Diretta/ Cittadella Vicenza (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: Vicenza all’inferno (Serie B)

- Stefano Belli

Diretta Cittadella-Vicenza: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 13 maggio 2017 alle ore 15.00

cittadella_ingresso_serieB_lapresse_2017
Video Pescara Cittadella (LaPresse)

Siamo a 5′ dalla fine e il Cittadella pensa solo a difendersi. Ci prova Siega all’86’, destro a giro da fuori area: palla ampiamente sul fondo. Giro palla del Cittadella che attende solo il fischio finale. Intanto l’arbitro assegna 6′ di recupero. In questi minuti non accade praticamente nulla, il direttore di gara fischia la fine del match! Il Vicenza deve solo sperare nel successo del Cittadella contro il Trapani per evitare la Lega Pro. I padroni di casa esultano per la vittoria del Benevento sul Frosinone. La squadra campana riapre il discorso play off a rischio per i 10 punti di vantaggio. Dopo questa giornata i giochi sono riaperti anche per il Cittadella di uno splendido Vido, calciatore di proprietà del Milan.

Girandola di cambi in questa fase del match. Vernier deve lasciare il campo in barella. Effettuati tutti i tre cambi da parte di Venturato. Tante interruzioni in questa ripresa del match, siamo giunti al 70′ e il Vicenza non trova spazi. Vicenza tutto in avanti: De Luca serve in area Siega al 72′, ma Paolucci è provvidenziale e gli leva il pallone prima della conclusione a rete. Difende bene il Cittadella. C’è grande agonismo in campo in questa fase del match ma non ci sono azioni rilevanti. Siamo al minuto 80 e il Vicenza vede sempre più vicina la retrocessione. Gioco molto spezzettato anche in questo finale di gara. Ormai la partita sembra non avere più nulla da dire. Mancano pochi minuti alla fine dell’incontro.

Partita molto bella nella prima frazione, vedremo se il Vicenza riuscirà a riequilibrare il match. Inizia la ripresa, nel Cittadella esce Valzania ed entra Pasa. Il Vicenza attacca a testa bassa in questo inizio di secondo tempo. Al 48′ viene ammonito Chiaretti. Al 49′ azione insistita di Orlando sulla trequarti, palla a De Luca che conclude di destro: blocca senza problemi Alfonso. Il Cittadella punta al contropiede per chiudere la partita. Il Vicenza ci prova ma la squadra di Venturato è molto attenta. Raddoppia Vido al 52′! Seconda doppietta consecutiva per l’attaccante scuola Milan: errore di D’Elia in fase di contenimento. Paolucci lancia in profondità per Vido che non può fallire solo davanti a Vigorito. Per il Vicenza si mette davvero male.

Vido porta in vantaggio il Cittadella! Terza rete consecutiva per l’attaccante scuola Milan: Chiaretti apre sulla sinistra per Valzania, cross in area per Vido che batte Vigorito. Siamo al 15′, brutto colpo per il Vicenza. Ancora Vido al 19′ sfiora la doppietta! Discesa di Valzania che crossa in area, D’Elia in ritardo in marcatura, colpo di testa che termina, però fuori. Retropassaggio sconsiderato di Salvi, per poco non ne approfitta Vita, che rischio per i padroni di casa. Al 30′ esce Scaglia per problemi fisici ed entra Vernier. Orlando mette in mezzo un bel cross, ma Vita non riesce a deviare in rete, occasione Vicenza al 34′! Ancora Vido al 36′ trova la grande risposta di Vigorito sul primo palo, scatenato l’attaccante. Match vibrante in questa fase del match, le due squadre non si risparmiano.

I padroni di casa vogliono consolidare la posizione in zona play off mentre il Vicenza lotta per evitare la retrocessione in Lega Pro e deve vincere per forza. Problemi nel riscaldamento per Bartolomei, al suo posto gioca Paolucci. Inizia il derby veneto, batte il calcio d’inizio il Vicenza. Manovra il pallone il Vicenza in questi primissimi minuti del match. Dopo appena 3′ grandissima occasione per Arrighini! Pasticciano Adejo ed Esposito, l’attaccante supera Vigorito ma spedisce incredibilmente fuori. Si combatte a centrocampo, inizio a buon ritmo. Orlando al 7′ scaglia un grande tiro, ma Alfonso e devia in angolo. Sulla ripartenza Vido spreca una grande chance per il Cittadella, l’attaccante si incarta al momento del tiro. Inizio divertente al Tombolato, le due squadre giocano a viso aperto.

Tra pochi minuti Cittadella e Vicenza faranno il loro ingresso in campo per la quarantunesima giornata del campionato di Serie B, vale a dire la penultima giornata del torneo cadetto. Andiamo a scoprire con quali uomini scenderanno sul terreno di gioco le due squadre, con le scelte tecniche dei due allenatori. Ecco quindi le formazioni ufficiali della sfida! Il Cittadella si schiera con un 4-3-1-2, mentre il Vicenza opta per un 4-3-3. CITTADELLA: Alfonso; Salvi, Scaglia, Pelagatti, Pedrelli; Valzania, Iori, Bartolomei; Chiaretti; Arrighini, Vido. A disposizione: Paleari, Varnier, Volpato, Schenetti, Maniero, Pasa, Paolucci, Iunco, Arrighini, Strizzolo. All. Venturato. VICENZA: Vigorito; Pucino, Adejo, Esposito, DElia; Signori, Gucher, Bellomo; Vita, De Luca, Orlando. A disposizione: Costa, Bianchi, Bogdan, Zaccardo, Zivkov, Rizzo, Giacomelli, Siega, Ebagua, Cernigoi. All. Torrente. 

Sfida delicatissima Cittadella-Vicenza con i padroni di casa che sperano ancora nei playoff che sarebbero anche raggiunti matematicamente ma che potrebbero saltare per il divario tra la terza e la quarta ora di dieci punti. Da parte loro invece gli ospiti sono a meno due dai playout che sono l’unica strada verso la salvezza che non è matematicamente impossibile ma dista cinque punti con solo due partite da giocare. Nel nuovo millennio tra Tombolato e Menti la gara si è giocata ben diciassette volte. In casa dei granata sono stati otto gli incontri con tre vittorie dei biancorossi, due del Citta e tre pareggi. L’ultima gara al Tombolato risale all’aprile del 2015 quando la gara terminò con un secco 0-1. La gara in questione fu decisa da un gol di Di Gennaro su calcio di rigore al minuto novantuno con l’arbitro Maresca che espulse Pierobon costringendo l’allora tecnico Foscarini a inserire Valentijni al posto di Kupisz. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Derby veneto fra Cittadella e Vicenza. Gli amaranto cerano le tredicesima vittoria in casa per rafforzare la propria posizione nei play-off; ottimo il dato dei gol casalinghi segnati ovvero 35 in venti sfide, periodo invece così-così con tre vittorie nelle ultime sette giornate e, soprattutto, tre sconfitte. Lultima al Tombolato è coincisa con il ko (2-3) contro un Cesena in particolare forma. Il Vicenza fuori casa ha perso ben dieci volte, a causa di una difesa horror che ha incassato trenta reti. Leggermente meglio ha fatto l’attacco con diciotto gol realizzati lontano dallo stadio Menti, dove il Vicenza ha vinto per lultima volta a inizio aprile (contro il Latina) spezzando un digiuno che durava addirittura da quasi quattro mesi. In generale i biancorossi non vivono un grande momento: hanno vinto soltanto due volte nelle ultime dieci partite, perdendo in sei occasioni. (agg. di Claudio Franceschini)

La partita tra Cittadella e Vicenza, atteso derby veneto nella 41^ giornata di serie B sarà diretta dallarbitro Rosario Abisso della sezione di Palermo: con lui si coordineranno il primo guardalinee Daniele Bindoni della sezione di Venezia, il secondo guardalinee Tarcisio Villa della sezione di Rimini e il quarto uomo Alessandro Prontera della sezione di Bologna. Il signor Abisso nella stagione in corso della cadetteria ha già diretto diciannove partite, a cui vanno aggiunte nel palmares stagionale anche due in Serie A, rivelandosi fra i più precisi in circolazione. Nella stagione in corso della Serie B il fischietto siciliano ha usato 114 cartellini gialli (media fissata ai 6 a partita), mostrandosi abbastanza severo rispetto agli altri: i cartellini rossi da lui sventolati sono 2, mentre i rigori assegnati sono stati 11 fino ad ora. Ricordiamo infine che nel palmares stagionale di Abisso si contano 2 precedenti con il Cittadella (diretti contro Brescia e Benevento), mentre ammontano a 2 i suoi trascorsi in questo campionato con il Vicenza, che ha incontrato in occasione dei match contro Perugia e Pisa. (agg Michela Colombo)

Dall’arbitro Rosario Abisso della sezione di Palermo, sabato 13 maggio 2017 alle ore 15.00, sarà un incrocio tra ambizioni di Serie A e paura di una Lega Pro sempre più vicina, con due sole giornate ancora da disputare nel campionato di Serie B. Un derby veneto in cui i padroni di casa granata si presentano comunque in un ottimo stato di forma, con la straripante vittoria esterna del posticipo di lunedì scorso, costata ufficialmente la retrocessione per il Pisa di Gattuso, che ha confermato come la squadra di Venturato creda nella possibilità di giocarsi la massima serie ai play off.

Chance che non dipende però più esclusivamente dalle prestazioni dei padovani, col Frosinone che mantenendo dieci punti di vantaggio sul quarto posto potrebbe rendere nulla la possibilità di disputa dei play off. Il Cittadella cercherà il massimo anche per provare ad insidiare il quarto posto attualmente occupato dal Perugia. Di fronte ci sarà però un Vicenza ormai con l’acqua alla gola e col rischio concreto della retrocessione diretta in terza serie. I berici sono crollati nelle ultime due partite, prima sciupando la possibilità di fare punti al Bentegodi subendo due gol nelle battute finali della sfida contro il Verona, quindi perdendo il fondamentale scontro diretto casalingo per la salvezza contro la Ternana. Un ko che ha costretto i biancorossi a ritrovarsi al terzultimo posto in classifica a due punti dalla zona play out e a ben cinque dalla salvezza diretta, ormai praticamente impossibile. Per i vicentini, se sarà salvezza, dovrà passare dal doppio spareggio di fine stagione contro la quintultima della classe.

Le probabili formazioni che si fronteggeranno allo stadio Tombolato: doppia assenza in difesa per il Cittadella, col giudice sportivo che ha fermato per doppia ammonizione il difensore centrale Pascali e l’esterno mancino Martin. La linea difensiva a quattro davanti al portiere Alfonso sarà formata da Salvi, Pelagatti, Scaglia e Benedetti schierati dalla corsia laterale di destra a quella di sinistra. A centrocampo ci sarà spazio per Bartolomei, Iori e Valzania, mentre il brasiliano Chiaretti avrà come di consueto compiti da trequartista, alle spalle del tandem offensivo Arrighini-Strizzolo.

La risposta del Vicenza sarà affidata a Vigorito estremo difensore alle spalle di Andrea Esposito e del nigeriano Adejo, difensori centrali in una linea a quattro con Davide Bianchi esterno laterale di destra e D’Elia esterno laterale di sinistra. Bellomo, l’austriaco Gucher e Signori giocheranno nel terzetto titolare di centrocampo, mentre nel tridente offensivo toccherà a De Luca, a Orlando e all’altro nigeriano Ebagua. 

Il Cittadella aveva iniziato alla grande il campionato con una serie di vittorie che aveva portato la squadra granata in testa alla classifica. Il 4-3-1-2 di Venturato sta arrivando ora in grande spolvero dal punto di vista atletico, come si è visto nel match giocato in crescendo contro il Pisa. La vittoria all’Arena Garibaldi è stata comunque estremamente importante anche per la reazione proposta dopo le sconfitte contro Cittadella e Cesena. Per il Vicenza di Torrente 4-3-3 e bisogno disperato di punti, dopo il sorpasso subito per mano della Ternana dopo la pesante sconfitta interna di domenica scorsa. Un ko che ora costringe i berici a rincorrere a due punti di distanza proprio gli umbri: dopo la parentesi di due stagioni fa con la Serie A sfiorata, per il Vicenza si tratterebbe dell’ennesima parentesi nera, nonché della terza retrocessione in Lega Pro nelle ultime sei stagioni.

Per quanto riguarda le quote delle agenzie di scommesse, la vittoria del Cittadella, pur quotata oltre il raddoppio, viene considerata il risultato più probabile con successo interno proposto a 2.05 da Betfair, invece il successo esterno del Vicenza viene offerto ad una quota di 4.10 da Paddy Power, con il pareggio che viene invece quotato 3.30 da Snai. Per seguire la diretta tv di Cittadella-Vicenza, sabato 13 maggio 2017 alle ore 15.00, sarà necessario un abbonamento alla pay tv satellitare che trasmetterà la partita sul canale 255 (Sky Calcio 5 HD). La diretta streaming video via internet potrà invece essere seguita dagli abbonati Sky sul canale skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori