DIRETTA/ Trieste-Fortitudo Bologna (risultato finale 85-75) info streaming video e tv: game over! (basket A2)

- Claudio Franceschini

Diretta Trieste Fortitudo Bologna: info streaming video e tv, risultato live della partita che si gioca al PalaRubini, valida come gara-1 della semifinale playoff di basket A2

AlmaTrieste_basket_lapresse_2017
Video Trieste Casale Monferrato (LaPresse)

Tempo scaduto al PalaRubini, l’Alma Trieste si aggiudica gara-1 della semifinale playoff di Basket A2 battendo la Fortitudo Bologna per 85 a 75. L’ultimo periodo viene inaugurato da Da Ros che porta i padroni di casa a +9, gli ospiti reagiscono con Knox e Legion che contribuiscono a non far andare in fuga gli avversari, intanto il tempo passa e l’Alma continua a trovare il canestro mantenendo la Fortitudo a distanza di sicurezza. Inutili i tentativi di rimonta da parte del quintetto di Boniciolli, un travolgente Parks con la collaborazione di Green mette in cassaforte il successo, ospiti che avranno comunque modo di rifarsi già in gara-2. Sul successo dell’Alma c’è sicuramente la firma di Parks, autore di ben 26 punti oltre ad aver totalizzato 12 rimbalzi e 3 assist, bene anche Da Ros e Green che sono andati in doppia cifra; per la Fortitudo non sono bastati i 22 punti di Mancinelli e i 13 rimbalzi presi da Knox. (agg. di Stefano Belli)

Al termine del terzo quarto il punteggio di Alma Trieste-Fortitudo Bologna, match valido per gara-1 della semifinale playoff di Basket A2, vede i padroni di casa avanti 63 a 56 e che negli ultimi dieci minuti di gioco dovranno gestire i 7 punti di vantaggio per aggiudicarsi l’incontro. L’intervallo sembra aver giovato ai giocatori di Dalmasson che tornano in campo e mettono la freccia, Cavaliero con una tripletta e Parks ribaltano il punteggio e consentono ai padroni di casa di tornare in vantaggio, il coach ospite Boniciolli deve chiedere i time-out, i suoi giocatori sembrano essersi rilassati fin troppo convinti di avere già il successo in tasca e hanno consentito agli avversari di annullare uno svantaggio di oltre 10 punti, ora sono gli ospiti a dover inseguire. Alla ripresa del gioco l’inerzia del match non cambia e i padroni di casa incremento il vantaggio arrivando a +7, dopodiché la Fortitudo si scuote e grazie al solito Mancinelli e a Candi il Bologna si riporta a -1, ci pensa Da Ros a ridare un po’ di tranquillità ai triestini che continuano a fare l’elastico, il solito Parks e Cittadini consentono all’Alma di allungare nuovamente. (agg. di Stefano Belli)

Intervallo al PalaRubini dove si è appena concluso il secondo quarto di Alma Trieste-Fortitudo Bologna, partita valida per gara-1 della semifinale playoff di Basket A2, al momento il punteggio vede il quintetto di Boniciolli sempre avanti per 42 a 39. Alla ripresa del gioco i padroni di casa devono annullare uno svantaggio di 10 punti, Javonte e Parks provano ad accorciare le distanze e a riportare il quartetto di Dalmasson in partita. Intanto a suon di triple Cinciarini e Baldasso incrementano rapidamente lo score per le rispettive squadre, con l’incredibile autocanestro di Lollo che poi saprà farsi perdonare con un tiro dalla distanza che riporta Trieste a -6 sul Bologna, gap che rimane invariato dopo il botta e risposta tra Legion e Da Ros ma che Pecile quasi azzera con un paio di tiri liberi e una gran giocata personale. Mancinelli potrebbe riportare gli ospiti a +4 ma sbaglia una delle due conclusioni dalla lunetta, nonostante la pressione dei triestini il quintetto bolognese riesce comunque a conservare un piccolo vantaggio al suono della sirena. (agg. di Stefano Belli)

Al PalaRubini è cominciata gara-1 della semifinale playoff di Serie A2 tra Alma Trieste e Fortitudo Bologna, alla fine del primo quarto il punteggio vede la formazione di Boniciolli avanti 23 a 13. Partono forte i padroni di casa trascinati da Parks e dalla tripla di Cavaliero, gli ospiti invece impiegano qualche minuto a carburare e una volta a regime mettono la freccia con Cinciarini che effettua il sorpasso e costringe Dalmasson a chiedere il time-out per i suoi. Il quintetto triestino prova a reagire ma la Fortitudo rimane a +4 grazie ai tiri vincenti di Ruzzier e ancora Cinciarini per poi allungare in chiusura di periodo con la schiacciata di Knox e soprattutto la tripla di Candi che porta il vantaggio in doppia cifra, Alma Trieste che sta pagando la percentuale bassa di realizzazione. (agg. di Stefano Belli)

Al PalaRubini è arrivato il momento di Trieste-Fortitudo Bologna: siamo pronti a vivere gara-1 della semifinale playoff, e ci aspettiamo equilibrio e magari una chiusura della serie in cinque partite (il che significherebbe tornare in Friuli). La Fortitudo ha fatto il grande colpo eliminando Treviso per il secondo anno consecutivo, ma adesso ha bisogno di fare i passi in più per arrivare alla promozione in Serie A. Lo scorso anno Bologna, giunta settima nel girone Est, aveva fatto fuori Agropoli e Agrigento perdendo una sola partita, dopo la vittoria sulla De Longhi (ancora per 3-1) si era scontrata con la Leonessa Brescia che, anche grazie allinnesto in corsa di David Moss, si era aggiudicata la serie per 3-2 ed era stata promossa. Trieste, sesta nel girone Est, non aveva superato il primo turno: sconfitta per 2-3 da Tortona, lAlma aveva salutato subito la post season. Oggi però ha la grande occasione di riprovarci, dopo aver vendicato quella serie di primo turno: Eugenio Dalmasson ha costruito un grande gruppo e ora si scontra con un allenatore esperto come Matteo Boniciolli, che può contare anche sul peso della piazza e un PalaDozza che sarà certamente luomo in più. Quello di stasera è soltanto il primo episodio della serie, e noi non vediamo lora di sapere come andrà a finire: per questo ci mettiamo comodi e diamo la parola al campo, dove Trieste e Fortitudo Bologna stanno per iniziare a giocare. (agg. di Claudio Franceschini)

Una bella notizia per Trieste che sfida questa sera la Fortitudo Bologna: salvo complicazioni si dovrebbe rivedere in campo per ga-1 Javonte Green, che nel corso della seconda sfida dei quarti contro Tortona aveva subito una distorsione alla caviglia. Un giocatore fondamentale per Eugenio Dalmasson: la sua ultima partita intera di playoff, gara-1 a Tortona, laveva chiusa con 14 punti e 8 rimbalzi, tirando 6/9 dal campo e ottenendo 23 di valutazione. Il ventitreenne americano può giocare indifferentemente come guardia o ala; esterno dinamico che in questi playoff ha medie da 12,7 punti (con il 64% da 2 punti) e 2,7 rimbalzi, ma anche 1,87 recuperi che ne fanno un fattore anche in difesa. In regular season ha invece tenuto 16 punti per gara catturando 4,1 rimbalzi; finora numeri in calo, ma incide anche linfortunio perchè nella seconda partita contro Tortona Green aveva giocato appena 12 minuyti, mettendo a referto 6 punti e catturando 2 rimbalzi. Il suo rientro rappresenta unarma in più per Dalmasson, che potrà sgravare Da Ros e lo stesso Cinciarini di troppi compiti offensivi. Vedremo quali saranno le contromosse di Matteo Boniciolli alla presenza in campo del numero 5 dellAlma, che ha timbrato 14,5 punti di media nelle due partite giocate in stagione regolare contro Bologna. (agg. di Claudio Franceschini)

Trieste-Fortitudo Bologna, come già detto, sarà anche la sfida tra i due nuovi arrivati: Daniele Cavaliero e Daniele Cinciarini hanno raggiunto rispettivamente Alma e Kontatto per aumentare le possibilità di promozione. Gli innesti hanno dimostrato di funzionare eccome: Cavaliero, che era capitano a Varese, ha subito messo in campo la sua grande esperienza e nelle 9 partite di playoff viaggia in doppia cifra con percentuali paradisiache dallarco (53%). Già in due occasioni ha scollinato oltre quota 20 punti: in gara-5 contro Treviglio (23) e in gara-4 contro Tortona (21), ovvero le partite che, vinte, hanno permesso a Trieste di superare il turno. Nella serie dei quarti di finale Cavaliero ha tenuto una media di 11,75 punti, ma ha anche contribuito con 3 rimbalzi e 3 assist. Cinciarini sta viaggiando a 10,4 punti con il 48% da 2 punti e il 33% da 3; nella serie inaugurale contro Agrigento ha avuto 10,75 punti mentre contro Treviso ha segnato esattamente 10 punti a partita, per tre volte ha messo a referto 13 punti (il suo massimo in maglia Fortitudo) e nella sfida decisiva contro la De Longhi ha tirato 4/7 dal campo (2/2 nelle triple) catturando 3 rimbalzi e smazzando 2 assist. Il punto a favore dei due nuovi innesti per il momento è quello di essersi calati immediatamente nella nuova realtà, senza pretendere minuti e possessi ma mettendosi al servizio dei compagni e del coach, uno dei motivi per cui sia Trieste che Bologna stanno beneficiando tantissimo delle firme di Cavaliero e Cinciarini (che probabilmente nella prossima stagione potremmo rivedere al piano di sopra). (agg. di Claudio Franceschini)

Tra Trieste e Fortitudo Bologna sono oviamente due i precedenti giocati in stagione, e che fanno riferimenti alla regular season del girone Est. Al PalaRubini si era imposta lAlma, che qui ha sempre vinto se non allesordio contro Treviso: una partita a basso punteggio quella del 5 febbraio, risolta sostanzialmente nei quarti centrali (parziale 35-25)e chiusa per 69-64 da Trieste in virtù dei 12 punti e 10 rimbalzi di Jordan Parks, coadiuvato da Andrea Pecile che era stato il miglior realizzatore dei suoi (15 punti) pur tirando 3/7 dal campo (14 a testa per Javonte Green e Matteo Da Ros). Per Bologna cerano stati i 15 punti conditi da 8 rimbalzi per Justin Knox, male gli altri visto che Alex Legion (13 e 9 rimbalzi) aveva tirato con un pessimo 1/9 da 3 punti e nessun altro giocatore era riuscito ad andare in doppia cifra. Al PalaDozza invece si era giocata la partita di andata: altro punteggio basso e vittoria per 66-54 da parte di Bologna, che dopo il -5 del primo quarto aveva vinto i tre periodi successivi facendo il vuoto, con Matteo Montano miglior realizzatore (14 punti) e autore di una prova da 3/5 dal campo, a dargli una mano Davide Raucci (13 e 9 rimbalzi), Leonardo Candi (11 e 5 assist, anche con 5 palle perse) mentre per lAlma il migliore era stato per distacco Javonte Green (15, 6 rimbalzi e 7 recuperi), unico giocatore dei friulani in doppia cifra sia come punti che come valutazione (il secondo alle sue spalle era stato Matteo Da Ros, 8 punti – ma tirando 3/9 – e 5 rimbalzi). (agg. di Claudio Franceschini)

Si gioca alle ore 20:30 di lunedì 29 maggio: siamo arrivati a gara-1 della semifinale playoff di basket A2 2016-2017. Una serie da giocare al meglio delle cinque partite, dunque chi ne vincerà tre andrà in finale a sfidare la vincente di Virtus Bologna-Ravenna.

Naturalmente sotto le due torri si sogna già un derby che assegni la promozione in Serie A, ma la Fortitudo di Matteo Boniciolli dovrà stare molto attenta allavversaria: Trieste infatti ha disputato una stagione regolare straordinaria e, per inciso, ha chiuso davanti alla stessa Bologna, con 21-9 come record (lo stesso di Treviso e Virtus, ma con il terzo posto per le sfide dirette) laddove la Kontatto ha avuto un 18-12 terminando in quinta posizione.

Una Trieste, quella di Eugenio Dalmasson, che si è rivelata come una delle realtà più solide in questo lungo e articolato campionato: partita male (due sconfitte di cui una casalinga), ha saputo riprendere le fila del discorso e da lì in avanti non ha più sbagliato un colpo in casa, chiudendo con un sensazionale 14-1 (sublimato dal +49 a Imola nellultima giornata) che si è allungato a 19-1 nei playoff, visto che sia contro Treviglio che contro Tortona lAlma non ha mai perso al PalaRubini.

In più va considerato larrivo in corsa di Daniele Cavaliero, tornato nella sua città (sua almeno come crescita cestistica) e capace, nelle 9 partite giocate in post season, di tenere 10,2 punti e 3,1 assist tirando con il 53% dal perimetro. Unaddizione importante tanto quella che la Fortitudo ha messo sul piatto con Daniele Cinciarini, lui pure arrivato dal piano di sopra (uno da Varese, laltro da Caserta); la Kontatto ha avuto qualche problema di troppo in regular season ma poi ha saputo, per il secondo anno consecutivo, eliminare la capolista del girone Ovest – la De Longhi Treviso – questa volta vincendo due partite al PalaVerde (con anche una sconfitta interna).

In precedenza Bologna aveva superato la Moncada Agrigento; la squadra di Boniciolli ha giocato fino a qui una partita in meno rispetto a Trieste, ma potrebbe contare ben poco nelleconomia della serie. Va anche detto che la Kontatto ha vinto tre volte fuori casa in questi playoff; Trieste invece lo ha fatto in una sola occasione, ovvero gara-1 dei quarti contro Tortona, per contro però la formazione di Dalmasson è come detto imbattuta in casa, e al PalaRubini ha una straordinaria serie di 19 vittorie consecutive.

Potrebbe essere proprio questo uno dei fattori principali della semifinale: la forza dellAlma tra le mura amiche contro la capacità della Fortitudo di andare a prendersi vittorie anche su campi molto difficili. Staremo a vedere quello che succederà: non ci stupiremmo in ogni caso se la serie di playoff dovesse arrivare fino a gara-5, sarebbe senza ombra di dubbio il modo migliore da parte di queste due squadre di onorare lappuntamento. Peccato solo che una dovrà abbandonare la stagione e i sogni di promozione in Serie A in anticipo.

Non è prevista una diretta tv per gara-1 di Trieste-Fortitudo Bologna; questo significa che la partita del PalaRubini non potrà essere seguita nemmeno in diretta streaming video. Tuttavia per tutte le informazioni utili sul match e sui giocatori che scenderanno in campo – ad esempio il tabellino play-by-play e le statistiche – potrete consultare il sito www.legapallacanestro.com, così come le pagine ufficiali che le due società mettono a disposizione su Twitter, rispettivamente @PallTrieste2004 e @F103Official.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori