DIRETTA / Brescia Spal (risultato finale 1-3): Mora-Antenucci, estensi ancora in vetta da soli

- Stefano Belli

Diretta Brescia Spal: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma domenica 9 aprile 2017 alle ore 17.30

Brescia_delusione_SerieB_lapresse_2017
Video Brescia-Carpi (1-1), LaPresse

Brescia-Spal 1-3: unaltra vittoria per gli estensi, unaltra corsa solitaria al primo posto della classifica di Serie B. La Spal di Leonardo Semplici non fallisce la prova esterna del Rigamonti: anzi gioca una partita da grande, andando subito in vantaggio e riuscendo a rispondere al momentaneo pareggio del Brescia. Luca Mora è leroe di giornata: il centrocampista segna una doppietta e sale a quota 7 gol in campionato, spingendo prima la Spal sullo 0-1 e poi chiudendo definitivamente i conti al 68 minuto, dopo che gli ospiti avevano avuto tante occasioni per riportarsi avanti. Alexis Ferrari aveva illuso il Brescia nel primo tempo, il gol di Mirco Antenucci aveva tagliato le gambe ai padroni di casa; la Spal vola a quota 64 punti sul Frosinone, a +6 sul Verona che giocherà domani contro il Novara. Dovesse arrivare un altro stop per gli scaligeri, a 7 giornate dal termine della stagione regolare Leonardo Semplici sarebbe ancora più vicino alla promozione diretta; per quanto riguarda il Brescia, le Rondinelle non sanno più vincere e tornano a perdere dopo quattro pareggi consecutivi. La classifica è seria: diciannovesimo posto condiviso con la Ternana, tre punti da recuperare per evitare i playout (al momento le rondinelle giocherebbero contro il Vicenza, senza il vantaggio del fattore campo) ma anche gli stessi punti della squadra che oggi retrocederebbe in Lega Pro, appunto i rossoverdi umbri. (agg. di Claudio Franceschini) 

Brescia-Spal 1-2: al Rigamonti siamo arrivati allintervallo e, nel primo dei posticipi della Serie B, il risultato è sul risultato di vantaggio per gli estensi. Partita bella e piacevole che la Spal aveva sbloccato al quarto dora per poi farsi rimontare da un Brescia volenteroso e obbligato a vincere per i risultati delle altre: al 15 Luca Mora trova la rete del vantaggio (sesto gol in campionato) e la Spal in quel momento vola a +2 sul Frosinone, nuovamente in vetta solitaria nel campionato cadetto. Non ci vuole molto però per assistere al pareggio del Brescia: lo realizza Alexis Ferrante con una bella conclusione da fuori, per il ventunenne nato a Buenos Aires si tratta del tredicesimo gol stagionale, secondo con la maglia delle rondinelle (fino a gennaio ha giocato con lAbano in Serie D, splendida favola la sua). Proprio quando il Brescia sembrava aver chiuso il primo tempo in vantaggio è però arrivato il colpo della Spal: prima Zigoni, steso al limite dellarea, si è visto sventolare in faccia un cartellino giallo per errore dellarbitro Chiffi. Appena dopo, al 45, dodicesimo gol in campionato per Mirco Antenucci. Spal che continua a volare dunque: gli estensi sono da soli in testa alla classifica della Serie B. (agg. di Claudio Franceschini) 

Sta per avere inizio il posticipo della 35^ giornata della serie B tra Brescia  e Spal al Rigamonti: sfida che si annuncia particolare calda e non solo per la grande distanza che esiste in classifica. La formazione ferrarese infatti spera oggi coi tre punti messi in palio di superare il Frosinone e andare in testa alla classifica del campionato cadetto, mentre le rondinelle puntano a tirarsi fuori dalla zona pericolosa della graduatoria. Andiamo ora a vedere nel dettaglio le formazioni ufficiali del match, appena formalizzate dal entrambe le società. Arcari; Calabresi, Romagna, Blanchard, Lancini; Martinelli, Pinzi, Bisoli; Ferrante, And. Caracciolo, Crociata. Allenatore: Luigi Cagni Meret; Vicari, Cremonesi, Giani; M. Lazzari, Castagnetti, Mora, Schiattarella, Costa; Antenucci, Zigoni. Allenatore: Leonardo Semplici (agg. di Michela Colombo) 

Trentaduesimo confronto tra Brescia e Spal, con i lombardi vittoriosi solo in una occasione, ovvero nella Serie A 1965/1966, quando Colombo e Pagani regalarono alle Rondinelle una vittoria esterna. Dunque la partita che si gioca oggi pomeriggio come primo posticipo della 35^ giornata di Serie B vanta precedenti anche piuttosto antichi e gloriosi, dal momento che la tradizione non manca né al Brescia né alla Spal. L’ultimo precedente in Serie A risale al campionato 1967/68 e a vincere fu la Spal con un 3 a 1 firmato Lazzotti e Parola. Lasciando il passato per tornare allattualità, in questo campionato nella partita d’andata abbiamo vissuto un successo della Spal per 3 a 2, con Antenucci sugli scudi. I precedenti complessivi spaziano dal 1948 ad oggi, il loro bilancio è di otto vittorie per le Rondinelle, dieci per la formazione ferrarese e 13 pareggi. Più vittorie per la Spal ma più gol per il Brescia, che nel computo delle reti è avanti per 35-32. (aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

La sfida fra Brescia e Spal sarà diretta da Daniele Chiffi, arbitro che fa parte della sezione Aia di Padova. Gli altri tre elementi della quaterna arbitrale per il posticipo domenicale di Serie B allo stadio Mario Rigamonti saranno il primo guardalinee Stefano Bellutti della sezione di Trento, il secondo guardalinee Giuseppe Opromolla della sezione di Salerno e il quarto uomo Alessandro Prontera della sezione di Bologna. Per l’arbitro patavino le partite arbitrate nella stagione attualmente in corso sono state quattordici in Serie B, alle quali vanno aggiunte le due sfide dirette in Serie A. I cartellini gialli utilizzati dal direttore di gara sono stati 56, esattamente quattro a partita di media. I cartellini rossi ammontano a quattro, divisi a metà fra doppie ammonizioni ed espulsioni dirette, i calci di rigore assegnati da Chiffi nel campionato cadetto invece sono tre. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)  

Dal signor Chiffi di Padova, domenica 9 aprile 2017 alle ore 17.30, sarà il posticipo domenicale della quattordicesima giornata di ritorno del campionato di Serie B. Confronto importantissimo per la capolista del torneo cadetto, che è tornata a ruggire nel turno infrasettimanale dopo due sconfitte consecutive.

Partita sofferta e combattuta per la Spal anche quella disputata allo stadio Mazza contro il Novara, ma le reti di Antenucci e Schiavon nel secondo tempo hanno messo in cassaforte una vittoria che ha permesso alla squadra di Semplici di riagganciare il Frosinone in testa alla classifica, e di distanziare di nuovo di tre punti il Verona terzo, con gli scaligeri battuti a sorpresa in casa dallo Spezia. Per la Spal, al ritorno in cadetteria dopo oltre vent’anni, riuscire a conquistare la massima serie sarebbe un successo clamoroso, oltre ogni aspettativa: per questo la tifoseria estense è rimasta vicina alla squadra dopo le sconfitte contro Frosinone ed Avellino che avrebbero potuto gelare l’entusiasmo. B 

En più turbolenta la situazione in casa bresciana, con la squadra allenata da Cagni che a Cesena, in rimonta, ha ottenuto il quarto pareggio consecutivo. Troppo poco per una squadra che non vince in campionato dal match casalingo contro il Cittadella del 24 febbraio scorso, e che al momento divide l’ultimo posto in zona play out in coabitazione con il Trapani. Il rischio retrocessione per le Rondinelle è ancora molto alto e sarà necessaria una reazione, anche se la Spal a sua volta dovrà dimostrare che le ultime sconfitte sono state solo un incidente di percorso. 

Allo stadio Rigamonti di Brescia si troveranno di fronte queste probabili formazioni. Padroni di casa schierati con Arcari a difesa della porta, Romagna e Blanchard schierati al centro della difesa, mentre Calabresi sarà impiegato in posizione di terzino destro e il senegalese Racine Coly, autore del gol del pareggio delle Rondinelle nell’ultima trasferta di Cesena, impiegato in posizione di terzino sinistro. Bisoli, Pinzi e lo svizzero Martinelli andranno a formare il terzetto di centrocampo, mentre nel tridente offensivo toccherà al maliano Camara, Torregrossa e a Bonazzoli fare gli onori di casa.

La Spal dovrebbe rispondere con Meret estremo difensore, dietro una linea difensiva a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra con Gasparetto, Giani, Costa e Vicari. Centrocampo a tre anche per gli estensi che schiereranno dal primo minuto sulla linea mediana Mora, Schiattarella e Castagnetti, mentre sul fronte offensivo comporranno il tridente titolare Antenucci, Floccari e Lazzari.

Tatticamente i due allenatori non cambieranno molto, con il Brescia che Cagni schiererà sempre con il 4-3-3 visto nelle ultime settimane, modulo speculare a quello della Spal di Semplici. Al Brescia manca quel guizzo in più in grado di tirarlo fuori dai guai e la cura-Cagni in questo senso non ha portato i frutti sperati. La Spal al contrario ha dato dimostrazione di grande carattere, visto che come detto le sconfitte subite nello scontro diretto contro il Frosinone e il ko in Irpinia avrebbero potuto lasciare strascichi pesanti sul morale. C’è da dire anche che il campionato di Serie B quest’anno in vetta è assolutamente imprevedibile, con Frosinone, Spal ed Hellas Verona che stanno sbagliando molto, dandosi via libera a vicenda nelle prime due posizioni che a fine stagione significheranno Serie A.

Per quanto riguarda le scommesse sul match, la vittoria interna bresciana viene proposta a 3.80 da Bet365, quota sensibilmente superiore a quella che Sisal Matchpoint propone, 2.20, per il colpaccio esterno della Spal che tornerebbe così alla vittoria fuori casa dopo il quattro a uno rifilato al Carpi il 18 marzo scorso. L’eventuale pareggio viene quotato invece 3.25 da Bwin. La diretta tv di Brescia-Spal, domenica 9 aprile 2017 alle ore 17.30, sarà un’esclusiva Sky con partita trasmessa sui canali 206 e 252 del boquet satellitare (Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 2 HD) mentre la diretta streaming video dell’incontro sarà disponibile, sempre per tutti gli abbonati Sky, via internet sul sito skygo.sky.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori