DIRETTA / Siracusa Casertana (risultato finale 2-1): i siciliani vedono i playoff!

- Stefano Belli

Diretta Siracusa Casertana: risultato finale 2-1. Altra vittoria dei siciliani che vincono una sfida davvero delicata contro i campani e sono sempre più vicini all’accesso ai playoff

siracusa_mani_lapresse_2017
Diretta Siracusa Monopoli (LaPresse)

La formazione siciliana compie un altro piccolo capolavoro superando una formazione quotata come quella rossoblu, e fa un altro passo verso quei playoff che allinizio dellanno non erano assolutamente nei piani della società neopromossa. Dopo il primo tempo chiuso con il vantaggio da parte della formazione siciliana, la partita si è fatta interessante nella ripresa: già al 50 infatti è arrivato il pareggio della Casertana con Giorno, che peraltro ha firmato un capolavoro prendendo palla sulla trequarti e lasciando partire una sassata dal limite dellarea con traiettoria terminata allincrocio dei pali, imparabile per Santurro. Appena sei minuti più tardi però il Siracusa ha risposto: Emanuele Catania si è guadagnato un calcio di rigore per fallo di Finizio – troppo distratto sul cross di Brumat dalla sinistra – e lo stesso numero 10 della squadra di casa ha trasformato dal dischetto, spiazzando Ginestra. Al 76 il Siracusa aveva segnato il terzo gol co Azzi, che di testa aveva infilato dopo la deviazione di Ginestra su Spinelli; larbitro però ha annullato per fuorigioco. Resta il risultato finale: vince il Siracusa che si avvicina sensibilmente ai playoff, la Casertana adesso rischia. (agg. di Claudio Franceschini) 

Intervallo allo stadio De Simone dove la sfida diretta per i playoff si sta risolvendo in una vittoria da parte dei padroni di casa. Il Siracusa ha timbrato al 31 minuto per effetto del gol di Elio De Silvestro: lesterno, cresciuto nel settore giovanile della Juventus con cui ha vinto il Torneo di Viareggio, è stato bravo e lesto a inserirsi sul secondo palo e toccare da due passi un pallone che Palermo aveva prolungato con il tacco, sfruttando il calcio di punizione battuto da Valente. Al 36 minuto, cioè poco dopo il gol, il Siracusa ha avuto la clamorosa occasione per portarsi sul 2-0 quando ancora De Silvestro ha calciato una punizione velenosissima: risposta fantastica di Ginestra che si è disteso mandando la palla in calcio dangolo. Il vantaggio del Siracusa è stato poi legittimato da unaltra occasione: al 43 minuto Persano ha ricevuto palla da Catania ed era solo in area, ma clamorosamente ha cincischiato permettendo alla difesa della Casertana di rimontare. Resta comunque una partita che per il momento ha un solo padrone: vedremo se nel secondo tempo la Casertana riuscirà ad alzare il livello del suo gioco. (agg. di Claudio Franceschini) 

Nel turno infrasettimanale di Lega Pro il Siracusa riceve la Casertana allo stadio Nicola De Simone. Gli Aretusei sono reduci dal ko esterno sul campo dellAkragas, che ha interrotto la serie di 6 risultati utili consecutivi. Dopo lultimo match ha parlato il vice allenatore Gianluca Cristaldi, seduto in panchina per la squalifica di mister Andrea Sottil; secondo Cristaldi il Siracusa ha creato importanti occasioni da rete sia prima che dopo il gol partita dellAkragas, firmato dallattaccante Cocuzza al 59 minuto di gioco. Cristaldi ha quindi affermato che il pareggio sarebbe stato probabilmente il risultato più giusto per la sfida dellEsseneto, che tuttavia ha visto il Siracusa tornare a casa con un pugno di mosche in mano. La Casertana ha invece pareggiato lultima giornata sul campo della Juve Stabia (2-2): il tecnico Andrea Tedesco ha parlato di due punti persi, pur considerando il risultato come un buon pareggio tenendo conto dello spessore degli avversari. Tedesco si è mostrato soddisfatto per latteggiamento espresso in campo dai suoi giocatori: Sapevamo bene di trovare una Juve Stabia affamata, ma noi siamo stati bravi ad interpretare la partita. Sono soddisfatto di questo messo in campo dai ragazzi. Tutti si sacrificano per il bene della squadra, e non è cosa da tutti. (aggiornamento di Carlo Necchi). 

Sfida caldissima quella tra Siracusa e Casertana, due formazioni protagoniste nella 33^ giornata del girone C di Lega Pro poste vicinissime anche nella classifica, con gli aretusei sesti a 48 punti e i rossoblu settimi ad appena tre lunghezze di distanza. Per capire quali potrebbero essere i protagonisti di questa sfida andiamo a controllare il bilancio delle marcature: in casa della formazione siciliana, che ha già messo a bilancio 40 reti segnaliamo al persona di Emanuele Catania, attaccante classe 1981, che ha già firmato in questa stagione 11 reti: con lui non va dimenticato lapporto anche di Scardina  e Valente entrambi rimasti a quota 6 gol. Per la Casertana invece il vero bomber è un argentino, ovvero Gaston Corado, attaccante classe 1989, approdato al campionato italiano soltanto nel settembre del 2016. Per il capocannoniere della formazione rossoblu si contano fino ad oggi 8 reti, a cui i aggiungono nel conteggio finale anche le 5 reti firmate da Carlini e le 4 di Ciotola, in gol domenica scorsa contro la Juve Stabia.(agg Michela Colombo) 

Il Siracusa ospita in casa l’altalenante Casertana. I siciliani grazie ad un ottimo girone di ritorno sono in zona play off, con 13 vittorie messe in cascina. I gol fatti sono 40, di cui 26 siglati fra le mura amiche, mentre quelli subiti sono 36 in totale e 14 in casa. La Casertana, che deve fare i conti due punti di penalità, è fra le compagini con molti pareggi, ovvero undici. Le reti fatti dai rosso-blu complessivamente sono 34, di cui diciotto in trasferta, mentre le reti subite sono 33 totali e 22 fuori. Domenica scorsa, il Siracusa ha incassato la seconda sconfitta nel 2017 e la terza nel girone di ritorno, mentre in quello dandata i ko erano stati 7. Negli ultimi 9 turni inoltre, i siciliani hanno pareggiato solo 1 volta. La Casertana invece arriva da 3 pari nelle ultime 4 giornate, mentre lultima sconfitta risale ad esattamente un mese fa, quando i rossoblu uscirono sconfitti per 3-0 dallo stadio Granillo di Reggio Calabria. (agg. di Carlo Necchi) 

TESTA A TESTA – quello tra Siracusa e Casertana pare un vero e proprio scontro play-off quello che si giocherà in casa degli aretusei,in questa 33^ giornata di Lega Pro, dove nessuna delle due vuole perdere anche perché la posta in palio è pesante. Lo storico recente ci riporta il dato per cui esiste un solo precedente tra Siracusa e casertana, che risale, comeè facile immaginare, al girone di andata della stagione in corso della terza serie. In quell’occasione i i siciliani furono sconfitti al Pinto per 2-0 grazie ai gol di Rajcic e Corado. Quella di questo pomeriffio in casa della formazione aretusea pare davvero una partita che dirà molto su quelle che potranno essere le reali ambizioni dei due sodalizi: entrambe hanno voglia di vincere visto che si sono fermate nell’ultimo turno. rispettivamente contro Akragas e Juve Stabia.  

Dal signor Nicoletti di Catanzaro, mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 14.30, sarà una sfida relativa alla quattordicesima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro. Scontro in zona play off con i padroni di casa siciliani che domenica scorsa sono caduti nel derby siciliano contro l’Akragas, quando nel 2017 la squadra di Sottil aveva perso solo sui campi delle battistrada Foggia e Lecce.

Più forte è stata la motivazione in chiave salvezza della formazione di Agrigento che la voglia degli aretusei di lanciarsi verso il quinto posto occupato dalla Virtus Francavilla. Dopo cinque vittorie consecutive, nelle ultime due gare per il Siracusa è arrivato solo un punto, in casa contro la Reggina, ma tra le mura amiche i siciliani hanno sempre ottenuto il massimo, basti pensare che trentaquattro dei quarantotto punti ottenuti sono stati guadagnati in casa. La Casertana domenica ha pareggiato sul campo della Juve Stabia e ha mantenuto quattro punti di vantaggio sul confine della zona play off. Alla squadra di Andrea Tedesco manca forse quel guizzo in più per puntare in alto, ma con la continuità messa in mostra nelle ultime settimane, almeno la partecipazione alla post season dovrebbe essere considerata un obiettivo alla portata dei rossoblu campani. 

Queste saranno le probabili formazioni che si troveranno di fronte nel pomeriggio di giovedì. Il Siracusa giocherà con Santurro alle spalle della difesa a tre composta dal francese Diakité, da Pirrello e da Cossentino, mentre Giuseppe Russo, l’argentino Spinelli e Palermo giocheranno al centro della linea mediana. A Brumat toccheranno i compiti da esterno destro di difesa e a Valente quelli da esterno mancino, mentre Catania sarà il trequartista alle spalle dell’unica punta di ruolo, Scardina.

Risponderà la Casertana con Ginestra in porta, mentre D’Alterio sarà impiegato in posizione di terzino destro e l’uruguaiano Ramos in posizione di terzino sinistro. Lorenzini e Finizio giocheranno come centrali di difesa, mentre a centrocampo non ci sarà il croato Rajcic, espulso nel match di Castellammare di Stabia. Al suo posto il senegalese Diallo al fianco di Carriero e De Marco, mentre nel tridente offensivo partiranno dal primo minuto Ciotola, Orlando (entrambi a segno contro la Juve Stabia) e l’argentino Corado.

Le due squadre potranno comunque affrontare l’impegno con la forza dei nervi distesi. Qualche assenza di troppo per il Siracusa nelle ultime partite, col tecnico Sottil che ha ridisegnato la squadra con un 3-5-1-1 che contro l’Akragas si è inceppato soprattutto dal punto di vista offensivo. 4-3-3 per la Casertana di Andrea Tedesco che nelle ultime settimane ha ottenuto risultati importanti in trasferta, ma che deve registrare una difesa che contro Cosenza e Juve Stabia è mancata nei momenti decisivi.

Per i bookmaker il Siracusa, nonostante due ultime partite non brillanti, in casa è sempre in grado di fare la sua figura e William Hill quota 2.25 la vittoria interna siciliana, mentre Bet365 alza fino a 3.25 la quota relativa al successo esterno dei campani, stessa quota offerta da Paddy Power per l’eventuale pareggio.

Non ci sarà diretta tv per Siracusa Casertana, mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 14.30, la diretta streaming video via internet sarà invece disponibile per tutti gli abbonati al sito sportube.tv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori