DIRETTA/ Spal Novara (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: Schiavon! Vince la Spal

- Mauro Mantegazza

Diretta Spal Novara: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma martedì 4 aprile 2017

Spal_curva_SerieB_lapresse_2017
Diretta Spal Chievo (LaPresse)

Subito ammonito Arini. Appena entrato si guadagna un cartellino giallo per fallo su Dickmann. Infortunio per Gasparetto. Problemi fisici per lui dopo aver poggiato male la caviglia. Semplici al suo posto manda in campo Silvestri. Nel finale il Novara non riesce a schiacciare gli avversari senza creare i presupposti del pari. Giro palla compassato e tanta stanchezza tra le fila ospiti. Ammonito Giani nel frattempo. Gianluca Sansone ci prova da calcio di punizione. Posizione interessante per l’ex Sampdoria ma il suo tentativo si infrange contro la barriera. Ultimo cambio per Semplici: fuori Castagnetti e dentro Schiavon. Al 92esimo arriva il raddoppio della Spal. Mora apre per Costa che alza e crossa in mezzo per Schiavon, colpo di testa decisivo che permette al centrocampista appena entrato di battere Da Costa per la seconda volta. Finisce 2-0.

Al 57esimo secondo cambio per Boscaglia che inserisce Sansone al posto di Lukanovic. Poco dopo la Spal sfiora il gol. Colpo di testa di Vicari su cross di Antenucci. La palla esce fuori di un soffio. Al 60esimo calcio di rigore per i padroni di casa per un fallo di Cinelli su Schiattarella. La decisione dell’arbitro Pezzuto scatena le proteste dei giocatori del Novara. In effetti l’eventuale spinta non sembra essere tale da giustificare un fallo. Antenucci non si fa distrarre. Da Costa intuisce ma non basta. Gli emiliani sfiorano subito il raddoppio. Gran giocata di Costa che se ne va da solo contro Da Costa, ma da pochi passi colpisce male spedendo clamorosamente alto.  Primo cambio per la Spal: entra Arini al posto di Schiattarella.  Ammonito poco dopo Mantovani per fallo su Mora. Al 78esimo esaurisce le sostituzioni il Novara. Entra Chaija al posto di Bolzoni.

Nessuna sostituzione al ritorno dagli spogliatoi. Di nuovo in campo gli stessi 22 di inizio gara. Chiosa prova a lasciarsi alle spalle un pessimo primo tempo sfoderando subito un’ottima chiusura su cross di Lazzari. La Spal rientra comunque carica e determinata a sbloccare il risultato. Costa cerca il fendente dalla sinistra, la difesa del Novara spazza. Ancora problemi tra le fila del Novara: Casarini si ferma per qualche minuto accusando dolore per un fallo subito. Il centrocampista fa cenno di voler proseguire. Mora intanto prova a ripartire centralmente e ad allargare per Antenucci ma l’ex attaccante del Catania non ci crede e l’azione sfuma. Al 54esimo ennesima ripartenza della Spal: Antenucci serve Floccari che conclude spedendo però a lato. Sempre e solo Spal. Floccari per Mora che ci prova. Pallone diretto all’angolino su cui si allunga Da Costa che spedisce in corner. Sul corner successivo arriva alla conclusione Castagnetti, la difesa del Novara ribatte anche se in affanno.
 

Alla mezzora Chiosa rischia un clamoroso autogol. Retropassaggio improvviso del difensore, Da Costa con il piede ribatte salvando la porta. Al 33esimo padroni di casa vicino al gol con Floccari. Castagnetti fa viaggiare Costa sulla sinistra e crossa in mezzo per l’ex attaccante del Bologna che non ci arriva per un soffio. Al 37esimo Schiattarella apre per Costa che conclude dal limite, pallone centrale che viene arpionato da Da Costa. Al 41esimo tegola in casa Novara. Orlandi, tra i migliori in campo, è costretto a uscire per infortunio. Boscaglia non ha un altro play maker e fa entrare Cinelli, centrocampista dalle qualità più muscolari. Al 45esimo ecco la prima vera occasione per il Novara. Conclusione fulminante di Casarini su assist di Lukanovic, pallone che dal limite dell’area trova la risposta di Meret. La Spal non ci sta e prova a sfruttare l’ennesimo errore di Chiosa. Stavolta il pallone viene regalato a Mora che cerca il pallonetto da fuori area, ma manda il pallone di un soffio a lato.
 

Gara piacevole al Paolo Mazza di Ferrara. Le due squadre propongono un ritmo sostenuto provandoci con convinzione. Apertura di Antenucci per Floccari, che però si allunga troppo il pallone che scivola in fallo laterale. Al 19esima Schiattarella se ne va. L’ex Bari Grande si mette in mostra con un coast to coast fulminante. Servizio per Antenucci ma il pallone viene intercettato dalla chiusura di Chiosa in scivolata. Al 21esimo occasione maxi per la Spal. Lazzari serve Antenucci che si libera bene, pallone per l’inserimento di Floccari che in girata cerca il secondo palo: fuori di un soffio la conclusione del giocatore biancoceleste, forse con Da Costa che la sfiora. Al 24esimo arriva il primo cartellino giallo del match. Se lo becca Lukanovic. Fallo ingenuo e tatticamente inutile quello commesso dal 32 del Novara su Gasparetto. 
 

Semplici per la sfida odierna varia il 3-5-2. Tra i pali Meret, in difesa Gasparetto, Giani e Vicari. Sulla fascia destra Lazzari, in mezzo al campo Mora, Castagnetti e Schiattarella, sul binario di sinistra Costa. In attacco la coppia Antenucci-Floccari. Il Novara risponde con il 3-4-3. Di fronte a Da Costa troviamo Troest, Mantovani e Chiosa, sulla fascia destra Dickmann, in zona nevralgica Bolzoni e Casarini, lungo la linea laterale di sinistra Calderoni. In avanti Orlandi, Galabinov e Lukanovic. Dopo i primi due minuti di studio la Spal prova a prendere per prima l’iniziativa. Antenucci e Mora combinano nei pressi dell’area e offrono palla a Floccari, prontamente intercettato. Il Novara prova a non farsi schiacciare. Ci prova Lukanovic dal limite, destro abbastanza velleitario che termina alto. Al nono minuto chance per Castagnetti. Il giocatore della Spal si coordina bene dal limite dopo una respinta di Lukanovic ma sfiora soltanto l’eurogol.

E giunto il momento di Spal-Novara: allo stadio Mazza la formazione estense ha la grande possibilità di riprendersi la prima posizione nella classifica di Serie B, e tornare padrona del proprio destino per quanto riguarda la corsa alla promozione diretta. Già adesso la Spal sta vivendo un sogno perchè lobiettivo era quello di una salvezza tranquilla, ma si potrebbe fare anche di più; che questa possa essere una stagione nel destino potrebbe essere confermato dal fatto che la squadra di Ferrara non ha pagato dazio con le due sconfitte consecutive, perchè il Frosinone nel mentre ha fatto solo due punti rimanendo in zona. Il Novara però è un brutto cliente, perchè è una squadra di esperienza e qualità che punta un posto nei playoff e si presenta al Mazza per vincere. Ce la farà? Diamo la parola al campo per scoprirlo: Spal-Novara sta per cominciare. (agg. di Claudio Franceschini) 

La gara fra Spal e Novara sarà diretta dal direttore di gara Ivano Pezzuto della sezione di Lecce. I suoi assistenti di linea, in campo al Mazza saranno Marco Brsmes della sezione di Bergamo e Luigi Lanotte della sezione di Barletta, mentre il quarto uomo sarà il signor Alessandro Pietropaolo della sezione di Modena. Le partite stagionali dirette nel campionato cadetto dal signor Pezzuto sono quattordici, e i cartellini gialli estratti ammontano addirittura a 85, con una media che le sei sanzioni per ogni match. I cartellini rossi estratti invece sono tre, uno per le squadre di casa e due per quelle in trasferta, tre invece i calci di rigore assegnati dal fischietto leccese fino ad oggi. In questa stagione  2016-2017 Pezzuto ha incontrato la Spal in due occasioni (nella 6^ giornata contro il Perugia, e nel 18^ turno contro lo Spezia): un solo precedente in questanno con i piemontesi, già diretti contro la Salernitana (agg Michela Colombo). 

La Spal giocherà in casa contro il Novara nella 34^ giornata di serie B: vediamo qualche statistica aggiornata alla viglia del grande match. Gli estensi possono vantare il miglior attacco del campionato cadetto, avendo segnato 52 volte nel campionato in corso, e una delle miglior difese, con soli 32 gol subiti fin qui. Il Novara, nonostante dodici vittorie conquistate, al momento sarebbe fuori dai playoff: fino a  oggi inoltre i piemontesi hanno realizzato pochi gol, vale a dire 37, mentre in difesa stanno limitando i danni con 35 reti subite. Ampliando lanalisi dei dati notiamo che i numeri di Spal e Novara sono molto vicini: entrambe le compagni registrano la medesima media di possesso palla (50%), con gli spallini che fino a oggi hanno giocato 527 palle, mentre i piemontesi ne hanno messe a registro 538. La Spal ha inoltre fissato al 48.6 la percentuale di attacco in porta (contro il 48.4% dei novaresi), registrando infine un indice di pericolosità del 46.8% contro il 46.6% del Novara. (agg Michela Colombo) 

Ci avviciniamo a Spal-Novara andando a leggere alcuni dati legati ai precedenti tra queste due squadre; la partita non si giocava al Mazza dal novembre 2008, quando in Lega Pro gli estensi – che erano primi in classifica, ma non avrebbero centrato la promozione – si erano imposti per 1-0 sulla terza forza del girone A grazie al gol messo a segno da Guido Ghetti nel secondo tempo. Per trovare altri incroci tra Spal e Novara dobbiamo tornare addirittura alla stagione 1977-1978, in Serie B: fu 1-1, mentre nellottobre 1975 il Novara si era imposto in trasferta in quella che rimane lultima vittoria fuori casa da parte della formazione piemontese. Ricordiamo che Spal e Novara si erano trovate anche nel campionato di Serie C1 nella stagione 2003-2004; in quelloccasione a Ferrara era finita 0-0, mentre in Piemonte il Novara si era imposto per 1-0 in quella che resta lultima vittoria, in assoluto, della squadra piemontese contro gli estensi. In quel campionato entrambe le squadre si erano salvate, ma lanno seguente non si erano più incrociate perchè la Spal era finita nel girone B, insieme al Napoli che, costretto a ripartire dalla terza serie, era finito terzo perdendo la finale playoff contro lAvellino. (agg. di Claudio Franceschini) 

Dall’arbitro Pezzuto, martedì 4 aprile 2017 alle ore 20.30, sarà una delle sfide del fitto programma del turno infrasettimanale del campionato di Serie B. Inoltre la gara tra Spal e Novara sarà una sfida di fondamentale importanza per capire quali potranno essere le reali ambizioni dei due club. La Spal viene da due sconfitte di fila che stanno mettendo a repentaglio il secondo posto, utile per la promozione in massima serie. Vincere è fondamentale per entrambe, ecco perché c’è da attendersi una sfida divertente e ricca di gol. 

Spal che nelle ultime due gare non ha mai segnato andando in difficoltà soprattutto in contropiede: bisognerà capire se Semplici sarà riuscito a risollevare anche psicologicamente una squadra apparsa stanca nell’ultima gara con l’Avellino. Il Novara ha perso in casa con la Ternana nell’ultimo turno di serie B: gli uomini di Boscaglia sono in calo evidente pur avendo i play-off ampiamente alla portata. Un solo punto separa la squadra piemontese dalla zona utile per gli spareggi promozione. Servirà una gara tosta e soprattutto giocata bene per riuscire ad ottenere tre punti che sarebbero vitali.

Spal che potrebbe cambiare qualcosa dopo la sconfitta rimediata contro l’Avellino nell’ultimo turno. Il modulo di mister Semplici sarà sempre il 3-5-2. Portiere sarà il giovane Meret, fresco di approdo in Nazionale, mentre in difesa giocheranno Giani, Gasparetto e Vicari. A centrocampo spazio per Arini, Schiattarella e Schiavon da centrali mentre sugli esterni non potranno mancare Costa e Ghiglione. La coppia offensiva della Spal vedrà sempre Floccari e Antenucci partire dal primo minuto per provare a scardinare la difesa del Novara.

Il modulo che invece sceglierà Boscaglia per provare a risollevare i suoi ragazzi sarà il 3-5-2. In porta giocherà Da Costa mentre in difesa agiranno Mantovani, Troest e Chiosa. In mezzo al campo spazio per Casarini e Cinelli interni mentre sugli esterni ci saranno Calderoni e Kupisz. Più avanzato invece sarà il trequartista ex Brighton, Andrea Orlandi che sta facendo molto bene. In avanti invece Galabinov e Sansone.

La Spal gioca in modo molto ordinato e senza lasciare nulla di intentato. Da un paio di giornate la squadra non gira più come all’inizio, ma la situazione sta via via migliorando col lavoro. Antenucci e Floccari compongono una coppia d’attacco che a tratti è davvero micidiale. Arini a centrocampo è il fulcro della squadra ferrarese che contro il Novara non può permettersi di lasciare punti per strada. Anche perché si tratta di un antipasto dei play-off di fine stagione.

Proprio il Novara da qualche settimana ha perso lo smalto e la verve tipica della formazione piemontese. Calo evidente che ha portato la squadra fuori dai play-off: Galabinov trascinatore anche se da qualche settimana predica nel deserto. In calo Sansone, mentre Orlandi si sta dimostrando all’altezza di un campionato ostico come la B dopo le ottime esperienze in Inghilterra. Difesa molto solida e robusta che è caratterizzata da elementi di spessore come Mantovani e Chiosa che stanno dando fisicità e qualità all’intero reparto.

Mister Semplici dopo il k.o. di Avellino si è detto ottimista anche perché la posizione in classifica è assolutamente ottima. Le avversarie non corrono per ora e perciò l’ex mister della Primavera della Fiorentina vuole continuare a vedere il bel gioco delle ultime settimane. Situazione complessa in casa Novara: Boscaglia si è detto consapevole che in caso di sconfitta i play-off si allontanerebbero. L’ex tecnico del Trapani ha mandato un messaggio chiaro ai ragazzi ovvero quello di credere nell’obbiettivo spareggi che è assolutamente alla portata. Ci sono tutte le carte in regola per assistere ad una gara molto divertente al Mazza di Ferrara.

Stando alle quote proposte da uno dei più celebri bookmaker come Bwin, la vittoria della Spal viene quotata a 1.75 mentre il pareggio contro il Novara ha una quota di 3.40. A 4.60 invece viene quotato il colpaccio del Novara in terra ferrarese, dimostrazione di quanto sulla carta sia difficile da pronosticare tale risultato.

Diretta tv esclusiva per gli abbonati Sky per Spal Novara, martedì 4 aprile 2017 alle ore 20.30, trasmessa sul canale del bouquet satellitare numero 251 (Sky Calcio 1 HD) mentre per gli abbonati alla pay tv ci sarà anche la possibilità di seguire il match in diretta streaming video via internet, collegandosi sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori