Diretta/ Cagliari Torino (risultato finale 2-3) info streaming video e tv: colpo in trasferta per i granata!

- Claudio Franceschini

Diretta Cagliari Torino, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la trentunesima giornata del campionato di Serie A

Sau_Cagliari_Palermo_lapresse_2017
Marco Sau, guai per il fratello Davide

Il Torino vince tre a due sul campo del Cagliari al termine di novanta minuti scoppiettanti e ricchi di gol. I sardi passano in vantaggio al diciannovesimo con Marco Borriello su calcio di rigore. Il Torino non si perde d’animo e agguanta il pari con uno splendido gol di Ljajic. Dal pareggio alla rimonta, i granata effettuano il sorpasso con una bell’inserimento di Belotti che non lascia scampo a Rafael. Il Cagliari è frastornato, il Toro prende entusiasmo e continua ad attaccare. Ad inizio ripresa i granata si portano sul tre a uno con una magia di Acquah, che sembra chiudere il match. Nel finale di frazione i rossoblu tornano in partita con Han, che accorcia in pieno recupero. Non c’è più tempo per tentare l’assalto ai granata, vince il Torino al Sant’Elia. 

Quando siamo giunti oltre il sessantesimo minuto della partita tra Cagliari e Torino, il risultato è fermo sul tre a uno in favore della formazione granata. Gli uomini allenati da Sinisa Mihajlovic allungano il vantaggio con Acquah al cinquantaquattresimo. L’azione: Iago Falque pesca il compagno in buona posizione al limite dell’area, il centrocampista granata lascia partire una conclusione violenta che non lascia scampo a Rafael, il quale vede insaccarsi il pallone sotto la traversa. Il Torino insiste e prova ad approfittare del momento diffiicile del Cagliari, con Boyè che si sposta sulla destra e calcia di potenza mandando fuori dallo specchio della porta. 

Quando siamo giunti oltre il quarantesimo minuto della partita, il risultato tra Cagliari e Torino è fermo sul due a uno in favore della formazione granata. I padroni di casa sono passati in vantaggio al diciannovesimo minuto con un gol di Borriello su calcio di rigore. La risposta del Torino non si fa attendere: la squadra di Mihajlovic acciuffa il pareggio al trentaquattresimo con un gran gol di Ljajic, che pesca l’incrocio dei pali con una conclusione imprendibile. Gli ospiti sono galvanizzati dalla rete del pareggio e completano la rimonta con il gallo Belotti, che trafigge Rafael con un inserimento perfetto al trentanovesimo. Pochi minuti all’intervallo, il Cagliari prova a rimettere il punteggio in equilibrio. 

E’ cominciata da quasi dieci minuti la sfida del Sant’elia tra Cagliari e Torino, con il risultato fermo sullo 0-0. Al 2′ intervento perfetto di Carlao che anticipa con grande tempismo Borriello e sventa un potenziale pericolo. Poco dopo Sau mette dentro per Borriello, Zappacosta chiude in angolo con una buona diagonale. Il Cagliari chiede un calcio di rigore sul presunto fallo che Sau avrebbe subito in area da rigore. I rossoblu premono, al sesto minuto però si fa finalmente vedere il Torino con una iniziativa di Zappacosta che viene chiuso puntualmente da Murru. Al nono grande opportunità per Carlao, che si inserisce con grande tempismo e colpisce di testa mandando il pallone di poco alto sopra la traversa. Nel Torino si vede anche Iturbe, con una conclusione imprecisa dalla lunga distanza. 

Allo Stadio Sant’Elia si gioca un Cagliari-Torino più importante per le soddisfazioni personali che per la classifica non in grado di offrire molti spunti. Massimo Rastelli conferma il 4-3-1-2 con Joao Pedro dietro a Marco Sau e Marco Borriello. In difesa Pisacane torna al centro con Isla a destra e Murru a sinistra. In mezzo al campo il greco Panagiotis Tachtsidis viene preferito ancora una volta a Davide Di Gennaro, ai suoi lati giocheranno Ionita e Simone Padoin. Nel Torino ovviamente sarà titolare davanti Andrea Belotti con ai suoi fianchi Juan Manuel Iturbe e Adem Ljajic. La sorpresa annunciata è Carlao che sarà titolare al centro della difesa al fianco di Emiliano Moretti. Ecco le formazioni ufficiali di Cagliari-Torino.  Rafael A.; Isla, Pisacane, Bruno Alves, Murru; Ionita, Tachtsidis, Padoin; João Pedro; Sau, Borriello. Allenatore: Massimo Rastelli  Hart; Zappacosta, Carlao, E. Moretti, Molinaro; Acquah, Baselli; Iago Falqué, Ljajic, Iturbe; Belotti. Allenatore: Sinisa Mihajlovic 

Nella 31^giornata di Serie A il Cagliari scenderà in campo allo Scida per affrontare il Torino di Mihajlovic: curiosiamo quindi nelle statistiche aggiornate del match. Fino ad oggi i sardi hanno una pessima difesa globale, difatti i gol subiti sono 59, di cui 28 sono quelli incassati in casa, ma stanno disputando un buon campionato grazie all’attacco, che ha realizzato 39 reti in totale. In casa la squadra di Rastelli ha segnato 26 volte quasi due gol per match. Il Torino sta dimostrando diverse lacune difensive, avendo incassato 50 reti, ma in attacco è fra le squadre più prolifiche, e ha realizzato 56 gol: in trasferta i granata hanno ottenuto solo due vittorie. Ampliano lo sguardo su altri dati statistici notiamo che  i sardi hanno finora messo a bilancio 69 assist di cui 18 vincenti, mentre il Torino ne ha fissati a bilancio 87 di cui solo 34 sono andati a buon fine: nei cross i granata hanno registrato 185 passaggi utili, mentre i rossoblu ne hanno totalizzati 121 efficaci. (Michela Colombo)  

Quello di oggi sarà, secondo lo storico il match numero 66 tra Cagliari e Torino, impegnati nella 31^giornata di campionato e vedrà la formazione sarda chiamata a vendicare la sconfitta per 5 a 1 dell’andata, quando il Toro battè i rossoblu nella 12^giornata della stagione in orso, grazie a una doppietta di Belotti e i gol di Lijajic, Benassi e Baselli a cui solo Melchiorri tentò di rispondere nell’elenco delle marcature. Nell’ultimo precedente sull’isola, risalente al 4^ turno della stagione 2015-2016 si conta la bella vittoria da parte del Torino per 1-2 con reti di Glik e Quagliarella, mentre l’ultima vittoria dei rossoblù in casa in questo scontro diretto risale al campionato 2013-204 di Serie A, dove fu Conti in doppietta a firmare la vittoria del Cagliari, a cui solo Immobile provò a rispondere per la compagine granata. (agg Michela Colombo)

La sfida fra Cagliari e Torino sarà diretta dal signor Gianluca Rocchi, arbitro della sezione Aia di Firenze, che sarà accompagnato dai due guardalinee Tolfo e Gava, dal quarto uomo Giallatini e dai due arbitri di porta Gavillucci e Abbattista: questa è dunque la composizione del sestetto arbitrale che vedremo in azione allo stadio Sant’Elia nella 31^ giornata di Serie A. Per Rocchi sono dodici le direzioni di gara stagionali nel massimo campionato, durante le quali ha mostrato 49 volte il cartellino giallo, mantenendo una media di circa quattro sanzioni a partita. I cartellini rossi comminati dal fischietto toscano invece sono quattro, dei quali è da notare che ben tre sono arrivati per espulsioni dirette, i calci di rigore assegnati sono invece stati sei. Per il Cagliari è il primo incrocio stagionale con Rocchi; per il Torino invece luci e ombre, perché abbiamo il travolgente 5-1 sul Bologna ma anche la sconfitta per 1-3 nel derby d’andata. (aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Sarà diretta dall’arbitro XXX; alle ore 15 di domenica 9 aprile le due squadre si affrontano al Sant’Elia nella trentunesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017. Cagliari e Torino non sembrano avere obiettivi da raggiungere, visto che i sardi hanno da tempo raggiunto la salvezza e che i granata hanno perso tutti i treni che gli si sono presentati per l’Europa League. Nonostante ciò il match ha alcuni motivi di interesse, primo tra tutti il confronto tra Borriello e Belotti, i bomber delle due formazioni. I

L Cagliari di Rastelli, tecnico che non è sicuro resti alla guida dei sardi nella prossima stagione, si presenta a questo match casalingo in 13° posizione in campionato con 35 punti, la grande maggioranza dei quali ottenuti proprio tra le mura amiche, da dove però negli ultimi due turni è arrivato soltanto un punto. La volontà è quindi quella di invertire la tendenza, dopo le sconfitte contro Juventus ed Inter e il pareggio contro la Lazio. 

Proprio la sconfitta contro l’Inter è quella che ancora fa discutere in città: le cinque reti prese non sono decisamente andate giù a tifosi e dirigenza e questo è uno dei motivi per cui la posizione di Rastelli, nonostante una salvezza ormai acquisita, risulta ancora non granitica per la prossima stagione. Ad ogni, modo, nell’ultimo turno di campionato è arrivata una vittoria esterna sul campo di un Palerrmo che appare ormai condannato alla retrocessione.

Dopo l’iniziale svantaggio il Cagliari ha raddrizzato il match con una doppietta di Ionita e un goal del solito intramontabile Borriello, arrivato a quota 13 in questo campionato. Il match è stato segnato anche dall’esordio in maglia rossoblu di Han, primo nordcoreano a calcare i campi di Serie A, e dal polemico post di Farias su Facebook: il trequartista del Cagliari ha infatti attaccato Nestorovski e Bruno Henrique, che nelle dichiarazioni prima del match avevano affermato di prevedere il primo una propria doppietta ai danni del Cagliari e il secondo una vittoria dei rosanero con conseguente ripresa della corsa alla salvezza.

Lasciando da parte le polemiche social post match, va detto che nei due match precedenti la trasferta siciliana il Cagliari ha pareggiato in casa contro la Lazio al termine di un ottimo match e ha perso a Firenze per un goal al 90° di Kalinic, dopo una prestazione altrettanto gagliarda. E proprio gagliardo è il match che i tifosi del Torino si aspettano dalla propria squadra al Sant’Elia. I granata sono a secco da tre turni e proprio contro il Palermo sono arrivati gli ultimi tre punti (un 3 a 1 frutto di una tripletta di Belotti).

Nell’ultimo match di campionato il Torino ha pareggiato in casa per 2 a 2 contro l’Udinese, andando due volte sotto e recuperando in entrambi i casi. Il goal che ha fissato definitivamente il punteggio lo ha segnato Belotti, che era a secco proprio dalla gara contro il Palermo e che si è confermato fondamentale per Mihajlovic non soltanto in zona goal. Nei due match precedenti a quello contro l’Udinese di Del Neri il Torino ha pareggiato sempre in casa e sempre per 2 a 2 contro l’Inter di Pioli, convincendo però di più sotto il piano del gioco, mentre nell’ultima trasferta prima di quella del Sant’Elia è arrivato un brutto stop per 3 a 1 contro la Lazio di Simone Inzaghi.

E proprio guardando ai precedenti si può dire che il Cagliari troverà motivazioni per cercare la vittoria. Nel match di andata il Torino si è infatti imposto in casa con un sonoro 5 a 1. In quell’occasione i tre punti arrivarono grazie ad una doppietta di Belotti (un goal su rigore) e alle reti di Ljajic, Benassi e Baselli, mentre per il Cagliari l’unico goal fu firmato da Melchiorri.

I bookmaker, forse memori del 5 a 1 dell’andata, vedono più probabile la vittoria dei granata, che dalla Snai viene ad esempio quotata a 2,20 volte l’eventuale cifra scommessa. Un successo interno dei ragazzi di Rastelli viene invece quotato leggermente più alto e precisamente a 3,20. Il risultato meno probabile per i bookmakers risulta essere il pareggio: chi vi dovesse scommettere si porterebbe a casa una cifra pari a 3,50 volte quella giocata prima del fischio di inizio.

Cagliari Torino sarà un’esclusiva in diretta tv per i possessori dell’abbonamento al pacchetto Calcio di Sky: appuntamento su Sky Calcio 4 con possibilità di assistere anche al programma Diretta Gol Serie A, che su Sky Super Calcio trasmette gol e highlights in tempo reale di tutte le partite. Gli abbonati potranno avvalersi anche del serviziodi diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori