomo Marzaloni e i due arbitri di porta Mazzoleni e Irrati. Per Rocchi le gare dirette nel campionato di serie A nella stagione 2016-2017 ammontano a tredici, nelle quali ha distribuito 55 cartellini gialli oltre a 3 rossi per espulsione diretta e commissionato ben 7 calci di rigore di cui quattro per le squadre di casa. Nella stagione corrente della serie A il fischietto toscano ha avuto modo di dirigere la formazione campana in altre due occasioni, ovvero nel corso 11^giornata per il match con la Juventus, oltre che nel21^ turno con il Milan di Montella. Curiosamente tra Inter  e Rocchi questa partita sarà una prima stagionale, anche se ricordiamo che il fischietto toscano ha incontrato i nerazzurri ben 28 volte in carriera. (agg Michela Colombo) 

Dall’arbitro Rocchi della sezione di Firenze, domenica 30 aprile 2017 alle ore 20.45, sarà il posticipo serale che chiuderà ufficialmente il programma della trentaquattresima giornata del campionato di Serie A. Si troveranno di fronte due squadre chiamate a cercare l’ultimo sforzo per raggiungere i rispettivi obiettivi nel torneo. In ritiro dall’inizio della settimana, l’Inter arriva all’appuntamento contro i partenopei in crisi nera, con poche certezze per il futuro, soprattutto relativamente alla permanenza del tecnico Pioli sulla panchina nerazzurra.

Soprattutto, dopo il recente trend negativo di risultati l’Inter potrebbe ritrovarsi tagliata fuori dall’Europa a sorpresa, quando fino a poco più di un mese fa si parlava di Icardi e compagni non solo come favoriti per il quarto posto, ma anche per un possibile inserimento in zona Champions League. Con la Lazio distante otto punti, l’Atalanta sette e il Milan sesto a due lunghezze, al momento l’obiettivo più realistico sembra essere la qualificazione ai preliminari di Europa League, che costringerebbe però la squadra ad iniziare la prossima stagione a fine luglio.

Di contro il Napoli in una sfortunata partita pareggiata col Sassuolo ha visto scappare la Roma seconda in classifica di nuovo a quattro punti di distanza. La qualificazione diretta in Champions League sembra difficile per i partenopei, pur essendo praticamente certo il terzo posto e l’accesso ai preliminari della massima competizione europea. Solo vincendo a San Siro la fiamma della speranza per la seconda piazza potrebbe comunque restare accesa per gli uomini di Sarri.

Un solo punto nelle ultime tre partite di campionato per l’Inter, e solo due nelle ultime cinque. Numeri pesanti per una squadra che, pur fallendo sistematicamente gli scontri diretti contro le grandi, con Pioli sembrava aver trovato una continuità sconosciuta ad inizio stagione. Alla clamorosa sconfitta sul campo del Crotone ha fatto seguito la rimonta subita nel derby, con la squadra che nelle battute finali del match ha sciupato due gol di vantaggio.

Quindi, il quattro a cinque di Firenze in cui neanche una tripletta di Icardi è servita ai nerazzurri per muovere la classifica, in una sfida in cui la difesa interista ha vissuto una vera e propria disfatta. Il Napoli invece veniva da due vittorie consecutive col punteggio di tre a zero, contro la Lazio in trasferta e contro l’Udinese in casa, che avevano ridotto a due i punti di distacco dal secondo posto. Poi è arrivato il rocambolesco due a due a Reggio Emilia contro il Sassuolo che ha allargato nuovamente le distanze, costringendo i partenopei a provare a rimontare ora quattro punti in cinque giornate alla Roma.

Il 16 aprile del 2016, un anno fa, l’Inter ha rifilato al Napoli un secco due a zero a San Siro, con le reti di Icardi e Brozovic. Al 19 ottobre del 2014 risale invece l’ultimo pareggio, con tutti i gol arrivati nel finale di gara: Napoli avanti due volte, sempre con Callejon, e raggiunto prima da Guarin e poi da Hernanes nel recupero. Il Napoli non passa in campionato nella San Siro interista dal primo ottobre del 2011, tre a zero con i gol firmati da Campagnaro, Maggio e Hamsik. Stesso punteggio che i partenopei hanno ottenuto nella sfida d’andata di questa stagione: partita messa in discesa da due gol nei primi cinque minuti di gioco realizzati da Zielinski e Hamsik, tris di Lorenzo Insigne nel secondo tempo.

Bookmaker convinti delle possibilità del Napoli in questa sfida serale, con l’Inter apparsa troppo dimessa nelle ultime settimane. La vittoria azzurra viene quotata 2.30 da Sisal Matchpoint, mentre Eurobet alza fino a 3.15 la quota per il ritorno al successo degli uomini di Pioli in campionato a un mese e mezzo dal sette a uno all’Atalanta dello scorso 12 marzo. William Hill quota invece 3.75 l’eventuale pareggio. 

Inter Napoli, domenica 30 aprile 2017 alle ore 20.45, sarà trasmessa in diretta tv su tre canali per gli abbonati Sky (201, 206 e 251 del satellite, Sky Sport 1 HD, Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD) e sul canale Premium Sport HD per gli abbonati Mediaset Premium. Sui siti skygo.sky.it e play.mediasetpremium.it sarà invece disponibile via internet la diretta streaming video



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori