Atletico Madrid Real Madrid / Probabili formazioni: c’è Nacho a destra. Quote, novità live (Champions League)

- La Redazione

Probabili formazioni Atletico Madrid Real Madrid: le quote e le ultime novità live sul derby della capitale spagnola, che è valido come ritorno della semifinale di Champions League

Griezmann_Atletico_Leicester_lapresse_2017
Antoine Griezmann (LaPresse)

Se vogliamo, nelle probabili formazioni di Atletico Madrid-Real Madrid riguarda la fascia destra dei blancos. Zinedine Zidane è senza i due titolari Dani Carvajal e Gareth Bale: se allassenza del gallese aveva già ovviato in stagione mandando in campo soprattutto Isco che sarà titolare anche questa sera la defezione del terzino destro spagnolo rischia di essere più grave e pesante, perché di fatto il Real Madrid non ha unalternativa valida. Il sostituto naturale sarebbe Danilo, ma lex giocatore del Porto raramente è stato solido e concreto, e anche nella scorsa stagione veniva spesso e volentieri accantonato. Dunque il favorito per giocare la semifinale di ritorno di Champions League rimane Nacho Fernandez, che nella doppia sfida al Bayern Monaco era stato invece impiegato come centrale e che alloccorrenza può andare a sinistra. Un giocatore versatile e molto utile per Zidane, per altro già in allerta per un eventuale posto nella finale di Cardiff, visto che lindisponibilità di Carvajal potrebbe durare fino al prossimo 3 giugno. (agg. di Claudio Franceschini)

Il match tra Atletico Madrid e Real Madrid atteso per questa sera ci permetterà ancora una volta di mettere a confronto i rispettivi numeri 1 delle due formazioni in campo al Calderon, quale sfida nella sfida in questo unico derby madrileno nella Champions League 2016-2017. Nella rosa del Atletico di Simeone i pali saranno difesi ancora una volta dal portiere sloveno Jan Oblak, classe 1993 e giunto a vestire la maglia dei Colchoneros nel 2014.per lui si contano a statistica in questa stagione europea 10 presenze per un totale di 900 minuti con 6 gol incassati e ben 6 incontri chiusi senza incassare gol. Dallaltra parte con i colori del Real Madrid troveremo invece lestremo difensore Keylor Navas, classe 1986 e presente nella rosa dei Blancos dal 2014: per lui in questa stagione di Champions si contano in statistica 10 presenze, 930 minuti di gioco, 14 reti incassate  e un solo incontri chiuso a secchio intatto. (agg Michela Colombo) 

In Atletico Madrid-Real Madrid scenderanno in campo alcuni tra i migliori giocatori del mondo. Il primo pensiero va ovviamente a Cristiano Ronaldo, autore in questa edizione della Champions League di ben 10 reti distribuite in 11 partite con 1020 minuti disputati. Cr7 ha avuto un picco mostruoso nella fase a eliminazione diretta, con la tripletta rifilata all’Atletico nel match di andata e con i cinque gol segnati al Bayern di Ancelotti agli ottavi di finale. I Colchoneros rispondono affidandosi al Piccolo Principe Antoine Griezmann. Il francese ha giocato 11 gare e messo insieme 978′ in cui ha colpito 5 volte. L’ex Real Sociedad è l’elemento chiave della formazione del Cholo Simeone, e toccherà proprio a lui ribaltare il pesantissimo 3-0 dell’andata. Impresa quasi impossibile anche se ti chiami Griezmann e sei uno dei migliori talenti in circolazione. (agg. Giuliani Federico)

Atletico Madrid-Real Madrid non è mai una partita come le altre, a maggior ragione se la gara è una semifinale di Champions League. Il risultato dell’andata ha messo quasi in cassaforte l’accesso alla finale delle Merengues, ma sappiamo che gli uomini di Simeone, tra le mura amiche, sono in grado di tirar fuori una garra davvero temibile. Indichiamo come possibili protagonisti del match tre uomini per squadra. Nei Colchoneros sarà decisiva la qualità di Griezmann, che dovrà riscattare la deludente prova dell’andata e far sognare i tifosi del Calderon. Attenzione anche ai due esterni di centrocampo con spiccate doti offensive: Ferreira Carrasco a destra e Saul a sinistra. Sul fronte Real Madrid tutti i riflettori saranno su Cristiano Ronaldo, autore di una tripletta all’andata. Si riveleranno decisivi anche i contributi di Modric a centrocampo e Varane in difesa. (agg. Giuliani Federico)

Pochi ballottaggi e scelte praticamente fatte per quel che riguarda Atletico Madrid-Real Madrid. Nel ritorno della semifinale tutta spagnola di Champions League, le due formazioni dovrebbero essere già state scelte dai rispettivi allenatori. Il Real Madrid dovrebbe schierarsi con il 4-3-1-2: Navas tra i pali, Varane a sostituire l’indisponibile Pepe, Danilo a destra e Marcelo a sinistra. Il centrocampo non si tocca: Modric, Casemiro e Kroos partiranno ancora una volta dal 1′. Isco va dietro le punte e prende il posto di Bale; in attacco spazio a Ronaldo e Benzema. Nell’Atletico Madrid è in dubbio la casella difensiva di sinistra: adattare Savic o puntare Juanfran? Ad oggi quest’ultimo è in vantaggio. Nel caso in cui toccasse all’ex viola, al centro della difesa verrebbe schierato Hernandez. In attacco c’è da scegliere il partner ideale di Griezmann. Il dubbio è tra Gameiro e Torres, con quest’ultimo in pole. (agg. Giuliani Federico) 

Atletico Madrid-Real Madrid è una gara che non dovrebbe regalare particolari sorprese, visto l’esito del match di andata. Forti del 3-0 raccolto al Bernabeu, gli uomini di Zidane non dovrebbero rischiare più di tanto nella tana dei Colchoneros. In ogni caso i padroni di casa faranno di tutto per cercare una storica remuntada che garantirebbe loro un clamoroso accesso alla finale di Champions League a discapito degli odiati cugini. Il derby madrileno sarà caratterizzato da diverse assenze, sia da una parte che dall’altra. L’Atletico Madrid dovrà fare a meno di Augusto Fernandez e Vrsaljko. Dall’altra parte il Real Madrid non potrà contare su tre giocatori, due dei quali titolari inamovibili. Il primo è Gareth Bale, che dovrebbe essere sostituito ancora una volta da Isco, il secondo è Pepe. Out anche Carvajal. (agg. Giuliani Federico

Caratterizzerà la serata di Champions League: quarto incrocio europeo nelle ultime quattro stagioni per le due squadre della capitale spagnola, ma questa semifinale di ritorno che alle ore 20:45 di oggi mercoledì 10 maggio andrà in scena allo stadio Vicente Calderon sembra già essere segnata, in base allesito della partita di andata vinta per 3-0 dal Real Madrid con tripletta di Cristiano Ronaldo. I temi dinteresse comunque non mancheranno, soprattutto da parte di un Atletico che deve salvare lonore e magari tentare anche la grande rimonta, mentre il Real giocherà con ogni probabilità una partita più accorta. Aspettando che le due squadre facciano il loro ingresso in campo andiamo ad analizzare le possibili scelte dei due allenatori nelle probabili formazioni di Atletico Madrid Real Madrid.

stata naturalmente quotata dalla Snai: le scommesse per la partita di Champions League ci dicono che il segno 1 per la vittoria delAtletico Madrid ha una quota di 2,60; il segno X per il pareggio vale 3,50 mentre il segno 2 per la vittoria del Real Madrid vale 2,60 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto.

Diego Simeone dovrebbe giocarsi le ultime chance di rimonta, o per lo meno il desiderio di chiudere con una vittoria contro il Real la storia europea del Calderon (che dallanno prossimo non sarà più utilizzato dallAtletico Madrid), con il modulo 4-4-2. Indisponibili ben quattro giocatori, cioè Vrsaljko, Juanfran, Gimenez e Fernandez, le scelte di conseguenza si riducono: in porta Oblak, davanti a lui linea difensiva a quattro con Savic a destra, Godin ed Hernandez centrali, a sinistra Filipe Luis; a centrocampo da destra a sinistra Carrasco, i centrali Saul e Gabi, infine Koke; davanti la coppia dattacco formata da Griezmann e Gameiro, il cui compito si annuncia decisamente arduo vista la difficoltà dellimpresa da tentare.

Per Zinedine Zidane le indisponibilità sono quelle di Pepe e Bale, ma soprattutto bisogna centellinare le forze per un finale di stagione che è ancora ricco di impegni e di obiettivi per il Real Madrid, vedi una Lega da vincere con una partita tra laltro ancora da recuperare. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-1-2: Navas in porta; la linea difensiva a quattro sarà formata da Carvajal, Varane, Sergio Ramos e Marcelo e il compito della retroguardia sarà naturalmente fondamentale; Modric, Casemiro e Kroos agiranno in mediana garantendo qualità e quantità; sulla trequarti agirà Isco, alle spalle di Benzema e naturalmente di Cristiano Ronaldo.

Oblak; Savic, Godin, Hernandez, Filipe Luis; Carrasco, Saul, Gabi, Koke; Griezmann, Gameiro. Allenatore: Simeone.

Indisponibili: Vrsaljko, Juanfran, Gimenez e Fernandez.

Squalificati: nessuno.

Navas; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco; Benzema, Ronaldo. Allenatore: Zidane.

Indisponibili: Pepe e Bale.

Squalificati: nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori