DIRETTA/ Pro Piacenza Livorno (risultato finale 0-2): i labronici credono nel primo posto!

- Claudio Franceschini

Diretta Pro Piacenza Livorno: risultato finale 0-2. Vittoria al Garilli per la squadra labronica, che passa con Vantaggiato e Maritato e minaccia di avvicinarsi alla corsa per la promozione

Livorno_delusione_LegaPro_lapresse_2017
Video Livorno Pontedera (LaPresse)

Pro Piacenza-Livorno 0-2: bella vittoria dei labronici che proseguono la loro corsa di alta classifica in Lega Pro. Nel girone A il Livorno arriva alla terza affermazione nelle ultime quattro partite: vincendo sul campo della Pro Piacenza con i gol di Daniele Vantaggiato e Piergiuseppe Maritato la formazione toscana resta in corsa anche per la promozione diretta perchè, in attesa che lAlessandria scenda in campo allo stadio dei Marmi di Carrara, i punti da recuperare alla capolista sono appena 6 (in mezzo cè anche la Cremonese). Il primo tempo risulta essere definitivo per il punteggio finale: il gol di Maritato è una mazzata sulle ambizioni della Pro Piacenza che, colpita a mezzo passo dallintervallo, torna in campo sfiduciata e non riesce più a girare il risultato. Una sconfitta pesante per una squadra che, abbondantemente salva, spera adesso di qualificarsi per i playoff: resta il decimo posto in classifica, ma la Lucchese ora potrebbe avvicinarsi ad un solo punto rendendo ancor più difficile il compito della formazione emiliana, il cui campionato resterebbe comunque di ottimo profilo anche qualora non dovesse riuscire a entrare nelle prime dieci del girone A. (agg. di Claudio Franceschini) 

Pro Piacenza-Livorno 0-2: il primo tempo allo stadio Garilli si chiude con il vantaggio da parte dei labronici, che mantengono così la possibilità di raggiungere la promozione diretta anche se dovranno sperare in risultati favorevoli dagli altri campi. Il gol che ha sbloccato la partita è arrivato subito: lo ha firmato Daniele Vantaggiato, ma grande merito è stato di Venitucci che ha trovato una splendida verticalizzazione mandando in porta il compagno. La prima conclusione, una palombella, ha trovato la risposta di Fumagalli ma Vantaggiato è stato bravo a recuperare il possesso e infilare da posizione decentrata. La Pro Piacenza ha comunque dimostrato di essere in forma e ha provato a reagire: al 33 minuto Girasole ci ha provato da fuori impegnando Mazzoni (traiettoria troppo centrale), dalla bandierina è nato un colpo di testa di Belotti che non ha impensierito il portiere del Livorno. Al 46 improvvisamente il Livorno ha raddoppiato: gol realizzato da Piergiuseppe Maritato, e questa è davvero una seria ipoteca sulla vittoria finale. (agg. di Claudio Franceschini) 

Pro Piacenza e Livorno sono due squadre in salute che lottano per obiettivi diversi. I padroni di casa hanno bisogno di punti per restare agganciati alla zona play out mentre gli ospiti faranno di tutto per centrare il secondo posto, distante 6 punti. Claudio Foscarini, tecnico del Livorno, ha così parlato al sito ufficiale dei labronici la sfida contro i rossoneri di Pea: Il Pro Piacenza è una squadra solida ed in salute. In casa nelle ultime cinque partite ha vinto quattro volte. Giocano in modo ordinato e con qualità. Con il mercato di Gennaio si sono rinforzati. Dobbiamo andare a Piacenza convinti e determinati, per recuperare i punti persi Sabato scorso con la Lupa. Piccola nota statistica: il Pro Piacenza ha vinto otto delle ultime 11 gare e in casa non perde da quasi 5 mesi (27 novembre contro il Piacenza). (agg. Giuliani Federico) 

Nel turno infrasettimanale in programma la Pro Piacenza giocherà in casa contro il Livorno, quale match valido nella 33^giornata di campionato. Secondo le ultime statistiche i padroni di casa si trovano al decimo posto nonostante tredici sconfitte, grazie ad una rimonta nel girone di ritorno: merito soprattutto di un’ottima difesa, una delle migliori con 29 reti subite, mentre lattacco ha faticato di più, e realizzato 35 reti. Il Livorno di mister Foscarini è al quarto posto avendo vinto sedici sfide su 32 disputate: in fase difensiva la squadra si è dimostrata coriacea subendo solo 29 reti, meno di una a gara, ma in attacco invece la formazione granata è andata in gol 45 volte. Se controlliamo i numeri relativi allo stato di forma, notiamo che nel breve medio periodo sono i rossoneri  a registrare un buon bilancio, visto che negli ultimi 10 incontri di campionato disputati hanno raccolto ben 7 vittorie e solo due sconfitte. Se però andiamo indietro nel tempo, e controlliamo le prestazioni nel lungo periodo i numeri premiano il Livorno, viste le ben 13 vittorie ottenute nei 25 match precedenti: successi che ben spiegano lattuale posizionamento in classifica per il girone A. (agg Michela Colombo) 

Una sorta di spareggio play-off quello che si giocherà in Emilia tra Pro Piacenza e Livorno, anche gli obiettivi delle due squadre di Lega Pro è in realtà diverso: la Pro Piacenza deve pensare innanzitutto a difendere il suo decimo posto, che è l’ultima posizione valida per raggiungere a fine stagione i play-off, mentre il Livorno ha detto addio a primo e secondo posto, ma vuole raggiungere almeno il terzo per avere una griglia play-off sulla carta più favorevole. Lanalisi dei precedenti tra queste due squadre non ci dà un grande aiuto in tal senso, perché Pro Piacenza e Livorno si sono affrontate in una sola circostanza nella loro storia, che risale naturalmente al girone d’andata di questa stagione. In quella gara fu 3-1 per il Livorno al Picchi, al termine di una sfida divertente: Marchi, Cellini e Murilo siglarono i gol per gli amaranto mentre Bazzoffia segnò il gol della bandiera per i rossoneri. (aggiornamento di Mauro Mantegazza)  

, partita che verrà diretta dall’arbitro Andrea Mei, si gioca per la trentatreesima giornata del girone A di Lega Pro 2016-2017: squadre in campo martedì 4 aprile alle ore 14:30. La Pro Piacenza di Fulvio Pea, vittoriosa nell’ultima gara sulla Racing Roma, ha confermato il distacco dalla Lucchese nell’ultima posizione valida per i play-off.

La decima posizione in classifica, infatti, conquistata in virtù dei 45 punti in classifica, permette agli emiliani di partecipare alla bagarre post-season per andare in Serie B, ma accedervi da decima frena notevolmente i sogni di promozione. Per questa ragione la formazione in maglia rosso-nera deve completare la stagione con un ulteriore bottino di punti e provare a rubare qualche posizione alle avversarie che la precedono immediatamente, fra cui i cugini del Piacenza allenati da Franzini.

Dall’altra parte, però, a questa delicata sfida si presenta il Livorno del navigato Claudio Foscarini, squadra retrocessa in maniera rocambolesca nella passata stagione di B e che ha confermato numerosi elementi importanti dello scorso campionato. Agli ordini dell’ex tecnico della Pro Vercelli, infatti, sono giunti in estate giocatori come Vantaggiato e Cellini, di grande esperienza e protagonisti già in cadetteria, oltre ad elementi storici e legati all’ambiente come Lambrughi e Luci.

La squadra ha cercato di spingere sin dall’inizio per non perdere contatto con l’obiettivo primo posto, ma la concorrenza di Cremonese ed Alessandria si è rivelata presto insormontabile. A questo punto, a poche giornate dal termine della regular season, agli amaranto non resta che lottare fino alla fine per agguantare la seconda posizione, o quantomeno confermare l’attuale quarto posto che avvantaggia e non poco in vista dei play-off.

Il calendario propone numerosi scontri decisivi da qui al termine della stagione, fra cui il big match alla penultima contro la Cremonese, potenzialmente decisivo in chiave secondo posto, oltre a quelli contro Piacenza e Tuttocuoio. Passando all’analisi delle probabili formazioni, nella Pro di Pea trova di nuovo spazio Ermanno Fumagalli, che difenderà la porta in un 4-4-2 con Bianco, Belotti, Bini e Calandra in difesa. A centrocampo Barba e Pugliese saranno i due mediani con Aspas e Bazzoffia sugli esterni. In attacco spazio a Pesenti e Musetti, coppia che ha all’attivo già 19 gol fino ad ora.

Dall’altra parte Foscarini risponde con un modulo a specchio lasciando la porta a Mazzoni con Franco, Benassi, Borghese e Toninelli in difesa. Marchi e Luci saranno i due interni di centrocampo con Valiani e Galli spostati sugli esterni. In attacco torna titolare Maritato, che affianco Cellini dal primo minuto. Probabile inserimento a gara in coeso per Daniele Vantaggiato, che ha sofferto una stagione in penombra a causa di problemi fisici.

Sarà uno dei match più interessanti di questa giornata, quello che vede contrapposti la Pro ed il Livorno. Dando un’occhiata alle due rose, gli amaranto partono in vantaggio grazie agli elementi rimasti dalla B e ad alcuni innesti importanti come quello di Cellini, attaccante che si è confermato importante per questa categoria con 11 gol realizzati. Importanti anche i gol realizzati da Massimiliano Pesenti, il possente bomber della Pro che è riuscito a gonfiare 13 volte la rete diventando uno dei fari della squadra di Pea.

Per l’agenzia di scommesse Paddy Power il Livorno rimane favorito nonostante il fattore campo contrario: 2,50 la quota per il segno 2 che identifica la vittoria dei labronici, siamo invece a 2,65 per il segno 1 (vittoria della Pro Piacenza). Il pareggio, ovvero il segno X, porterà in dote 3,20 volte la posta in palio.

Anche Pro Piacenza-Livorno, come tutte le partite di Lega Pro, non sarà trasmessa in diretta tv; avrete tuttavia la possibilità di seguire la sfida in diretta streaming video, accedendo al portale Sportube.tv che ha l’esclusiva per la stagione della terza serie (anche la Coppa Italia) e che da quest’anno richiede il pagamento di una quota in abbonamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori