Madrid Open 2017 / Diretta Nadal Kyrgios (6-3 6-1): Rafa devastante, vince e vola ai quarti

- Claudio Franceschini

Diretta Madrid Open 2017, Nadal Kyrgios: info streaming video e tv, terzo turno nel torneo maschile. Si qualificano Novak Djokovic e Rafa Nadal che schianta Kyrgios, eliminato Andy Murray

Nadal_Montecarlo_tennis_lapresse_2017
Diretta Atp Montecarlo 2018 (Foto LaPresse)

Un devastante Rafa Nadal si prende la vittoria negli ottavi di finale del Madrid Open 2017 e vola a incontrare David Goffin, già battuto nella semifinale di Montecarlo nella quale però il belga era rimasto ampiamente in partita fino a una chiamata discussa (e sbagliata) che gli aveva tolto serenità e concentrazione. La vittoria di Nadal su Nick Kyrgios è netta: nel secondo set il maiorchino ha letteralmente dominato, prendendosi due break di vantaggio per salire sul 4-0 e poi sul 5-1, dove sul servizio dellavversario si è costruito tre match point consecutivi chiudendo al terzo. Un Nadal che nel secondo parziale ha avuto il 92% dei punti con la prima di servizio e il 50% con la seconda, che ha dovuto tirare soltanto due volte; in risposta ha tenuto un totale di 22/38 schiantando un Kyrgios che non ha visto nemmeno una palla break, concedendone invece ben sette. Nadal dimostra dunque di poter ancora vincere titoli con costanza sullamata terra rossa; con la sua vittoria si completa il tabellone dei quarti di finale del Master 1000 di Madrid, saranno Coric-Thiem, Cuevas-Alex Zverev, Goffin-Nadal e Nishikori-Djokovic. Domani scopriremo quali saranno i semifinalisti. (agg. di Claudio Franceschini)

38 minuti di gioco e al Madrid Open 2017 il maiorchino si prende il primo set, un bel vantaggio contro un avversario che quando perde fiducia rischia di andare oltre le righe e perdere la concentrazione necessaria per stare nella partita. Nadal ancora una volta ha avuto i suoi problemi al servizio; tre ace ne e nessun doppio fallo, ma due palle break concesse con Kyrgios che ne ha sfruttata una. Laustraliano però ha lasciato per strada quattro opportunità per farsi prendere il servizio e Nadal, che peraltro ha avuto 6 punti su 8 con le seconde di servizio, è piombato come un falco su due di esse scavando la differenza che gli ha permesso di portare a casa il primo parziale. Kyrgios ha ottenuto appena due punti su sette con le sue seconde (29%); un ace e due doppi falli, è in questo fondamentale che laustraliano deve crescere se vuole riprendere questo ottavo di finale al Miami Open 2017. (agg. di Claudio Franceschini)

Inizia ora Rafa Nadal-Nick Kyrgios al Madrid Open 2017: il match degli ottavi di finale ci dirà chi sarà il prossimo avversario di David Goffin, qualora dovesse essere il maiorchino sarebbe la riedizione della semifinale di Montecarlo che Rafa aveva dominato. Nadal va a caccia del quinto titolo a Madrid e ha la grande possibilità di pareggiare a quota 30 i Master 1000 vinti, impattando con Novak Djokovic che rimane in corsa e domani se la vedrà con Kei Nishikori. Intanto però dobbiamo registrare la qualificazione ai quarti di Dominic Thiem: la testa di serie numero 8 ha battuto al termine di tre appassionanti set, e in rimonta, Grigor Dimitrov con il risultato di 4-6 6-4 7-6 in un tie break terminato 11-9. Laustriaco ha annullato la bellezza di cinque match point andandosi a prendere i quarti di finale che giocherà contro Borna Coric: grande occasione dunque per Thiem, ma è chiaro che il croato gode del massimo rispetto avendo fatto fuori il numero 1 del mondo Andy Murray. Ora però concentriamoci nuovamente sul campo: il Manolo Santana apre le porte a Rafa Nadal e Nick Kyrgios. (agg. di Claudio Franceschini)

Strada spianata per Novak Djokovic e Rafa Nadal al Madrid Open 2017? Sembra essere così, perchè il numero 1 è stato eliminato: a sorpresa Andy Murray, campione in carica nel Master 1000 della capitale spagnola, è caduto in 85 minuti di fronte al classe 96 croato Borna Coric. Risultato 6-3 6-3, e forse non è un caso: Coric aveva già battuto Murray qualche tempo fa e dunque è lecito pensare che lo scozzese soffra in maniera particolare il gioco di un tennista che quando era junior (ha vinto nel 2013 gli Us Open) era considerato tra i potenziali campioni del futuro. Fuori Murray, si spalanca una voragine nella parte alta del tabellone Atp: lavversario di Coric sarà uno tra Grigor Dimitrov e Dominic Thiem (in campo adesso) ed entrambi sono giocatori in grado di arrivare fino in fondo, anche se dovranno eventualmente vedersela con Alexander Zverev – che ha battuto Tomas Berdych per 6-4 6-4 – oppure con uno tra Benoit Paire e Pablo Cuevas, entrambi pericolosissimi perchè specialisti della terra rossa. Nel torneo Wta manca una sola giocatrice per completare il quadro delle semifinali, cioè una tra Eugenie Bouchard e Svetlana Kuznetsova: si è infatti qualificata Kristina Mladenovic che non ha dato scampo a Sorana Cirstea, battuta per 6-4 6-4. La francese si candida ad essere la grande favorita per il titolo, Kuznetsova e Halep permettendo. (agg. di Claudio Franceschini)

Novak Djokovic vola ai quarti del Madrid Open 2017: troverà ad attenderlo come già detto Kei Nishikori. Questa volta per il serbo il match è stato più facile rispetto a ieri: Djokovic si è imposto su Feliciano Lopez con il risultato di 6-4 7-5 dopo unora e 33 minuti, riuscendo a centrare il break decisivo nel secondo set ed evitando così di giocare un tie break che sarebbe sicuramente stato insidioso. Sembra essere un Djokovic in forma migliore rispetto a quella palesata qualche settimana fa, ma adesso la strada contro il giapponese potrebbe complicarsi; intanto ai quarti cè anche David Goffin, che ha superato nettamente Milos Raonic (6-2 6-4) e adesso aspetta il vincente di Nadal-Kyrgios, con la possibilità di vendicarsi della sconfitta che il maiorchino gli aveva inflitto nella semifinale di Montecarlo. Sul campo numero 3 stanno per iniziare il loro match Alexander Zverev e Tomas Berdych, mentre nel torneo femminile Anastasija Sevastova si è regalata una semifinale di un Premier Mandatory battendo a sorpresa Kiki Bertens, con il risultato di 6-3 6-3. La lettone troverà Simona Halep; un break di vantaggio per Kristina Mladenovic nel primo set contro Sorana Cirstea. (agg. di Claudio Franceschini)

Al Madrid Open 2017 è arrivato il momento di Novak Djokovic: ottavo di finale per il campione in carica, che dopo aver sofferto tantissimo contro Nicolas Almagro si trova a giocare contro un altro padrone di casa, Feliciano Lopez che è un veterano del circuito e un giocatore che sulla terra rossa può assolutamente mettere in difficoltà un Djokovic che, come abbiamo già visto nelle scorse settimane, questanno ha leggermente mollato la presa. Comunque il bilancio dei precedenti parla nettamente in favore del serbo: siamo 8-1 e Lopez ha vinto il suo unico match – nei quarti di Dubai 2016 – solo in virtù del ritiro di Nole, che aveva comunque perso il primo set (3-6). Sulla terra i due hanno giocato una sola volta, nel lontano 2011: in casa di Djokovic, a Belgrado, il serbo si era perso la finale con il risultato di 7-6 6-2. Nel frattempo dobbiamo segnalare la vittoria e la qualificazione di Kei Nishikori, che ha sconfitto David Ferrer per 6-3 6-4; il giapponese sarà lavversario proprio di uno tra Djokovic e Feliciano Lopez. In campo femminile è iniziato il quarto di finale tra Kiki Bertens e Anastasija Sevastova: la vincente troverà Simona Halep. (agg. di Claudio Franceschini)

Servono appena meno di unora a Simona Halep per diventare la prima semifinalista del Madrid Open 2017: la rumena continua la corsa al titolo con una vittoria impressionante su Coco Vandeweghe, 6-1 6-1. Impressionante perchè nei primi due turni la Halep non era riuscita a tenere questo livello: buone partenze sia contro Vinci che Stosur, ma poi il secondo set era sempre andato allavversaria e la rumena aveva dovuto riprendere le redini del discorso, rischiando leliminazione al secondo turno contro la nostra Roberta. Oggi invece nessun problema per la numero 3 del seeding, che prosegue dunque la corsa nel Premier Mandatory e attende la prossima avversaria: uscirà dal confronto tra Kiki Bertens e Anastasija Sevastova, con la prima favorita dalla superficie ma la seconda che ha già fatto fuori Karolina Pliskova e la specialista Lara Arruabarrena, e continua la sua scalata nel ranking Wta. Nel torneo maschile è iniziato da poco il secondo set tra Kei Nishikori e David Ferrer: il giapponese, che è testa di serie numero 6, si è aggiudicato il primo per 6-4 e ora andrà a servire sotto 1-2. (agg. di Claudio Franceschini)

Sta per iniziare unaltra lunga giornata al Madrid Open 2017. Si gioca ancora su tre campi: il centrale intitolato a Manolo Santana viene inaugurato dalla campionessa in carica Simona Halep che, dopo essere scampata a Roberta Vinci e Samantha Stosur, affronta ora lamericana Coco Vandeweghe avendo il vantaggio della superficie, ma non potendosi sentire del tutto tranquilla contro unavversaria di livello. SullArantxa Sanchez Vicario in campo invece il giapponese Kei Nishikori, che con il Master 1000 di Madrid ha un conto in sospeso: nel 2014 aveva raggiunto la finale contro Rafa Nadal, ma sullo 0-3 nel terzo set era stato costretto al ritiro per un problema fisico. Attenzione ai match che arriveranno dopo: Novak Djokovic gioca contro un altro spagnolo, il veterano Feliciano Lopez, dopo  aver sofferto tantissimo contro Nico Almagro. Poi sarà il turo di Andy Murray: il numero 1 del mondo, campione qui due anni fa, se la vede con il croato classe 96 Borna Coric, che lo ha già battuto in carriera. Da non perdere anche le sfide sul campo numero 3, dove il nostro Fabio Fognini giocherà il doppio (in coppia con Treat Huey) contro Ivan Dodig e Marcel Granollers: al seguito di questa sfida avremo David Goffin a incrociare il canadese Milos Raonic e poi Alexander Zverev, che ha battuto in tre set Marin Cilic, contro Tomas Berdych che recentemente (a Miami) ha messo in crisi Roger Federer andando ad un passo dalla vittoria. (agg. di Claudio Franceschini) 

Si apre il terzo turno al Madrid Open 2017 (inizio dei match alle ore 12) e sicuramente il match più interessante è quello che oppone Rafa Nadal, testa di serie numero 4, a Nick Kyrgios che in carriera lo ha già battuto e che vuole confermare il suo status di miglior giovane nel circuito del tennis maschile.

Nadal si è qualificato agli ottavi con grande fatica: purtroppo a essere eliminato è stato il nostro Fabio Fognini, che ha lottato e sembrava poter vincere lincontro ma è caduto in un primo set nel quale per due volte aveva centrato il break, e che alla fine si è rivelato decisivo. Nadal punta la quinta vittoria a Madrid: lultima è arrivata nel 2014, questo non è un torneo che ami particolarmente ma ancora una volta il maiorchino può mettere le mani sul tris completando lopera dopo i titoli di Montecarlo e Barcellona, in attesa di provare a vincere il decimo Roland Garros.

Qualora dovesse qualificarsi, Nadal pescherebbe uno tra Milos Raonic e David Goffin; attenzione in particolare al belga che recentemente ha battuto Novak Djokovic e sulla terra rossa parte certamente favorito contro il bombardiere canadese. A proposito di Djokovic, il campione in carica è scampato allinsidia Nico Almagaro in un terzo set combattutissimo; resta in corsa per fare il bis a Madrid (tris a livello assoluto) ma il suo gioco e la sua tenuta mentale non sono ancora ai livelli cui ci ha abituati negli anni scorsi.

Per questo motivo Feliciano Lopez, vecchia volpe del circuito e specialista della terra, ha concrete possibilità di fare il colpo; nei quarti potremmo poi trovare anche David Ferrer che, approfittando del ritiro di Jo-Wilfried Tsonga in quella che sarebbe stata la riedizione di una semifinale al Roland Garros, giocherà il suo ottavo di finale contro Kei Nishikori, finalista al Madrid Open di tre anni fa e vittorioso in tre set su Diego Schwartzman.

Nel torneo femminile ancora una volta Simona Halep ha vinto in tre set; dopo il successo su Roberta Vinci la rumena ha ottenuto il pass per i quarti superando Samantha Stosur, sempre perdendo il secondo set ma rifacendosi in pieno nel terzo. Trova ora Coco Vandeweghe, e attenzione: per ora lamericana rappresenta la sfida più grande sulla strada verso la ripetizione del titolo spagnolo, anche se Kiki Bertens che affronta la sorprendente lettone Anastasija Sevastova, e che la potenziale avversaria in semifinale, ha ottimi argomenti su questa superficie. Continua invece la grande corsa di Sorana Cirstea, che sta provando a tornare sui livelli del 2013: la rumena affronterà oggi Kristina Mladenovic, una delle favorite per il titolo, dopo aver superato Misaki Doi al terzo set.

Il torneo maschile del Madrid Open 2017 è trasmesso in diretta tv su Sky Sport 2 e Sky Sport 3, dunque sarà unesclusiva per gli abbonati al satellite con possibilità di diretta streaming video attivando lapplicazione Sky Go (senza costi aggiuntivi); le partite femminili saranno invece su SuperTennis e dunque al canale numero 64 del vostro telecomando. La web-tv federale è disponibile a tutti e ci sarà la possibilità di assistere ai match anche in diretta streaming video, visitando il sito www.supertennis.tv. Ricordiamo anche le pagine ufficiali dei social network per tutte le informazioni utili sul torneo: facebook.com/mutuamadridopen e, su Twitter, @MutuaMadridOpen. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori