DIRETTA / Juve Stabia-Reggiana (risultato finale 0-0) info streaming video Sportube: passano i granata!

Diretta Juve Stabia-Reggiana: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di playoff Lega Pro è in programma mercoledì 24 maggio 2017.

24.05.2017 - Stefano Belli
juve_stabia_gruppo_lapresse_2017
Juve Stabia in trasferta a Reggio Calabria (foto LaPresse)

Tempo scaduto al Menti di Castellammare di Stabia, inutili i tentativi dei padroni di casa di ribaltare l’1-2 dell’andata, la Reggiana tiene duro e grazie allo 0-0 di stasera si qualifica per la final eight dei play-off di Lega Pro, finisce qui in maniera piuttosto inaspettata la corsa della Juve Stabia verso la Serie B, dopo aver occupato per tutto l’anno le prime posizioni nel girone C. Nelle battute conclusive è ancora Ripa a sfiorare il gol, all’85’ il numero 29 gialloblu intercetta di testa il cross di Liviero col pallone che termina a lato davvero di pochissimo, enorme sospiro di sollievo per Narduzzo che molto difficilmente sarebbe arrivato sulla sfera. Nonostante i 6 minuti di recupero la formazione di Carboni non riesce a violare la porta avversaria e anzi sono gli ospiti a sfiorare il gol al 93′ con Guidone che chiama al dovere Russo costretto a tuffarsi per bloccare la conclusione insidiosa del centravanti avversario. Sarà questa l’ultima emozione della serata con la Reggiana che elimina così la Juve Stabia. (agg. di Stefano Belli)

Quando mancano solamente dieci minuti al novantesimo non si sblocca la sfida tra Juve Stabia-Reggiana, punteggio ancora fermo sullo 0-0 e per gli ospiti si avvicina sempre più l’accesso alla Final Eight di Lega Pro 2016-17. I padroni di casa sono costretti a velocizzare il fraseggio e in questa maniera commettono più errori, al 56′ Capodaglio regala il pallone agli avversari ma Carlini non riesce ad approfittarne facendosi anticipare da Russo. La risposta dei ragazzi di Carboni arriva al 63′ con Mastalli che non riuscendo a trovare varchi per entrare in area ci prova dalla distanza, conclusione imprecisa che si perde a lato. Il tecnico della Juve Stabia rende la sua squadra ancora più offensiva togliendo un terzino destro (Santacroce) per inserire un altro centravanti (Paponi) che si aggiunge ai tre già presenti dal primo minuto. Nonostante la mossa di Carboni i giocatori della Reggiana non si sono certo lasciati intimorire e continuano a fare la loro partita facendo girare il pallone in maniera piuttosto agevole. Da registrare al 75′ l’occasione più importante per la Juve Stabia con l’ispiratissimo Marotta che fa arrivare il pallone nell’area piccola senza che nessun compagno riesca ad agganciare la sfera. (agg. di Stefano Belli)

Al decimo minuto del secondo tempo il punteggio di Juve Stabia-Reggiana rimane sempre bloccato sullo 0-0. A inizio ripresa i padroni di casa tornano subito in avanti nel tentativo di sbloccare la contesa e trovare la via del gol che consentirebbe loro di accedere al turno successivo dei play-off di Lega Pro 2016-17, mentre gli ospiti pensano più che altro a rintuzzare gli attacchi degli avversari senza però farsi schiacciare eccessivamente nella loro trequarti. Al 50′ Izzillo decide di far timbrare il cartellino a Narduzzo: il numero 19 della Juve Stabia batte un calcio di punizione col destro, l’estremo difensore della Reggiana si tuffa e blocca la sfera neutralizzando il pericolo. (agg. di Stefano Belli)

Intervallo al Menti di Castellammare di Stabia dove si è appena concluso il primo tempo di Juve Stabia-Reggiana, al quarantacinquesimo il punteggio resta fermo sullo 0-0. Continuano ad attaccare i padroni di casa che recriminano per un gol annullato in precedenza a Ripa, reo secondo il direttore di gara di aver commesso fallo ai danni del portiere avversario al momento di depositare il pallone in rete, in quest’ultimo quarto d’ora la formazione di Carboni non è riuscita a creare palle gol degne di nota. L’arbitro Pagliardini ha concesso ben quattro minuti di recupero per le tante interruzioni che hanno caratterizzato la prima frazione di gioco, e anche nell’extra-time non sono mancati interventi irregolari sia da una parte che dall’altra che hanno costretto a fermare per l’ennesima volta il gioco. (agg. di Stefano Belli)

Al trentesimo minuto del primo tempo non è cambiato il punteggio di Juve Stabia-Reggiana con le due squadre inchiodate sullo 0-0. Grande equilibrio sul terreno di gioco, in questa fase del match il copione non è cambiato: i padroni di casa, obbligati a vincere, fanno girare il pallone nel tentativo di verticalizzare la manovra e avvicinarsi quantomeno all’area di rigore avversaria; gli ospiti, invece, possono anche limitarsi a gestire la situazione e ad affidarsi alle ripartenze in contropiede per mettere in difficoltà l’undici di Carboni. Proprio allo scoccare della mezz’ora viene anche annullato un gol alla Juve Stabia: Marotta serve impeccabilmente Ripa con un cross, il numero 29 gialloblu colpisce di testa il pallone scavalcando il portiere Narduzzo, tuttavia il direttore di gara su segnalazione dell’assistente non convalida la rete per il fallo commesso dal centravanti locale che viene anche ammonito per le reiterate proteste. (agg. di Stefano Belli)

Allo stadio Menti di Castellammare di Stabia l’arbitro Pagliardini ha fatto partire le ostilità tra la Juve Stabia e la Reggiana, al decimo minuto della prima frazione di gioco il punteggio è sullo 0-0. Si riparte dal 2 a 1 dell’andata in favore della formazione di Menichini che ha a disposizione due risultati su tre per qualificarsi al turno successivo dei playoff di Lega Pro 2016-2017, tuttavia alla compagine di Carboni basterebbe un gol per ribaltare la situazione e sin dal fischio d’inizio i padroni di casa si fiondano in avanti nel tentativo di violare la porta difesa da Narduzzo, l’estremo difensore della Reggiana stasera non potrà abbassare la guardia nemmeno per un istante. Si scaldano immediatamente gli animi sul terreno di gioco, al 5′ il direttore di gara è già costretto a estrarre il primo cartellino giallo nei confronti di Panizzi, autore di un intervento scomposto ai danni di Marotta. Al 9′ arriva anche la prima palla gol per la Juve Stabia con Ripa che intercetta il cross di Santacroce e calcia al volo senza però inquadrare lo specchio, dall’altra parte è Cesarini a spaventare Russo con un destro da fuori area che per poco non si infila sotto l’incrocio dei pali. (agg. di Stefano Belli)

Andiamo a controllare le statistiche a poco dal fischio dinizio della partita tra Juve Stabia-Reggiana, match di ritorno del secondo turno dei play off di Lega Pro 2017. Per quanto riguarda i dati relativi lo stato di forma va ricordato che negli ultimi 5 incontri disputati la compagine delle vespe ha raccolto 3 sconfitte e un pari prima di essere incappata nella sconfitta per 2-1 contro i granata nellandata, mentre gli ospiti oggi approdano al campo campano con 2 sconfitte e due pari. In casa propria le vespe della Juve Stabia non si cono però sempre confermate infallibili, visto che negli ultimi 10 incontri giocati in terra amica i gialloblu hanno raccolto due sole vittorie e 6 pareggi: ne contempo invece in trasferta la Reggina  ha raccolto nel medesimo lasso di tempo tre successi e  ben 4 sconfitte,  lultima raccolto a inizio del mese di maggio contro il Parma, in campo stasera. (agg Michela Colombo)

Cresce l’attesa per Juve Stabia-Reggiana, ritorno dei playoff di Lega Pro. Le Vespe devono ribaltare il 2-1 in favore degli emiliani, e lo faranno tra le mura amiche e sostenuti da un pubblico caldissimo. Le condizioni per centrare la rimonta ci sono, ma la Reggiana non ha certo intenzione di gettare alle spine quanto di buono fin qui raccolto. Lo si capisce dalle parole del presidente del club, Mike Piazza, che ha così parlato al portale tuttoreggiana: Sono molto soddisfatto, abbiamo lottato fino alla fine. Mercoledì scenderò a Castellammare di Stabia per vedere che succede, mi hanno detto che è un bel posto”. Queste invece le dichiarazioni del tecnico della Juve Stabia Carboni a stabiachannel.it: Ci dispiace per il risultato dell’andata che ci penalizza oltre modo. Spevamo che non sarebbe stata una gara semplice. Abbiamo dato tutto, anche se qualche giocatore è stanco. Mercoledì dovremmo dare il 200% per superare il turno. (agg. Giuliani Federico)

Al Romeo Menti per i playoff di Lega Pro si gioca la sfida Juve Stabia-Reggiana che mette di fronte due squadre di ottimo valore tecnico e atletico. Tra le vespe si è messo in evidenza Francesco Ripa che ha segnato quindici reti fino a questo momento. L’attaccante classe 1985 ha grandissima esperienza e in categoria ha dimostrato di avere i numeri per fare la differenza. A Castellammare di Stabia è arrivato nell’estate del 2014 da L’Aquila, dando sempre il massimo per la causa. Dall’altra parte invece troviamo Marco Guidone con otto reti e con lo stesso numero di gol anche Cesarini che però è un trequartista. La squadra ospite sfrutta molto il movimento di quest’ultimo dietro le punte, grazie anche a un tiro da fuori importante e alla bravura nel calciare le punizioni. Staremo a vedere chi riuscirà a fare la differenza. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Sono ben 5 i precedenti occorsi tra Juve Stabia e Reggiana, attese oggi in campo per i play off di Lega Pro, ma salvo la partita del girone di ritorno che si è giocata solo pochi giorni fa questi testa a testa risultato molto datati. La prima volta che Juve Stabia e Reggiana si sono affrontate risale infatti alla stagione 1951-1952 della Serie B, dove si contano a bilancio un successo per parte. In anni invece più recente va ricordato che Juve Stabia e Reggiana si sono di nuovo affrontate nella stagione 1999-2000 della Coppa Italia, protagonisti nel girone G:lì il match di andata si chiuse con uno scialbo 0-0,mentre al ritorno furono i granata a trovare la vittoria per 3-1. Lultimo testa a resta, come è facile immaginare risale solo a pochi giorni fa quando le due squadre si incontrarono nel girone di andata di questa fase del tabellone dei play off di Lega Pro: in quelloccasione fu la Reggiana padrona di casa a vincere per 2-1 grazie alle reti di Cesarini e Ghiringhelli, a cui solo Mastalli rispose nelle marcature per le vespe. (agg Michela Colombo) 

Dal signor Pagliardini di Arezzo, mercoledì 24 maggio 2017 alle ore 20.30, sarà una sfida decisiva per il passaggo ai quarti di finale dei play off di Lega Pro. Match di ritorno degli ottavi che vedrà i campani scendere in campo favoriti dalla miglior posizione in classifica ottenuta nel corso della regular season, ma non dal risultato dell’andata considerando che le Vespe sono uscite sconfitte dal Mapei Stadium con il punteggio di due a uno.

Dopo l’iniziale vantaggio di Mastalli, infatti, la Juve Stabia si è ritrovata prima raggiunta nel primo tempo da un calcio di rigore trasformato da Cesarini e poi superata da una rete di Ghiringhelli nella ripresa. La Reggiana potrà dunque scendere in campo allo stadio Menti di Castellammare di Stabia con la consapevolezza di passare il turno sia con una vittoria, sia con un pareggio, mentre una vittoria con qualunque tipo di punteggio premierebbe le Vespe.

Le due formazioni nella regular season hanno condotto un campionato abbastanza simile, per metà campionato capaci di pensare di potersi inserire anche nella lotta per il primo posto in classifica e la promozione diretta in Serie B. Poi le battistrada hanno decisamente cambiato passo, con la Juve Stabia che si è dovuta accontentare della quarta piazza in classifica e la Reggiana scivolata al quinto posto in classifica dopo le sconfitte contro il Forlì e nel sentito derby contro il Parma.

Le probabili formazioni del match di ritorno degli ottavi di finale dei play off. La Juve Stabia giocherà con Russo a difesa della porta, mentre Cancellotti sarà l’esterno laterale di destra e Liviero l’esterno laterale di sinistra. L’argentino Morero e Camigliano saranno confermati al loro posto al centro della difesa, mentre a centrocampo il terzetto titolare sarà formato da Mastalli, da Capodaglio e dal camerunese Matute.

In attacco ci sarà spazio invece per Lisi, Ripa e Cutolo, titolari nel tridente offensivo. Risponderà la Reggiana con Narduzzo estremo difensore alle spalle della difesa a quattro con il montenegrino Sabotic e Trevisan impiegati come centrali, Spanò sulla corsia laterale di destra e Contessa sulla corsia laterale di sinistra. Sarà a quattro anche la linea di centrocampo, con Ghiringhelli che giocherà sulla fascia destra e Carlini che sarà l’esterno mancino. Il francese Genevier e Bovo saranno invece impiegati come centrali, mentre Cesarini e Guidone faranno coppia sul fronte offensivo.

La Juve Stabia di Fontana manterrà il 4-3-3 che ha però evidenziato alcune lacune difensive nel corso della partita d’andata giocata al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Le Vespe hanno senz’altro qualità tecniche interessanti, ma non sono più riuscite a proporre la qualità di gioco vista nella prima metà della stagione. 4-4-2 per la Reggiana che ha puntato con il tecnico Menichini sulla concretezza. Dopo il pareggio non esaltante nel primo turno, ma sufficiente per passare il turno, contro la Feralpisalò, i granata hanno messo in mostra una prova finalmente convincente nel match d’andata.

La Juve Stabia mantiene il favore del pronostico dei bookmaker, con la vittoria interna delle Vespe (che varrebbe per loro con certezza la qualificazione ai quarti di finale) quotata 2.15 da Bet365, mentre la stessa agenzia propone a una quota di 3.50 l’affermazione esterna della Reggiana. Il pareggio viene offerto invece ad una quota di 3.20 da William Hill. Juve Stabia-Reggiana, mercoledì 24 maggio 2017 alle ore 20.30, non sarà trasmessa diretta tv ma in diretta streaming video per tutti gli abbonati al sito sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori