Napoli Juventus/ Probabili formazioni, Reina ce la fa. Rincon al posto di Pjanic! (Coppa Italia 2017)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Juventus: Reina ce la fa, in campo anche Milik e Chiriches. Rincon al posto di Pjanic! Le quote e le ultime novità live sugli schieramenti (Coppa Italia)

Albiol_3_Khedira_Napoli_Juventus_lapresse_2017
Video Juventus Napoli (LaPresse)

Nell’analizzare le probabili formazioni di Napoli-Juventus, andiamo adesso a dare un’occhiata ai giocatori diffidati delle due squadre, ovvero quelli che in caso di cartellino giallo dovranno saltare l’eventuale finale. La lista è piuttosto lunga per quanto riguarda il Napoli, che conta ben sei elementi in diffida. Oltre al portiere Reina, che non dovrebbe essere titolare, troviamo Maggio, Diawara, Milik, Rog e Insigne, cinque uomini che potrebbero invece partire dal 1′. Anche la Juventus deve fare i conti con diversi diffidati, quattro per la precisione: Mandzukic, Pjanic, Bonucci, Asamoah e Lichsteiner. La finale è proprio dietro l’angolo: guai a perdere pedine fondamentali in vista dell’ultimo atto. (agg. Giuliani Federico).

In vista della semifinale della Coppa Italia tra Napoli e Juventus, sia Sarri che Allegri dovranno fare i conti con diverse assenze di peso nel disegnare le loro probabili formazioni in campo al San Paolo. Partiamo dai lungodegenti e i casi conclamati: in casa azzurra chiaramente non sarà presente Luca Tonelli, mentre tra i bianconeri lassente sarà Marko Pjaca, operato solo pochi giorni fa al legamento crociato del ginocchio. Sarri dovrà poi fare i conti con il caso dubbio di Pepe Reina: il numero 1 della compagine campana, già assente nel match di campionato di domenica scorsa non dovrebbe fare in tempo a ritornare tra i pali, lasciando così il proprio ruolo a Rafael. Qualche grattacapo in più invece per Allegri e la sua Juventus: annunciata l’assenza di Mario Mandzukic solo ieri nel tardo pomeriggio, sono infatti due i casi dubbi in rosa e anche di un certo peso: parliamo infatti di Paulo Dybala e Juan Cuadrado, le cui possibili defezioni costringerebbero il tecnico a  drastici cambiamenti di modulo. La Joya è ancora sofferente di un problema muscolare riportato prima della sosta per le nazionali  e difficilmente Allegri potrebbe arrischiarlo prima del match di Champions League contro il Barcellona: l’altro invece non pare al top della forma. (agg. Michela Colombo).

Quali saranno i protagonisti di Napoli-Juventus, sfida valida per il ritorno delle semifinali di Coppa Italia? Uno dei candidati è sicuramente Gonzalo Higuain, che a distanza di pochi giorni dopo il duello in campionato, torna al San Paolo con la maglia bianconera per affrontare la sua ex squadra. Il Pipita verrà nuovamente sommerso di fischi dai suoi vecchi tifosi e dovrà restare concentrato per non disputare una prestazione sottotono.Occhi puntati anche su Miralem Pjanic, che sembra tornato sui livelli ammirati l’anno scorso nelle fila della Roma. Per quanto riguarda il Napoli, tutti i riflettori saranno puntati su Arkadiusz Milik, che con ogni probabilità dovrebbe partire titolare al posto di Dries Mertens. Il polacco, smaltito il grave infortunio che gli ha fatto perdere gran parte della stagione, è pronto a riprendersi l’attacco degli azzurri a son di gol. Oltre a Milik, si candida per un ruolo di protagonista anche Raul Albiol: il difensore spagnolo dovrà francobollare niente meno che Higuain. (agg. Giuliani Federico)

A poche ore dal calcio d’inizio di Napoli-Juventus, ritorno della semifinale di Coppa Italia, andiamo a vedere chi, nelle probabili formazioni, è stato premiato come migliore dalle statistiche registrate in questa stagione. Nel reparto offensivo del Napoli, orfano di Dries Mertens che dovrebbe partire dalla panchina, Lorenzo Insigne ha ottenuto numeri davvero degni di nota. Il duttile centravanti partenopeo ha segnato 12 reti in Serie A, che si aggiungono al gol siglato al Bernabeu contro il Real Madrid. Insigne è una delle chiavi del gioco di Sarri, oltre all’elemento più pericoloso del tridente del Napoli. I numeri in campionato parlano chiaro: 90 tiri, 22 assist totali, 169 attacchi e 58 occasioni da gol create. La Juventus risponde con il grande ex della serata: Gonzalo Higuain. Il Pipita non segna da 5 partite ma può comunque vantare un bottino di 19 reti in Serie A, in aggiunta a quella siglata in Coppa Italia e ai 3 centri messi a segno in Champions League. Higuain ha inoltre totalizzato 84 tiri complessivi nella massima serie dall’inizio della stagione, oltre a 10 assist, 76 occasioni da gol e ben 132 attacchi. Statistiche, quelle di Lorenzo Insigne e Gonzalo Higuain, davvero degne di nota. (agg. Giuliani Federico)

Andiamo subito a scoprire insieme quali sono i ballottaggi di Napoli-Juventus, ritorno della semifinale di Coppa Italia. Nel Napoli Maurizio Sarri ha diversi dubbi di formazione, a cominciare dal portiere. Reina è ancora alle prese con il problema muscolare che lo ha messo ko domenica scorsa; se come è probabile lo spagnolo non dovesse farcela, è pronto ancora una volta Rafael. A destra si giocano una maglia Hysaj e Maggio, con quest’ultimo che potrebbe partire titolare. Tutto da decidere a centrocampo. Hamsik, uscito avanti tempo contro la Juventus, non è al meglio; al suo posto potrebbe agire Rog. Gli altri due slot sono contesi da quattro giocatori: Zielinski e Diawara (favoriti) o Allan e Jorginho. In attacco Milik ha buone chance di partire dal 1′ al posto di Mertens, dirottato in panchina. Fronte Juventus: forte del vantaggio dell’andata di 3-1 Allegri si affiderà parzialmente al turnover. In difesa uno tra Chiellini e Bonucci dovrebbe fare spazio a Barzagli; Dani Alves e Alex Sandro sono invece pronti a sostituire Lichsteiner e Asamoah. Dubbi in attacco, dove Dybala e Mandzukic non sono ancora al 100%: all’evenienza, Pjanic potrebbe essere nuovamente alzato, con Lemina a completare il trio alle spalle di Higuain. (agg. Giuliani Federico)

la semifinale di ritorno della Coppa Italia 2016-2017: squadre in campo alle ore 20:45 di mercoledì 5 aprile, si riparte dal 3-1 con cui la Juventus aveva vinto in rimonta un mese fa. Un risultato che obbliga ora il Napoli a vincere almeno 2-0; come sappiamo si gioca a soli tre giorni dalla sfida di campionato che, su questo stesso campo, è terminata 1-1. Massimiliano Allegri metterebbe la firma per lo stesso risultato; tra una settimana ci sarà il Barcellona in Champions League e arrivarci con la finale di Coppa Italia in tasca sarebbe una bella iniezione di fiducia per la squadra. Ad arbitrare allo stadio San Paolo sarà il signor Luca Banti; aspettando il fischio dinizio della partita possiamo andare ad analizzare i principali dubbi che i due allenatori si trascinano ancora poche ore prima che le due squadre scendano in campo, leggendo così le probabili formazioni di Napoli-Juventus.

, semifinale di ritorno della Coppa Italia 2016-2017, è stata quotata dallagenzia di scommesse Snai: il segno 1 (vittoria Napoli) vale 2,40; il segno X (pareggio) vale 3,50 mentre il segno 2 (vittoria Juventus) vi permetterà di vincere 2,85 volte la quota che avrete deciso i mettere sul piatto.

Pepe Reina verso il forfait: in porta ci sarà ancora Rafael Cabral. Qualche cambio rispetto alla partita di domenica sera ci sarà, anche se permane qualche ballottaggio aperto: in difesa è probabile che non solo Ghoulam sia titolare sulla fascia, ma anche Maggio che potrebbe così prendere il posto di Hysaj confermando invece la coppia centrale formata da Raul Albiol e Koulibaly. Modifiche anche in mediana: lunico che giocherà ancora sarà Marek Hamsik – nonostante un piccolo fastidio accusato domenica e che lo ha costretto a uscire anzitempo – in cabina di regia ci aspettiamo che Amadou Diawara sia titolare in luogo di Jorginho mentre a giostrare da mezzala destra potrebbe essere Marko Rog, che ha trovato sempre più spazio negli ultimi tempi e sembra essere in vantaggio su Zielinski (che però potrebbe entrare ancora nel secondo tempo), mentre sarà difficile vedere Allan visto che il Napoli dovrà giocare una partita propositiva piuttosto che contenere. In avanti è tutto pronto per il ritorno da titolare di Milik, già utilizzato allandata; questo significa che Mertens si prenderà almeno qualche periodo di riposo, con Callejon e Lorenzo Insigne che invece dovrebbero essere confermati senza alcun dubbio come esterni del tridente.

Dybala sì, Mandzukic no: questo dovrebbe essere il quadro dellattacco della Juventus. Il croato ha stretto i denti domenica sera, ma adesso va verso il forfait perchè Allegri guarda anche al Barcellona; dunque resta da capire se il tecnico bianconero vorrà confermare il 4-2-3-1 (ma questa volta con Sturaro schierato da finto esterno) oppure se cercherà soluzioni in un altro modulo, magari il 4-3-1-2 con Cuadrado alle spalle di Dybala e Higuain o il ritorno alla difesa a tre, alzando gli esterni. I quali dovrebbero comunque essere Dani Alves e Alex Sandro: entrambi tenuti a riposo nel posticipo di campionato, ora torneranno a fare a fare i titolari e a far loro compagnia nel reparto difensivo dovrebbero essere il confermato Bonucci e Barzagli, con Chiellini che va in panchina e Rugani e Benatia che invece partono alle spalle del veterano nelle gerarchie per questa partita. Bisogna poi definire il centrocampo: Pjanic dovrebbe esserci, difficile capire chi tra Khedira (in gol domenica) e Marchisio lo possa affiancare. A sensazione puntiamo sul tedesco, perchè Marchisio in campionato non ha offerto una prestazione allaltezza delle sue capacità e ha palesato un ritardo di condizione che necessita di minuti centellinati. Dunque, il Principino potrebbe giocare nel secondo tempo, anche Rincon rimane a disposizione per avere un cameo a partita in corso come già accaduto tre giorni fa.

1 Rafael C.; 11 Maggio, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 30 Rog, 42 A. Diawara, 17 Hamsik; 7 Callejon, 99 Milik, 24 L. Insigne.

A disposizione: 22 Sepe, 2 Hysaj, 19 Ni. Maksimovic, 21 Chiriches, 3 Strinic, 5 Allan, 8 Jorginho, 20 Zielinski, 4 Giaccherini, 32 Pavoletti, 14 Mertens.

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: –

Indisponibili: Reina, Tonelli

25 Neto; 23 Dani Alves, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 5 Pjanic; 7 Cuadrado, 21 Dybala, 27 Sturaro; 9 Higuain.

A disposizione: 1 Buffon, 32 Audero, 26 Lichtsteiner, 4 Benatia 24 Rugani, 3 Chiellini, 22 Asamoah, 8 Marchisio, 28 Rincon, 18 Lemina, 17 Mandzukic.

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: –

Indisponibili: Pjaca

Arbitro: Luca Banti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori