PARTITE IN STREAMING VIDEO/ Mediaset vince in Tribunale: bloccato il sito LiveTv come Rojadirecta

- Mauro Mantegazza

Calcio & diritti tv, Mediaset vince in Tribunale: bloccato il sito LiveTv, imposto ai provider Internet l’obbligo di impedire ogni accesso ai siti che violano il copyright

pallone Brighton Bournemouth
Lapresse

Importante vittoria di Mediaset in difesa dei diritti tv del calcio, Serie A e Champions League: il Tribunale di Milano ha infatti ordinato ai provider di bloccare ogni tipo di accesso web al sito pirata LiveTv, uno di quelli sui quali si possono seguire le principali partite di calcio in barba appunto ai diritti tv, come riferisce digital-news. Con provvedimento datato 8 maggio 2017, il giudice del Tribunale delle Imprese di Milano Silvia Giani ha sancito un importante passo avanti verso la tutela dei contenuti editoriali protetti da diritto d’autore, avendo imposto a tutti i fornitori di connessione alla rete di adottare le misure tecniche idonee a impedire la divulgazione dei contenuti protetti entro il tempo tecnicamente necessario e, comunque, non oltre 48 ore dalla ricezione della specifica segnalazione delle violazioni denunciate dalla ricorrente Mediaset Premium“. Una decisione che recepisce le indicazioni della Corte di Giustizia Europea sulla tutela del copyright online. Le istanze di Mediaset Premium sono state completamente accolte, respinte invece le difese da parte degli operatori telefonici: la Corte, attraverso le 17 pagine di motivazione della sentenza, ha evidenziato più di una volta che la difesa dei diritti esclusivi in ambito autorale necessitano di una tutela efficace” ed effettiva, pur nel rispetto del bilanciamento di tutti gli interessi in gioco.

Dopo aver chiarito che l’onere di segnalazione della diffusione abusiva di prodotti audiovisivi su siti Internet spetta alla società ricorrente, in questo caso Mediaset Premium, il Tribunale ha però imposto agli operatori telefonici ed agli hosting provider l’obbligo di impedire l’accesso ai “siti internet con nomi a dominio LiveTV”, presenti e futuri, imponendo anche una penale di 50 mila euro per ogni violazione successivamente constatata”. In questo modo, il provvedimento del Tribunale di Milano fornisce una tutela più efficace dei diritti esclusivi degli editori, individuando nei fornitori di connettività gli operatori più idonei a contrastare la pirateria digitale. La decisione si colloca in piena sintonia con quanto deciso recentemente anche in Inghilterra da parte dell’Alta Corte di Giustizia di Londra. La Sezione Specializzata Impresa del Tribunale di Milano aveva già in precedenza ordinato cautelarmente a un importante fornitore italiano di connessione internet di inibire a tutti i propri clienti l’accesso al noto portale rojadirecta”, tradizionale punto di riferimento per chi cerca di seguire i grandi eventi sportivi tramite streaming non autorizzati. Mediaset, commentando in modo molto positivo la sentenza del Tribunale di Milano, auspica che l’importante decisione possa agevolare il dialogo con i fornitori di connettività affinché venga trovata una soluzione condivisa per contrastare efficacemente la piaga della pirateria digitale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori