DIRETTA / Gubbio Fano (risultato finale 1-0) streaming video Sportube: Decisivo l’ingresso di Ferri Marini

- Claudio Franceschini

Diretta Gubbio Fano: streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il girone B di Lega Pro 2017 (33esima giornata)

Taino_Zullo_Fano_lapresse_2017
Diretta Fano Arzignano (LaPresse)

Al Barbetti il Gubbio ottiene un successo casalingo contro il Fano per 1 a 0. Sia gli uomini di Magi che quelli di Cuttone si dimostrano abbastanza imprecisi nell’arco del match ma è la formazione rossoblu ad imporsi specialmente nel secondo tempo, sbloccando la partita in proprio favore al 67′ con il colpo di testa di Ferretti su suggerimento di Ferri Marini, entrato poco prima e protagonista dell’ultima parte del match sfiorando anche il raddoppio. L’arbitro De Tullio di Bari ha estratto complessivamente 6 volte il cartellino giallo ammonendo rispettivamente Valagussa, Romano e Zanchi da una parte, Masini, Gualdi e Schiavini dall’altra. Con i 3 punti conquistati il Gubbio sale a quota 50 punti mentre il Fano rimane ancorato a 31 in fondo alla classifica.

Manca circa una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Gubbio e Fano ed i padroni di casa sono riusciti a sbloccare il punteggio portandosi sull’1 a 0. In questo secondo tempo i rossoblu fanno la partita fino a segnare appunto la rete del vantaggio al 67′ con il colpo di testa di Ferretti a capitalizzare l’assist del neo entrato Ferri Marini. Sul fronte opposto, invece, nemmeno le sostituzioni sembrano aiutare gli ospiti nel rendersi pericolosi in fase offensiva.

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Gubbio e Fano è ancora fermo sullo 0 a 0. Così come successo ad inizio gara, sono gli eugubini a partire meglio ed infatti, oltre all’erroraccio di Ferretti al 49′, Valagussa costringe alla parata in calcio d’angolo il portiere di casa sempre al 49′.

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Gubbio e Fano sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Dopo un paio di buoni spunti, la gara sembra perdere di intensità nell’ultima parte del primo tempo con Ferretti che spreca malamente da ottima posizione al 31′ regalando la sfera al portiere con un pallonetto. Per gli ospiti Cazzola non riesce a fare di meglio al 38′ mentre Giacomarro chiude per i lupi sparando alle stelle al 45′.

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Gubbio e Fano è di 0 a 0. La gara sembra ravvivarsi per i padroni di casa grazie a Casiraghi con due conclusioni, la seconda la più pericolosa, al 16′ ed al 23′, terminate entrambe fuori dallo specchio. Per gli ospiti Melandri ha cercato invece la conclusione senza impensierire il portiere rossoblu. Ammoniti rispettivamente Romano e Valagussa da una parte, Masini dall’altra.

Allo Stadio Pietro Barbetti la partita tra Gubbio e Fano è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro nessuna delle due compagini riesce ad imporre il proprio gioco sull’altra preferendo studiare l’avversario e, di conseguenza, nè i padroni di casa nè gli ospiti riescono a creare dei pericoli concreti per portarsi in vantaggio.

Momento delicato per il Gubbio, reduce da 3 ko di fila ma sempre in zona playoff: nel turno infrasettimanale, gli umbri ricevono un Fano che invece non perde da 5 partite e si sta rifacendo sotto per la salvezza diretta. In casa Gubbio sono arrivate le dichiarazioni dellallenatore, Giuseppe Magi, che ha inquadrato la sfida di mercoledì affermando che la squadra è pronta per uscire da questa fase difficile della stagione. Al contempo il mister rossoblù si è mostrato consapevole della difficoltà dellimpegno: Viviamo questa vigilia di Gubbio-Fano con la giusta tensione e vorrei vedere una squadra con un atteggiamento diverso, così come ho visto a Santarcangelo, con la giusta voglia di giocare fino in fondo. Per questo ho chiesto ai ragazzi di pensare meno allavversario, ma più a ritrovare la nostra vera identità, senza farsi prendere dalla eccessiva frenesia, ma lavorare bene di squadra. Magi ha aggiunto di aver accolto con serenità il turno infrasettimanale, che a suo dire permette ai giocatori di concentrarsi subito su una nuova partita piuttosto che rimuginare sul periodo negativo. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Il Gubbio giocherà in casa contro l’Alma Juventus Fano in una delle tre partite serali del girone B di Lega Pro: in attesa del fischio dinizio, andiamo adesso a vedere alcune statistiche relative al cammino in questo campionato proprio di Guibbio e Fano. Gli umbri hanno il minor numero di pareggi per quanto riguarda appunto il girone B di Lega Pro, appena cinque, di cui solo uno è avvenuto fra le mura amiche, dove dunque il Gubbio non conosce praticamente mai le mezze misure. La squadra rosso-blu sta faticando nell’ultimo periodo, soprattutto a causa dell’attacco che è fermo a 36 reti fatte, dato non esaltante per chi punta a un buon piazzamento in zona playoff. L’Alma Juventus Fano fuori casa è poco prolifica e ha realizzato solo nove reti lontano dallo stadio amico. Le reti totali realizzare dai marchigiani invece sono ventuno, ma di certo il rendimento anemico dellattacco è il principale problema che sta relegando il Fano al penultimo posto della classifica del girone. (aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

La 33^ giornata di campionato ci offre la partita tra Gubbio e Fano, sfida che si annuncia davvero importante in ottica classifica: nella graduatoria del girone b infatti i punti in palio oggi opporrebbero pesare molto. Gli umbri lottano per una buona piazza ai prossimi playoff dal settimo gradino con 47 punti, e le aquile sono invece alla 19^piazza con 31 punti e tanta voglia di salvarsi. Dal 2003  a oggi si registrano ben 9 precedenti tra le due formazioni, tutti registrati nel campionato regolare della terza serie, per un bilancio di 6 vittorie da parte del Gubbio e appena 3 affermazioni del Fano. Lultimo testa a testa tra le due compagini chiaramente risale alla sfida di andata della stagione in corso dove in casa delle aquile furono gli umbri a trovare la vittoria per 2-0 grazie alle marcature di Casiraghi e Ferretti. Lultimo successo da parte del Fano appare lievemente datato: risale alla 28^ giornata della stagione 2009-2012 di quella che allepoca si chiamava serie C, e dove le aquile si sono affermate in casa per 1-0. (agg Michela Colombo)  

, che sarà diretta dall’arbitro Nicola De Tullio, si gioca alle ore 20:30 di mercoledì 5 aprile e vale per la trentatreesima giornata del girone B di Lega Pro 2016-2017. Per gli umbri, che non vincono da oltre tre settimane, è un’occasione per tornare a sorridere contro una squadra oggettivamente meno preparata dal punto di vista tecnico. I rosso-blu sono reduci da tre sconfitte consecutive contro Teramo, Parma e Santarcangelo, ma la partecipazione ai play off non è ancora a rischio.

Infatti rimangono sei punti di distanza fra la squadra e l’undicesimo posto, che viceversa la escluderebbe dagli spareggi. L’Alma Juventus Fano dal canto suo ha una delle migliori strisce di risultati utili, arrivati a cinque dopo il pareggio con il Mantova nell’ultimo week-end.

Dopo essere stato all’ultimo posto per diversi mesi, il Fano si è ripreso in maniera evidente, distanziando di sette lunghezze l’ultima piazza e mettendosi in buona posizione per disputare quanto meno i decisivi play out. Il Gubbio non potrà dunque operare turnover o cambi di formazione per far rifiatare qualcuno. Non ci saranno calciatori assenti per infortunio e secondo l’ultimo comunicato ufficiale diramato nemmeno squalificati per decisione del giudice sportivo.

Nell’elenco dei diffidati invece compaiono Il difensore centrale Alex Marco Marini e il trequartista Daniele Casiraghi. Il tecnico Giuseppe Magi utilizzerà il suo modulo più rodato, il duttile e malleabile 3-5-2. Il portiere sarà Volpe, coadiuvato dalla difesa formata da Marini, Rinaldi e Piccini. I centrocampisti centrali saranno il mediano Croce e le mezzali Giacomarro e Valagussa, mentre sulle fasce si posizioneranno Kalombo e Zanchi. In avanti spazio per le due punte centrali Ferri Marini e Ferretti.

Il Fano dovrà rinunciare alla presenza di Alessandro Bellemo, squalificato per una partita poiché ammonito quando era in diffida. Resta ancora nell’elenco dei diffidati il difensore centrale Manuele Ferrani. Dunque la formazione scelta da mister Agatino Cuttino utilizzerà il modulo 4-3-1-2 con il rombo di centrocampo e sarà così composta: Menegatti fra i pali, in difesa Lanini e Taino sugli esterni, capitan Zullo e Zigrossi al centro, a centrocampo Schiavini, Carotti e Gualdi e in posizione leggermente più avanzata Filippini, in attacco le punte Fioretti e Germinale.

Il Gubbio, per caratteristiche e perché gioca davanti al pubblico amico, sarà la squadra che farà la partita e detterà i ritmi di gioco. Gli umbri proveranno a servire in particolare l’attaccante Ferretti, che è il capocannoniere della squadra, arrivato in doppio cifra con dieci reti all’attivo. L’Alma Juventus Fano dovrà giocare senza apprensione e senza alcun tipo di timore reverenziale, difendendosi con ordine e tentando di offendere e colpire in contropiede quando ci sarà il momento propizio.

Le agenzie di scommesse ritengono il Gubbio decisamente favorito. La quota per la vittoria emessa da Intralot è di 2.05, mentre il risultato di pareggio paga 3.20 e il successo esterno dell’Alma Juventus Fano 3.60.

Anche Gubbio Fano, come tutte le partite di Lega Pro, non sarà trasmessa in diretta tv; avrete tuttavia la possibilità di seguire la sfida in diretta streaming video, accedendo al portale Sportube.tv che ha l’esclusiva per la stagione della terza serie (anche la Coppa Italia) e che da quest’anno richiede il pagamento di una quota in abbonamento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori