Probabili formazioni/ Roma Genoa: i duelli del match. Diretta tv, orario, notizie live (Serie A 2017)

Probabili formazioni Roma Genoa: diretta tv, orario, le ultime notizie live sugli schieramenti delle due squadre che si sfidano per la trentottesima giornata del campionato di Serie A

27.05.2017 - Claudio Franceschini
Strootman_Rigoni_Roma_Genoa_lapresse_2017
Probabili formazioni Roma Genoa (Foto LaPresse)

Per il big match tra Roma e Genoa dove il pubblico saluterà Francesco Totti abbiamo deciso di mettere a confronto nelle due formazioni attese in campo allOlimpico due pilastri del reparto centrale ovvero Kevin Strootman per il capitolini e Miguel Veloso per la compagine ligure. Il primo, centrale olandese giunto alla Roma nel 2013, ha messo a bilancio in questa stagione del campionato di Serie A 32 presenze per un totale di 27000 minuti nelle gambe oltre a 8 assist vincenti e 4 reti, firmate contro Cagliari, Lazio, Napoli e Pescara. Il secondo è invece il mediano dei grifoni nato a Coimbra nel 1986 e che è tornato al Genoa solo nel 2016 dopo una stagione in prestito dalla Dinamo Kiev. Per il portoghese che ha messo a bilancio appena 22 presenze e 1693 minuti nelle gambe complici diversi improvvidi infortuni non vi sono gol a bilancio ma 5 assist vincenti serviti ai compagni.(agg Michela Colombo)

Sicuramente uno degli aspetti più interessanti delle probabili formazioni di Roma-Genoa è l’attacco. Tra i giallorossi c’è infatti quello che è il capocannoniere attualmente di questo campionato e cioè il bosniaco Edin Dzeko. Questi sarà sorretto da tre giocatori offensivi, rapidi nelle sovrapposizioni e intelligenti anche a servirlo in profondità. Si tratta di Mohamed Salah, Radja Nainggolan e Stephan El Shaarawy. Attenzione anche a quanto proporrà dall’altra parte Ivan Juric, bravo sempre a schierare squadre offensive e con dei giocatori in grado di saltare l’avversario con continuità. Il grifone si schiera con il 3-5-2 con sulle corsie larghi due esterni offensivi come Lazovic e Laxalt. Davanti invece vicino a Mauricio Pinilla ci sarà la rapidità di Raffaele Palladino con Giovanni Simeone che dovrebbe invece partire dalla panchina. (agg. di Matteo Fantozzi)

In Roma-Genoa sarà una sfida interessante anche tra due centrocampi di spessore tecnico e fisico. I giallorossi si schierano con un 4-2-3-1 che prevede due giocatori di rottura in mezzo al campo come Daniele De Rossi e Kevin Strootman. I due devono essere attenti a fare filtro anche perché davanti praticamente Luciano Spalletti gioca con quattro attaccanti e con Radja Nainggolan che davvero ha pochissimi compiti di ripiego. Dall’altra parte invece il centrocampo di Ivan Juric sarà più folto con un 3-5-2 in grado di fare molto filtro. Sulle corsie ci saranno due calciatori importanti e offensivi come Lazovic e Diego Laxalt. Al centro in cabina di regia ci sarà invece Miguel Veloso con ai suoi lati due calciatori rapidi e bravi a buttarsi dentro come Rigoni e Cofie. (agg. di Matteo Fantozzi)

Sono diversi gli equilibri delle due difese nella gara Roma-Genoa. Luciano Spalletti schiera un reparto in linea a quattro con ancora una volta Antonio Rudiger sulla corsia destra, bravo a tenere sempre alta l’attenzione e dando peso specifico importante. Al centro troveremo la coppia assodata formata da Federico Fazio e Kostas Manolas. Sulla corsia mancina invece troveremo Emerson Palmieri che è il calciatore sicuramente che ha compiuto il processo più importante di crescita tra i giallorossi. Dall’altra parte invece Ivan Juric giocherà con un reparto a tre. Nicolas Burdisso sarà il perno centrale del reparto arretrato con ai suoi fianchi da una parte Biraschi e dall’altra Gentiletti. (agg. di Matteo Fantozzi)

una dele poche partite che, nellultima giornata della Serie A 2016-2017, rappresentano ancora un motivo di interesse per la classifica. Si gioca alle ore 18 di domenica 28 maggio; il Genoa si è salvato con una giornata di anticipo scongiurando il fallimento, la Roma invece è ancora in corsa per il secondo posto che deve difendere dagli assalti del Napoli, e sa bene di dover vincere con il vantaggio di essere padrona del proprio destino per tornare direttamente nei gironi di Champions League. Aspettando che le due squadre scendano in campo allOlimpico, andiamo a vedere quello che i due allenatori stanno studiando alla vigilia del match analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Roma-Genoa.

Formazione tipo per la Roma, che ha tutta la rosa a disposizione con la sola eccezione di Florenzi, la cui stagione è terminata con largo anticipo. Sarà ancora 4-2-3-1 per Luciano Spalletti, che dovrebbe essere allultima panchina giallorossa prima di trasferirsi allInter (come ormai sembra probabile): davanti a Szczesny opereranno Fazio e Manolas, Rudiger è ancora favorito su Bruno Peres – le cui quotazioni sono andate in netto calo nel girone di ritorno – e dunque occuperà la corsia destra, con Emerson Palmieri schierato dallaltra parte. In mezzo al campo si ricompone la coppia formata da De Rossi e Strootman; torna titolare Radja Nainggolan che sarà come sempre il trequartista schierato in posizione centrale, con Salah a destra ed El Shaarawy, fattore determinate in questo finale di stagione, che invece andrà a giocare sulla fascia sinistra. Davanti a tutti Edin Dzeko, che ha nel mirino i 30 gol in campionato e vede sempre più vicino il titolo di capocannoniere; ovviamente la grande domanda riguarda Totti e la sua eventuale presenza in campo in quella che tecnicamente sarà la sua ultima con la Roma (e forse anche in carriera). Il capitano non dovrebbe partire titolare, Spalletti spera di poterlo utilizzare ampiamente nel secondo tempo facendoglielo magari giocare tutto.

Salvo e tranquillo, il Genoa tiene comunque a fare bella figura nella sua ultima partita del campionato. Ivan Juric dovrebbe confermare il 3-5-2 e i suoi titolari, al netto ovviamente di Izzo (il cui futuro potrebbe essere proprio con la Roma) e Perin. In porta dunque Lamanna, con una difesa nella quale lex Nicolas Burdisso comanderà dal centro avendo ai suoi lati Gentiletti e Biraschi, che ancora una volta dovrebbe avere la meglio su Munoz. A centrocampo saranno Lazovic e Diego Laxalt a occuparsi delle corsie; insieme a loro Miguel Veloso che agirà in qualità di playmaker, con Luca Rigoni e Cofie che sembrano essere in vantaggio per giocare come mezzali (ma fino allultimo Hiljemark e Ntcham restano in ballottaggio per avere una maglia dallinizio), Cataldi invece dovrebbe rappresentare lalternativa naturale a Veloso. Davanti cè Giovanni Simeone che ha ritrovato il gol nel momento più importante, al suo fianco sono principalmente Palladino e Pandev i favoriti con Pinilla che invece potrebbe avere qualche minuto nel secondo tempo, andando eventualmente a sostituire il Cholito in unideale staffetta tra prime punte.

, valida per la trentottesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, sarà trasmessa dai canali della pay tv del satellite – Sky Sport Mix, Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 – e dai canali della pay tv del digitale terrestre – Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD.

1 Szczesny; 2 Rudiger, 20 Fazio, 44 Manolas, 33 Emerson P.; 16 De Rossi, 6 Strootman; 11 Salah, 4 Nainggolan, 92 El Shaarawy; 9 Dzeko
A disposizione: 19 Alisson, 18 Lobont, 13 Bruno Peres, 15 Vermaelen, 3 Juan Jesus, 21 Mario Rui, 30 Gerson, 7 Grenier, 5 L. Paredes, 8 Perotti, 10 Totti

Allenatore: Luciano Spalletti
Squalificati:
Indisponibili: Florenzi

23 Lamanna; 14 Biraschi, 8 Burdisso, 3 Gentiletti; 22 Lazovic, 30 L. Rigoni, 44 Miguel Veloso, 4 Cofie, 93 Diego Laxalt; 9 G. Simeone, 11 Palladino

A disposizione: 83 Rubinho, 38 Zima, 24 Munoz, 16 A. Beghetto, 15 Hiljemark, 94 Cataldi, 10 Ntcham, 99 Ninkovic, 32 L. Morosini, 63 Pellegri, 27 Pandev, 51 Pinilla

Allenatore: Ivan Juric
Squalificati: Izzo
Indisponibili: Perin

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori