Classifica Giro d’Italia 2017/ La maglia rosa e le altre graduatorie. Kangert nella top ten! (11^ tappa)

- Claudio Franceschini

Classifica Giro d’Italia 2017: si corre oggi 17 maggio l’undicesima tappa della carovana rosa, intanto l’olandese Tom Dumoulin vincendo la cronometro diventa la nuova maglia rosa

Dumoulin_rosa_GirodItalia_lapresse_2017
Dumoulin Maglia Rosa Giro D'Italia 2017 La Presse

Al termine della 11^ tappa del Giro dItalia 2017, completato larrivo di tutti i corridori oggi impegnati andiamo a vedere nel dettaglio come si configura la nuova classifica generale: rimane in maglia rosa Tom Dumoulin, con il tempo di 47h 2207. Alle sue spalle resiste il colombiano della Movistar Nairo Quintana con un ritardo 2 minuti e 23 secondi: terzo gradino per Mollema con 2 minuti e 38 secondi di distacco, con Pinot quarto che si tiene alle spalla in quinta posizione il nostro Vincenzo Nibali a tre minuti e 5 secondo di distacco dallolandese della Sunweb. Sale invece al sesto posto Amador, autore di una bellissima prestazione in questa 11^ tappa del Giro dItalia 2017, mentre scivola alla settima piazza il ciclista olandese Bob Jungels. Entra nella top ten della classifica generale per la maglia rosa lestone della Astana a Tanel Kangert, con un ritardo rispetto a Dumoulin di 3 minuti e 59, mentre rimangono in lizza entro i 4 minuti bassi di ritardo litaliano Domenico Pozzovivo e il russo della Katusha Zakarin: esce così dalla graduatoria Kruijswijk.(agg Michela Colombo)  

E ancora Tom Dumoilin il leader della classifica generale del Giro dItalia,che riesce a manette la maglia rosa delledizione del centenario al termine della 11^ tappa, che oggi ha portato i corridori da Firenze e Bagno di Romagna. Come da pronostico il finale di questa tappa è stato a dir poco emozionante con tante sorprese che hanno movimentato la corsa fin dalle prime battute che sul traguardo in terra romagnola.  Nonostante la bella vittoria di  Omar Fraile infatti lolandese non ha perso la maglia grazie ai 2 minuti e 23messi a bilancio nella cronotappa di ieri: il successo nella tappa di oggi ha però regalato allo spagnolo della Movistar ben 44punti  nella graduatoria riservata agli scalatori, in questo modo quindi Fraile avrebbe i medesimi punti dei Jan Polan, attuale maglia azzurra. In alta classifica generale si segnala il grande alzo in avanti di Amador, che ora dovrebbe volare alla testa posizione appena a alle spalle di Vincenzo Nibali, con in ritardo di appena minuti scarsi rispetto alla maglia rosa di Dumouilin. (agg Michela Colombo)

Mancano appena 46 km allarrivo della 11^ tappa del Giro dItalia 2017 fissato oggi a Bagno di Romagna e  fissata a questo momento lesito della gara sarebbero non poche le sorprese che avremmo nella classifica generale, cui ricordiamo è Tom Dumoulin lattuale leader con la maglia rosa. Proprio la maglia rosa al momento infatti registra un ritardo rispetto ai battistrada di circa 5 minuti, mentre davanti al gruppone si staglia due gruppetti di inseguitori dove si segnala limportante presenza del ciclista costaricano Amador. Il corridore del Movistar al momento infatti registra un ritardo rispetto alla testa della corsa di circa tre minuti abbonanti, che se nulla cambiasse fino al traguardo, gli consentirebbe  di salire nella classifica generale del Giro dItalia ad appena un minuto dalla maglia rosa di Dumoulin.  Con questo ritardo Amador quini salirebbe inaspettatamente alla seconda piazza della generale avendo alle spalle Nairo Quintana, che invece ha segnato un gap di 2 minuti e 23 secondi al termine della cronotappa di ieri. (agg Michela Colombo) 

Siamo a circa metà della 11^ tappa del Giro dItalia 2017 e i corridori impegnati nel percorso che va da Firenze  a Bagno di Romagna hanno già superato 2 dei 4Gpm previsti: se quindi appare al momento troppo presto per capire a chi potrà andare la maglia rosa, possiamo però combinare a fare qualche calcolo per quanto riguarda le altre graduatorie, e nello specifico quella dedicata gli scalatori, caratterizzata dalla maglia azzurra. Come da pronostico non sono stati i big ma uomini classifica  a farsi vedere nelle prime posizioni al rilevamento dei Gpm, ma uomini classifica, ed è possibile che anche nelle restanti due vette i protagonisti più attesi rimangano in gruppo. Nessun spostamento di rilievo quindi nella parte alta della classifica e non il grande balzo in avanti fatto dal ciclista della Dimension Data Omar Fraile che con il terzo posto al Gpm di 2^ categoria del Passo della Consuma e la prima posizione al Gpm di 3^ categoria del Passo della Calla, ha assommato 13punti che lo portano a quota 25 nella classifica generale degli scalatori, che al momento vale il quarto piazzamento al posto di Teklehaimanot. (agg Michela Colombo)

Stiamo per entrare nel vivo della 11^ tappa del Giro dItalia 2017 , appuntamento che si annuncia decisivo anche per quando riguarda la classifica generale delledizione del centenario, che come noto consegna al suo leader liconica maglia rosa. Dopo la splendida prestazione registrata nella cronometro di eri pomeriggio la rosa è andata dritta sulle spalle di Tom Dumoulin, che oggi scenderà in strada per difenderla dagli attacchi di Nairo Quintana, ex leader della classifica generale e alfiere della Movistar. Date le crateriche del percorso della11^ tappa da Firenze e Bagno di Romagna non pare atteso un exploit da parte dl colombiano che però porrebbe comunque firmare una buona prestazione che gli permetterebbe di ridurre almeno in parte il grave distacco in classifica: Quintana infatti ora registra un ritardo rispetto allolandese di  di 2 minuti e 23 secondi dalla seconda piazza. Sulla carta appare difficile che il ciclista della Sunweb possa oggi perdere la maglia rosa, ma va detto che il tracciato di oggi appare molto complesso e di difficile interpretazione e quindi sono attese moltissime sorprese anche da parte di outsider. (agg Michela Colombo) 

Ci avvinciamo sempre di più al via della 11^ tappa del Giro dItalia 2017, che oggi porterà i ciclisti delledizione del centenario da Firenze a Bagno di Romagna, che potrebbe portare nuovamente a grandi mutamenti nella classifica e non solo in quella generale. Diamo quindi un occhio alle altre graduatorie del Giro concentriamoci per un momento su quella riservata agli scalatori, cui ricordiamo va la maglia azzurra al leader. Il percorso di questa ì11^ tappa infatti previenine 4 Gpm, ovvero i cosiddetti Gran Premi della Montagna, due di livello 2 e due di livello 3: il tracciato quindi prevede salite di per se poco impegnative anche se il percorso completo prevedere complessità notevoli nellimpostazione e nella preparazione della propria gara. Limprevisto quindi pare davvero dietro langolo ed è molto difficile capire chi potrebbe essere il favorito sia per la vittoria della gara che come prossimo leader della classifica della Montagna 2017: i big si esporranno o qualche outsider potrà dire la sua? Intanto riepiloghiamola situazione nella top 5 della maglia azzurra ora sulle spalle del ciclista sloveno della Uae Emirates Jan Polanc (vincitore  4^ tappa) con 44 punti, seguito a + 9 dalex maglia rosa Nairo Quintana (consegnata ieri nella10^ tappa a un insuperabile Tom Dumoulin): terzo posto per il francese della FDJ Pinot con 27 punti, quarta piazza per Teklehaimanot (Dimension Data) a 3 punti e Zakarin quinto con 19punti (Katusha) (agg Michela Colombo)

Come si presenta la classifica del Giro d’Italia 2017 alla partenza dell’undicesima tappa, la Firenze-Bagno di Romagna? Si presenta con una nuova maglia rosa: l’olandese Tom Dumoulin,che l’ha sfilata a Nairo Quintana e ha pipù di due minuti di vantaggio sul colombiano. Bellissima tappa quella che martedì ha portato ad un vero e proprio stravolgimento in classifica generale, stravolgimento figlio della cronometro che da Foligno ha portato i corridori della carovana rosa nel bel borgo di Montefalco. I quasi quaranta chilometri su un percorso abbastanza variegato con continui saliscendi, hanno messo in evidenza la bravura di Tom Dumoulin grande favorito della vigilia a tagliare il traguardo con un grande vantaggio in termine di minutaggio, ed ad impossessarsi per questo dell’ambita mglia rosa. Ottima impressione anche per Vincenzo Nibali, lo squalo dello stretto aveva solamente lobiettivo di recuperare secondi preziosi sul capitano della Movistar Nairo Quintana, cosa che gli è riuscito benissimo, stante il suo arrivo ben 46 secondi prima del colombiano.

Lormai ex maglia rosa ha invece pagato uno svantaggio pesante nei confronti del leader di giornata, arrivando sotto lo striscione dellarrivo a quasi due minuti e mezzo dal francese. Stravolgimento in classifica ampiamente previsto dal pronostico, con Tom Dumoulin vero mattatore di questa cronometro di difficilissima interpretazione. Lolandese che già aveva indossato la rosa lo scorso anno nella prima tappa (sempre a cronometro) del giro, ha di fatto stracciato gli avversari ed è stato lunico ad abbattere il muro dei 47 chilometri orari di media, bellissima la sua pedalata, pedalata che non ha influito minimamente del vento che ha invece infastidito gli avversari diretti dell’olandese. Bene si è difeso il nostro Vincenzo Nibali che grazie ad una preparazione ad hoc ha limitato i danni, riuscendo finanche a riguadagnare qualcosa su quello che sembra il suo avversario più pericoloso per la vittoria finale: Nairo Quintana.

Qualche stravolgimento nelle altre classifiche soprattutto relativamente al miglior under 25, maglia bianca di miglior giovane domani di nuovo sulle spalle di Bob Jungels (Quick Step Floors), che approfitta del fatto che il nostro connazionale Formolo non ha nella cronometro la sua migliore arma. Maglia ciclamino invece che rimane sulle spalle di Gaviria, cosi come la maglia azzurra di miglior scalatore che domani sarà ancora indossata da Pollanc, Domani tappa abbastanza impegnativa che porterà i corridori da Firenze a Bagno di Romagna, la frazione sarà impegnativa non tanto per il chilometraggio, quanto per la scalata di ben quattro colli in rapida successione, lultimo il monte Fumaiolo ha un altezza di oltre 1.300, e per quanto venga considerato un Gran premio di seconda categoria potrebbe rimescolare le gerarchie tra i big della corsa. Da attenzionare anche la maglia di scalatore che domani potrebbe cambiare proprietario in virtù della presenza di ben quttro gran premi della montagna.

1. Tom Dumoulin (NED) 47h 22′ 07″

2. Nairo Quintana (COL) +2’23”

3. Bauke Mollema (NED) +2’38”

4. Thibaut Pinot (FRA) +2’40”

5. Vincenzo Nibali (ITA) +2’47”

6. Andrey Amador (CRC) +3’05”

7. Bob Jungels (LUX)+3’56”

8. Tanel Kangert (EST) +3’59”

9. Domenico Pozzovivo (ITA)+4’05”

10. Ilnur Zakarin (RUS)+4’17”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori