PAGELLE ATALANTA CHIEVO / Voti fantacalcio, i peggiori: Kurtic che fatica! (Serie A, 38^giornata)

- La Redazione

Pagelle Atalanta Chievo: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A, valida per la 38^ giornata. I protagonisti, migliori e peggiori a Bergamo nella gara di campionato.

gasperini atalanta serie A
Gian Piero Gasperini (Foto repertorio LaPresse)

Come si può evincere dalle pagelle di Atalanta-Chievo la gara ha regalato alcune difficoltà in più soprattutto per il centrocampista Jasmin Kurtic. L’ex Sassuolo e Varese ha dimostrato un calo fisico inaspettato che lo ha portato a giocare con un po’ di sufficienza, senza trovare la continuità dimostrata altre volte. Sarà anche che la fine del campionato e qualche motivazione venuta meno hanno poi fatto il resto. Di sicuro Jasmin Kurtic non ricorderà questa gara come la sua peggiore anche se ininfluente per la classifica nonostante la possibile conquista del quarto posto. L’Atalanta ha vissuto una grande stagione e corso sempre tantissimo. Sarebbe stato impensabile vedere ancora i calciatori al cento per cento per l’ultimo scoglio di quest’anno. (agg. di Matteo Fantozzi)

La gara Atalanta-Chievo ha messo di fronte due squadre con poche motivazioni, ma che hanno dimostrato ancora una volta grande volontà e organizzazione di gioco. Entrambe le compagini hanno sicuramente dato una buona risposta anche se giunti alla fine della stagione. Tra i migliori spunta ancora una volta il Papu Alejandro Gomez che ha preso un bel otto in pagella. Corona la sua stagione con un’altra giocata delle sue, dimostrando di avere intelligenza tattica, spessore emotivo e grandissima rapidità. Dall’altra parte si è messo ancora in mostra Bastien, voto 7, che ha dimostrato di essere un talento di grande intelligenza e che ha margini di miglioramento impressionanti. Staremo a vedere cosa accadrà da qui alla prossima stagione. (agg. di Matteo Fantozzi)

Allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia l’Atalanta regala un’altra gioia ai suoi tifosi superando in casa il Chievo per 1 a 0: eccovi dunque le pagelle con i voti al termine di Atalanta Chievo. Nel primo tempo i nerazzurri cercano di fare la partita attraverso un possesso palla prolungato ma abbastanza sterile sotto porta mentre i gialloblu preferiscono giocare in ripartenza, mostrando comunque problemi nel costruire la propria azione. Ad inizio secondo tempo, inoltre, l’Atalanta realizza la rete decisiva ai fini della vittoria finale con Gomez al 52′, al suo sedicesimo goal in campionato sfruttando l’ottimo assist filtrante da parte del compagno Cristante. La formazione allenata da mister Gasperini amministra poi la situazione senza grossi patemi d’animo proponendosi nuovamente in avanti, come evidenziato dal palo colpito sempre da Cristante al 76′, ed evitando il peggio sugli spunti offensivi del neo entrato Kiyine al 72′ e di Spolli all’82’, entrambe le chances sventate dal portiere Gollini, autore di una prestazione maiuscola. Il Chievo chiude dunque la propria stagione confermando il calo dimostrato a salvezza acquisita mentre l’Atalanta può continuare la festa per l’ingresso in Europa League. VOTO PARTITA 6 Gara dai ritmi abbastanza blandi e caratterizzata da singole fiammate su entrambi i fronti. VOTO ATALANTA 7,5 Lotta con l’orgoglio per i propri supporters facendo emergere la differenza di circa 30 punti in classifica rispetto al Chievo. VOTO CHIEVO 5 Priva di idee e con qualche interprete a tradire quanto ci si aspettava, chiude la stagione con la consapevolezza di dover far meglio dall’inizio del prossimo campionato. VOTO ARBITRO: Celi (Sezione di Bari) 6,5 I suoi collaboratori non sono impeccabili ma, al termine di una partita tranquilla, riesce in ogni caso a chiudere la propria carriera senza dover incappare in episodi clamorosi. (Alessandro Rinoldi)

GOLLINI 7 Vera sorpresa della gara, insieme a Kiyine dall’altra parte, lancia un messaggio chiaro alla società in vista della prossima annata calcistica.

TOLOI 7,5 Impeccabile in ogni intervento, è uno dei valori aggiunti dopo gli ultimi campionati in chiaroscuro.

CALDARA 7 Non sfigura al fianco di Toloi evitando diverse situazioni intricate.

MASIELLO 5,5 Senza dubbio il peggiore dei centrali atalantini, non sempre interviene con i tempi corretti.

RAIMONDI 6,5 Sbaglia poco o nulla nell’ultima gara della sua carriera da calciatore. Viene sostituito da Spinazzola al 51′ davanti alla standing ovation del pubblico atalantino.

CRISTANTE 7 Sforna l’assist perfetto per il vantaggio di Gomez e costringe addirittura Seculin alla deviazione sul palo al 76′.

FREULER 6,5 Gestisce bene la manovra nel mezzo.

CONTI 6,5 Partita di sostanza sempre a favorire il gioco dei compagni.

KURTIC 5 Si rende protagonista di un paio di figuracce svirgolando sia al 46′ che al 61′ da posizione più che favorevole.

PETAGNA 5 Viene sicuramente lasciato un po’ troppo solo davanti nella morsa di Spolli e Cesar ma c’è anche da dire che fallisce diversi controlli.

GOMEZ 8 Conclude la sua grandissima stagione con un’altra rete decisiva ai fini della vittoria.

SPINAZZOLA 6 Predilige la fase difensiva senza spingere come invece aveva abituato.

KESSIE 5,5 Agisce da comprimario condizionato probabilmente da un fastidio muscolare.

MIGLIACCIO Senza Voto Come Raimondi, l’ex Palermo chiude oggi la sua carriera da professionista tra le lacrime per l’emozione.

All. GASPERINI 7,5 Come spesso gli è successo nel corso di questa stagione, azzecca tutto tenendo sempre alta l’attenzione dei suoi calciatori.

SECULIN 6,5 Si fa trovare pronto senza sfigurare davanti all’ottimo collega.

CACCIATORE 5 Perde malamente Gomez sull’azione del vantaggio.

SPOLLI 5 Avrebbe potuto cambiare tutto se avesse battuto Gollini all’82’.

CESAR 5 Controlla Petagna lasciando spazio ad altri atalantini.

GOBBI 7 Insuperabile lungo la sua fascia di competenza.

DEPAOLI 5 Paga la sua inesperienza con tanti possessi persi.

IZCO 5,5 Più falloso che altro, si nasconde troppo.

BASTIEN 7 Probabilmente il migliore dei suoi quest’oggi, ruba palla e si propone in avanti alimentando pure l’azione dei compagni.

DE GUZMAN 5,5 Come per il suo rendimento stagionale, gara decisamente altalenante per l’olandese che cerca il goal con un paio di spunti, recupera palloni ma ne perde anche molti.

BIRSA 5 Non è la sua giornata e nemmeno nella ripresa riesce a risollevare la propria prestazione.

INGLESE 5 Troppo solo là davanti, non riesce a sfruttare il supporto dei trequartisti De Guzman e Birsa.

PELLISSIER 6 Lavora meglio di Inglese in posizione isolata davanti ed i suoi lo sfruttano pochissimo.

VIGNATO 5 Il classe 2000 si perde tra le maglie nerazzurre dal momento del suo ingresso al 62′.

KIYINE 6 Vera sorpresa del finale di partita, avrebbe meritato sicuramente più spazio.

All. MARAN 5 Poco reattivo nel cercare di rilanciare i suoi sul piano tecnico-tattico.

Ha chiuso il primo tempo: ecco le nostre pagelle con i voti sulla frazione già giocata, i giudizi riguardanti i migliori ed i peggiori giocatori scesi in campo per ogni squadra fino a questo momento. Al termine del primo tempo le formazioni di Atalanta e Chievo sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Nel corso di questa prima frazione di gioco entrambe le squadre non sono riuscite a regalare grandi emozioni, con i nerazzurri a cercare di fare la partita ed i gialloblu decisi a rispondere in ripartenza aspettando l’avversario. Il primo squillo arriva da Bastien per gli ospiti al 16′, tiro parato in corner, mentre Gomez per i padroni di casa si sveglia al 27′, conclusione potente respinta, cercando di far meglio con la punizione del 37′, terminata a lato di un soffio. Sempre per i veneti Izco non impensierisce Gollini al 30′ e per i lombardi Petagna fallisce una buona opportunità all’ultimo secondo dell’unico minuto di recupero concesso.

VOTO ATALANTA (PRIMO TEMPO): 6,5 Prova a fare la gara attraverso il possesso palla prolungato rivelandosi tuttavia poco efficaci una volta sotto porta. MIGLIORE ATALANTA (PRIMO TEMPO): GOMEZ 6,5 In un match poco emozionante è la stella della squadra bergamasca a spiccare sfiorando la rete nelle uniche vere due occasioni create dai suoi. PEGGIORE ATALANTA (PRIMO TEMPO): MASIELLO 5 Molto confusionario rispetto ai compagni forse anche a causa di una botta subita al 20′. VOTO CHIEVO (PRIMO TEMPO): 6 Preferisce aspettare l’avversario cercando di giocare in ripartenza fallendo però diversi appoggi nel costruire l’azione. MIGLIORE CHIEVO (PRIMO TEMPO): GOBBI 6,5 Spezza l’azione bergamasca quando si sviluppa lungo la sua fascia di competenza. PEGGIORE CHIEVO (PRIMO TEMPO): BIRSA 5 Perde tanti palloni facendo mancare il suo contributo tecnico ai compagni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori