Diretta/ Pordenone Cosenza (risultato finale 1-0) info streaming video e Sportube: la decide Semenzato

- Stefano Belli

Diretta Pordenone-Cosenza: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di playoff Lega Pro è in programma mercoledì 31 maggio 2017

gianvito_misuraca_pordenone_legapro_lapresse_2017
Pagelle Pordenone Frosinone, LaPresse - repertorio

La gara Pordenone-Cosenza è terminata col risultato di 1-0 grazie a una rete di Semenzato al minuto novantasette. Sono stati infatti ben sette i minuti di recupero commissionati dal direttore di gara che ha fatto continuare a lungo per le tante interruzioni avvenute nella ripresa. Alla fine il risultato è arrivato in una maniera un po’ rocambolesca all’ultimo istante con i neroverdi che però ampiamente meritano il risultato e riescono a giocare con grande ritmo per tutta la partita. Dal canto loro gli ospiti tengono il campo bene, ma sono costretti a subire la fisicità e la determinazione del Pordenone che ha in Richard Arma il terminale offensivo pronto a punire. L’attaccante però ha sbagliato diversi gol dando comunque un contributo importante per tutto l’arco della partita. Abbiamo assistito a una serata di calcio di alto livello tra due squadre sicuramente molto preparate. (agg. di Matteo Fantozzi) 

La gara Pordenone-Cosenza è ancora sullo zero a zero arrivati al minuto sessantacinque di gioco. Questo match dei playoff di Lega Pro sta regalando sicuramente grandi emozioni anche se nessuno sta riuscendo a segnare. Il Pordenone cerca di diventare più offensivo con l’ingresso di Padovan al posto di Misuraca. Un attaccante entra in campo infatti al posto di un centrocampista offensivo ma comunque meno portato all’attacco. Dall’altra parte invece Letizia ha preso il posto di Mungo che non era al meglio. Sarà importante vedere in questa ultima parte di gare se arriveranno dei gol oppure se si terminerà a reti inviolate. Di certo però al momento stiamo assistendo a una gara con ottimo ritmo e con due squadre che hanno voglia di portare a casa il risultato. C’è da dire però che il Pordenone al momento meriterebbe qualcosa in più anche se è stato troppo sciupone davanti. (agg. di Matteo Fantozzi) 

La gara Pordenone-Cosenza è arrivata all’intervallo e il risultato è ancora fermo sullo zero a zero. I padroni di casa stanno giocando meglio e stanno dimostando di aver quantità e qualità. E’ scatenato Rachid Arma che ha però fallito un paio di occasioni veramente importanti con Perina che sta giocando ad alto livello. Staremo a vedere se nell’intervallo ci saranno delle sostituzioni da una parte e dall’altra oppure se i due allenatori decideranno di tornare in campo con gli stessi ventidue effettivi che avevano abbandonato il rettangolo verde di gioco alla fine della prima frazione di gioco. Il Cosenza da parte sua sta soffrendo la rapidità degli avversari e servirà tempo per trovare ritmo e anche magari quel gol che cambierebbe tutto. Sarà importante trovare stimoli, ma di sicuro una partita come questa li da già di suo. Mancano quarantacinque minuti e vedremo chi riuscirà a trovare la forza per vincere. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Siamo arrivati al venticinquesimo minuto della gara Pordenone-Cosenza e il risultato è di zero a zero. Le due compagini stanno giocando una gara ad alto livello con i padroni di casa che hanno sicuramente dato grande impostazione alla manovra. L’occasione migliore ce l’ha avuta Richard Arma al minuto numero venti con una giocata di grande spessore tecnico. E’ stato straordinario Blondett a dirgli di no con un grande recupero dimostrando di avere tecnica e grande fisicità. Poco prima Perina era stato bravissimo su un tiro da fuori di Cattaneo che era stato imbeccato da Semenzato. Sicuramente ci sarà ancora molto da vedere da qui alla fine della partita. Arma ancora pericoloso poi trova l’opposizione di Perina che ha reagito con una grande prodezza. Staremo a vedere cosa accadrà da qui alla fine della partita. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Andiamo a vedere quali potrebbero essere i protagonisti di Pordenone-Cosenza. Nel Pordenone vogliamo citare Paolo Marchi, che è un difensore centrale milanese di 26 anni; seconda stagione nei friulani, è cresciuto nellInter ma si è affermato nel Varese, che poi non ha creduto in lui mandandolo più volte in prestito negli anni della Serie B. In stagione Marchi ha giocato 18 partite complessive segnando 2 gol: uno di questi lo ha messo a segno nellultima partita del Pordenone, quella che – vinta contro la Giana Erminio – ha permesso di qualificarsi alla semifinale dei playoff. Il Cosenza sta invece avendo tanto da Domenico Mungo: un centrocampista che nel 4-4-1-1 disegnato da Stefano De Angelis gioca come trequartista alle spalle della punta. Per lui un campionato con 4 gol e 6 assist in 29 partite; soprattutto, la doppietta nel primo turno dei playoff con la quale il Cosenza ha eliminato la Paganese e poi lassist per Mendicino che ha timbrato la rete della qualificazione ai danni del Matera. Calciatore ancora giovane (24 anni), è cresciuto nel Parma ma ha girato tanto, lo scorso anno era in Lega Pro con la Pistoiese e aveva chiuso un bel campionato fatto di 7 gol in 32 partite. Il Cosenza conta anche su di lui per provare a prendersi, finalmente, lagognata promozione in Serie B. (agg. di Claudio Franceschini) 

Per individuare i bomber del match tra Pordenone e Cosenza attesa per questa sera dobbiamo necessariamente considerare anche i numeri registrati dalle due formazioni durante tutta questa stagione 2016-2017: nel tabellone finale dei play off infatti nessun giocatore delle due squadre è riuscito a firmare più di una sola rete a testa. In casa del Pordenone il titolo di capocannoniere va senza dubbio alla punta centrale albanese Rachid Arma che ha segnati in questa stagione 2016-2017 17 reti e 6 assist vincenti. Nella graduatoria neroverde spiccano poi i nomi di Berrettoni e Cattaneo autori rispettivamente di 11 e 8 reti a testa. Per quanto riguarda il Cosenza i due nomi da tenere docchio sono quelli di Giuseppe Stattella e Allan Baclet che hanno segnato finora rispettivamente per 12 e 11 gol a testa in questa stagione: dopo di loro segnaliamo per i bruzi anche lapporto del centrale Cristan Caccetta, che finora ha raccolto 6 gol per i rossoblu. (agg Michela Colombo) 

Riflettori puntati sulle statistiche di Pordenone-Cosenza, interessante andata dei quarti di finale di playoff validi per la Lega Pro. I padroni di casa, favoriti per il passaggio del turno, hanno superato il Bassano per 2-0 ai sedicesimi ed estromesso poi la Giana Erminio agli ottavi (ko per 1-2 all’andata e vittoria 3-1 al ritorno). Nel corso della regular season il Pordenone si è piazzato terzo nel gruppo B, con 66 punti all’attivo, 68 gol fatti e 42 subiti: 19 sono state le vittorie, 9 i pareggi e 10 i ko. Dall’altra parte il Cosenza è arrivato settimo nel girone C: 55 punti, 57 gol fatti e 46 subiti, 16 vittorie, 9 pareggi e 13 sconfitte. Il miglior marcatore del Pordenone è Rachid Arma, con 17 marcature in 36 incontri; il Cosenza risponde con la coppia AlanBaclet-Giuseppe Statella, entrambi a quota 11. (agg. Giuliani Federico) 

E’ interessante la sfida Pordenone-Cosenza valida per l’andata dei quarti di finale di Lega Pro nella quale si affrontano due compagini di ottimo livello. Tra le due compagini non ci sono precedenti e quindi questa gara è un vero e proprio inedito. Nelle ultime cinque partite le due compagini poi hanno avuto un percorso molto simile. Il Pordenone nelle ultime cinque gare ha raccolto sei punti con due vittorie e tre sconfitte. Dall’altra parte invece il Cosenza ha collezionato otto punti con una sola sconfitta a fronte poi di due pareggi e due vittorie. Staremo a vedere chi riuscirà a prevalere in un match che mette di fronte due compagini di buon livello alla ricerca di una semifinale che poi porterà all’ultima gara degli spareggi. Chi avrà la meglio? (agg. di Matteo Fantozzi) 

Dal signor Balice di Termoli, mercoledì 31 maggio 2017 alle ore 20.30, sarà il match d’andata che opporrà le due squadre nel programma dei quarti di finale dei play off di Lega Pro. Sfida tra due outsider, che si ritrovano ai quarti di finale grazie all’ottima gestione dei precedenti turni. Per il Pordenone allenato da Tedino c’è l’opportunità di ripetere il grande risultato di un anno fa, quando i Ramarri si ritrovarono a giocare la semifinale per la Serie B, poi perduta contro il Pisa. I neroverdi hanno mantenuto sempre le posizioni di alta classifica nel corso della regular season, senza riuscire però a insidiare il Venezia capolista.

Nei play off, dopo il convincente esordio con vittoria contro il Bassano Virtus, i friulani hanno dimostrato grande carattere ribaltando la situazione contro il Giana Erminio, che dopo la vittoria nel match d’andata e andando a segno nel girone di ritorno aveva fatto pensare di poter centrare il grande exploit. Il Pordenone si presenta all’appuntamento dei quarti di finale con un maggiore bagaglio d’esperienza rispetto a un Cosenza che da molto tempo non si giocava la Serie B così concretamente.

Dopo aver battuto la mina vagante Paganese nel primo turno, i silani hanno sorpreso estromettendo dai play off il Matera, che pure aveva dato la sensazione nel corso della stagione di poter competere anche per la Serie B diretta. Un successo fondamentale che ha permesso ai rossoblu di essere tra le migliori otto di questi spareggi, e sfruttando il fattore campo la ritorno potrebbero davvero ergersi a grande sorpresa di questi play off di Lega Pro. 

Le probabili formazioni dell’incontro: il Pordenone scenderà in campo con Tomei a difesa della porta, dietro a una linea difensiva a tre composta da Stefani, Marchi ed Ingegneri. Suciu e Misuraca copriranno la zona centrale di centrocampo, mentre De Agostini sarà l’esterno mancino sulla mediana e Semenzato si muoverà invece sulla fascia opposta. Il trequartista sarà Cattaneo, chiamato ad ispirare il tandem offensivo formato dal marocchino Arma e da Padova.

Il Cosenza risponderà con Perina portiere alle spalle di una difesa a quattro composta dalla fascia destra alla fascia sinistra da Corsi, Tedeschi, Blondett e D’Orazio. A quattro sarà anche la linea di centrocampo, che vedrà D’Anna schierato sulla fascia destra, Statella sulla fascia sinistra mentre i due centrali saranno Ranieri e Calamai. In avanti Mungo si muoverà come trequartista alle spalle dell’unica punta di ruolo, Ettore Mendicino.

Per il Pordenone di Tedino confermato il 3-4-1-2 visto nelle ultime due partite e che ha garantito efficacia alla manovra offensiva nella rimonta centrata contro il Giana Erminio. Il Cosenza di De Angelis risponderà con un 4-4-1-1 molto raccolto, con la formazione silana che ha stanato il Matera sia all’andata sia al ritorno, costringendo i lucani a rincorrere sempre il risultato e, conseguentemente, all’eliminazione dai play off.

Secondo le agenzie di scommesse il Pordenone risulta essere favorito in maniera abbastanza netta in questa partita d’andata. Vittoria interna dei Ramarri quotata 1.74 da Paddy Power, mentre Bwin moltiplica per 5.00 l’investimento sul successo calabrese in trasferta. L’eventuale pareggio viene invece quotato 3.75 da Bet 365. Pordenone-Cosenza, mercoledì 31 maggio 2017 alle ore 20.30, andrà in onda in diretta streaming video per tutti gli abbonati al sito sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori