GIRO DEI PAESI BASCHI 2017/ Info streaming e diretta tv, percorso. Fuga a due, 4 minuti di gap (2^ tappa)

- Michela Colombo

Diretta Giro dei Paesi baschi 2017: info streaming video e tv della 2^ tappa da Iruna a Elciego della prova di ciclismo su strada (173,40 km). Percorso, favoriti e vincitore. 

ciclismo Bernocchi
Diretta Coppa Bernocchi 2019 (LaPresse - immagine di repertorio)

Il Giro dei Paesi Baschi 2017 è arrivato al suo punto cruciale. Sono due i ciclisti in fuga con ben quattro minuti di gup sul gruppo. Movistar e Unsweb muovono l’andatura del gruppo riuscendo sempre a tenere testa e a tirare dritto verso il finale di percorso. Tra poco ci troveremo al GPM di La Aldea con una salita che sicuramente complicherà la vita a chi non riuscirà a trovare le energie sul finale. Di sicuro è stata fino a questo momento una gara molto dispendiosa con diversi protagonisti che hanno dato tutto, cercando di mettersi in grande evidenza in un percorso che però potrebbe portare a diverse complicazioni sul finale che è in salita e dove aumentano le problematiche. Staremo a vedere chi riuscirà a prevalere, ma lo spettacolo è assicurato come abbiamo visto fino a questo momento e come ci aspettiamo fino all’ultimo minuto di questa competizione. (agg. di Matteo Fantozzi)

Sta entrando nel vivo la seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2017: ci sono tre corridori che si sono staccati praticamente subito e hanno dato vita alla prima fuga di giornata. Si tratta di Alex Aramburu (Caja Rural-Seguros RGA), Igor Anton (Dimension Data) e Yoann Bagot (Cofidis): i tre sono scattati ancora prima dei 5 chilometri e hanno allungato sul gruppo che, come spesso accade, per il momento ha lasciato spazio alliniziativa. Allingresso della località di Zubiri, e prima di iniziare la salita verso Gran Premio della Montagna (quello di Alto de Erro), il vantaggio era segnalato intorno ai 4 minuti; quando è iniziata la salita di Alto de Erro, verso il primo Gran Premio della Montagna, come si prevedeva il gruppo – trainato soprattutto dal Team Sunweb – ha iniziato a recuperare terreno arrivando anche a 213 di vantaggio. I fuggitivi sono poi riusciti a staccarsi nuovamente, senza però arrivare a superare i 3 minuti; intanto va segnalato che si sta rivelando particolarmente in palla Bagot, che si è aggiudicato i GPM di giornata. Mancano poco più di 60 chilometri al traguardo e da qui in avanti sarà di fatto tutto piano: il gruppo può rientrare sui battistrada dando così il via alla lunga fase che precederà la volata, oppure i tre di testa riusciranno ad arrivare al traguardo prima degli altri? (agg. di Claudio Franceschini)

E iniziata la seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2017: per il momento nulla da segnalare visto che i corridori sono scattati da circa 10 minuti. Vale la pena ricordare che la tappa odierna dovrebbe essere preda dei velocisti: il percorso ci dice infatti che lultimo Gran Premio della Montagna si trova a 60 Km dal traguardo e dunque in seguito ci sarà tutto il tempo per ricompattare il gruppo e andare a prendersi la tappa in volata. Per questo motivo Michael Matthews è forse il favorito numero uno per arrivare davanti a tutti; il meteo al momento è buono, clima soleggiato con umidità circa del 50% e praticamente nessuna possibilità che possa arrivare la pioggia. Purtroppo si è ritirato Sam Bennett: lirlandese della Bora-Hansgrohe era tra i candidati alla vittoria di tappa, ha regolarmente firmato il foglio della partenza ma dopo un solo chilometro ha dato forfait. (agg. di Claudio Franceschini)

In attesa che prenda il via la seconda tappa del Giro dei Paeschi Baschi andiamo a dare un’occhiata alla gara dell’anno scorso. Quale fu l’ordine di arrivo finale dell’edizione 2016? Nell’appuntamento numero due della prestigiosa corsa ciclistica il successo andò al padrone di casa Mikel Landa (Team Sky), vittorioso con un tempo di 4h 43′ 17. Alle sue spalle ecco Wilco Kelderman (Team LottonL-Jumbo) +1 e Sergio Luis Henao (Team Sky) +5. Le prime dieci posizioni furono completate da Samuel Sánchez (BMC), Alberto Contador (Tinkoff), Thibaut Pinot (FDJ), Alberto Rui Costa (Lampre-Merida), Nairo Quintana (Movistar), Robert Gesink (Team Lotto-NL Jumbo), Sebastien Reichenbach (FDJ). (Agg. Giuliani Federico)

Il Giro dei Paeschi Baschi si appresta oggi a vivere la sua seconda tappa, ma intanto possiamo dare uno sguardo ai vari vincitori di questo appuntamento; la Spagna naturalmente domina, si registrano 25 vittorie per gli iberici che però hanno dovuto aspettare la settima edizione, quella del 1930, per festeggiare con Mariano Canardo (già terzo due anni prima) visto che in precedenza a vincere erano stati due belgi (due volte Maurice Dewaele), due francesi e un lussemburghese. Al secondo posto troviamo lItalia: Gino Bartali ha aperto nel 1935, poi si sono imposti Gianbattista Baronchelli (1976), Giovanni Battaglin (1979), Silvano Contini (1981) e in epoca più recente Claudio Chiappucci (1991), Francesco Casagrande (1996)  e Danilo Di Luca (2005). Quattro volte ha vinto Alberto Contador, che è il recordman: per lui successi nel 2008, 2009, 2014 e 2016, la Spagna ha inoltre ottenuto otto successi negli ultimi 11 anni (a spezzare il dominio sono stati Christopher Horner nel 2010, Andreas Kloden nel 2011 e Nairo Quintana nel 2013). (agg. di Claudio Franceschini)

Il Giro dei Paesi Baschi 2017 affronta oggi 4 aprile la sua seconda tappa: i ciclisti impegnati in questa prova del mondiale del ciclismo su strada partiranno da Iruna, per toccare come punto intermedio la città di Pamplona, mentre il traguardo è stato fissato a Elciego. Un totale di 173.40 km per il percorso di questa prova del Giro dei Paesi Baschi che sancisce il ritorno della corsa nel territorio basco dopo la piccola escursione fatta nella tappa inaugurale di ieri. Diamo subito gli orari: il via sarà dato ufficialmente alle ore 13.10, mentre i primi corridori saranno attesi al traguardo intorno alle ore 17.30 secondo le ultime previsioni.

Il tracciato, molto lungo appare comunque piuttosto tranquillo con poche asperità del terreno da affrontare: andiamo quindi a vedere nel dettaglio cosa aspetterà ai corridori impegnati in questa 2^ tappa del Giro dei Paesi baschi 2017. Come detto il punto di partenza è stato fissato a Iruna, dove pochi chilometri dopo i ciclisti affronteranno la prima grande difficoltà di questo tracciato: la mini scalata Etxauriko (2^ categoria, 6.8 km al 6.35%); la seconda difficoltà del tracciato è invece prevista intorno al 115km dove i ciclisti affronteranno La Aldeako (3^categoria, 5 km al 6%). Essendo entrambe le asperità lontane dal traguardo appare piuttosto scontata un eventuale volata molto veloce negli ultimi kilometri, dove il percorso affronta un breve tratto in discesa, dove comunque non saranno pochi gli attacchi ( e anche le cadute).

Ricordiamo infine che la 2^ tappa del Giro dei Paesi Baschi 2017 da Iruna a Elciego, sarà visibile in diretta tv a partire dalle ore 15.30 su Eurosport: sarà quindi possibile per tutti gli appassionati seguire le ultime fasi salienti della seconda prova. Il canale è visibile sia sulla piattaforma satellite Sky che sul digitale terrestre di Eurosport: sarà quindi possibile assistere allarrivo al traguardo della 2^ tappa anche in diretta streaming video, garantita dal servizio Eurosport Player, oltre che dalle applicazioni Sky Go e Premium Play, chiaramente se si è abbonati al servizio. Consigliamo infine di consultare anche il portale ufficiale della corsa, allindirizzo vueltapaisvasco.diariovasco.com, per rimanere aggiornati sul live timing e le ultime notizie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori