DIRETTA/ Alessandria Casertana (risultato finale 3-1) info streaming video RaiPlay: i grigi son tornati!

Diretta Alessandria-Casertana: info streaming video RaiPlay, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di playoff Lega Pro è in programma mercoledì 24 maggio 2017

24.05.2017 - Stefano Belli
Alessandria_Casertana_playoff_lapresse_2017
Risultati Lega Pro: l'Alessandria ospita la Casertana (Foto LaPresse)

Sostituzione nell’Alessandria. Gonzalez lascia il posto a Fischnaller e la fascia da capitano a Sosa. Poco dopo ecco una classica staffetta in attacco, vista in molte occasioni dai tifosi grigi: Evacuo subentra a Bocalon. Il ritmo del match si abbassa notevolmente. Ultimo cambio anche per la Casertana: esce Corado ed entra De Filippo. La Casertana nel finale propone lunghe fasi di possesso palla. Giorno e Magnino però, una volta arrivati nella trequarti avversaria, non riescono a trovare sbocchi per la manovra. Ne escono così diversi lancia per Ciotola e Taurino ma la difesa grigia resta molto attenta. Nessuna particolare occasione nei minuti finali. L’Alessandria controlla con carattere il vantaggio mentre la curva nord intona finalmente cori di sostegno per i giocatori. Ritrovata dunque l’unione tra città e squadra. Domani l’Alessandria conoscera il nome degli sfidanti nei quarti di finale. Finisce qua la stagione della Casertana.
 

Al 62esimo l’Alessandria trova il gol del 3-1. Marras trova lo spazio sulla destra per il cross. La palla è destinata a Bocalon che con un colpo di testa indirizza bene. Ginestra può solo toccare. Primo cambio per l’Alessandria. Sosa subentra a Piccolo. Un difensore per un altro. La Casertana ormai non ne ha più. La sua stagione finisce oggi. L’Alessandria invece sulle ali di un ritrovato entusiasmo dopo una primavera molto difficile cerca addirittura il poker. Gonzalez per Bocalon. Ginestra esce e sbroglia una situazione complicata. Altro giallo invece per i falchetti. Stavolta tocca a Ramos, sanzionato per proteste. Sostituzione operata da Esposito: esce Orlando, entra Colli. Altra chance per i grigi. Gonzalez libera Branca il quale piomba in area ma, da pochi passi, spara alto. Al 74esimo si rivede la Casertana. Ci prova il neo-entrato Taurino, ma non crea grossi problemi a Vannucchi.
 

La ripresa comincia con gli stessi ventidue in campo. Arriva intanto il dato sugli spettatori paganti al Moccagatta: 3.005. Più di cento dei quali sono tifosi campani stipati nel settore ospiti. La Casertana ci prova per prima. Ramos salta Marras e crossa da sinistra. Tutti, Vannucchi compreso, lisciano e la palla passa pericolosamente in area. Per fortuna dei piemontesi nessuno dei rossoblù è pronto alla deviazione. Osa qualcosa la Casertana che mada sul terreno di gioco Taurino al posto di Carriero. Al 55esimo i padroni di casa sfiorano il gol del 3-1: Pregevole azione tra Nicco, Bocalon e Gonzalez. Tira l’argentino ma la palla colpisce la parte alta del legno. La Casertana abbassa il ritmo e l’Alessandria prova ad approfittarne: Marras in profondità trova Bocalon mandandolo all’uno contro uno. Ginestra risolve in uscita bassa mantenendo ancora vive le residue speranze degli ospiti.
  
 

Alla mezzora punizione dal limite per la Casertana scaturita da un fallo di Piccolo, ammonito nell’occasione. Per quanto riguarda le reti. Il vantaggio della Casertana è arrivato da una deviazione vincente di Ciotola su un tiro sporco di Corado. Il pareggio dell’Alessandria grazie a Gozzi che ha risolto una mischia generata da un corner battuto da Gonzalez. Terzo ammonito nelle fila della Casertana. Si tratta di De Marco, autore di un fallo ai danni di Nicco. I piemontesi vanno vicino al gol al 41esimo. Rapida triangolazione al limite e palla per Cazzola, anticipato in extremis prima del tiro. La partita nel finale diventa maschia. Tanti falli, gioco molto spezzettato. Prima dell’intervallo l’Alessandria trova il gol del 2-1. Gonzalez crossa in area, Cazzola svetta in area e incorna in maniera perfetta. Ginestra fuori causa, il pallone si infila in rete. Fine primo tempo.
 

Occasione Alessandria al 14esimo. Marras atterrato dalla difesa ospite. Punizione per i piemontesi. Gonzalez ci prova dai 25 metri ma calcia malissimo. Poco dopo Carriero affonda il tackle da dietro su Nicco e rimedia il primo gialllo della gara. La partita si fa maschia. Cazzola entra duro su Giorno a centrocampo. Giallo anche per il centrocampista dell’Alessandria. I piemontesi nel frattempo sfiorano il gol del vantaggio. Gonzalez approfitta di un errore di D’Alterio presentandosi a tu per tu con Ginestra. L’ex attaccante del Novara manda però la sfera altissima. Al 27esimo si sblocca il risultato. Ciotola conclude in maniera precisa trovando lo spazio per battere Vanucchi. Dura poco però la gioia degli ospiti, l’Alessandria pareggia subito. Gozzi fa svanire immediatamente le preoccupazioni dei tifosi. Con il passare dei minuti l’Alessandria si sarebbe dovuta sbilanciare rischiando qualcosa e invece trovando subito il pari può gestire meglio il gioco.
 

Bepi Pillon schiera i grigi con il 4-4-2. Tra i pali Vannucchi, in difesa Celjak, Gozzi, Piccolo e Manfrin. Ala destra Marras, centrocampisti centrali Cazzola e Branca, Iocolano a sinistra. In attacco Gonzalez e Bocalon. La Casertana di Raffaele Esposito risponde con il 4-3-3. Ginestra in porta, De Marco, D’Alterio, Rainone    e Ramos in difesa. A centrocampo Carriero, Giorno e Magnino. In attacco Orlando, Corado e Ciotola. Arbitra Francesco Fourneau della sezione AiA di Roma 1. Prima del calcio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare l’ex arbitro, nonché designatore arbitrale di Lega Pro e Serie B, Stefano Farina, prematuramente scomparso nella giornata di ieri. Si riparte dall’1-1 dell’andata. Subito un “giallo” in area di rigore dell’Alessandria. La Casertana protesta per un presunto tocco di mano di Manfrin in area. L’arbitro fa cenno di proseguire. Poco dopo ancora i campani in avanti. Orlando per Corado che calcia prontamente. Respinge con il corpo Vannucchi.

I grigi tornano in campo per contendere alla Casertana il passaggio del turno ai play off di Lega Pro, consapevoli dopo lo 0-0 ottenuto allandata che a loro basterebbe un pareggio per ottenere la qualificazione. Oltre al regolamento però vi sono anche diverse statistiche a favore della compagine piemontese pronta a scendere in campo: i grigi negli ultimi 10 incontri disputati tra le mura di casa hanno raccolto a bilancio ben 8 vittorie di cui 6 di fila. Nonostante questa statistica lAlessandria dovrà comunque fare attenzione a non abbassare la guardia visto il rendimento comunque positivo della Casertana in trasferta: nel medesimo periodo infatti i rossoblù in terra ostile hanno segnato 4 successi e 2 pareggi. Per quanto riguarda lo stato di forma ricordiamo che entrambe le squadre stanno per scendere in campo con un ottimo bilancio: negli ultimi 5 incontri disputati lAlessandria ha raccolto 42 vittorie e tre pari, mentre la Casertana ha messo a bilancio 1 sconfitta e 2 successi. (agg Michela Colombo)

Si avvicina il ritorno dei playoff di Lega Pro tra Alessandria e Casertana. Dopo il pareggio dell’andata, la formazione ospite crede ancora alla qualificazione al turno successivo anche se non sarà facile fare bene sul campo dei piemontesi. Ciò nonostante, resta l’impegno della Casertana, che ha saputo mettere in difficoltà una squadra sulla carta ben più quotata. soddisfatto il consulente sportivo del club Aniello Martone, che ha così parlato ad Alè Casertana: Vedere un tifo del genere, caloroso e trascinante, è stato davvero uno spettacolo. Si respirava aria di grande calcio. Ogni cosa era al proprio posto e quando abbiamo visto le tribune piene ci siamo emozionati. In campo ho visto la squadra che piace a me, che lotta su ogni pallone: i ragazzi si sono battuti come leoni con la voglia di dare il massimo. Il presidente D’Agostino si è complimentato con i ragazzi, è rimasto impressionato dell’atteggiamento della squadra da veri guerrieri. E’ rimasto talmente contento che ha raddoppiato il premio qualificazione. Ci siamo divertiti tanto e speriamo di poter continuare a sognare”. (agg. Giuliani Federico) 

Alessandria-Casertana è sicuramente una delle gare più belle ed equilibrate dei playoff di Lega Pro, che mette di fronte due squadre dotate di due ottimi reparti offensivi. I piemontesi non sono riusciti a vincere il Girone A nonostante la vittoria della classifica marcatori della coppia d’attacco. Bocalon e Gonzalez sono una coppia straordinaria e hanno segnato venti gol a testa regalando imprevedibilità e peso specifico al reparto offensivo. Nella Casertana invece si è distinto l’attaccante argentino Gaston Corado che ha segnato però solo nove reti. Attaccante classe 1989 questi è arrivato l’estate scorsa dal Talleres, pescato in Argentina a prezzo di saldo e lanciato nel calcio italiano in Lega Pro. Staremo a vedere chi riuscirà ad essere decisivo. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Sono appena due i precedenti recenti della patita tra Alessandria a Casertana, match atteso per il ritorno dei play off di lega Pro, che mettono in palio un unico posto per la stagione 2017-2018 della cadetteria. Il testa a testa più recente tra le due compagini risale ovviamente al girone di andata di questi ottavi di finale: allora la partita si svolse in casa della formazione rossoblu, e il risultato venne fissato sull1-1 prima da Fischnaller per i grigi e poi da Taurino invece per i padroni di casa. Laltro precedente occorso negli ultimi anni invece risale al primo turno della Coppa Italia di Lega Pro della stagione 2011-2012: allora in casa fu proprio lAlessandria a trovare il successo per 1-0 con la rete firmata da Marco Martini al 39 del primo tempo.  (agg Michela Colombo) 

Dal signor Fourneau di Roma, mercoledì 24 maggio alle ore 20.30, sarà una sfida di grande importanza nel quadro delle gare di ritorno degli ottavi di finale dei play off di Lega Pro. Quella che può essere considerata, anche più di Parma e Lecce, la grande delusa della regular season, affronterà i campani che finora si sono comportati come un’autentica mina vagante, soprattutto da quando si è concretizzato il cambio di allenatore da Tedesco a Esposito.

I grigi hanno sciupato una dote di punti incredibili rispetto alla Cremonese e si trovano ora costretti a scalare la montagna dei play off per realizzare il sogno Serie B, con tutte le incognite del caso. Che si sono presentate già nella gara d’andata, in cui l’Alessandria si è trovata di fronte una Casertana agguerritissima. Dopo il gol del vantaggio della formazione piemontese messo a segno da Fischnaller in chiusura di primo tempo, la Casertana è riuscita a reagire e a trovare il gol dell’uno a uno finale nell’ultimo quarto d’ora grazie a Taurino.

L’Alessandria si presenta in questo match di ritorno ancora con i favori del pronostico, considerando che con un pareggio il passaggio del turno sarebbe garantito. La stagione ha già regalato però ai grigi piemontesi molti bocconi amari inaspettati e dunque ci sarà da affrontare l’impegno al massimo: la Casertana è pronta a piazzare lo sgambetto dopo aver già eliminato in Siracusa in trasferta nel primo turno dei play off.

Le probabil formazioni che scenderanno in campo allo stadio Moccagatta di Alessandria. Padroni di casa in campo con Vannucchi estremo difensore alle spalle di una linea difensiva a quattro con il croato Celjak schierato in posizione di terzino destro, Barlocco schierato in posizione di terzino sinistro e Piccolo e Gozzi a formare la coppia di difensori centrali. I centrali di centrocampo saranno invece Cazzola e Branca, con Fischnaller a coprire la corsia laterale di destra e Iocolano esterno laterale mancini. In attacco al fianco dell’argentino Gonzalez ci sarà ancora una volta Bocalon.

Risponderà la Casertana con Ginestra in porta alle spalle dei due centrali di difesa Rainone e D’Alterio. De Marco giocherà sull’out difensivo di destra e l’uruguaiano Ramos sull’out difensivo di sinistra, mentre a centrocampo toccherà a Magnino, al croato Rajcic e a Giorno nel terzetto titolare. L’argentino Corado guiderà invece il tridente d’attacco, affiancato da Ciotola e da Orlando.

Arrivato sulla panchina dell’Alessandria dopo l’esonero di Braglia in seguito alla clamorosa rimonta della Cremonese in testa al girone A, Bepi Pillon ha iniziato a schierare i grigi con un 4-4-2 estremamente pratico, soprattutto per evitare che la squadra si disunisse e crollasse nel momento più delicato della stagione. 4-3-3 per la Casertana di Esposito che non ha cambiato il modulo di riferimento con il nuovo tecnico, ma che sembra aver ritrovato grinta e determinazione, come si è visto anche nel match d’andata con la squadra capace di rimontare lo svantaggio nel finale.

La differenza in campionato tra le due formazioni è stata evidente, e l’Alessandria ha anche il vantaggio, oltre che del fattore campo, anche dei due risultati su tre a disposizione. La vittoria interna viene offerta ad una quota di 1.60 da William Hill, mentre l’eventuale successo esterno che qualificherebbe i campani viene quotato 5.50 da Tipico.it. Il pareggio viene quotato invece 3.60 da Bet365. 

Alessandria-Casertana, mercoledì 24 maggio 2017 alle ore 20.30, sarà trasmessa in diretta tv sul canale 57 del digitale terrestre in chiaro (Rai Sport, anche in HD sul canale 557) e in diretta streaming video sul sito rai.tv e, per tutti gli abbonati, sul portale sportube.tv.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori