DIRETTA/ Matera Andria (risultato finale 0-0): partita brutta e senza gol

- Stefano Belli

Diretta Matera Andria: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma mercoledì 5 aprile 2017

matera_2_legapro_lapresse_2017
Video Matera Catania (LaPresse)

Matera-Fidelis Andria 0-0: termina con un pareggio senza reti una partita brutta e senza occasioni da rete, nella quale il Matera ha perso unaltra occasione per assicurarsi il terzo posto, e dovendo ora lottare con le unghie e i denti fino alla fine. Partita brutta: pochissimo da segnalare, di fatto unoccasione per parte nel secondo tempo quando prima i padroni di casa ci hanno provato con un colpo di testa di Carretta che ha trovato la pronta risposta di Cilli (65), poi gli ospiti hanno tentato una conclusione con Volpicelli che però non è riuscito a inquadrare la porta (86). Si tratta comunque di un buon pareggio per la Fidelis Andria, che se le preso anche con interventi ai limiti della regolarità (clamoroso il dato delle sei ammonizioni comminate ai giocatori della squadra pugliese); il Matera dà la sensazione di aver terminato la benzina e di pagare qualcosa anche in termini di fiducia, ed è questo il problema principale in vista dei playoff. (agg. di Claudio Franceschini) 

Siamo arrivati allintervallo al XXI Settembre-Franco Salerno e il risultato è ancora fermo sul risultato di parità. Partita davvero avara di emozioni: entrambe le squadre avrebbero bisogno di una vittoria ma quello che ci sta dicendo il campo è inverso rispetto alla necessità dei tre punti. Per assistere alla prima occasione abbiamo dovuto aspettare il 35 minuto, e bisogna anche impegnarsi per definirla tale: sta di fatto che Armellino ha provato una conclusione da circa 25 metri e il pallone è uscito alla desta di Cilli, che controllava la traiettoria. Al 42 ci ha provato anche Negro, scattato in profondità e capace di andare al tiro (palla a lato). Per il resto, il nulla più totale: nervosismo (due ammoniti nel giro di cinque minuti, al 41 giallo anche per Cruz della Fidelis Andria) e una protesta da parte dei giocatori del Matera che al 20 minuto hanno chiesto a gran voce un calcio di rigore per un contatto tra Curcio e Mattera che larbitro non ha giudicato falloso. La speranza è che il secondo tempo porti in dote qualcosa di meglio dal punto di vista di gioco e opportunità; non ci resta che aspettare e stare a vedere se le aspettative saranno confermate, o se la partita del girone C di Lega Pro proseguirà su questo tema che serve ben poco ad entrambe le squadre. (agg. di Claudio Franceschini) 

Si avvicina il fischio di inizio del match tra Matera e Andria: chi sarà il protagonista in campo nella 33^ giornata del girone c di Lega Pro? Secondo quanto emerge dalla classifica dei migliori bomber tra le file della formazione biancazzurra merita spazio a sé Maikol Negro, attaccante classe 1988 e già autore di ben 15 reti ( in un bilancio totale di 63 gol segnati dal Matera in campionato):con lui meritano spazio anche Armellino e Iannini, entrambi a quota 7 gol. Per la compagine dei federiciani, che fino ad oggi ha già segnato in questa stagione 25 gol (ma ne mancano ancora 3 per mettere in pari il bilancio reti), segnaliamo tra i protagonisti attesi in campo il principale marcatore della formazione Pietro Cianci, che però ha firmato finora sola 5 gol: 4 invece sono di Aya e 3 di Cruz Pereira. Tanti giocatori in gol quindi per i federiciani, ma pochi veri bomber. (agg. di Michela Colombo) 

Nel turno infrasettimanale contro la Fidelis Andria, il Matera cercherà di tornare subito al successo dopo il mezzo passo falso di domenica sul campo del Fondi. L1-1 dello stadio Purificato è stato analizzato con lucidità da mister Gaetano Auteri, che nella conferenza stampa del post gara ha individuato le responsabilità dei suoi giocatori: Devo dire che già lo svantaggio era troppo, ma ce lo siamo cercati. Purtroppo, il calcio non lo capiremo mai. Tocca a noi essere più attenti e soprattutto più cattivi nelle aree avversarie. Facciamo troppi errori a ripetizione. Tutto questo, lo sto dicendo da inizio stagione, siamo a sei giornate dalla fine e vedo che non è ancora cambiato nulla. Secondo Auteri impegno e determinazione non sono mancati ai suoi giocatori, che però devono ancora fare un salto di qualità in termini di attenzione difensiva e cinismo offensivo. Il tecnico del Matera ha poi ricordato come la squadra abbia già commesso di questi errori nel corso della stagione, sprecando la possibilità di ottenere più punti. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Il Matera affronta in casa la Fidelis Andria, nel match valido per la 33^giornata di Lega Pro. I lucani hanno il miglior attacco del girone C e dell’intero campionato di Lega Pro grazie a 63 reti segnate, ciononostante distano 15 punti dalla vetta della classifica, che occupavano assieme al Lecce al termine del girone dandata. Colpa di una difesa spesso disattenta, che ha subito 38 reti. Le vittorie totali del Matera ammontano comunque a 16. La Fidelis Andria invece ha un’ottima difesa, avendo subito 28 reti in stagione, ma in attacco è la terza peggiore con soli 25 gol nel proprio pallottoliere. Fuori casa la compagine pugliese ha segnato 11 reti subendone 17. Allo stadio XXI settembre-Franco Salerno, il Matera ha conquistato 34 punti con un bilancio di 10 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Perdendo le ultime 4 partite, la Fidelis Andria ha eguagliato il numero di sconfitte di tutto il girone dandata: nel ritorno sono già 5 considerando anche lo 0-2 dalla Casertana del 18 febbraio. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Al Franco Salerno Matera e Fidelis Andria sono pronte ad affrontarsi in questo scontro delicato; la squadra lucana è in calo evidente e non può sbagliare un match di fondamentale importanza per blindare se non altro il terzo posto in classifica e avere una posizione migliore nei playoff. Contro l’Andria bisogna solamente vincere per provare a risollevare una situazione che appare difficile. Terzo posto da mantenere per i play-off mentre l’Andria viene da 4 sconfitte di fila e vorrà interrompere la serie negativa perchè le prime dieci posizioni non sono certamente unutopia per la squadra siciliana. Sono 3 i precedenti tra queste squadre: 2 vittorie dei pugliesi ed un solo pareggio. All’andata l’Andria si impose per 1-0 grazie al gol di Aya. Curiosità: il Matera non ha mai segnato un gol all’Andria nei precedenti giocati fin qui. (agg. di Claudio Franceschini)

Dal signor Luciano di Lamezia Terme, mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 18.30, sarà una delle sfide del turno infrasettimanale del campionato di Lega Pro, nel girone C. Dopo il pareggio ottenuto sul campo dell’Unicusano Fondi, i lucani proveranno a salvaguardare il terzo posto in classifica tornando alla vittoria in casa contro un’Andria che sembra aver un po’ mollato, dopo due terzi di campionato giocati in maniera lusinghiera.

Anche la squadra di Auteri è calata notevolmente nel girone di ritorno, abbandonando il sogno della promozione diretta in Serie B che fino a gennaio sembrava possibile. Per i lucani l’obiettivo è mantenere il terzo posto per giocare al massimo delle proprie possibilità i play off, e nel contempo provare a portare a casa la finale di Coppa Italia di Lega Pro nella finale contro il Venezia, con il match d’andata vinto uno a zero. 

Play off comunque ormai sicuri per il Matera, tornati invece pesantemente in discussione per l’Andria che al momento è a braccetto tra il nono e il decimo posto con l’Unicusano Fondi, ma è anche reduce da quattro sconfitte consecutive. Dopo Cosenza, Siracusa e Vibonese, anche il Messina è passato allo stadio Degli Ulivi, con la formazione pugliese che fatica molto a ritrovare la brillantezza della prima parte del campionato. 

Le probabili formazioni della sfida: materani schierati con Tozzo a difesa della porta, mentre Ingrosso, Del Franco e Mattera saranno i tre centrali difensivi titolai. Di Lorenzo sulla corsia laterale di destra e Casoli sulla corsia laterale di sinistra saranno i due esterni di fascia a centrocampo, mentre Armellino e De Rose si muoveranno per vie centrali. In attacco, tridente composto da Negro, Infantino e Lanini.

Per l’Andria la partita sarà affrontata con Aya, Annoni e il brasiliano Curcio a comporre la difesa a tre davanti all’estremo difensore Cilli. Sarà il romeno Onescu a mantenere il suo posto in cabina di regia, affiancato a centrocampo da Vasco e Minicucci, mentre Tito a destra e Volpicelli a sinistra avranno il compito di presidiare le corsie laterali. Nel tandem offensivo, conferma per Croce e Cianci.

Confermatissimo il 3-4-3 di Auteri, con gli ultimi risultati del Matera che sembrano aver riportato il sereno sulla panchina lucana, con la delusione per essersi ritrovati in poche settimane staccati dalle prime due posizioni che aveva portato la dirigenza a riflettere sul ruolo del tecnico. Certo alzare la Coppa Italia al cielo potrebbe aiutare il mister ad entrare definitivamente nel cuore dei tifosi. 3-5-2 per l’Andria di Favarini che forse si è sentita appagata dal raggiungimento con grandissimo anticipo della salvezza, anche se gli ultimi risultati fanno aumentare i rimpianti per i play off che sarebbero decisamente alla portata, ma che senza un’inversione di rotta i biancazzurri difficilmente riusciranno a raggiungere.

Il rendimento dell’Andria nelle ultime settimane non lascia spazio ad altre valutazioni per i bookmaker, se non quella di considerare favorito il Matera padrone di casa con Sisal Matchpoint che fissa a 1.75 la quota per la vittoria interna, mentre Bet365 propone a 3.60 la quota del pareggio e Betclic a 4.70 la quota riferita al blitz pugliese in trasferta. Ci sarà solo diretta streaming video via internet, e non diretta tv su nessun canale nazionale o locale, per Matera Andria, mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 18.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori