Risultati Serie A / Classifica aggiornata: Atalanta e Juventus ok! Diretta gol live score (38^ giornata, oggi)

Risultati Serie A, 38^ giornata: classifica aggiornata, diretta gol live score dei due anticipi che si giocano sabato 27 maggio e sono Bologna-Juventus e Atalanta-Chievo (ore 18)

27.05.2017 - Claudio Franceschini
Juventus_cerchio_scudetto_lapresse_2017
Probabili formazioni Juventus Real Madrid (LaPresse)

Atalanta e Juventus coronano le rispettive stagioni vincendo anche nella 38^ e ultima giornata di Serie A, rendendo così ancora più belle le rispettive posizioni in classifica. La Juventus aveva già vinto matematicamente lo scudetto e ha la testa alla finale di Champions League che potrebbe dare ai bianconeri il Triplete, eppure la squadra di Massimiliano Allegri ha vinto in rimonta al Dall’Ara contro un Bologna che era passato in vantaggio con un gol di Taider alla Del Piero, ma poi è stato rimontato grazie alle reti di Dybala e Kean, che a suo modo fa la storia – un 2000 in gol in Serie A. La Juventus chiude così a quota 91 punti, ma fanno ancora più impressione i 72 dell’Atalanta, che almeno fino a domeni sera sarà quarta, che sarebbe il migliore piazzamento di sempre per i nerazzurri, mai andati oltre il quinto posto in tutta la loro storia. Il sigillo finale è arrivato naturalmente grazie a un gol del Papu Gomez, che ha dato alla Dea la vittoria per 1-0 contro il Chievo in uno stadio Atleti Azzurri d’Italia vestito a festa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Sta per avere inizio la 38^ giornata di Serie A: i primi due risultati arriveranno da Atalanta-Chievo e Bologna-Juventus, i due anticipi che si disputano entrambi alle ore 18.00 di oggi pomeriggio, mentre stasera non ci saranno incontri del massimo campionato. Partite accomunate dal fatto che nessuna delle quattro squadre in campo ha più niente da chiedere: lAtalanta saluterà il proprio pubblico con il sogno quarto posto per coronare una stagione leggendaria contro un Chievo che vuole comunque festeggiare lennesima tranquilla salvezza anticipata; il Bologna cercherà invece un risultato di prestigio contro una Juventus che vuole festeggiare lo scudetto, ma inevitabilmente avrà anche già la testa a quello che accadrà fra esattamente una settimana, cioè la finale di Champions League a Cardiff. Adesso però ci attende lultimo sabato di Serie A: la parola ai campi! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

La classifica che sarebbe composta dai soli risultati in trasferta delle squadre di Serie A sarebbe molto diversa da quella reale. Infatti il Napoli avrebbe 40 punti, sarebbe primo e potrebbe ancora incrementare il bottino a Marassi, mentre il secondo posto sarebbe della Roma a quota 38 e la Juventus con 33 punti nellultimo impegno esterno potrebbe solo pensare a difendere il terzo posto dallassalto della Lazio, quarta con 32 punti. Ottimo il rendimento dellAtalanta anche lontano da Bergamo con 29 punti, davanti alle milanesi che hanno deluso un po ovunque e in trasferta hanno ottenuto 25 punti il Milan e 23 lInter. In fondo spiccano i 6 punti del Pescara, di cui tra laltro tre a tavolino per il successo sul Sassuolo; non di molto migliori le prestazioni di Cagliari, Genoa e Palermo a quota 11 punti lontano da casa, appena sopra il Crotone a quota 12 e lEmpoli con 13 punti lontano dal Castellani. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Nella nostra panoramica dei risultati di Serie A, in attesa di quelli che arriveranno dallultima giornata, spicca il clamoroso rendimento casalingo della Juventus, che allo Stadium ha conquistato la bellezza di 55 punti con 18 vittorie e un solo pareggio in 19 partite, con il Torino che ha impedito ai cugini di fare filetto, anche se a dire il vero ai granata resta un pizzico di amarezza per la vittoria sfumata nei minuti di recupero del derby. Al di là dellepisodio, non cè comunque dubbio che il rendimento casalingo sia il segreto dello scudetto della Juventus: a fronte dei 55 punti bianconeri, i 46 della Roma (che deve ancora giocare allOlimpico lultima) e ancora di più i 43 del Napoli, che al San Paolo ha già esaurito i propri appuntamenti, sembrano quasi pochi. A seguire ecco i 38 punti di Lazio e Milan, 37 per Atalanta e Fiorentina che possono operare il sorpasso. In fondo spiccano in negativo i 12 punti del Palermo e gli 11 del Pescara, che nemmeno in casa hanno dato soddisfazioni ai loro tifosi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

In attesa di completare definitivamente il quadro dei risultati di Serie A con le partite dellultima giornata, possiamo comunque già dare qualche numero. Il maggior numero di vittorie è naturalmente quello della Juventus (28), che vanta ben 18 successi in casa, mentre in trasferta hanno fatto meglio Napoli e Roma con 12 successi. I partenopei sono la squadra con il miglior numero di sconfitte, quattro ed equamente distribuite fra casa e trasferta, mentre la Juventus è imbattuta in casa ma ad essere pignoli a volte ha dato segni di cedimento in trasferta, dove ha perso cinque volte. Ben 14 pareggi per il Torino, di cui otto in casa (il massimo in trasferta sono i sette del Milan), mentre le dolenti note arrivano dal Pescara, che vanta solamente tre vittorie – di cui una a tavolino – a fronte di ben 26 sconfitte, 12 in casa (come il Palermo) e 14 in trasferta. Il miglior attacco è del Napoli con 90 gol, la miglior difesa della Juventus che ne ha subiti 26; peggior attacco per lEmpoli a quota 28 gol, peggior difesa per il Pescara che ne ha incassati 79. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Alla vigilia dellultima giornata di Serie A, si possono comunque già fare molti bilanci pur non conoscendo ancora i risultati di questa 38^ giornata. Il paragone con le prime 37 giornate dello scorso campionato esalta naturalmente lAtalanta, + 27 rispetto a dodici mesi fa. Un exploit incredibile, basterebbe dire che il secondo miglioramento più cospicuo è quello della Lazio, + 16 rispetto allo scorso campionato. Curioso notare che la Juventus ha esattamente gli stessi punti e questo replay è bastato nonostante entrambe le inseguitrici abbiano migliorato il proprio rendimento: + 7 per la Roma, + 4 per il Napoli, ma tutto questo servirà soltanto per giocarsi il secondo posto. Ben quattro squadre hanno invece perso 10 o più punti rispetto alla passata stagione: – 13 per il Palermo già retrocesso, – 12 per il Sassuolo che lanno scorso entrava in Europa League, – 11 per lEmpoli e – 10 per il Genoa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Anche la Serie A 2016-2017 va in archivio: 38^ e ultima giornata che si disputa nel fine settimana, al termine della quale avremo tutti i verdetti definitivi su questa esaltante stagione. A dire il vero ne mancano soltanto due – la terza retrocessione e il secondo posto che porta direttamente in Champions League – e si deciderà domani; oggi ci sono due anticipi, entrambi alle ore 18:00 e che sono Bologna-Juventus e Atalanta-Chievo.

Entrati nella storia con il sesto scudetto consecutivo, i bianconeri saranno al DallAra in formazione realisticamente rimaneggiata: tra una settimana esatta scenderanno in campo a Cardiff per la finale di Champions League, che potrebbe significare Triplete e una stagione leggendaria. Archiviata la terza doppietta interna di fila, Massimiliano Allegri adesso può esclusivamente concentrarsi sullappuntamento con la storia europea: certo proverà a onorare limpegno del DallAra, contro un Bologna già salvo e che vorrà comunque congedarsi dal suo pubblico con un bel risultato, ma lunico traguardo rimasto in campionato è platonico e riguarda il raggiungimento di quota 91 punti, ovvero gli stessi dello scorso anno e che farebbero arrivare la Juventus a quota 90 per la terza volta nelle ultime quattro stagioni.

Poco interessante dal punto di vista della classifica anche laltro anticipo, ma attenzione: lAtalanta ha tutto linteresse nel salutare alla grande il suo pubblico che è tornato a festeggiare una straordinaria qualificazione in Europa League, e soprattutto per la Dea cè ancora la grande possibilità di chiudere al quarto posto. In termini di ingresso nella fase a gironi della coppa cambierebbe poco, ma si tratterebbe del record assoluto in un campionato di Serie A; per questo Gian Piero Gasperini ci tiene, ovviamente però bisogna tenere conto dellavversario e in questo caso il Chievo potrebbe fare brutti scherzi, perchè già settimana scorsa ha fatto sudare freddo una Roma che andava a caccia del secondo posto.

Insomma: le due partite non portano con sè grandi temi dal punto di vista della classifica, ma potrebbero rivelarsi davvero interessanti e ricche di gol, come spesso accade a fine stagione quando si affrontano squadre che hanno ormai archiviato i loro obiettivi (che sia in maniera positiva o negativa) e dunque possono scendere in campo libere da pressioni legate alla necessità di fare il risultato a tutti i costi.

Sabato 27 maggio

FINALE Bologna-Juventus 1-2 – 51′ Taider (B), 70′ Dybala (J), 94′ Kean (J)

FINALE Atalanta-Chievo 1-0 – 52′ Gomez (A)

JUVENTUS* 91
Roma 84
Napoli 83
Atalanta 72
Lazio 70
Milan 63
Inter, Fiorentina 59
Torino 50
Sampdoria 48
Sassuolo 46
Udinese 45
Cagliari 44
Chievo 43
Bologna 41
Genoa 36
Empoli 32
Crotone 31
Palermo** 23
Pescara** 17

* campione dItalia
** retrocesse in Serie B

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori