DIRETTA / Trapani Cesena (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: romagnoli salvi! (Serie B)

- Mauro Mantegazza

Diretta Trapani Cesena: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la quarantunesima giornata del campionato di Serie B

Abdul_Iacoponi_Cesena_Entella_lapresse_2017
Video Entella Pescara, Serie B 26^ giornata (Foto LaPresse)

Il Cesena agguanta aritmeticamente la salvezza grazie alla vittoria ottenuta quest’oggi sul campo del Trapani nella 41esima giornata del campionato cadetto. La formazione siciliana adesso ha bisogno di un miracolo per evitare i play out e nel prossimo turno dovrà battere il Brescia di Gigi Cagni. Tornando alla gara disputata al Provinciale, i romagnoli passano dopo appena venti minuti di gioco grazie ad un bel gol di Ciano, il quale si era già reso pericoloso in almeno due occasioni. La risposta del Trapani si concretizza al trentaduesimo, quando Maracchi supera Agliardi con un tentativo ravvicinato con il patto. A fine primo tempo Rodriguez timbra la traversa, ma nella ripresa mette a segno la rete della vittoria sugli sviluppi di un contropiede perfetto. Trapani al tappeto, il Cesena mette le mani su un’altra stagione in Serie B. 

Quando siamo giunti oltre l’ottantesimo minuto della sfida tra Trapani Cesena, il risultato è fermo sul due a uno in favore della formazione romagnola. I bianconeri, infatti, sono passati in vantaggio poco fa grazie ad una marcatura di Rodriguez che accende il finale della gara. L’azione: contropiede velocissimo della compagine romagnola, palla di Ciano per Rodriguez che trafigge con freddezza Pigliacelli. Adesso si fa durissima per il Trapani, con il Provinciale che sprofonda nel silenzio. Pochi minuti separano le due squadre dal triplice fischio finale. L’unico brivido per Agliardi, negli ultimi minuti, lo ha provocato Citro con un colpo di testa. 

Finisce uno a uno il primo tempo di Serie B tra Trapani e Cesena. Le due squadre hanno da poco guadagnato l’ingresso negli spogliatoi per rifiatare con l’intervallo e tra pochi minuti saranno di nuovo sul rettangolo verde per proseguire con la ripresa. I romagnoli sono passati in vantaggio al ventesimo grazie ad una meravigliosa giocata calciata su punizione da Ciano, il quale trafigge Pigliacelli per il momentaneo 1-0 dei bianconero. Poco dopo il Trapani colpisce un palo pieno su piazzato, la gioia del gol però è solo rimandata al trentaduesimo minuto quando Maracchi insacca alle spalle di Agliardi con un piattone perfetto. Poco prima del duplice fischio, il Cesena sfiora il soprasso con un tiro ravvicinato di Rodriguez: la traversa grazia i siciliani. 

E’ cominciata da quasi quindici minuti di gioco la sfida di Serie B tra Trapani e Cesena, con il risultato sempre fermo sullo 0-0. Partita abbastanza vibrante, con la formazione romagnola che si è resa pericolosa in due occasioni in questa prima parte della gara. Dopo appena un giro di lancetta, Ciano chiama in causa Pigliacelli con un tiro al volo che il portiere del Trapani riesce a respingere con grande tempismo. Al decimo grave errore a centrocampo di Casasola, il quale perde il possesso della sfera in favore di Renzetti che fugge via e confeziona un bel cross proprio per Ciano: il giocatore del Cesena si trova in buona posizione ma fallisce clamorosamente l’occasione di portare i suoi in vantaggio con un tentativo decisamente sballato. Il Trapani prova a scuotersi in contropiede, con Nizzetto che pesca Maracchi sul secondo palo. L’azione sfuma in un nulla di  fatto. 

Sta per cominciare, andiamo allora a vedere quali sono le formazioni ufficiali delle due squadre che si affrontano in questo posticipo della 41^ giornata di Serie B che ha fatto discutere perché viola alla penultima giornata il principio della contemporaneità delle partite, in questo caso significativo per la lotta salvezza. Comunque ormai i giochi sono fatti, meglio andare a vedere le scelte dei due allenatori: modulo 4-3-3 per il Trapani di Alessandro Calori, con il tridente offensivo formato da Nizzetto, Coronado e Manconi; replicherà Andrea Camplone con il modulo 3-5-2 scelto per il suo Cesena, con la coppia dattacco formata da Rodriguez e Ciano. TRAPANI (4-3-3): Pigliacelli; Casasola, Pagliarulo, Legittimo, Rizzato; Maracchi, Rossi, Barillà; Nizzetto; Coronado, Manconi. Allenatore: Alessandro Calori. CESENA (3-5-2): Agliardi; Donkor, Ligi, Capelli; Balzano, Garritano, Laribi, Crimi, Falasco; Rodriguez, Ciano. Allenatore: Andrea Camplone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

una gara molto interessante da seguire con i padroni di casa che vogliono uscire da una zona playout che potrebbe costringerli quindi allo spareggio per salvarsi. Da parte sua il Cesena è praticamente salvo anche se non ancora matematicamente parlando. Sono cinque i precedenti tra le due squadre con due vittorie dei romagnoli, una dei siciliani e due pareggi. Al Provinciale di Erice si sono giocate due partite con una vittoria per parte e nessun pareggio. L’ultima gara a Trapani risale all’aprile del 2016, gara terminata 2-1 con le reti di Barillà e Petkovic con Dalmonte che siglò la rete della bandiera al novantesimo. Invece l’altro precedente risale al settembre del 2013 e vide i bianconeri imporsi col risultato di 0-1 grazie a una rete di Massimo Volta. (agg. di Matteo Fantozzi)

Il Trapani si prepara ad affrontare il Cesena: vediamo allora i due numeri a confronto delle due squadre. I siciliani al Provinciale hanno vinto quattro delle ultime cinque sfide, grazie ad una difesa quasi ermetica con diciassette gol subiti; ottimo momento per il Trapani, che ha perso quattro volte nelle ultime 10, ma è riuscito a salire posizioni in classifica eliminando di fatto i pareggi (lultima volta è successa il 4 marzo contro il Latina, fanno quindi 11 partite senza segno X). Meno preciso l’attacco, andato in rete solo 23 volte. Il Cesena fuori casa ha vinto tre volte, colpa di una difesa spesso battuta, addirittura 31 volte; attenzione però, perchè i romagnoli hanno vinto due delle ultime tre partite giocate lontano dal Manuzzi e prima di perdere in casa contro il Novara avevano raccolto 15 punti in sette partite, archiviando di fatto la salvezza con due giornate di anticipo. (agg. di Claudio Franceschini)

Verrà diretta dal signor Livio Marinelli della sezione di Tivoli: nella 41^ giornata di Serie B la quaterna arbitrale sarà completata dal primo assistente di linea Marco Citro della sezione di Battipaglia, dal secondo assistente di linea Giuseppe Opromolla della sezione di Salerno e dal quarto uomo Luigi Pillitteri della sezione di Palermo. Per Marinelli, neo promosso dalla Lega Pro, le partite dirette in stagione per la cadetteria sono state già 13: nelle gare in oggetto il fischietto laziale ha utilizzato 64 cartellini gialli, stabilizzandosi sulla media appena inferiore alle cinque sanzioni per ogni match, mentre sono stati 3 i cartellini rossi, i calci di rigore assegnati solo quattro. Nel palmares stagione per Marinelli si conta appena un precedente con il Trapani, diretto nella 6^ giornata di serie B contro la Salernitana: il fischietto laziale ha incontrato il Cesena solo una volta questanno in occasione della partita che ha visto i romagnoli fronteggiare il Vicenza. (agg Michela Colombo)

Sarà diretta dall’arbitro Marinelli oggi pomeriggio, sabato 13 maggio alle ore 18.00 (è il primo posticipo), allo stadio Provinciale di Erice dove si giocherà questa partita della 41^ giornata di Serie B. Trapani e Cesena si affrontano in un match ad alta tensione per i siciliani, che sono costretti a vincere per continuare a tenere vivo il discorso salvezza e farlo passare almeno dai play-out e il Cesena che classifica alla mano appare praticamente salvo, ma che ha ancora non ha la matematica dalla sua parte. I siciliani nel turno successivo saranno poi chiamati alla probabilmente decisiva trasferta di Brescia e devono assolutamente vincere per arrivare al match con le Rondinelle con tutte le carte da giocare per salvarsi. Come si vede il match è molto interessante: se poi ci aggiungiamo che Cesena negli ultimi giorni è stata scossa da voci su un cambio di allenatore a fine stagione il quadro è decisamente completo.

Il Trapani di Calori è reduce dalla sconfitta sul campo del Frosinone, arrivata per 1 a 0 e dopo una partita comunque di spessore. I siciliani infatti hanno messo per 80 minuti alle corde la squadra laziale, che dopo aver trovato il vantaggio ha provato ad amministrare, mettendosi nella condizione di subire le sfuriate dei siciliani, che però tra sfortuna e poca precisione sotto porta non sono riusciti a trovare un pareggio che sarebbe stato meritato. La vittoria del Novara proprio contro l’avversario odierno ha vanificato la vittoria che i siciliani avevano ottenuto in casa contro la Virtus Entella (2 a 0), rimandandoli in zona play-out. Certo l’andamento del Trapani è stato troppo altalenante nelle ultime gare per poter pensare di uscire definitivamente dalla zona play-out, ma la squadra ha mostrato di credere nella salvezza con prestazioni sempre gagliarde e appare effettivamente pronta a giocarsi tutto in questi ultimi 180 minuti: la speranza è quella di non vivere una retrocessione dopo che l’anno scorso è stata sfiorata la Serie A, sfumata soltanto nella finale play-off contro il Pescara.

Al Provinciale arriva un Cesena che sembra in preda ad una crisi di nervi dopo la sconfitta interna contro il Novara di Boscaglia, tra le altre cose ex tecnico proprio del Trapani. Lo stop, maturato per una rete di Macheda e per una prestazione sicuramente non all’altezza non ha compromesso la corsa salvezza dei romagnoli, ma senza dubbio l’idea di Campilone era quella di festeggiare la salvezza dopo il match contro i piemontesi, mentre sono stati questi ultimi a fare il colpo che garantisce la permanenza in Serie B. Ora il Cesena deve trovare i punti necessari tra Trapani e ultima di campionato e dovrà provare a farlo in un ambiente non troppo tranquillo viste le voci che vogliono la società a caccia di un nuovo tecnico per la prossima annata, nonostante l’ottimo lavoro fatto da quello attuale, che ha raccolto l’eredità di Drago e ha portato il Cesena ad un passo dalla salvezza.

Per quanto riguarda le formazioni, entrambi i tecnici dovranno fare i conti con delle assenze. Nelle file dei siciliani non ci sarà ancora Kresic, che deve recuperare da una brutta distorsione alla caviglia destra. Oltre al difensore sarà sicuramente tra gli indisponibili Colombatto: il mediano è infatti stato convocato dalla selezione Under 20 dell’Argentina per i Mondiali di categoria che inizieranno tra pochi giorni in Corea del Sud. Anche il tecnico del Cesena deve fare i conti con alcune defezioni che potrebbero portarlo a giocare con un 4-5-1 in quella che è una trasferta che si preannuncia molto complicata dal punto di vista ambientale. L’infermeria risulta abbastanza piena e quindi la formazione al momento risulta in alto mare. In avanti sembra invece certa la conferma di Ciano, vero trascinatore della formazione romagnola in questa seconda parte di stagione.

Andando a vedere come i bookmakers vedono questo match, si può dire che la Snai vede il Trapani nettamente favorito, considerando che una vittoria dei siciliani viene quotata a 1,45 volte l’eventuale cifra giocata. Un colpo esterno del Cesena viene invece pagato molto di più, ovvero 6,50 volte l’eventuale scommessa effettuata. Anche un pareggio risulta risultato pagato abbastanza bene, visto che un eventuale risultato di questo tipo viene pagato, sempre dalla Snai, 4,25 volte la scommessa che si dovesse andare ad effettuare prima del fischio di inizio.

Trapani Cesena sarà trasmessa in diretta tv dal bouquet satellitare: per tutti gli abbonati al pacchetto Calcio l’appuntamento è su Sky Calcio 2, con la possibilità di seguire la partita che si disputa in posticipo alle ore 18.00 di oggi, sabato 13 maggio, anche in diretta streaming video grazie all’applicazione Sky Go. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori