NICKY HAYDEN / Funerale in diretta streaming video su Facebook

- Michela Colombo

Nicky Hayden:le ultime notizie sul pilota americano morto lo scorso 22 maggio in seguito a un incidente mentre era in bicicletta. Funerali del Kentucky Kid fissati per lunedi 29.

nicky_hayden_superbike_2017_lapresse.JPG
Nicky Hayden (LaPresse)

I funerali di Nicky Hayden sono cominciati: sarà grande commozione nel Kentucky a Owensboro, la città natale del pilota americano che pochi giorni fa è morto a seguito delle gravissime ferite riportate in un incidente mentre pedalava per le strade del riminese. La vicenda del motociclista, campione del Mondo MotoGp nel 2006, ha toccato i cuori di tanti: Hayden era un personaggio noto anche a chi non seguiva assiduamente il mondo delle due ruote e allinterno del paddock era conosciuto come una persona solare e disponibile con tutti. La sua scomparsa è avvenuta dopo cinque giorni di coma: trasportato allospedale Bufalini di Cesena, è stato operato con urgenza e preso in cura dal reparto di neurochirurgia, ma purtroppo per lui cè stato poco da fare perchè ledema cerebrale era troppo diffuso (unito alle fratture multiple alladdome). La pagina Facebook ufficiale di Nicky Hayden trasmette in diretta streaming video i funerali del pilota americano: un ricordo doveroso a un grande personaggio che purtroppo ci ha lasciati prematuramente. (agg. di Claudio Franceschini)

Verranno celebrati oggi alle ore 18 secondo il fuso italiano i funerali di Nicky Hayden, il pilota della Superbike morto il 22 maggio scorso per un incidente occorso mentre era in biciletta: i funerali come è stato annunciato già da tempo sono stati organizzato a Owensboro città natale del Kentucky Kid e  la cerimonia potrà essere seguita anche in diretta video streaming tramite il profilo facevo dello stesso pilota americano. Come già annunciato anche la Superbike, il campionato in cui militava Nicky Hayden con la sua Redbull Honda ha voluto ricordarlo osservando un minuto di selezione, oltre che con un tributo anche sul podio finale delle due gare dove i vincitori hanno indossato una maglia nera in segno di lutto con il numero del pilota americano. Il momento è stato senza dubbio molto toccante a Donington (clicca qui per vedere la clip su Twitter), ove la Sbk faceva tappa lo scorso weekend: sulla pista è stata schierata in griglia di partenza la moto di Hayden dietro a un grande striscione con la sua foto e il suo numero il 69,  in cerchio raccolti tutto lo staff della scuderia del Kentucky Kid. 

Come annunciato non è mancato il ricordo di Nicky Hayden anche a Donington dove di sta concludendo il weekend dedicato al Gp di Gran Bretagna 2017 della Superbike, il campionato dove il pilota americano correva con al Redbull Honda, dopo i grandi fasti della Motogp, di cui è diventato campione del mondo nel 2006. Dopo il minuto di silenzio osservato da tutti i piloti delle categoria della Sbk impegnate oggi sulla pista britannica, le bandiere e il numero di Hayden portato da tutti sulle proprie moto, è giunta anche la dedica speciale della vittoria di gara 2 da parte del campione del mondo in carica Jonathan Rea, grande avversario del Kentucky Kid. Lo stesso pilota della Kawasaki sul podio ha infatti dichiarato: Voglio dedicare questa vittoria a Nicky Hayden. E stata una settimana difficile per me e per tutti i piloti, per tutto il mondo dei motori e non solo. Questa è per lui. (agg Michela Colombo)

Sono stati programmati per il prossimo lunedì i funerali di Nicky Hayden, il pilota della Superbike morto lo scorso 22 maggio, e il ricordo del Kentucky Kid è sempre molto forte. Come era noto la famiglia del pilota americano aveva deciso di acconsentire allespianto e alla donazione degli organi di Nicky Hayden raffermando così di voler rispettare la volontà dello stesso centauro, ma la famiglia Hayden non si è fermata qua. Proprio in questi giorni è stata ufficializzata la creazione di  un fondo titolato proprio al Kentucky kid ovvero il Nicky Hayden Memorial Fund un istituzione in collaborazione con la Green River Area Community Foundation che ha ho scopo di aiutare  i bambini in difficoltà della comunità locale di Owensboro, città natale del pilota della Superbike e campione del Mondo della MotoGP 2006. un grande gesto da parte della famiglia del Kentucky Kid, la cui memoria verrà onorata anche oggi in pista a Donington dai suoi compagni e avversari. 

Proprio ieri nel primo pomeriggio la famiglia di Nicky Hayden, il pilota della Superbike morto solo pochi giorni fa in seguito ai traumi riportati in un terribile incidente occorsogli nelle strade del ravennate mentre era in bicicletta, ha annunciato data, luogo e ora del funerale del Kentucky Kid. La salma del pilota americano già rimpatriata negli Stati Uniti nei giorni scorsi, verrà onorato in forma solenne il prossimo lunedì 29 maggio nella St Stephan Cathedral Church di Owensboro, con rito cattolico nella città dove è nato Nicky Hayden alle ore 12 locali. Contrariamente a quanto affermato nei giorni scorsi, appena dopo la morte di Hayden avvenuta nel reparto di rianimazione dellOspedale Bufalini di Cesena, sarà allestita anche la camera ardente, sempre a Owensoboro dalle ore 12 alle ore 20 locali di domenica. Lultima possibilità quindi per salutare il campione del mondo della Motogp e protagonista della Superbike, la cui morte ha senza dubbio lasciato un segno importante. 

Il mondo della Superbike  ha voluto ricordare ancora una volta uno dei suo grandi protagonisti, Nicky Hayden, morto settimana scorsa, approfittano della sesta tappa del mondiale in corso a Donington, sede del Gp di Gran Bretagna. Oltre al minuto di silenzio osservato da tutti prima delle gare nelle varie categorie delle derivate di serie impegnate questo weekend sono stati tanti i piloti che con adesivi e bandiere applicate alla propria moto hanno voluto rendere omaggio alla memoria di Kentucky Kid. Proprio al termine di gara 1 sella Superbike, vinta dal padrone di casa Tom Sykes, i tre piloti presenti hanno voluto inoltre indossare alla premiazione finale una maglietta nera con il numero 69 quello di Nicky Hayden, in suo onore. Anche questo pomeriggio dove è attesa gara 2 si osserverà un nuovo minuto di silenzio. Mentre ai box Red bull Honda, scuderia del Kentucky Kid vi sarà pronta la moto del pilota americano, preparata di tutto punto, come se dovesse ancora una volta scendere in pista. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori