DIRETTA/ Modena Novara (risultato finale 0-3): la Igor Gorgonzola vince lo scudetto! (volley donne)

Diretta Modena Novara: risultato finale 0-3. Con i parziali di 20-25, 17-25, 17-25 la Igor Gorgonzola vince anche gara-4 e conquista il primo storico scudetto nel volley femminile

11.05.2017 - Michela Colombo
modena_volley_femminile_rete_2017
Risultati volley femminile (LaPresse)

Modena-Novara 0-3: la Igor Gorgonzola completa la grande serata e per la prima volta nella storia vince lo scudetto di volley femminile. La serie finale contro Modena si chiude sul 3-1, in virtù della vittoria esterna di questa sera: parziali con la Lui Jo che nel quarto episodio ha dato limpressione di aver esaurito la benzina. Non sbagliamo forse nel dire che il tricolore è stato di fatto assegnato in gara-2, quando Modena per larghi tratti aveva controllato e stava dominando il primo set prima di perderlo; lì forze e volontà sono venute meno e le emiliane, che hanno comunque disputato una stagione strepitosa, sono crollate. Questa sera sotto tono Jovana Brakocevic e Yvon Belien, ma anche una Caterina Bosetti che nel primo e nel terzo set non ha dato il consueto contributo; non sono bastate Neriman Ozsoy e Laura Heyrman per consentire alla Liu Jo di prolungare la serie. Per Novara le protagoniste sono soprattutto due: Katarina Barun, la croata di 33 anni che dopo la Chapions League vinta con Bergamo e le Coppe Italia con Bergamo e proprio Novara gioca una partita splendida chiusa con 18 punti, e una Cristina Chirichella cresciuta fino a diventare una giocatrice decisiva. Lultimo pallone lo mette a terra Celeste Plak con un muro su  ; anche la schiacciatrice olandese è stata determinante per la conquista dello scudetto. Per Francesca Piccinini, la veterana del gruppo con i suoi 38 anni, si tratta del quinto: dopo i quattro con Bergamo festeggia anche con la maglia di Novara. (agg. di Claudio Franceschini) 

Modena-Novara 0-2: adesso per la Igor Gorgonzola siamo davvero a centimetri dallo scudetto. Secondo set vinto con il parziale di : ancora grande Katarina Barun (13 punti) che quasi da sola tiene in piedi lattacco ospite, nel parziale sale in cattedra anche Elle Plak (9 punti totali) e per Novara è quasi semplice volare a prendersi il doppio vantaggio, una squadra in cui girano tutte (ci sono punti anche per Sara Bonifacio, Francesca Piccinini e Chantal Dijkema). La Liu Jo dà la sensazione di aver mollato: brutto il set per Modena che ha avuto poco sia da Jovana Brakocevic (un solo punto) che da Yvon Belien, la crescita di Caterina Bosetti (4 punti totali), Laura Heyrman e Neriman Ozsoy non è servita a impattare. Le emiliane restano appese per un filo alla serie scudetto: Novara adesso vola anche sulle ali dellentusiasmo sentendo davvero vicino il sogno di mettere le mani sul primo tricolore della storia. (agg. di Claudio Franceschini) 

Modena-Novara 0-1: il primo set di gara-4 termina con il risultato di e la Igor Gorgonzola è più vicina al primo scudetto della sua storia. La squadra piemontese ha iniziato alla grande, spinta dagli attacchi di Katarina Barun (7 punti) e dai muri di Chantal Dijkema che è la vera rivelazione di questo primo set: sempre avanti nel punteggio, non ha dato respiro alla Liu Jo che per il momento ha poco da Caterina Bosetti e, pur cavalcando Jovana Brakocevic (5 punti) e Laura Heyrman – attenta a muro la centrale belga – e pur rimanendo incollata nel punteggio non è più riuscita a ricucire il margine preso a metà set. Novara adesso si trova a due soli parziali dal fare la storia della società; deve rimanere concentrata per riuscire nel grande obiettivo, la partita potrebbe essere ancora molto lunga e non si deve lasciare nulla di intentato. (agg. di Claudio Franceschini) 

Stiamo per entrare nel vivo di gara 4 tra Modena e Novara, ovvero la prima chance per le azzurre di ottenere il primo scudetto della propria storia: la compagine di Fenoglio infatti sta per scendere in campo al PalaPanini forte del 2-1 ottenuto in gara 3, che chiaramente le emiliane vorranno ribaltare di fronte al caloroso pubblico di casa. Nonostante le belle cose e il forte gioco di squadra messo in campo al Pala Igor in gara 2 e 3 da Novara, le piemontesi sanno bene di non potersi permettere di sottovalutare le avversarie, come ha ricordato giusto qualche giorno fa Pietersen, MVP del match 3 e schiacciatrice di Novara: Dovremo combattere duramente perché Modena si è dimostrata fin qui una squadra davvero forte. Chiaramente Gara-4 non sarà facile come non sono state facili nemmeno le partite che abbiamo vinto, in più non potremo fare affidamento sul nostro palazzetto che è stato incredibile e ci aiutato molto. Pressione sulla squadra? Per noi il passato non conta, vogliamo solo vincere e tutte le nostre forze sono rivolte al prossimo match. 

Si avvicina il fischio dinizio del match tra Modena e Novara, partita a cui le emiliane giungono con la volontà di ribaltare la sconfitta maturata nel turno precedente e di riaprire la striscia che masso in palio il 72^ scudetto della Serie A. nonostante le debolezze mostrate nelle ultime due prove della finale play off le bianconere, guidate da Giulia Leonardi sperano questa sera di regalare al pubblico di casa spettacolo migliore. Proprio il libero di Gaspari alla viglia ha dichiarato: Sicuramente lidea che abbiamo adesso, alla fine di queste due partite a Novara, è che siamo lì, ci manca davvero niente. Sappiamo che se loro sono qui è anche per questa battuta su cui possono contare, dobbiamo solo pazientare e cercare di prendere meno punti diretti oltre a tenerne di più alte in mezzo al campo. Cè da mettere a posto un po la ricezione e un po lattacco che in queste due gare non è andato benissimo. Gara 4? Dico solo che non voglio perdere in casa, non ce lo meritiamo, ci meritiamo di tornare qua per gara 5 e giocarcela quindi faremo di tutto per evitare una sconfitta nella nostra casa.  

Dagli arbitri Puecher e La Micela, è la partita di volley femminile in programma oggi alle ore 20.45 al PalaPanini ed è valida come gara 4 della finale dei play off scudetto del campionato di Serie A1. Vincendo gara 3 la compagine piemontese si è guadagnata in casa la possibilità di giocarsi questa sera il primo break: un successo e la Igor metterebbe in bacheca il primo titolo nazionale, mentre al contrario un insuccesso regalerebbe alle emiliane la possibilità di riaprire la striscia e provare a giocarsi tutto in gara 5, la prossima domenica. 

La sfida di questa sera si annuncia chiaramente caldissima, anche perché fino ad ora si è mostrato come decisivo il fattore campo: Modena infatti ha saputo imporsi solo tra mura amiche mentre le novaresi hanno fatto del supporto dei fan al pala Igor la loro marcia in più contro le ragazze di Gaspari, viste in notevole difficoltà in gara 2 e 3. Anche in gara 3 infatti le bianconere sono partite molto bene grazie soprattutto a spunti individuali a cui ha fatto seguito una forte risposta di squadra da parte delle Azzurre, in grande rilancio nel quarto set nonostante una timide rimonta delle emiliane.

Che la formazione di Gaspari trainata dal un palazzetto sold out possa riaprire la sfida? Intanto ricordiamo che in campo per le formazioni iniziali del match dovremmo rivedere più o meno gli stessi starting six delle altre gare della finale dei play off scudetto di serie A. Per la sua Modena padrona di casa coach Gaspari dovrebbe schierare Brakocevic opposta a Ferretti, Ozsoy e Caterina Bosetti in banda, il duo Heyrman-Belien al centro e Leonardi libero: Fenoglio per la sua Novara invece potrebbe contare nuovamente su Barun, Dijkema al palleggio, Piccinini e Plak in banda, Chirichella e Bonifacio al centro con Sansonna libero titolare.

Ricordiamo infine che la partita tra Modena e Novara, valida quale gara 4 della finale play off di Serie A1 sarò visibile in diretta tv sul canale tematico del digitale terrestre raisport +, disponibile al numero 57 del telecomando, con diretta streaming video assicurata tramite il servizio gratuito raiplay.it. Consigliamo inoltre di consultare anche il sito ufficiale della lega www.legavolleyfemminile.it, per rimanere aggiornati sul tabellino e il risultato live della partita.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori