DIRETTA / Melfi Vibonese (risultato finale 0-1): info streaming video Sportube, successo per gli ipponici!

- Stefano Belli

Diretta Melfi Vibonese: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma mercoledì 5 aprile 2017

melfi_festa_lapresse_2017
Diretta Melfi Akragas (Foto LaPresse)

Si conclude sul 1-0 e quindi con la vittoria della formazione rossoblu, la partita tra Melfi e Vibonese, decisa dal gol di Mnarini occorsa al 43minuto del primo tempo. Nelle prime battute della ripresa è la vibonese ad andare subito in avanti nella speranza di riuscire raddoppiare e di fatto chiudere il match senza troppo affanno, approfittando di un Melfi sceso in campo con poca convinzione. Limpresa per i rossoblù però non riesce, sebbene sia con Sowe che con Saraniti le occasioni non siano mancate, benchè siano state poco numerose. Un certo nervosismo in campo infrange spesso il ritmo del gioco, comunque molto basso anche in questo secondo tempo: a poco valgono i ben 3 minuti di recupero concessi dallarbitro, il tabellone non si sbocca dall0-1. Con questa vittoria la Vibonese continua a sognare nella salvezza, salendo a quota 30 punti, mentre il Melfi rimane a quota 27, fanalino di coda della graduatoria. 

AllArturo Valerio il primo tempo del match tra Melfi e Vibonese si è appena chiuso con il risultato di 1-0, che vede proprio la formazione ospite avanti grazie al gol di  Minarini segnati al 43minuto. Dopo una bella partenza da parte della formazione gialloverde, sono i rossoblù a trovare il pallino del gioco e a rendersi effettivamente pericolosi in aree avversaria: la prima occasione per la Vibonese giunge già al 25 minuto con Sowe, la cui conclusione però è troppo alta. Dopo qualche minuto di interruzione per linfortunio di De Giosa, è ancora la formazione ospite ad avere la meglio: al 43 Minarini sfruttando abilmente una distrazione dei calabresi insacca lo Gragnaniello e firma lì1-0. A pochi minuti dalla conclusione la Vibonese tenta il raddoppio con Saraniti, ma questa volta lestremo difensore del Melfi non si fa sorprende e recupera il pallone in sicurezza. (agg Michela Colombo) 

Il Melfi, che oggi ospita la Vibonese per la 33^giornata del campionato di Lega Pro, è tornato a perdere nellultimo week-end dopo 4 partite senza sconfitta. Il 2-1 sul campo della Reggina ha lasciato lamaro in bocca al mister gialloverde Aimo Diana, che nel dopopartita non le ha mandate a dire puntando il dito contro alcune sviste da parte dellarbitro, il signor Lorenzo Maggioni. Queste le dichiarazioni di Diana riportate dal sito tuttoreggina.com: La squadra ha subìto qualcosa inizialmente, soprattutto per la forza dell’avversaria. Ma faccio davvero fatica a commentare le decisioni dell’arbitro, cose da maiali. C’erano due rigori grandi quanto una casa, anche gli avversari ce l’hanno confermato, abbiamo subìto un rigore meno evidente di quelli che erano per noi. Abbiamo subìto errori che mi fanno arrabbiare. Il tecnico ha concluso ribadendo tutto il suo dispiacere per il ko del Granillo, in un match contro una diretta concorrente per la salvezza in cui il Melfi si giocava una parte di stagione. (aggiornamento di Carlo Necchi) 

Melfi e Vibonese si annuncia come una vera  e propria sfida tra piccole in questa 33^giornata di Lega Pro: chi saranno quini i protagonisti attesi in campo allArturo Valerio nella 33^ giornata del girone c? entrambe le compagini registrano una differenza reti davvero negativa, fissata sul -24 per i rossoblù e a -27 per i gialloverdi, tra le peggiori difese della stagione: è tanta quindi la pressione sulle spalle degli attaccanti anche in questo match. In casa del Melfi, il bomber e protagonista atteso oggi in campo è senza dubbio Ciro Foggia, attaccante classe 1991 e già a quota 10 marcature personali in questa stagione del girone C: non va dimenticato anche limportante contributo di De Vena, già a quota 9 gol.  Tra le file della Vibonese invece il primo marcatore rimane Saraniti, fermo però a quota 7 gol in questa stagione: a seguirlo nelle statistiche vi è solo Viola che però è andato in rete appena 3 volte fino ad oggi (agg Michela Colombo)

Il Melfi ospita fra le mura amiche la Vibonese. I lucani hanno per distacco la difesa più battuta del campionato, come dimostrano chiaramente i 59 gol subiti. L’attacco ha segnato 32 gol, non riuscendo ad impedire alla compagine gialloverde di stazionare all’ultimo posto della graduatoria, proprio in coabitazione con la Vibonese. I calabresi invece hanno l’attacco meno prolifico del girone C, che è andato in gol solo 20 volte. Le reti segnate in trasferta sono 8, mentre quelle subite ammontano a 27, più di un gol e mezzo per ogni match giocato. Nellultima giornata si è interrotta limbattibilità del Melfi, che durava da 4 turni di campionato e in termini di reti subite da 402 minuti. Curiosità: dopo aver pareggiato 6 volte nelle prime 14 giornate del girone C, i gigalloverdi hanno ottenuto solo un segno X nei successivi 18 turni, quello del 26 marzo in casa con lAkragas. La Vibonese è imbattuta da 4 giornate e in trasferta ha ottenuto un terzo dei suoi punti complessivi, 9 su 27. (agg. di Carlo Necchi) 

Quella tra Melfi e Vibonese appare come una sfida spareggio per il titolo di fanalino di coda della classifica del girone C: entrambe le squadre si trovano all’ultimo posto appaiate a pari punti. Nessuna delle due vuole regalare punti ad una diretta concorrente anche perché si tratta di un match di fondamentale importanza. Lo storico recente ci offre per Melfi e Vibonese solo tre precedenti,  tutti registrati nella regular season della terza serie: caso curioso tutti e tre i match si sono chiusi con un pareggio per 1-1. Lultimo testa a tesata tra le due formazioni risale al girone di andata della stagione in corso di Lega Pro, dove  in casa della Vibonese come sappiamo il tabellone fu fissato sull1-1 per i padroni di casa andò in gol Sicignano (poi espulso al 89),mentre per i gialloverdi il marcatore fu Foggia. Prima di questa occasione Melfi e vibonese si affrontarono nella stagione 2011-2012 di Lega Pro, con un bilancio di due pareggi, come già anticipato. (agg Michela Colombo) 

Dal signor Ranaldi di Tivoli, mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida decisiva in chiave salvezza nel girone C di Lega Pro. Nella quattordicesima giornata di ritorno, in turno infrasettimanale, si scontrano infatti le due formazioni che attualmente occupano l’ultimo posto in classifica.

Dopo tre vittorie ed un pareggio che hanno cambiato completamente le prospettive dei lucani che sembravano malinconicamente destinati alla retrocessione, è arrivata una sconfitta a Reggio Calabria che ha permesso alla Vibonese di riagganciare in classifica, a quota ventisette punti, i gialloverdi. I calabresi sono infatti reduci da un due a due casalingo contro il Monopoli che ha lasciato grandi rimpianti alla truppa di Sasà Campilongo, considerando che il pareggio dei Gabbiani pugliesi è arrivato al novantaquattresimo minuto. 

Chi perderà il faccia a faccia dello stadio Valerio di Melfi dunque rischierà di veder ridurre considerevolmente le speranze di salvezza e di partecipazione ai play out, mentre chi vincerà potrebbe continuare a sognare una salvezza diretta che al momento dista sei punti. Importante sottolineare come in chiave ultimo posto un pareggio rimanderebbe tutto alla differenza reti in caso di arrivo a pari punti alla fine della regular season, visto che anche il match d’andata si è concluso in parità. Situazione che al momento sarebbe favorevole per la Vibonese. 

Le probabili formazioni che scenderanno in campo giovedì pomeriggio. I padroni di casa del Melfi schiereranno Gragnaniello alle spalle di una linea difensiva a tre con Laezza, De Giosa e Romeo, mentre sulla fascia destra si muoverà Lodesani e sulla fascia sinistra Francesco Bruno. Nella zona centrale di centrocampo toccherà ad Alessio Esposito, al brasiliano Vicente e a Marano, mentre in attacco sarà confermato il tandem Gammone-De Vena. Risponderà la Vibonese con Stefano Russo alle spalle di Sicignano, Manzo e Franchino, che andranno a comporre la difesa a tre mentre a centrocampo giocheranno al centro Favasuli, il francese Legras e Viola. Yabre (Burkina Faso) si muoverà come esterno di destra e Minarini come esterno di sinistra. Saraniti farà invece coppia con il maliano Sowe sul fronte offensivo.

Sarà tatticamente uno scontro fra 3-5-2 quello tra Melfi e Vibonese. Entrambe le squadre hanno migliorato sensibilmente il loro rendimento dopo l’ultimo cambio di allenatore. Terzo tecnico stagionale per i lucani, Aimo Diana ha portato una sferzata di entusiasmo che a Reggio Calabria ha subito una battuta d’arresto pesante soprattutto a causa della classifica già compromessa per i lucani. Sasà Campilongo ha invece regalato stabilità e soprattutto efficacia offensiva ad una Vibonese che aveva sofferto moltissimo in avanti, ma che invece contro il Monopoli ha giocato una partita molto convincente, ritrovandosi beffata sul filo di lana da una distrazione difensiva costata due punti e lo strappo dall’ultimo posto in classifica.

Match delicatissimo ed i bookmaker decidono di non sbilanciarsi molto, con vittoria interna del Melfi quotata 2.20 da Paddy Power, mentre Betclic offre a 3.20 la quota del successo esterno, la stessa che William Hill propone per l’eventuale pareggio. Non ci sarà diretta tv per Melfi Vibonese, mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 14.30, solo diretta streaming video via internet per tutti coloro che avranno sottoscritto un abbonamento stagionale al portale sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori