DIRETTA / Fano Forlì (risultato finale 2-0) info streaming video e Sportube: I granata restano in Lega Pro!

- Silvana Palazzo

Diretta Fano Forlì: streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il ritorno del playout di Lega Pro (girone B)

Taino_Zullo_Fano_lapresse_2017
Diretta Fano Arzignano (LaPresse)

Allo Stadio Raffaele Mancini il Fano legittima il quart’ultimo posto nel girone B superando il Forlì per 2 a 0 ed ottenendo la salvezza che vale la permanenza in Lega Pro. I padroni di casa prendono in mano l’andamento del match già dai primi minuti dell’inconttro fino a portarsi in vantaggio al 22′ con il colpo di testa di Ferrani, sfruttando il corner battuto da Filippini ed un’incertezza del portiere avversario. Ad inizio ripresa poi le aquile trovano la rete del raddoppio al 54′ con Filippini e sfiorano il tris al 77′ quando il tiro di Fioretti coglie il palo. I galletti biancorossi, rimasti persino in dieci uomini dal 70′ a causa dell’espulsione di Ponsat, non sono stati in grado di farsi valere e retrocedono dunque in Serie D. (Alessandro Rinoldi)

Manca ormai una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Fano e Forlì ed il risultato è sempre di 2 a 0. Dopo aver segnato la rete del raddoppio, la gara si mette ulteriormente in discesa per i padroni di casa dal 70′ a causa dell’espulsione tra gli ospiti di Ponsat, reo di un brutto fallo su Germinale. Inoltre, i granata mancano persino la terza marcatura per un soffio al 77′ con Fioretti, quando il giocatore manda la sfera contro il palo.

Giunti al cinquantacinquesimo minuto dell’incontro tra Fano e Forlì, il punteggio è ora di 2 a 0. La formazione allenata da mister Cuttone conferma anche ad inizio ripresa quanto fatto vedere nella frazione precedente ed infatti realizzano la rete del raddoppio al 54′ grazie a Filippini, bravo a sfruttare un lancio lungo dei suoi compagni.

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Fano e Forlì sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Le aquile si portano in vantaggio al 22′ con la rete di Ferrani sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Filippini per poi gestire abbastanza agevolmente la situazione, sfiorando addirittura il raddoppio con Fioretti e protestando pure per un doppio episodio dubbio avvenuto in area avversaria e non ravvisato dall’arbitro Maggioni.

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Fano e Forlì è di 1 a 0. Con il passare dei minuti la formazione di casa prende in mano le redini del match collezionando almeno un paio di occasioni prima di sbloccare la situazione portandosi in vantaggio al 22′ con Ferrani, un colpo di testa su un errore del portiere avversario da corner battuto da Filippini. Lo stesso Filippini sfiora il raddoppio al 26′ con una deviazione aerea fuori misura.

Al Mancini la partita tra Fano e Forlì è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa cercano di colpire immediatamente al 2′ con Fioretti, il cui tiro termina tuttavia fuori dallo specchio della porta così come quello di Ponsat per gli ospiti al 7′, sfruttando un cross di un compagno.

Fano-Forlì deciderà quale delle due squadre del girone B di Lega Pro retrocederà. Le statistiche ci dicono che il Fano è in un ottimo periodo: contando anche la partita di andata di questo playout i marchigiani sono imbattuti da cinque gare, nelle quali hanno raccolto due vittorie (le ultime due partite di campionato) e tre pareggi. Lultima sconfitta risale al 9 aprile (contro il Pordenone), che è anche lultima caduta casalinga (quella precedente era del 25 febbraio). Il rendimento del Fano al Mancini parla di 20 punti, ma questa è una squadra che ha saputo fare un punto a partita anche in trasferta; il problema risiede nei gol segnati che sono stati appena 28, 18 però nel solo girone di ritorno (8 nelle ultime 7 partite). Il Forlì da trasferta non ha fatto malissimo: 18 punti frutto soprattutto di 9 pareggi, questo se vogliamo è un dato negativo per oggi visto che servirà vincere. I romagnoli fuori casa hanno subito meno gol (25 contro 30) ma ne hanno segnati praticamente la metà (11 contro 21); la loro ultima vittoria esterna è recente (30 aprile a Reggio Emilia) ma è anche lunica, in termini assoluti, nelle ultime 11 gare della regular season, nelle quali sono arrivati cinque pareggi e altrettante sconfitte. (agg. di Claudio Franceschini) 

Sicuramente sarà interessante andare a vedere come andrà a finire la gara Fano-Forlì che mette di fronte due squadre pronte a uscire dai playout di Lega Pro con un risultato incoraggiante. Tra i padroni di casa sarà importante valutare con attenzione le prestazione dei bomber di entrambe le compagini che scenderanno in campo. Tra i padroni di casa c’è sicuramente grande aspettativa per Fioretti e Germinale che entrambi con cinque reti sono i migliori in questo momento. Dall’altra parte invece attenzione a Bardelloni che ha siglato otto reti nella regular season. Staremo a vedere chi riuscirà a trovare maggiore concentrazione e se qualcuno troverà la via del gol con facilità più degli altri. Di sicuro Fioretti, Germinale e Bardelloni sono calciatori di ottima tecnica anche se non sempre hanno mantenuto le aspettative di inizio stagione. (agg. di Matteo Fantozzi)

E Forlì ripartono dal pareggio dellandata che lascia tutto aperto in questa sfida di playout; si tratta di due squadre che nel corso della stagione si sono incrociate in ben quattro occasioni, perchè oltre alla sfida della scorsa settimana hanno ovviamente giocato le due partite di stagione regolare (nel girone B) ma a metà agosto erano già luna di fronte allaltra per la fase a gironi della Coppa Italia Lega Pro. Il bilancio sorride nettamente al Fano che, potendosi permettere di pareggiare per salvarsi, è dunque in chiaro vantaggio: nella sfida di coppa i marchigiani avevano espugnato il Morgagni con i gol di Riccardo Cocuzza e Alessandro Bellemo, per poi ripetersi in casa quasi tre mesi più tardi, questa volta un 1-0 firmato da Luciano Gualdi. In casa del Forlì le cose sono andate diversamente ma comunque il Fano ne è sempre uscito imbattuto: 0-0 nella sfida del 26 marzo per la trentunesima giornata del campionato, il che ci dice che il gol realizzato da Isnik Alimi ha spezzato un digiuno del Forlì che durava da 302 minuti nelle partite contro il Fano, che conduce con 4 reti segnate contro, appunto, solo una subita. Gualdi invece ha già punito due volte i romagnoli, avendo segnato anche la scorsa settimana per pareggiare il risultato e mettere lAlma Juventus nelle condizioni favorevoli per superare lostacolo e rimanere in Lega Pro anche nella prossima stagione. (agg. di Claudio Franceschini) 

Fano-Forlì riparte dal risultato di 1-1 ottenuto dalle due squadre nella gara dandata. Per decidere chi eviterà lonta della retrocessione, ci sarà bisogno di altri 90 di fuoco. Al momento il playout di Lega Pro del girone B pende in favore del Fano, ma il difensore del Forlì Diego Conson non ci sta. Ecco le parole rilasciate dal giocatore a Il Corriere di Romagna: Mi aspetto che il Fano possa ripetere la partita del Morgagni anche se giocherà di fronte al pubblico amico, quindi attenzione a non scoprirsi troppo. Noi invece dovremo essere tosti fin dall’avvio perché ci attendono 90′ senza respiro da giocare all’arma bianca e con il coltello fra i denti, dovremo essere anche maggiormente precisi sulle palle inattive nostro tallone d’Achille di questo campionato”. (agg. Giuliani Federico)

Verrà diretta dell’arbitro Lorenzo Maggioni della sezione Aia di Lecco con l’aiuto dei guardalinee Michele Lombardi di Brescia e Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni; Nicolò Cipriani di Empoli sarà, invece, il quarto uomo. La partita si disputa alle 16.30 di oggi pomeriggio, domenica 28 maggio, per il ritorno dei playout nel girone B di Lega Pro 2016/2017.

Chi tra marchigiani e romagnoli resterà tra i professionisti? Lo sapremo al termine di quest’ultimo appuntamento stagionale: decisivo sarà, infatti, questo spareggio per la permanenza in Lega Pro. Fano e Forlì hanno chiuso il campionato rispettivamente al quartultimo e terzultimo posto, quindi devono passare dai playout per conquistare la salvezza. 

Solo due punti in classifica hanno diviso Fano e Forlì al termine del campionato. Il primo atto dei playout è finito in parità: all’andata, infatti, alla rete di Alimi ha replicato Gualdi. Gli scenari sono, dunque, aperti, ma il Fano parte favorito, avendo a disposizione due risultati utili su tre per salvarsi e il vantaggio maturato in campionato.

Il gol fuori casa nel match dell’andata permette ai marchigiani di apprestarsi all’appuntamento con maggiore serenità, ma anche con la consapevolezza di non poter mandare alle ortiche una permanenza che è stata ipotecata. Il Forlì potrebbe ribaltare la situazione con una vittoria, ma servirà una grande prestazione per garantirsi la permanenza tra i professionisti.

Per quanto riguarda, invece, le probabili formazioni di Fano e Forlì, non dovrebbero esserci importanti novità rispetto agli schieramenti scelti per il match d’andata. Si tratta di una partita fondamentale per il futuro delle due squadre, perché si decide il loro destino, quindi i due allenatori si affideranno agli uomini da cui sentono di poter avere maggiori garanzie. Buone notizie sono arrivate anche dal Giudice Sportivo: nessuno squalificato per le due squadre, quindi non ci saranno esclusioni obbligate per l’importantissimo match di oggi pomeriggio.

Le quote offerte dall’agenzia di scommesse sportive Snai sull’esito della partita Fano-Forlì testimonia conferma che i padroni di casa partono favoriti rispetto agli ospiti. La vittoria della squadra marchigiana, infatti, è quotata 2,30, mentre per il segno X si sale a 3,15, ma è un risultato per il quale è offerto di più rispetto al colpaccio del Forlì. Il segno 2 è quotato infatti 3,00. Le differenze non sono importanti, a conferma del fatto che potrebbe davvero accadere di tutto. Il risultato meno probabile è il pareggio, del resto il Forlì è chiamato a vincere per conquistare la salvezza.

La partita Fano Forlì, come tutte quelle di Lega Pro, non verrà trasmessa in diretta tv, quindi chi vuole seguirla può usufruire del servizio offerto dal portale Sportube.tv, che mette a disposizione la diretta streaming video sul suo sito. Da questa stagione, però, per accedere alle immagini è richiesto il pagamento di una quota in abbonamento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori